.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
16 ottobre 2018

Il Giornaletto di Saul del 16 ottobre 2018

Il Giornaletto di Saul del 16 ottobre 2018 – Sanità privata, fuori dalle guerre NATO, vivere in un luogo senza danneggiarlo, fuori da UE e BCE, il mangiar sano, economia e moneta positiva, celebrazione come atteggiamento di vita, una memoria sulla Rete Bioregionale Italiana, consigli dietetici, World Beyond War…

Care, cari, sanità sempre più privata in tutte le Regioni. Mancano oltre 10mila medici pediatri, ginecologi, ortopedici, radiologi, urologi, psichiatri, personale del pronto soccorso ecc. Reparti ridotti all’osso. Ferie arretrate, straordinari e turni massacranti. Carenza dei contratti di formazione. Neolaureati senza specializzazioni. Specializzandi che assistono i pazienti senza tutor. Dottorandi che fanno attività clinica nonostante il contratto di ricerca. Ricorso a prestazioni in intramoenia e a specialisti a gettone. Appalti a cooperative e ricorso a medici stranieri. Esternalizzazione di visite ambulatoriali e interventi chirurgici, diagnostica. Esternalizzazione di pronto soccorsi. Orari ridotti nei centri trasfusionali. Insomma fuga al pubblico al privato che offre anche contratti più vantaggiosi… (Luigi Mara)

Portare l’Italia fuori dal sistema di guerra NATO – Scrive No Nato: “L’Italia, facendo parte della Nato, deve destinare alla spesa militare in media 52 milioni di euro al giorno secondo i dati ufficiali della stessa Nato, cifra in realtà superiore che l’Istituto Internazionale di Stoccolma per la Ricerca sulla Pace quantifica in 72 milioni di euro al giorno. Secondo gli impegni assunti dal governo nel quadro dell’Alleanza, la spesa militare italiana dovrà essere portata a oltre 100 milioni di euro al giorno…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/10/14/no-nato-portare-litalia-fuori-dal-sistema-di-guerra-attuare-larticolo-11-della-costituzione/

Gesù in India? Un bandolo storico – Scrive Ennio La Malfa a commento dell’articolo http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/gesu-in-india-un-bandolo-storico-su-un.html -: “Carissimo, la “tomba di Gesù” è quella di un altro profeta islamico l’ho visitata a Srinagar (Kashmir) nel 1982 nel sito sepolcrale di Roza Bal, il cui significato deriva dal kashmiro Rauza-Bal, “tomba del profeta. E’ una cosa vecchia… pensavo che tu già la sapessi…”

Mia rispostina: “Caro Ennio, mi sono limitato a recensire il libro di Manuel, a dire il vero personalmente non ho nemmeno certezza dell’esistenza fisica di Gesù…”

L’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo – La mia vita è una continua scoperta, un viaggio leggero, senza bagagli ingombranti. Tutto ciò che faccio, pur essendo estremamente significativo, è sempre nell’ambito dell’oggi, del carpe diem. Infatti non ho accumulato alcunché e se qualcosa è stata accumulata nel corso degli anni ho anche provveduto ad abbandonarla. Perciò non ho nulla da difendere e quindi il “mio campo” è un campo in cui crolli e cambiamenti, scavi e riempimenti avvengono in continuazione come natura comanda, con poco o nulla di mio intervento intenzionale… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/il-bioregionalismo-ed-il-tempio-della.html

P.S. – Da molto aspetto il momento del ritorno a casa. E’ un mio sogno ricorrente ed ogni volta ci sono intoppi: il volo viene cancellato, oppure non trovo più il visto, il biglietto, il passaporto… Non so più come contattare l’agenzia di viaggio che mi ha venduto il biglietto. L’agenzia ha chiuso, od ha cambiato numero di telefono, o non risulto nella lista. Però ieri pomeriggio ho fatto un passo avanti nel sogno, l’agenzia si è ricordata di me… – Continua in calce al link soprastante

