.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
22 gennaio 2019

Resistenza al capitalismo, Gaza: ospedali chiusi, la spiritualità ecologica, Rete Toscana CIR, nascita della civiltà retrodatata, i 5 stelle non hanno retto alla marea revanscista…

Il Giornaletto di Saul del 22 gennaio 2019 – Resistenza al capitalismo, Gaza: ospedali chiusi, la spiritualità ecologica, Rete Toscana CIR, nascita della civiltà retrodatata, i 5 stelle non hanno retto alla marea revanscista…

Care, cari, il processo di finanziarizzazione va limitato una buona volta. Lo strumento è il ripristino di poteri pubblici, anche di tipo nuovo, capaci di mettere sotto osservazione i centri finanziari e controllare le reti di telecomunicazione attraverso cui corre la finanza virtuale. La vecchia, saggia legge bancaria che separava le banche di investimento e gli istituti commerciali va reintrodotta. Il lettore si sarà persuaso che proponiamo una rivoluzione: è così, ma non possiamo fare altrimenti davanti al Leviatano neoliberista. Non c’è medicina, solo chirurgia. Urgentemente, va proibito lo sporco mercato dei derivati nel settore dell’energia, delle materie prime e dei prodotti agricoli. Non si fa trading su quelli che dobbiamo tornare a chiamare beni comuni, proclamandone l’indisponibilità alla speculazione. Non si gioca d’azzardo con il pane, l’acqua e l’energia, cioè con la vita… (Roberto Pecchioli)… – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/01/21/ma-cose-questa-crisi-la-prevaricazione-iniqua-di-una-esigua-minoranza-sulla-maggioranza-della-popolazione-di-roberto-pecchioli/

Ue. E disinformazione di regime – Scrive Vincenzo Zamboni: “Nonostante la propaganda di regime, la salute della UE viene continuamente minata da contraddizioni interne ed esterne, che la indeboliscono. I veri euroscettici dovrebbero smettere di mantenere l’atteggiamento psicologico di sudditanza verso il potere europeo, che manifesta sempre di più il suo carattere di gigante dai piedi di argilla. Il declino del Quarto Reich continua: l’alternativa rimane, come sempre, quella tra gestire o subire tale tramonto…”

Gaza. Ospedali chiusi – Scrive Marco Palombo: “…al Naser and al Rantisi hospital sono stati chiusi da oggi per mancanza di gasolio per i generatori. Sono i due ospedali pediatrici di Gaza. Il primo per tutti i pazienti, il secondo per i casi specialistici (tra cui la dialisi). Buona parte della striscia di Gaza affluisce alla pediatria del Naser e Rantissi, e centinaia di pazienti sono ricoverati… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/01/gaza-ospedali-pediatrici-chiusi-per.html

Libero travestimento – Scrive Roberto Tumbarello: “In democrazia tutti hanno il diritto di essere come gli pare. Cosa interessa se uno è fascista o comunista o populista? L’importante è non delinquere. Lasciate pure che ognuno si travesta come vuole. Che male c’è, se non si camuffa per imbrogliare o delinquere? Anzi, meglio che si distragga così, piuttosto che emanare leggi che, poi, i sindaci contestano…”

La spiritualità ecologica – Scrive Ashin Mahapañña: “Molte religioni insegnano ad essere buoni, amare il prossimo, aiutare i poveri, ecc. Sono buoni consigli, ma limitati. Perché? Perché se pensiamo solo al bene degli esseri umani, siamo sempre egoisti, egoisti nel senso collettivo; si può dire specisti. Specismo, ossia la convinzione che la natura e gli animali esistono per l’uso di una sola specie, chiamata homo sapiens. In realtà noi siamo una specie tra milioni di altre…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/01/nuove-religioni-la-spiritualita.html

Torino. Costellazioni Familiari – Scrive Durga: “Giornata esperienziale con Daniela Conti su “Costellazioni Familiari” C/O Durga, Via Pinelli, 23 – Torino – Nella nostra esistenza vivono le nostre eredità familiari, dai nostri antenati non ci arriva solo il colore degli occhi, da loro ereditiamo un bagaglio familiare di modi e convinzioni, segreti… secondo le cosiddette leggi della transgenerazionalità. – Info: 335/7513020”

