.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
13 maggio 2019

I Democratici per Treia si presentano, no all’aumento IVA, sopravvivere senza allevamenti intensivi, etnobotanica ed erboristeria, Dante e Dionysos, “i panni stesi” di Franca Oberti, fluire con la vita…

Il Giornaletto di Saul del 13 maggio 2019 – I Democratici per Treia si presentano, no all’aumento IVA, sopravvivere senza allevamenti intensivi, etnobotanica ed erboristeria, Dante e Dionysos, “i panni stesi” di Franca Oberti, fluire con la vita…

Care, cari, lunedì 13 maggio, alle ore 21, presso l’ex Trea dell’Hotel Grimaldi di Treia, la lista civica Democratici per Treia presenterà alla cittadinanza il proprio progetto amministrativo. Verrà illustrato il significato della presenza della lista Democratici per Treia nata in un ambito di centro-sinistra soprattutto per dare rappresentanza a coloro che si sarebbero sentiti orfani in una disputa che a Treia è apparsa fin dalle prime battute molto radicalizzata. Il candidato sindaco Massimo Medei presenterà i candidati e illustrerà le linee guida del programma…

No all’aumento IVA – Scrive Arrigo Colombo: “L’Iva non dev’essere aumentata. È già molto alta, si prende il 22%, cioè oltre un quinto del prodotto. Francia e Gran Bretagna sono al 20, la Germania è al 19. In ogni caso non devono essere toccate le aliquote del 4 e 10%. Il vero problema dell’Italia, dove il cambiamento urge da tempo, è la cattiva amministrazione, è la corruzione. L’Italia ha bisogno di una scelta molto attenta del personale dell’amministrazione di Stato; ha bisogno di un sistema di controlli molto attento affinché il personale faccia con accuratezza il suo lavoro…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/05/12/lulteriore-aumento-delliva-e-un-danno-alla-comunita/

Per salvare il pianeta basta cambiare alimentazione – Scrive Emanuela Gennuso: “…diminuendo drasticamente il consumo della carne ed aumentando la coltivazione di frutta, verdura, legumi recuperando suolo ed acqua che viene impegnato per produrre quello che mangiano gli animali nei 24 mesi della loro crescita. Naturalmente bisognerebbe anche riprogrammare la distribuzione evitando gli sprechi. Se noi smettessimo di comprare cetrioli quando è tempo di broccoli, avocado invece che arance, mandorle anziché anacardi, se le industrie alimentari smettessero di indirizzare verso i consumi più redditizi e scegliessero quelli che con lo stesso sforzo e la stessa acqua producessero una maggiore quantità di prodotti altrettanto proteici, che possano sfamare un numero maggiore di persone, se la grande distribuzione, la piccola distribuzione smettessero di sprecare cibo distribuendolo meglio, ecc. Se tutti insomma smettessimo di sprecare ed il cibo fosse distribuito in modo logico non ci sarebbe più chi butta e chi digiuna. Ovvero: “mangiare meglio, mangiare tutti”  e per meglio intendo in modo più organizzato e responsabile…”

Bioregionalismo, etnobotanica ed erboristeria – Scrive Alessandro D’Arpini: “L’etnobotanica si occupa dell’uso e della percezione delle specie vegetali all’interno di una o più società umane, insediate in una data bioregione. Ma quando non esisteva questa nostra scienza, come fecero le popolazioni ancestrali a sopravvivere nella loro supposta abissale ignoranza? Così, senza considerare le proteine, le vitamine, gli integratori alimentari etc. e senza OMS, senza FAO, senza nutrizionisti… come fecero quelle popolazioni ancestrali?…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/bioregionalismo-etnobotanica-ed.html

La vita è facilitata dal calore – Scrive Vincenzo Zamboni: “La maggiore biodiversità si trova tra i tropici, non certo spostandosi verso i poli. Il che indica che l’aumento di temperatura favorisce la vita, non la ostacola. Quello dell’ultimo secolo e mezzo è stato di 0,8°K, corrispondente allo 0,3% scarso della temperatura.? Tre millesimi di variazione relativa in temperatura assoluta…”

Roma. Dante e Dionysos – Scrive Silvia Pollina: “L’Amore, la Morte e il Sacro, in relazione all’Arte, sono state le indicazioni di tre numeri monografici della rivista Dionysos. Queste indicazioni costituiscono il viaggio fantastico-magico, attraversante i Fedeli d’Amore oltre la vita, di due scrittori d’arte e artisti, Dalmazio Frau e Vitaldo Conte. In questo viaggio il pittore Gilberto Di Benedetto introduce l’evento…” – Continua:   https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/05/roma-18-maggio-2019-dante-e-dionysos.html

Intelligence e segreti d’intelligence – Scrive M.B.: “Chi comanda il mondo? Ce lo spiega in “SERVIZI e SEGRETI” Mario Mori: http://www.amazon.it/Servizi-segreti-Introduzione-studio-dellIntelligence/dp/8894130908 – Dove si dice che i gesuiti gestiscono i corsi di formazione di tutte le alte cariche politiche, militari, ecclesiastiche e … dei papi…”

“I panni stesi” di Franca Oberti. Recensione – E’ uscito il nuovo libro di Franca Oberti  “I panni stesi” In copertina un acquerello di Renata Crippa.   ”Un bouquet di racconti semiseri” la definizione nel sottotitolo di questa raccolta. Il periodo è ampio, i contenuti particolarmente significativi per l’autrice…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/05/i-panni-stesi-di-franca-oberti.html

Grecia alla fame – Scrive Luigi Caroli: “L’aumento dei bimbi morti di inedia a causa dell’austerità imposta dalla Troika è stato di 700 unità. In un anno i bimbi morti sono passati da 2600 a 3300. Fubini aveva auspicato più e più volte sul Corriere che l’Europa ci riservasse lo stesso trattamento toccato ai greci. Negli ultimi giorni è comparso nelle librerie un suo libricino con cui invita gli italiani a voler bene all’Europa. Se voi lo incontraste che cosa fareste? Lo abbraccereste o…?”

Fluire con la vita… – Imparando a fluire con la vita anche l’amore diviene un movimento spontaneo, senza la ricerca spasmodica di attrarre l’attenzione degli altri per sentirsi sicuri o per ricavarne dei profitti. Attraverso una profonda analisi introspettiva sorge la totale accettazione che eventi e azioni sono la manifestazione dell’Energia Divina e che non è mai esistita un’entità individuale e tanto meno un’azione individuale. Realizzando questo si getta la maschera e si rimane nudi… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/05/lasciarsi-andare-nel-grande-flusso.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’attività è essenziale ma estenuante e la sua importanza soltanto superficiale. Alla fine della giornata ritiratevi nel Tao. Il ritorno è rinnovamento” (Deng Ming Dao)




permalink | inviato da retebioregionale il 13/5/2019 alle 3:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile        giugno