Stare fuori da UE e BCE aiuta l’economia. Il buon esempio islandese – Scrive Stop Euro: “…il primo ministro islandese Sigmundur David Gunnlaugsson ha dichiarato che rimanere fuori dalla UE è stata la migliore decisione presa dal governo perché ha permesso di far riprendere l’economia velocemente. Se l’Islanda avesse aderito alla UE adesso si ritroverebbe in una situazione simile a quella greca o irlandese, con un’economia in profonda recessione e un paese sull’orlo della bancarotta…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/ue-e-bce-il-buon-esempio-islandese.html

Commento di V.Z.: “L’unica aspettativa ragionevole che possiamo coltivare per il prossimo anno è che davvero dopo il 29 maggio questa europa non esisterà più. Quale che sia il seguito che ne sortirà, è comunque bene prepararsi: perché il futuro è per definizione nostro, diventerà a suo tempo un presente costruito dalla somma di tutte le nostre scelte…”

Roma. Società, economia e moneta positiva – Scrive Moneta Positiva: “Vogliamo stimolare un dibattito tra tutte le forze sane della società, per realizzare una rivoluzione culturale sul tema monetario, perché crediamo che l’attuale “moneta a debito” generi automaticamente una economia competitiva ed un aumento esponenziale delle disuguaglianze e della povertà nella nostra società, dove pochi privilegiati si arricchiscono a scapito di tutti gli altri. Ne parleremo il 23 novembre 2018 a Roma, con Antonino Galloni, Antonio Rinaldi, Fabio Conditi, Giovanni Zibordi, Marco Cattaneo, Orango Riso e Steve Keen presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/10/roma-23-novembre-2018-societa-economia.html

“Libertà e forza della spiritualità laica” – Scrive Paola Botta Beltramo a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2016/07/liberta-e-forza-della-spiritualita-laica.html?showComment=1539602448623#c769601009981052934 -: “Riporto quanto ha affermato Paolo Franceschetti nel corso della trasmissione radiofonica Border Nights del 9 ottobre 2018: La via spirituale è l’unica via per salvarsi, non a caso i grandi Maestri spirituali, tutti, nessuno escluso, non hanno mai accennato a tematiche complottiste perché quando si capiscono gli inganni del potere nella politica, nella medicina, nella storia, perché hanno occultato di tutto – basta fare una qualunque ricerca su qualsiasi argomento e si scopre che la realtà che ci hanno raccontato è completamente falsa…” – Continua in calce al link segnalato

“Il mangiar sano”. Una memoria sul Circolo Vegetariano – Nella raccolta di memorie sull’epopea del Circolo VV.TT. ho ritrovato alcune pagine di vari libri sui luoghi dell’Italia Naturale. Siccome il Circolo fu uno dei primi posti in cui si professava una “dottrina” vegetariana spirituale laica ed ecologista (termini quasi sconosciuti negli anni’80 quando sorse l’associazione) molti furono i riferimenti all’esperimento “anomalo” iniziato a Calcata. Anche la Guida Mondadori “Il mangiar sano” si è interessata di noi e pubblicò nel 1991 una divertente pagina sul Circolo… – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/10/15/memoria-sul-circolo-vegetariano-vv-tt-ed-il-mangiar-sano/

Macerata ed Appignano. Orti e degustazioni – Scrive Antonio Marcucci: “Seconda edizione dell’iniziativa “ORTI: Esperienze di Socializzazione”. L’evento si svolgerà il 30 ottobre 2018 presso la sala Convegni della Provincia di Macerata, in via Velluti 41 Piediripa, con inizio alle ore 09.30. Al termine spostamento nel Comune di Appignano dove a cura dell’Uniauser, si terrà il pranzo offerto ai soci presso il salone dell’oratorio sito in via Dante Alighieri. Prenotazioni: auser.treia@gmail.com”

Celebrazione come atteggiamento di vita – Scrisse Osho: “Celebrazione significa che ciò che accade è irrilevante: io celebro. La celebrazione non dipende da determinate cose: “Celebro quando sono felice”, oppure: “Se sono triste, non celebro”. La celebrazione è incondizionata: io celebro la vita! Se porta infelicità, va benissimo: la celebro. Se porta felicità, va benissimo: celebro anche lei. La celebrazione è il mio atteggiamento, indipendentemente da ciò che la vita porta…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/10/celebrazione-come-atteggiamento-di-vita.html

