.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
7 giugno 2011

Programma per il 17° incontro della Rete Bioregionale Italiana - 18 e 19 giugno 2011 a Ospitaletto di Marano (Modena)

Cura gratuita contro l’invecchiamento



Lo scrivente il ‘68 se l’è fatto tutto, e si è fatto pure il ‘69.. per non parlare degli anni successivi, in una sequenza che non ammette flessioni… Da Verona a Roma e da Roma a Calcata e da Calcata a Treia, e da Treia a… ‘68 dopo ‘68 eccoci giunti al 2011.

Si dice che l’anzianità sia caratterizzata da una incapacità di vivere le cose al momento, ci si impigrisce, si stenta ad osare, si ragiona in termini di idee acquisite, di abitudini consolidate, insomma si diventa un pò arteriosclerotici…

In caso di vacanze si scelgono posti comodi, ove si ci può andare facilmente, dove il cibo ed il servizio sono ottimi, i letti son caldi e morbidi, etc. Così si invecchia ancora di più ed alla fine ci si ritrova belli riposati nella tomba.

Macchè, macchè.. “memento audere semper” diceva il vate, e lui sì che fu trasgressivo, fino all’ultimo respiro… Ed allora manteniamoci giovani di spirito, teniamo alto il vessilo della gioventù indifferentemente che noi siamo bambini, giovinetti o vecchietti…

Cosa c’è di meglio con l’avvento del solstizio estivo di celebrarlo in collina, nell’ubertoso verde dell’Emilia? Magari parlando di cose serie, come l’ecologia profonda, l’alimentazione bioregionale, la spiritualità della natura? Tutte cose di cui vorremmo parlare -ed anche praticare- ma per cui non abbiamo avuto tempo, perchè troppo impegnati a guardare la televisione la sera, a imprecare contro il governo ladro alla mattina, a bestemmiare nel traffico caotico il pomeriggio.

Macchè, macchè, ci vuole uno stacco ed una scatto di reni… Prendiamo la nostra bella tenda impermeabile, quella canadese due posti che non usavamo più dal.. (?), armiamoci di coraggio, di chitarra o mandolino, di libri di poesie, di un bel binocolo per osservare gli uccelli… Insomma partiamo… e andiamo a campeggiare a Ospitaletto di Marano, da Marco e Valeria, ove si tiene il 17° incontro della Rete Bioregionale Italiana, il 18 e 19 giugno 2011.

L’incontro è gratuito, è necessario solo portare qualcosa da mangiare, possibilmente di preparato in casa da condividere. Si fa poi la corvè tutti insieme per pulire e riordinare.

Programma di massima:

La mattina del 18 giugno, che è sabato, alle 10.00 ci si incontra in casa per le sistemazioni ed i convenevoli… Per chi lo desidera è prevista una passeggiatina attorno al luogo per familiarizzarsi e raccogliere qualche erba spontanea per l’insalata. Preparazione collettiva del pranzo, si mangia verso le 13.00. Il pomeriggio inizio dello sharing, alle 15.30 sino alle 18.00 circa. Poi break tea e passeggiatina nell’orto o lavoretti in casa e preparazione cena. Alle 20.00 si mangia convivialmente, seguono divertimenti poetici e musicali. La notte ognuno si ritira nel proprio giaciglio oppure si attarda a guardare la luna ancora piena in cielo.

La domenica 19 giugno, dopo la colazione, con inizio verso le 10.00, in un posticino tranquillo sotto gli alberi, segue ulteriore condivisione di pareri sui temi trattati. Segue preparazione collettiva del pranzo. Il pomeriggio, verso le 15.30, rush finale sulle cose che ci sono ancora da dire e conclusioni. Verso le 17.30 meditazione in movimento e saluti, baci, abbracci e smontamento delle tende…

Paolo D’Arpini
Referente Rete Bioregionale Italiana

Per avere indicazioni su come raggiungere il luogo:
Cell. 333.6023090 – circolo.vegetariano@libero.it


Ah, durante l’incontro verrà presentato il nuovo numero di Quaderni di Vita Bioregionale, organo semi-ufficiale della RBI, curato da Rita De Angelis e stampato a cura di Caterina Regazzi



 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio        luglio