.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
9 novembre 2018

La Kabbalah e i suoi sentieri misteriosi, Iglesias: avanti con le bombe, Nord Est in ginocchio, i terremoti si possono prevedere?, psicopatologia e filosofia, una via alternativa al Canale di Suez, healing without medicine is possible!…

Il Giornaletto di Saul del 9 novembre 2018 – La Kabbalah e i suoi sentieri misteriosi, Iglesias: avanti con le bombe, Nord Est in ginocchio, i terremoti si possono prevedere?, psicopatologia e filosofia, una via alternativa al Canale di Suez, healing without medicine is possible!…

Care, cari, Caterina mi ha raccontato, tutta stranita, di aver assistito la sera del 7 novembre 2018 (da Ting a Spilamberto) alla conferenza di un noto ginecologo, “un gran bell’uomo, infatti c’erano quasi tutte donne”, che parlava dei misteri della Kabbalah. Misteri evidentemente indecifrabili ai più, tant’è che sia lei che le altre ascoltatrici per la maggior parte si sono interrogate: “…e che vol’ dì?”. Il mistero piace, attira la mente con i suoi labirinti che non portano a niente, in cui si entra e non si esce. Lo disse anche Ramana Maharshi: “La gente non ascolta la verità sul Sé, che è semplice e diretta ed alla portata di ognuno, preferisce seguire le tortuosità elucubrative della mente ed il mistero…”. Anni fa me ne accorsi anch’io allorché -su richiesta della redazione di AAM Terra Nuova- iniziai una rubrica mensile in cui brevemente descrivevo i vari metodi divinatori, zodiacali e dell’auto-conoscenza. Quando mi toccò affrontare il tema della Kabbalah dovetti concentrami come se avessi dovuto risolvere dei logaritmi ed io non ho affatto un cervello matematico… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/11/kabbalah-i-misteriosi-sentieri-del.html

Commento di Mataji Mara Lenzi: “Il percorso quello reale e introspettivo ti porta inesorabilmente verso una via sempre più solitaria le parole i discorsi gli incontri le conferenze tutto lentamente si assottiglia e diventa sempre più lontano  le vibrazioni del silenzio diventano musica e solo il sussurro della tua anima ti accompagna quotidianamente e lentamente verso la meta tanto aspirata, il ritorno a casa, tutto sfuma si diventa osservatori delle dinamiche della vita terrena e tutto appare come proiettato in un grande schermo…”

Iglesias. Avanti con le bombe – Scrive Graziano Bullegas: “Stando alle informazioni finora ricevute, il Comune di Iglesias potrebbe aver già deciso di autorizzare la realizzazione di 2 nuove linee produttive di bombe per aereo nel territorio iglesiente, in Regione San Marco. L’ampliamento porterà la fabbrica a triplicare l’attuale produzione. Il Comitato Riconversione RWM e Italia Nostra Sardegna hanno fatto presenti all’amministrazione comunale di Iglesias numerose perplessità sul progetto ed sulla correttezza dell’operazione dal punto di vista giuridico…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/11/08/iglesias-rwm-triplica-la-produzione-di-bombe/

Censura su Facebook – Scrive Linda Guerra: “Ciao Paolo, a proposito di censura di Facebook: domenica ho pubblicato una mia intervista sulla caccia che sta suscitando consensi da una parte e scalpore dall’altra avendo detto diverse cose vere pertanto scomode, e sono stata bloccata due volte in quattro giorni…Andiamo pure avanti…”

Nord Est in ginocchio – Scrive A.K.: “La situazione è pesante, apocalittica, strade devastate, tralicci piegati come fuscelli”. La montagna veneta è diventata un “paesaggio lunare”, ha detto il Governatore del Veneto dopo un nuovo sopralluogo sul territorio della provincia di Belluno colpito da una ondata di maltempo eccezionale. In Emilia Romagna paura per la piena del Po. L’allerta arancione diramata dalla Protezione Civile riguarda anche la pianura emiliana orientale e la costa ferrarese per la piena del Po…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/11/nord-est-in-ginocchio-14-milioni-di.html

