.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
15 marzo 2019

Meditazione e preghiera, vivere da soli e mangiare in compagnia, alberi: i grandi anziani del pianeta, riscaldamento globale e revisionismo scientifico, l’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo, Francia: il rischio Algeria…

Il Giornaletto di Saul del 15 marzo 2019 – Meditazione e preghiera, vivere da soli e mangiare in compagnia, alberi: i grandi anziani del pianeta, riscaldamento globale e revisionismo scientifico, l’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo, Francia: il rischio Algeria…

Care, cari, la meditazione è un modo di osservare noi stessi facendo attenzione alle ispirazioni interiori, ai messaggi inconsci. La meditazione è una forma di silenzio da cui emergono i suoni nascosti della mente introversa in se stessa.  La preghiera potrebbe essere definita una forma di meditazione estroversa, una  ricerca rivolta all’esterno. Ma l’esterno, anche in questo caso,  è solo  una proiezione dell’interno. Ci si interroga e si chiede un lume, una grazia,  al Dio che immaginiamo al di fuori di noi.  In realtà sia nella preghiera che nella meditazione avviene un contatto sottile, una combinazione, della coscienza  nella Coscienza.   Così, ogni qualvolta si sente il bisogno di riconnettersi interiormente, si ricorre al dialogo interno… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/03/le-varie-forme-di-preghiera-e-di.html

P.S. In definitiva in qualsiasi modo si preghi o si mediti quel che conta è la sincerità ed onestà del nostro approccio…

Vivere da soli e mangiare in compagnia – Scrive Caterina Regazzi: “La vegetazione ha ripreso a crescere, le giornate si allungano, sono quasi le 18 ed ancora si vede un po’ di luce. Tra ieri e oggi ho comprato insalata, bieta, cicoria, cavolini di Bruxelles, sedano rapa, porri, mele, mandarini, aglio, cipolle, e non so cos’altro. Inoltre ho ordinato, tramite GAS, arance, caponata, sugo alle sarde (ebbene si!), riso, farina, piadine. Ma il tempo per cucinare non è molto. Tra ieri e oggi comunque ho almeno imbastito la produzione del mio pane, che per stasera sarà cotto. Certo, quando c’è con me Paolo che cucina, è tutta un’altra cosa: decidiamo insieme cosa fare, e quando ci salutiamo al mattino, dopo aver fatto colazione insieme, sappiamo già cosa si mangerà a pranzo e magari qualcosa è già stato imbastito…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/03/vivere-da-soli-e-mangiare-in-compagnia.html

Commento zen: “Maestro ti prego insegnami la vera essenza dello Zen” implorò un discepolo rivolto al maestro Josshu. Ed il maestro rispose: “Hai finito di mangiare?” – “Sì maestro, ho finito” – “Allora va’ a lavare le stoviglie!”

Riscaldamento globale e revisionismo scientifico – Scrive Attività Solare: “James Hansen: Il cambiamento climatico forse può essere a causa delle oscillazioni dell’attività solare. Per effetto dell’inquinamento umano assolutamente no.”. Lo scienziato conosciuto come “padre del riscaldamento globale” ha ammesso per la prima volta che i dati utilizzati per promuovere la sua teoria sui cambiamenti climatici erano manipolati da Al Gore per adattarli all’ordine del giorno…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/03/revisionismo-scientifico-sulla-teoria.html

Sezano. Incontro di Pressenza – Scrive Olivier Turquet: “Ciao, tutti coloro che sono interessati a partecipare all’incontro di Pressenza del 6 e 7 aprile 2019, che si tiene a Sezano (Verona) sono pregati di iscriversi mandandomi i suoi dati, ed in quali giorni intende partecipare. Info:  olivier.turquet@gmail.com”  

Alberi. I grandi anziani del pianeta – Scrive Michele Mauri: “La longevità degli alberi ci accosta all’eternità. A dicembre scorso è stato pubblicato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali l’elenco nazionale degli Alberi Monumentali d’Italia. Un provvedimento che oserei definire d’importanza capitale: per gli alberi, per noi, per la nostra storia…” – Continua:  https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/03/alberi-i-grandi-anziani-del-pianeta.html

