.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
7 novembre 2018

Il Giornaletto di Saul del 7 novembre 2018

Il Giornaletto di Saul del 7 novembre 2018 – Sì alle Province come nucleo d’identità bioregionale, vade retro NATO, la seduzione e la verità, festa dell’albero al circolo vegetariano VV.TT., la causa dei disastri ambientali e strutturali, no ai fanghi venefici nei campi, abitare assieme con Auser, creation occurs without an intent…

Care, cari, sì alle Province come nucleo d’identità bioregionale – …abbiamo iniziato a pubblicare gli appelli al mantenimento delle Province, in chiave bioregionale, su internet dal 2008 e prima sulla carta stampata, nei maggiori quotidiani ed in diversi libri editi dalla Rete Bioregionale Italiana. In realtà se proprio proprio si volesse risparmiare sugli enti inutili e spendaccioni bisognerebbe considerare l’eliminazione delle Regioni. La costituzione degli Enti Regionali in Italia è stato uno dei mali della politica nostrana, tesa a spartirsi la torta amministrativa. Ha fatto comodo ai partiti che si sono creati delle piccole repubbliche all’interno dello stato permettendo agli amministratori  di mungere alle prebende pubbliche e gestire le ricchezze del popolo a fini personalistici. Prova ne sia -ad esempio- il gonfiamento paradossale della spesa sanitaria, con norme interne, attuazioni e finalità differenziate, con l’impossibilità di trasferimento da una Regione all’altra come si trattasse di stati esteri… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/11/si-alle-province-come-nucleo-di.html

P.S. Per tutte queste ragioni chiediamo inoltre che si torni a votare a suffragio universale diretto per l’elezione delle cariche amministrative della Provincia, eliminando l’antidemocratica legge (voluta dal governo Renzi) che consente diritto di voto ai soli consiglieri comunali ed ai sindaci dei comuni inseriti nell’ambito provinciale.

Basta con le guerre NATO – Scrive Campagna Anti Nato: “Le azioni sempre più aggressive ed espansioniste USA / NATO in violazione del diritto internazionale e dei diritti sovrani di tutte le nazioni, le guerre infuriate in Medio Oriente, l’estesa militarizzazione del continente africano, la fiorente corsa agli armamenti che ha devastato i tesori nazionali, il linguaggio bellicoso che sostituisce i negoziati diplomatici, le crisi economiche che affrontano un paese dopo l’altro, e la distruzione dell’ambiente globale attraverso la guerra e lo sfruttamento senza restrizioni e il loro impatto sulla salute pubblica hanno creato crisi che, se non controllate dalla opposizione popolare, possono portare a una catastrofe e una guerra inimmaginabili.” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/11/06/dublino-16-18-novembre-2018-campagna-mondiale-contro-le-basi-militari-usa-nato-global-campaign-against-usnato-military-bases/

P.S. La Campagna mondiale contro le basi militari USA / NATO si tiene a Dublino dal 16 al 18 novembre. Fulvio Grimaldi ha annunciato al sua partecipazione da relatore anche n qualità di membro della Lista No Nato Italia. Il suo intervento sarà il venerdì 16 nella prima seduta, restera fino a tutta conferenza e si è offerto di farci da cronista…”

La seduzione e la verità – “Se-ducere” letteralmente significa “condurre a sé” e ciò avviene attraverso una caleidoscopica mascherata che sterilmente si avvicenda nel riflesso degli specchietti. Gira e rigira il caleidoscopio  e gli specchietti  mostrano fugaci composizioni. Un gioco sterile dell’esteriorità. La seduzione è allusione e miraggio, con essa si mostra ciò che l’altro vorrebbe vedere, è semplice barbaglio proiettivo di una immagine costruita a misura per attrarre l’altro. E chi è l’altro? – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/11/06/la-seduzione-della-finzione-e-la-verita-della-sostanza/

Migranti. Paga Soros – Scrive Adriano Colafrancesco: “Carte prepagate ai migranti: paga Soros, Onu e Ue benedicono. Decine di migliaia di “migranti”, dalla Bosnia, stanno sfondando la frontiera della Croazia. Vogliono andare in Germania e nei paesi scandinavi. E tutti – dice la polizia croata – hanno in dotazione una Mastercard senza nome ma con la dicitura Unhcr e un numero stampigliato.”