Religione o perversione? Scrive Roberto Tumbarello: “Ma quanti sono i complici di priapismo pedofilo nelle sacrestie? Sembra un requisito utile. Chi non è pedofilo non fa carriera. Cardinali e vescovi, hanno una frenetica attività sessuale o coprono quella degli altri. Agiscono ancora per conto dello Spirito Santo? Sembra che trascorrano la vita a violentare minori. Quando diffondono il verbo di Cristo? C’è già abbastanza sporcizia in Italia…”

Ireland. World Beyond War – November 16-18, 2018, Dublin. Join World Beyond War at the First International Conference Against US/NATO Military Bases.  The increasingly aggressive and expansionist actions of US/NATO forces, in violation of international law and the sovereign rights of all nations, has created crises that, unless checked by popular opposition, can lead to unimaginable catastrophe and war…” – Continue:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/10/15/declaration-of-peace-world-beyond-war-november-16-18-2018-dublin-ireland/

Nota: Aderiamo come Circolo Vegetariano VV.TT. all’inizativa per la pace e contro la NATO prevista a Dublino e ci proponiamo di creare un collegamento e coordinamento sul tema anche qui in Italia. Per info: circolovegetariano@gmail.com”

Consigli dietetici per restare in buona salute – Una dieta troppo ricca di alimenti altamente energetici, in particolare prodotti industriali, è strettamente correlata a un aumento del rischio di sovrappeso e obesità. Non tutti gli alimenti ricchi di calorie sono deleteri per la salute, un classico esempio è rappresentato dalla frutta secca che, se consumata in quantità adeguata, è in grado di incidere positivamente sullo stato di salute poiché ricca di fibra, grassi salutari, micronutrienti e fitocomposti… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2014/05/18/consigli-dietetici-per-restare-in-forma-ed-in-buona-salute/

Mobilità. Nuovi progetti e sviluppi – Scrive Arpat: “Occorrerà passare dal concetto di “proprietà” del mezzo di locomozione a quello di “servizio” per lo spostamento, oltre ad un cambiamento di attitudini ed abitudini sarà necessario il coinvolgimento attivo di soggetti pubblici e privati per rendere più sostenibile la mobilità…”

Rete Bioregionale. Una memoria ed un’idea guida – La Rete Bioregionale Italiana ufficialmente nacque ad Acquapendente (Vt), nel parco di Monte Rufeno, nella primavera del 1996. Quindi le proposte politiche e sociali relative all’attuazione bioregionale ebbero “inizio” da quell’anno… ma diversi bioregionaisti ed ecologisti profondi già operavano sin dagli anni ’80 in seguito alle campagne divulgative portate avanti dalle riviste AAM Terra Nuova e Frontiere. Io a quel tempo… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2018/10/15/rete-bioregionale-italiana-una-memoria-ed-unidea-guida/

Ciao, Saul/Paolo

……………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Mio Maestro, mio Maestro,
tu che distruggi senza essere cattivo!
Tu che edifichi senza essere buono!
Tu che fosti prima dei tempi e
che non sei vecchio!
Tu che copri tutto come il Cielo,
che porti tutto come la Terra,
che sei autore di tutto senza essere abile.
Comprenderti così,
ecco la gioia celeste.
Sapere che io sono nato per la tua influenza,
che alla mia dipartita rientrerò nella tua Via,
che riposando comunico allo Yin la tua modalità passiva,
che agendo comunico allo Yang la tua modalità attiva:
ecco la felicità suprema…
L’azione dell’Illuminato si confonde con l’azione del Cielo,
il suo riposo col riposo della Terra.
Il suo saldo Spirito domina il mondo!”
(Chuang-tze)




permalink | inviato da retebioregionale il 16/10/2018 alle 7:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre        novembre