.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
3 novembre 2018

Tutto il male di etica e morale, rating: oggetto misterioso, evoluzione culturale e invecchiamento attivo, 100 anni di guerre possono bastare, no alla disinformazione sionista, caccia violenta…

Il Giornaletto di Saul del 3 novembre 2018 – Tutto il male di etica e morale, rating: oggetto misterioso, evoluzione culturale e invecchiamento attivo, 100 anni di guerre possono bastare, no alla disinformazione sionista, caccia violenta…

Care, cari, un’idea morale ed un’etica utopica esercitano sovente un grande appeal attrattivo su molti intellettuali. Come tutte le idee aldilà della portata attuativa rischia però di diventare un’altra forma di “ismo”, una ideologia  che si prefigge attraverso i suoi propagatori di elevare la coscienza con il solo risultato di contribuire a ulteriormente dividere la società umana in “credenti” e “infedeli”, buoni e cattivi. Insomma una religione che inneggia alla morale ed all’etica manca spesso  di capacità attuativa e come tutte le finalità religiose resta un ideale alla portata di pochi “eletti” disgiunti dal contesto umano. Ritengo che per andare verso una consapevolezza della comune appartenenza e della pari dignità e complementarietà delle forme vitali e delle reciproche relazioni fra specie, sia importante che vengano riconosciute le differenze per poter poi riconoscere l’eticità naturale nel loro rapporto…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/11/catechesi-religiosa-ed-etica-laica.html

Palermo. Fa la cosa giusta – Scrive G.F.: “Venerdì 9 novembre alle 18 presso la Fiera del Mediterraneo di Palermo, nell’ambito della quinta edizione di “Fà la cosa giusta! Sicilia”, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, si terrà l’incontro dal titolo: “La Legge sulla piccola agricoltura contadina”. L’evento prevede di arrivare alla stesura del regolamento attuativo della legge in Sicilia. L’appuntamento sarà coordinato da Giorgio Schifani…”

Rating. L’oggetto misterioso – Scrive Michele Rallo: “E, allora, parliamo un po’ di queste misteriose (ma non tanto) “agenzie di rating” che imperversano dalle news di questi giorni. Si tratta di organismi privati che si occupano di fare una valutazione (un rating) sulle società che emettono titoli sul mercato finanziario e sulle loro capacità di onorare le obbligazioni assunte. Fin qui, nulla di particolare; anche se talora si è avuto il sospetto che tali valutazioni abbiano favorito certe società e sfavorito altre…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/11/02/rating-loggetto-misterioso/

La storia che ci aspetta – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolohttp://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/10/salvaguardia-della-cultura-bioregionale.html -: “Lo scopo, a un livello superiore a quello puramente materialistico percepito dalla maggioranza delle persone, delle grandi migrazioni di oggi e di quelle, ancor più affollate, che ci aspettano a breve, è uno solo: far scaricare il karma. Chi le sfrutterà bene scioglierà il karma verso il “terzo mondo” senza grossi impatti; per chi le rifiuterà il karma si scaricherà tramite la sofferenza. Per quanto riguarda i reperti storici, beh! “tutto ciò che l’uomo ha fatto è male” (Il Cristo-Dio) quindi tutte le sue opere verranno distrutte dagli eventi naturali catastrofici che ci aspettano, dovuti al cambiamento climatico, le cui conseguenze sono ormai inarrestabili…”

Cento anni di guerre possono bastare! – “Treia. Da diversi anni in un numero crescente di città persone amiche della nonviolenza commemorano le vittime di tutte le guerre con cerimonie silenziose che attestano altresì un persuaso impegno contro le guerre e le violenze. Il 4 novembre 2018, alle ore 19, saremo davanti al monumento ai caduti di Treia per alcuni minuti di raccoglimento silenzioso in memoria delle vittime di tutte le guerre…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/11/02/treia-4-novembre-2018-commemorazione-davanti-al-monumento-ai-caduti-un-secolo-di-guerre-puo-bastare/

Modena. Biomasse – Scrive Assform: “Sulle emissioni nella combustione di biomasse solide sono in vigore i nuovi provvedimenti per l’uso domestico delle biomasse legnose (Bur Emilia-Romagna) in modo compatibile al raggiungimento degli obbiettivi di miglioramento della qualità dell’aria. Criteri e incentivi per la realizzazione di moderni impianti tecnologici e la riqualificazione energetico-ambientale degli impianti esistenti. Seminario a Modena 14 novembre 2018 – 14:30-18:30 - Sala Eventi Tecnopolo. Info: seminari@assform.it”

