.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
11 febbraio 2019

Il Giornaletto di Saul del 11 febbraio 2019

Il Giornaletto di Saul del 11 febbraio 2019 – L’informazione veloce non sempre è comunicazione, dove l’ironia scende in farsa, appello in difesa della democrazia, no all’abbattimento indiscriminato dei cinghiali, superare le religioni, grande finanza e distruzione delle risorse, dall’ecosofia alla spiritualità laica…

Care, cari, passiamo dalla ricchezza musicale e cromatica di un “se avessi potuto, mi sarei precipitato”, al misero “se potevo, mi precipitavo”. O, orrore!, da un “ti voglio bene”, piccola sinfonia, a un TVB, acronimo all’americana. E per non scrivere tre lettere, mettiamo uno sgorbio: al posto di “per” X. Abbiamo impigrito qualche cellula, ma abbiamo guadagnato tempo. A che scopo? Vanno bene il blog, la piattaforma Rousseau, ma va ancora meglio la pizza a taglio tutti assieme in sede, o, almeno, a casa tua, a parlarci addosso… (Fulvio Grimaldi)… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/02/linformazione-veloce-non-aiuta-la.html

Segnalazione libraria – Scrive Roberto Tumbarello: “Vi segnalo “Viaggio nella Vita”, il mio ultimo libro, indirizzato ai giovani, ma consigliato anche a genitori e docenti. Vi sarò grato se – oltre a leggerlo – mi aiuterete a presentarlo nel vostro territorio, nelle scuole e nei circoli culturali. Perché il futuro, che è nelle mani dei giovani, sarà migliore, se loro saranno migliori di noi. Info: roberto@tumbarello.eu”

It’s comically ironic – Scrive J.E.: “Qui è dove l’ironia scende in una farsa. La Francia è piena di rabbia per una supposta intromissione dell’Italia nei suoi affari sovrani, mentre allo stesso tempo il governo francese è parte degli sforzi internazionali guidati dagli Stati Uniti per portare a un cambio di regime in Venezuela. L’ipocrisia non ha prezzo…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/02/10/italy-saves-europe%E2%80%99s-dignity-over-us-bullying-of-venezuela/

Commento di Piotr: “E’ ormai chiaro che la prossima e urgente battaglia deve essere per la difesa delle libertà fondamentali: la libertà di pensiero, di espressione e di coscienza. L’atteggiamento isterico dell’establishment è indice di panico, di non saper più che pesci pigliare. Le élite si rendono conto che il loro soft power non funziona più come dovrebbe. Sotto i colpi della crisi le persone hanno smesso di credere ai fabbricanti seriali di fake news, cioè i media mainstream…”

Appello per la difesa della democrazia in Venezuela – Scrivono Comitati: “Noi cittadini italiani, appartenenti a movimenti sociali, sindacati, partiti, organizzazioni ed associazioni, chiediamo al Governo Italiano di non riconoscere l’autoproclamato presidente Juan Guaidò e di respingere qualsiasi interferenza esterna alla sovranità della Repubblica Bolivariana del Venezuela. Il popolo venezuelano ha già eletto un proprio Presidente nelle elezioni del maggio scorso, e questo si chiama Nicolas Maduro. Affermare il contrario significa dimenticare le norme fondamentali del Diritto Internazionale e avallare le minacce di guerra che il Governo di Washington e Donald Trump stanno lanciando incessantemente in questi giorni…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/02/10/appello-al-governo-italiano-per-la-difesa-della-democrazia-in-venezuela/

Post Scriptum: Affinché l’Italia non macchi di nuovo la sua Storia di sangue, ma si faccia promotrice del dialogo e della Pace, come unica soluzione in questa delicata situazione, invitiamo tutti a partecipare al sit-in che si svolgerà martedì 12 febbraio 2019 dalle 14.00 alle 18.00 a Piazza Vidoni a Roma, in contemporanea con la discussione al Senato della questione venezuelana.

Commento di Marco Palombo: “Lunedì, 11 febbraio 2019, una delegazione di Guaidò, sarà al Viminale da Salvini. Martedì 12 febbraio mattina ci sarà discussione e voto a Montecitorio…”

Torino. No all’abbattimento indiscriminato dei cinghiali – Scrive LAC: “Il TAR Piemonte ha depositato la sentenza con la quale riconosce le ragioni del ricorso presentato da LAC, LAV, OIPA e SOS GAIA contro i provvedimenti della Città Metropolitana di Torino in tema di controllo della specie cinghiale. Gli abbattimenti degli animali possono effettuarsi solo se non esistono metodi incruenti…” – Continua:
https://retedellereti.blogspot.com/2019/02/controllo-dei-cinghiali-condannata-la.html

Verona. Pro Vita – Scrive Francesca Romana Poleggi: “Il Congresso Mondiale delle Famiglie segna la ripartenza di quella parte della società che non si è mai arresa al politicamente corretto, ma ha continuato a lottare per la vita, la famiglia, la dignità della donna e dei bambini, la bellezza del matrimonio tra uomo e donna quale colonna della vita sociale. A Verona, dal 29 al 31 marzo 2019, tutto questo si farà cultura. Si farà azione… – Info: 346/7786500 – 339/5419121?