Isole di plastica – Scrive Luigi Campanella: “Sui nostri oceani sono nate vere e proprie isole di plastica, ma oltre a ciò sulle piccole isole vere e sugli atolli si depositano tonnellate di rifiuti provenienti da ogni dove. Nel Pacifico meridionale, nell’isola di Henderson, di appena 37 kmq, si è scoperta la più grande concentrazione di plastica del pianeta, circa 38 milioni di rifiuti, per un peso stimato in oltre 16 tonnellate. Sono rifiuti provenienti da tutto il mondo, addirittura dalla Germania. Purtroppo l’isola si trova al centro del vortice (corrente) subtropicale del Nord Pacifico, una sorta di aspirapolvere che trasporta rifiuti soprattutto provenienti dal Sud America, ma anche dalle navi…”

L’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo – La mia vita è una continua scoperta, un viaggio leggero, senza bagagli ingombranti. Tutto ciò che faccio, pur essendo estremamente significativo, è sempre nell’ambito dell’oggi, del carpe diem. Infatti non ho accumulato alcunché e se qualcosa è stata accumulata nel corso degli anni ho anche provveduto ad abbandonarla. Perciò non ho nulla da difendere e quindi il “mio campo” è un campo in cui crolli e cambiamenti, scavi e riempimenti avvengono in continuazione come natura comanda, con poco o nulla di mio intervento intenzionale… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/10/il-bioregionalismo-ed-il-tempio-della.html

Roma. E sia poesia – Scrive Mario Dal Mare: “Roma. Il 21 marzo, giornata Mondiale della Poesia  con la luna piena il primo dì di primavera a Via Dei Cappellari (ora Via Della Poesia) sosteniAmo la Cultura come Culto della Cura celebriAmo l’Arte della vita e del pianeta  vivendo il Rione come un Villaggio o un Palazzo Reale  che ha il Museo, la Galleria, la via, la sala da Pranzo e da Ballo,  dov’è Bello rincontrarsi e sbocciare insieme nel cuore dell’eterna città. Info:  348.7801959?

Francia. Il rischio Algeria – Scrive Claudio Martinotti Doria: “L’Algeria è un paese africano troppo spesso inopportunamente trascurato a livello mediatico. Grande otto volte l’Italia, possiede le Forze Armate più potenti di tutto il continente africano, quasi il 5% della popolazione è in servizio permanente effettivo, cioè circa 2 milioni di militari ben armati distribuiti nelle tre Armi convenzionali, in particolare l’Esercito. E’ per questo che fin dai tempi dell’indipendenza dalla Francia nel 1962 per volontà dell’allora presidente De Gaulle, al governo ci sono sempre stati militari o filo-militari. Se il paese dovesse divenire instabile, a causa della prevalenza dei gruppi islamici reazionari, le conseguenze per la Francia sarebbero gravissime…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/03/14/francia-il-rischio-algeria-che-potrebbe-smontare-macron/

Censura continua su Facebook – Ero stato bannato da facebook fino a ieri, per 1 minuto ho avuto ancora ccesso ai gruppi, ma immediatamente mi è arrivato il nuovo “off limit”: Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti a gruppi che non gestisci e pubblicarvi contenuti. La restrizione durerà fino a: 21 marzo alle ore 17:38. – Non ho risposto! – In compenso sembra che i lettori del Giornaletto di Saul siano in crescita, anche se molti non si fanno riconoscere. Vedi ad esempio le letture di ieri:
Regione sconosciuta
517
Stati Uniti
413
Italia
83
Germania
10
Russia
10
Irlanda
6
Hong Kong
5
Francia
4
Brasile
3
Regno Unito
2

Libertà di espressione spirituale… – La libertà di espressione spirituale  inizia dalla nascita e finisce con la morte di ognuno. Questo indicherebbe la nostra natura, se ascoltata con rispetto. Purtroppo uno schema mentale è sovrapposto alla spontanea rivelazione dell’umano in noi, prima ancora di essere italiani, cristiani o buddisti, noi siamo “uomini” ma tale consapevolezza è talmente offuscata che le nostre intrinseche qualità  vengono sommerse da una pletora di idee, costrizioni e strutturazioni precostituite dalla società. Si potrebbe anche definire, con qualche eufemismo, “cultura” ma sicuramente è un recinto che impedisce il libero pensiero… – Continua:
https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/03/14/spiritualita-laica-e-liberta-fondamentali-dalla-nascita-alla-morte/

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Nella mente inferno o paradiso. Nella mente aggressività o gentilezza. Nella mente quiete od ansia. La mente non mente…” (Saul Arpino)




permalink | inviato da retebioregionale il 15/3/2019 alle 5:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     febbraio        aprile