Homo sapiens. Evoluzione culturale e invecchiamento attivo – Scrive Antonello Senni: “Un vantaggio evolutivo ha contraddistinto lo sviluppo e l’espansione di Homo sapiens, che ha comportato non solo un vantaggio individuale (una più lunga esistenza) ma soprattutto un vantaggio culturale, comportamentale e sociale per tutta la tribù e la specie. In natura gli organismi pluricellulari più evoluti hanno un periodo di vita pari a quello delle loro gonadi o comunque vivono fino a quando sono un grado di riprodursi sessualmente (riproduzione gamica)…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/11/evoluzione-culturale-e-invecchiamento.html

La Cina si prepara alla guerra… – Scrive M.B. a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/11/01/si-vis-pacem-para-bellum-la-cina-messa-alle-strette-dagli-usa-si-prepara-alla-guerra/ -: “Come detto nell’Apocalisse, la Cina parteciperà al conflitto finale con ben 200.000.000 di soldati. Lo stesso presidente cinese di qualche anno fa disse: “Siamo in grado di mettere in campo un esercito di 200 milioni di soldati”. Si salvi chi può.”

Ferrara. Caccia violenta – Scrive Stefania Corradini: “Sabato 27 ottobre 2018 a Pontegradella, nella zona est di Ferrara. Fin dalle prime ore del mattino alcuni cacciatori, appostati nel fossato di un campo agricolo retrostante alle abitazioni, da cui erano visibili ad occhio nudo, hanno iniziato a sparare senza tregua, in ogni direzione la selvaggina si dirigesse per colpirla. Temendo per la propria incolumità, i residenti hanno telefonato agli enti preposti al controllo della caccia…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/11/caccia-sempre-piu-violenta-ferrara-si.html

Ancora sul gasdotto TAP – Scrive Fulvio Grimaldi a commento dell’articolo https://paolodarpini.blogspot.com/2018/10/quelli-che-godono-quando-litalia-va-un.html -: “Tra le tante sottovalutazioni (tipo il diktat di Trump a Conte e l’interesse russo al TAP che taglia fuori il South Stream) non si tiene conto dell’immane disastro dell’Italia ridotta a hub del gas per l’Europa, della totale inutilità del TAP per il fabbisogno energetico italiano, del suo contributo alla catastrofe climatica  e dell’appena accennato pericolo che comporta la concentrazione del gas in arrivo dal Tap negli impianti di stoccaggio, reiniezione ed estrazione nella bassa padana a fortissimo rischio sismogenetico…”

UE. No alla disinformazione della lobby sionista – Scrive BDS: “Le preoccupazioni per la violazione dei diritti dei palestinesi, da parte di Israele, sono condivise anche da organizzazioni ebraiche progressiste, che, in più di 40, hanno recentemente pubblicato una lettera aperta, in cui esprimono il loro ”crescente allarme perché in generale vengono prese di mira le organizzazioni che sostengono i diritti dei palestinesi e in particolare il movimento nonviolento BDS, per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni”. Esse aggiungono che ”questi attacchi troppo spesso assumono la forma di ciniche e false accuse di antisemitismo che confondono pericolosamente il razzismo anti-ebraico con l’opposizione alle politiche di Israele e al suo sistema di occupazione e apartheid.” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/11/lettera-di-organizzazioni-e-reti.html

Durata della Merkel – Scrive James Hansen: “Curiosità Merkel - In una Nota del 2015 ho utilizzato il “metodo Copernico di Gott” per calcolare matematicamente la prevista durata di Angela Merkel come Cancelliera tedesca. Il risultato era che “al 50%” sarebbe rimasta sulla sua poltrona per altri 40 mesi a partire da allora. Siccome pare difficile che possa governare la Germania senza governare il proprio partito, per ora si direbbe un en plein…”

Ciao, Paolo/Saul

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non hai più tempo per decidere se percorrere o no la strada che ti trovi davanti. Devi buttarti, proprio adesso, è la strada stessa a chiedertelo. Ascolta la pianta dei tuoi piedi che calpesta il terreno piuttosto che i castelli in aria creati dalla mente.” (Osho Rajeneesh)




permalink | inviato da retebioregionale il 3/11/2018 alle 6:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     ottobre