Prossimo passo: “Superare le religioni” – Scrive Simon Smeraldo: “… diventa fondamentale disgiungere il concetto di “corrente spirituale” da quello di “religione” – stando il primo ad indicare la sostanza spirituale e veritiera del sacro, della Trascendenza, dei Principi, qualunque forma essi possano prendere; mentre il secondo implica tutto un apparato fideistico volto a ingannare l’uomo, con il fine ultimo di soddisfare l’appetito psichico degli dèi oltre che a quello materiale dei loro ministri di culto…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/02/prossimo-passo-evolutivo-superare-le.html

Commento di M.B.: “Infatti quel che conta è lo spirito con cui si crede e non l’aspetto esteriore. Le religioni sono un modo per depistare e convogliare le masse donatrici di energia, ma allo stesso tempo, per la legge di causa ed effetto, servono anche a far dirigere chi va al di là dell’esteriore verso il suo interiore…”

Alimentazione, grande finanza e distruzione delle risorse – Scrive Franco Libero Manco: “Questa umanità, che già oggi consuma il 30% di risorse in più di quelle che la terra è in grado di produrre, s’incammina verso una realtà incerta e preoccupante. E il tempo rimasto per invertire la rotta è breve. Se non nullo. Vittime della tecnologia, della cultura consumistica dominante e del guadagno finanziario da raggiungere ad ogni costo, non si accorge di correre verso un futuro impossibile…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/alimentazione-grande-finanza-e.html

Porto Recanati. Finalmente botte “da strada” per il dopo San Valentino – Scrive Enrico Ferretti: “Passato il San valentino, il 16 febbraio sarà ora di scuotersi un po’ con un evento organizzato dalla Scuola di Ving Tsun Kung Fu di Porto Recanati (MC) diretta da Andrea Sediari. Il Ving Tsun è un sistema pugilistico a mani nude nato nel sud della Cina secoli fa, tuttavia evoluto ed efficace, specialmente nel combattimento da strada… – Info: 339.4308533?

Dall’ecosofia alla spiritualità laica – Il gioco della natura ci consente un’osservazione diretta di sistemi di aggregazione sociale, culturale ed economica, di interpretarli e di cercare di capire che cosa fare per superare le vecchie e le nuove miserie e di essere attori entusiasti nel progetto di costruzione di un mondo equo, solidale, felice, e quindi con un futuro. La natura (o la vita) di per se stessa è “non-duale”  e quali sono in estrema sintesi  i  legami tra la spiritualità laica e l’ecologia profonda?…” – Continua:https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/02/dallecosofia-alla-spiritualita-laica.html

Commento di Larry Pea Douglas: “Secondo me, l’unica particolarità che ha l’essere umano, all’interno del mondo animale, è quella dell’autolesionismo. Non a caso Einstein diceva: l’essere umano ha inventato la fusione atomica, ma nessun topo inventerebbe mai una trappola per topi! A prescindere dall’energia atomica, l’essere umano è autodistruttivo, lo possiamo vedere nel successo che hanno, alcool, droga, gioco d’azzardo, shopping convulso, degenerazione del sesso ecc ecc ecc… Tutto questo è dovuto, sempre secondo la mia modesta opinione, che è quella di Theodore Reik (che fu l’allievo prediletto di Freud), al fatto che l’essere umano è l’unico animale che ha una gran paura della morte! Tutti gli animali hanno la consapevolezza della morte, ma in nessun animale è forte come in noi! E reagiamo nella peggior maniera possibile, prendendo il controllo sulla morte, determinando noi la nostra morte, con l’autolesionismo o autodistruzione. P.S. Diciamo che nella mia personalissima visione, la paura della morte, prende il posto di ciò che nella religione cristiana è il peccato originale…”

Mia ripostina: “La morte è il più grosso affare della storia umana. Soprattutto oggi! Dai tempi più remoti, da quando cioè ci si illuse che è possibile “ingannarsi” sulla scomparsa dell’io individuale o sulla procrastinazione della vita corporale, l’uomo ha continuato a seguire il mito della lunga vita o della vita oltre la vita. Pian piano offuscato il miraggio della immortalità fisica (ma ancora ci si prova con i trapianti, etc.) ecco che l’uomo si è adattato a credere nella continuazione dell’io in un aldilà” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2012/11/morte-ecologica-e-post-mortem-fra.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando sono quello che sono appare Dio dentro di me.” (Alejandro Jodorowsky)




permalink | inviato da retebioregionale il 11/2/2019 alle 8:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2109941 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio        marzo