Treia. La festa dell’albero al circolo vegetariano VV.TT. – Fra le proposte fatte dal Circolo vegetariano VV.TT. andate a buon fine ci fu quella di dichiarare “monumenti naturali” gli alberi centenari che ancora crescono nella nostra penisola. Questa proposta, avanzata verso la fine degli anni ‘80 del secolo scorso, fu poi ripresa dai Verdi e tramutata in Legge. La comunione con gli alberi per noi ecologisti è sempre stata una necessità inderogabile. Proprio stanotte ho fatto un sogno sulla sofferenza degli alberi, che sono a tutti gli effetti esseri viventi, bistrattati, sfruttati e mal considerati dall’uomo… Anche gli alberi soffrono… come gli animali, e come noi umani, a causa del sistema finanziario consumista che cancella ogni comunione con la natura e trasforma l’uomo in un demone divoratore… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/11/06/21-novembre-2018-giornata-nazionale-degli-alberi-al-circolo-vegetariano-vv-tt-di-treia/

Iran. Italia esentata dalle sanzioni – Scrive P.P.: “La notizia di ieri è questa: Mike Pompeo ha dichiarato che le seguenti 5 nazioni sono temporaneamente esentate dall’embargo del petrolio iraniano: Cina, India, Italia, Grecia, Giappone, Corea del Sud, Taiwan e Turchia…”

No a fanghi venefici per uso agricolo – Scrive La Bifolca.: “AIAB (Associazione Italiana Agricoltura Biologica) Emilia Romagna dice no allo spandimento di fanghi tossici sui terreni agricoli previsto dal decreto su Genova e chiede un monitoraggio trasparente sui terreni che saranno contaminati. Una decisioni sciagurata che contamina i terreni agricoli, inquina le falde acquifere e la catena alimentare, accumulando inquinanti tossici e portandoli sulle nostre tavole…” – Continua:https://retedellereti.blogspot.com/2018/11/aiab-er-dice-no-ai-fanghi-inquinanti.html

Piumazzo. Via Vandelli – Scrive Almo: “11 novembre 2018, h. 21:00, Almo di Piumazzo: “Via Vandelli, un’antica strada pronta a diventare un nuovo cammino”. La più leggendaria delle strade del Ducato Estense che collega Modena a Massa, raccontata dalle parole e le immagini di Giulio Ferrari. Info: info@spazioalmo.it”

La causa dei disastri ambientali e strutturali – Scrive NPCI: “La causa dei disastri ambientali e strutturali che affliggono l’Italia è il sistema capitalista che sottomette ogni cosa all’avidità di denaro che guida l’attività dei grandi gruppi imperialisti che ancora dominano le masse popolari e dirigono il sistema delle relazioni internazionali!…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/11/non-sono-le-piogge-torrenziali-e-i.html

Pinerolo. Diventare ceramisti – Scrive Vincenzo Benciolini: “Comunico la proposta fatta dal mio amico Antonio Russo che, terminando la sua attività di ceramista, intende donare il suo laboratorio attrezzato, localizzato a Pinerolo (Torino), a qualche giovane che abbia la voglia e il coraggio di iniziare una vita da artigiano. Personalmente, vedo questa scelta come dare forza a quel “cambiamento dal basso” che ritengo necessario per iniziare percorsi stabili. Info: ilceramichiere@libero.it”

Firenze. 10 anni di abitare assieme con Auser – Scrive Giusy Colmo: “Firenze il 13 novembre 2018 a Palazzo Vecchio, 10 anni di sperimentazione sociale. 10 anni di impegno per contrastare e prevenire la povertà socio abitativa, mettendo al centro la persona e la casa come luogo di relazioni e di opportunità. Per festeggiare l’importante traguardo raggiunto dall’associazione Auser Abitare Solidale…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2018/11/firenze-13-novembre-2018-quando-la.html

“Time and space are like words written on paper; the card is real, but the words are just a convention. Time is infinite, although limited, eternity takes place in the cross-section of the present moment. We miss it because the mind is shuttling between the past and the future and does not stop to focus on the present. But this is something that can be done easily enough if interest is aroused.” (Nisargadatta Maharaj)

Creation occurs without an intent – The manifestation appears in the Absolute through a spontaneous “holomovement”, or “Power” (Shakti) inherent in it. The Absolute does not create … he simply is. It has no will or desire. In Advaita (Non-dualism), all of the existing is a natural expression of the own energy of Being, there is no deliberate accomplishment or purpose in manifestation. From the “empirical” point of view the explanation given of the “creative” event is that of the energetic movement, a “gradient” that is formed after the appearance in the reflecting mirror of the cosmic mind of the concept of space and time… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/11/creation-occurs-without-intent-la.html

Ciao, Paolo/Saul

………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Essere pronto è molto, saper attendere è meglio, ma sfruttare il momento giusto è tutto.” (Arthur Schnitzler)




permalink | inviato da retebioregionale il 7/11/2018 alle 6:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     ottobre