Palermo. Anti Summit Libia – Scrive M.P.: “Varie iniziative a Palermo in occasione del vertice sulla Libia,12 13 novembre un momento più unitario forse con il corteo del 12 novembre, lunedì  pomeriggio. I capi di Stato che verranno a parlare di pace in Libia il 12 e il 13 novembre a Palermo sono gli stessi che hanno creato l’attuale crisi in Nordafrica. E ancora più dannoso è il ruolo dell’Italia, che vuole riprendersi quel ruolo di predominio in Libia che le è stato ultimamente sottratto dalla Francia…”

I terremoti si possono prevedere? Lo Sapremo entro dicembre 2018 – Scrive Sadefenza: La scienza dice che i terremoti non si possono prevedere. Ma il gruppo Ditrianum del Global Earthquake Forecast non è d’accordo, dicendo che un potente terremoto colpirà il pianeta tra il 21 e il 25 dicembre 2018. La causa di questo mega terremoto sarà l’allineamento dei pianeti, secondo le loro previsioni… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2018/11/i-terremoti-si-possono-prevedere-lo.html

Mio commentino: “Che dall’allineamento dei pianeti potesse derivare un terremoto era anche un’ipotesi del Bendandi. Non so però se scientificamente sia un ragionamento valido, infatti anche nell’articolo si pongono dubbi sulle affermazioni del gruppo Ditrianum…”

Psicopatologia e filosofia – Nel Timeo Platone dice che la malattia essenziale dell’anima, la sua patologia primaria, si definisce come mancanza di attività del nous, della mens. La psicopatologia è dunque la demenza di origine metafisica, la anoia, ????a, la quale si esprime in due modi: come ignoranza, ovvero agnosia, in particolare come amathia, ?µa??a, e come mania, µa??a, l’alienazione da sé…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/11/07/psicopatologia-come-demenza-di-origine-metafisica/

Dove andranno a finire le scorie nucleari che ci manda la UE? – Scrive No Ingegneria Clandestina Marche: “Una spolverata di decine di piccole aree dal Piemonte alla Calabria, soprattutto sulle colline del versante adriatico dell’Appennino, e due aree più estese, una fra Toscana e Lazio e l’altra fra Puglia e Basilicata…”

Serrungarina. Conferenza – Scrive Andrea Bizzocchi: “Invito alla conferenza “Noi, schiavi della Matrix” che terrò venerdì 9 novembre 2018, ore 21, Tavernelle di Serrungarina (PU). Per info: Vilmo, 339.1117971”

India, Russia ed Iran. Nuove alleanze ed una via alternativa al Canale di Suez – Scrive Jure: “Il progetto di Iran, India, Russia (con la prevista partecipazione dell’Afghanistan) comprende  nuovi accordi commerciali, nuove rotte alternative a Suez, superamento del dollaro e alleanza geopolitica e militare…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2018/11/india-iran-russia-collaborano-per-la.html

USA. Le conseguenze delle elezioni di metà mandato – Trump ha mantenuto la maggioranza in Senato ed ha perso la Camera. Mah, ho avuto la sensazione che comunque la Russia di Putin abbia gradito il risultato perché obbliga il presidente USA ad una maggiore accortezza. Sicuramente la politica filoisraeliana di Trump non consente una rapida pacificazione in Siria e nemmeno un accordo stabile con l’Iran. Comunque Putin gradisce meglio una politica “diretta”, com’è quella di Trump, ad una indiretta. In ogni caso siamo al “redde rationem” (P.D’A.)…”

Healing without medicine is possible! – In fact, what we call “disease” is not just a lack of health, but an interruption of the internal / external equilibrium state. A lack of harmony between internal drives with the necessary external environmental impulse response. We are the indivisible part of the great living organism, the vital set that distinguishes life in all its forms, so when we are unable to harmonize the internal / external movement automatically it becomes a condition of “disease.” Defining it at this point psychosomatic or organic is totally irrelevant. Illness is indeed a state of “malaise” that finds expression through somatization in the body….” – Continua (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/11/illnesses-healing-without-medicine-is.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“There are no individuals; there are only food bodies with the knowledge `I am’. There is no difference between an ant, a human being, and Isvara; they are of the same quality. The body of an ant is small, an elephant’s is large. The strength is different, because of size, but the life-force is the same. For knowledge the body is necessary.” (Sri Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 9/11/2018 alle 6:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1967362 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     ottobre