.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
18 settembre 2018

Treia: arriva Caterina, basta bombe sarde sullo Yemen, Sabra e Chatila, verso l’instaurazione del socialismo, far rivivere gli orti urbani bioregionali…

Il Giornaletto di Saul del 18 settembre 2018 – Treia: arriva Caterina, basta bombe sarde sullo Yemen, Sabra e Chatila, verso l’instaurazione del socialismo, far rivivere gli orti urbani bioregionali…

Care, cari, oggi arriva la mia amata Caterina, si fermerà qui a Treia per una settimana per festeggiare il suo compleanno e l’equinozio autunnale, e partecipare a vari incontri che sono stati programmati nei prossimi giorni. In particolare il 22 settembre, alle ore 16,30, si tiene una conferenza nella Sala Multimediale di Via Cavour 29 sul tema “Ecologia, economia e moneta positiva”, relatore Fabio Conditi; il 23 settembre, alle ore 12.30, è previsto a casa nostra un Simposio Letterario, ospite d’onore Massimo Angelini; il 24 settembre, alle ore 18, partecipiamo all’inaugurazione della Festa di Madre Terra che si tiene a Villa Shop di Passo Treia. Chiunque volesse intervenire ad uno di questi eventi è pregato di comunicarcelo: 0733/216293 – Particolari in cronaca su: https://auser-treia.blogspot.com/2018/09/treia-celebrazioni-per-lequinozio.html

Pianeta Terra. Il saccheggio continua… – Mio commentino all’articolohttps://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/09/bioregione-terra-il-saccheggio-continua.html?showComment=1537198710840#c712772658838478810 -:
“Consideriamo solo una cosa, da quando è diventato imperante il sistema consumista anche la qualità della vita si è abbassata, viviamo infatti in mezzo ai rifiuti ed all’inquinamento, e non solo anche dal punto di vista economico ci stiamo rimettendo…” – Continua in calce al link segnalato

Basta bombe sarde contro lo Yemen – Scrive Marco Palombo: “Il 19 settembre una delegazione di attivisti contro la guerra provenienti da tutta la la Sardegna, sarà a Roma per tenere un presidio-conferenza stampa davanti alla Ambasciata saudita in Via Pergolesi…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2018/09/basta-bombe-sarde-sullo-yemen-presidio.html?showComment=1537196217951#c7002615874533961176

Dichiarazione della ministra Trenta – Scrive ANSA: “”Ho chiesto un resoconto dell’export, o del transito – come rivelato in passato da alcuni organi di stampa e trasmissioni televisive, che ringrazio – di bombe o altri armamenti dall’Italia all’Arabia Saudita. Laddove si configurasse una violazione della legge 185 del 1990 – di interrompere subito l’export e far decadere immediatamente i contratti in essere. Contratti firmati e portati avanti dal precedente governo” – Continua in calce al link

Sabra e Chatila. Per non dimenticare – Scrive Fernando Rossi: “Era il 16 settembre del 1982 quando le milizie cristiano-falangiste di Elie Hobeika entrano nei campi profughi palestinesi di Sabra e Shatila, alla periferia di Beirut. Il giorno prima l’esercito israeliano, guidato dal generale Arial Sharon, aveva chiuso ermeticamente i campi profughi e messo posti di osservazione e cecchini sui tetti degli edifici vicini…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/09/sabra-e-shatila-per-non-dimenticare.html

Verso l’instaurazione del socialismo – Scrive NPCI: “Fare tesoro dell’esperienza della prima ondata per allargare la breccia e far avanzare la rivoluzione socialista fino a instaurare il socialismo: questo il compito dei comunisti in ogni paese imperialista.
Allargare la breccia che l’esito delle elezioni dello scorso 4 marzo ha aperto nel sistema politico della Repubblica Pontificia caratterizzato da 40 anni in qua dalle Larghe Intese: questa in sintesi la tattica dei comunisti italiani nei mesi a venire…“ – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/09/17/uno-sguardo-lungimirante-per-capire-l%E2%80%99epoca-in-cui-viviamo-verso-linstaurazione-del-socialismo/

Castelfidardo. Incontriamoci fra le righe – Scrive Maria Lampa: “… “Incontriamoci tra le Righe” si svolgerà Domenica 21 Ottobre 2018 a Castelfidardo (AN) presso il Klass Hotel.  La giornata inizierà alle ore 9:30 con il Convegno: “Il valore della conquista alla base del successo” Info: marialampa@tiscali.it”

Far rivivere gli orti urbani bioregionali – Da diversi anni mi sono trasferito a Treia, un tipico borgo marchigiano in provincia di Macerata che a Macerata molto somiglia, in piccolo, almeno nella struttura architettonica, essendo circondato da mura maestose, in buono stato di conservazione, e con al suo interno numerosi spazi verdi. Questi spazi, nei tempi andati, avevano la funzione di garantire l’approvvigionamento minuto di vegetali freschi. Vengono infatti ancora definiti “orti urbani”. Anch’io, grazie alla mia compagna Caterina, dispongo di un orto urbano che è una via di mezzo tra quelli dedicati espressamente alla coltivazione e quelli che vengono lasciati alla natura… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/09/treia-un-orto-urbano-bioregionale-che.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il fatto che un’opinione sia ampiamente condivisa, non è affatto una prova che non sia completamente assurda. Anzi, considerata la stupidità della maggioranza degli uomini, è più probabile che un’opinione diffusa sia cretina anziché sensata.” (Bertrand Russell)




permalink | inviato da retebioregionale il 18/9/2018 alle 5:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     agosto        ottobre