Rete Toscana CIR – Scrive Claudio Gaudio: “Cara Tribù meravigliosa! Qui di seguito l’invito alla creazione della rete toscana, il primo incontro c’è già stato sabato scorso, Si pensava che ci si potrebbe incontrare di nuovo per la prossima luna, il 19 febbraio 2019. Chi di voi potrebbe essere interessato/disponibile? Sento che è prezioso creare reti di supporto e mutuo aiuto bioregionali, connettersi da cuore a cuore e chiarire la visione…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/01/cir-creazione-di-una-rete-toscana-di.html

Vaccinatori incosapevoli – Scrive M.B.: “Avendo appreso che il 93% circa dei bambini in età scolare è stato fatto vaccinare dai genitori si può capire perché l’analfabetismo è stato eliminato solo nei decenni post II guerra mondiale e perché le donne (per millenni) non potevano studiare, ecc. L’ignoranza fa buon gioco al potere. Basta poi dire una verità per essere ritenuti credibili e veritieri e poi farla seguire da un sacco di bugie; il resto viene da sé…”

La nascita della civiltà umana va retrodatata. Scoperta una città di 14.000 anni fa – Scrive Filippo Mariani: “La scoperta di Göbekli Tepe ha cancellato tutte le sicurezze accademiche che davano l’inizio della civiltà umana, grazie alla scoperta dell’agricoltura e dell’addomesticamento animale, al 6.000 a. C. I libri di storia pertanto vanno riscritti, ma questo lo diceva già molti anni fa l’archeologo Sabatino Moscati. Oggi l’archeologo Klaus Schmidt ha dichiarato alla stampa: “… se è vero che i cacciatori raccoglitori dell’Età della Pietra siano stati i costruttori di qualcosa come Göbekli Tepe, allora cambia radicalmente la nostra visione del mondo, perché mostra che la vita degli antichissimi nostri antenati, in questa area della Turchia, era di gran lunga più progredita di quanto si sia mai concepito…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/01/gobekli-tepe-la-civilta-umana-e-piu.html

Commento di Giuseppe Moscatello: “… su alcune colonne di Gobekli, G. Hancock legge la profezia/messaggio riguardante il ritorno della cometa intorno al 2025 (fenice che risorge dalle ceneri), quella stessa che causò grande devastazione planetaria nel 10600-10800 a. C. SPERO SI SBAGLI, eppur si parla di rischio collisione con asteroide, eppur han fatto il film Armageddon, eppur hanno (due volte) inviato navicelle su asteroidi in transito…”

Mio commentino: “Recentemente avevo letto di sensazionali scoperte archeologiche, non solo a Göbekli Tepe in Turchia, nei libri di Graham Hancock. Ed esistono anche numerose testimonianze storiche indiane, come ad esempio:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/07/24/lantichissima-civilta-dellindo-e-del-saraswati/comment-page-1/#comment-378 -

Trans.su.manza – Scrive Paolo Sensini: “Non è bastato farlo diventare deputato di Rifondazione per le sue “qualità” sessuali… No, ora Vladimir Luxuria, all’anagrafe Vladimiro Guadagno, transessuale e attivista LGBTQ, tiene lezioni ai bambini su come diventare trans direttamente su RAI 3. Il tutto pagato con i soldini del canone televisivo infilato nella bolletta della luce, come voluto dall’ex premier renzie…”

Integrazione di C.A.G.: “…questa sottospecie (dis)umana al soldo della propaganda gender si permette di inquinare le coscienze di bambini inconsapevoli e indifesi. Più schifo però lo provo per i genitori e gli insegnanti che hanno permesso questo abominio…”

Gli argini a 5 stelle non hanno retto alla marea revanscista… – Scrive Fulvio Grimaldi: “I 5 Stelle sono entrati in campo per fare da argine alla deriva reazionaria del partner bifolco, atlantista e confindustrialista. Qualcosa hanno arginato, altro no. Si poteva fare di più? Certamente, forse no, la risposta sta in grembo a Giove. Ma quale alternativa? Restare, invecchiare e sfiancarsi all’opposizione e lasciare che la Grande Armada delle cannoniere mediatiche pro-inciucio di tutti escluso il M5S, con i fronzoli di LeU e FdI, tutti assicurati presso UE, Nato, BCE, FMI, Bilderberg…” – Continua:https://paolodarpini.blogspot.com/2019/01/gli-argini-5-stelle-non-hanno-retto.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Un vero samurai si tiene lontano dalla brama e dall’avversione, vive nel momento, pregustando il vuoto!” (Yamamoto Tsunetomo)




permalink | inviato da retebioregionale il 22/1/2019 alle 6:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2109960 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     dicembre        febbraio