.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
15 maggio 2019

Economia di guerra, il corpo della Terra, per una religione Naturalistica, NATO: direzione Russia, quella volta che volevo andare in Ciociaria, Guiglia: esperimento di convivenza, karma crudele?…

Il Giornaletto di Saul del 15 maggio 2019 – Economia di guerra, il corpo della Terra, per una religione Naturalistica, NATO: direzione Russia, quella volta che volevo andare in Ciociaria, Guiglia: esperimento di convivenza, karma crudele?…

Care, cari, la guerra è da tempo tornata a essere lo strumento principe delle politiche interne ed estere dei paesi occidentali, per rispondere ad una crisi del modo di produzione capitalistico che non ha precedenti nella storia di questo distruttivo sistema socio – economico. Le economie occidentali orientano sempre più i propri investimenti sull’unica industria che non ha mai visto una flessione in termini produttivi, R&D e vendite. L’industria delle armi è l’unica vera controtendenza al declino complessivo del modello economico dominante… (Potere al Popolo) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/05/14/unione-europea-nato-e-basi-militari-la-guerra-in-casa/

Evento collegato: “Pisa, domenica 19 maggio 2019, dalle ore 10 alle 18 presso la Sala convegni della Stazione Leopolda, Piazza Francesco Domenico Guerrazzi. UE, NATO e basi militari. Assemblea pubblica organizzata da Potere Al Popolo” – Continua in calce al link soprastante

Il corpo della Terra – …il funzionamento generale dell’organismo vivente viene compreso attraverso il riconoscimento e lo studio delle sue funzioni vitali e dei modi in cui tali funzioni si manifestano ed il bioregionalismo individua gli organi specifici che provvedono a tale funzionamento e le correlazioni fra l’organismo e l’insieme degli organi che lo compongono, descrivendone le caratteristiche e… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/05/il-corpo-della-terra-e-la-descrizione.html

Facebook. Basta un sospetto per essere bannato – Scrive C.G. a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/05/13/facebook-la-censura-al-dominio-basta-un-sospetto-per-essere-bannato/ -: “Ottimo, inoltre vengo a sapere che, per il bene di tutti noi, Macron sta lavorando con Zack per predisporre un regolamento europeo in base al quale si insedierà in ogni Stato membro una Autorità indipendente preposta a vigilare sui contenuti dei social network. Durissima lotta alle fake news, la Verità è salva, la Democrazia pure, il Pluralismo garantito e siamo un una botte di ferro (modello Attilio Regolo). Al confronto i romanzi di Orwell sono romanzetti rosa per signore annoiate dal parrucchiere…”

Per una religione Naturalistica – Scrive Giorgio Vitali: “…ai giorni nostri ritorna prepotente il desiderio di una religione naturalistica, per reazione contro la scissione tra uomo e natura. Religione naturalistica, la più sana religione possibile, la divinizzazione degli astri, delle forze naturali, dei luoghi naturali! Quando gli dei erano tra gli uomini non erano solo dei, vi era la divinizzazione della natura! L’uomo coltivava, venerava, apprezzava, temeva la natura, ma le stava “dentro”!…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/05/la-vera-religione-e-quella-della-natura.html

Mio commentino/integrazione: “…mi piace questa discorso in cui si cerca di tirar fuori un “senso” che unisca  religione e scienza, natura e cultura. Ma il punto chiaramente è che la religione “naturalistica” deve integrare lo “spirito” (intelligenza e coscienza) e la “sostanza” (materia)…” – Continua in calce al link soprastante

NATO. Direzione Russia – Scrive Comitato No NATO: “Nel 1990, alla vigilia dello scioglimento del Patto di Varsavia, il Segretario di stato Usa James Baker assicurava il Presidente dell’URSS Mikhail Gorbaciov che «la NATO non si estenderà di un solo pollice ad Est». Ma in vent’anni, dopo aver demolito la Federazione Jugoslava, la NATO si estende da 16 a 29 paesi (30 con la Macedonia), espandendosi verso la Russia…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/05/nato-direzione-russia.html

Geogia. Si reprimono gli antifascisti… Scrive Mauro Gemma: “Mentre la gran parte delle forze politiche europee e dell’apparato mediatico è impegnata a sostenere vergognosamente i golpisti di Guadò in Venezuela e che invocano quotidianamente l’intervento armato di potenze straniere contro il proprio paese, nella Georgia che si appresta ad aprire basi militari USA, nell’indifferenza completa dell’opinione pubblica, in base a una famigerata legge che vieta l’ideologia e i simboli comunisti (esattamente come in Ucraina), si aggrediscono e si arrestano militanti antifascisti colpevoli unicamente di difendere le bandiere della vittoria contro la peste hitleriana e di celebrare gli eroi e i martiri che hanno combattuto nelle file dell’Armata Rossa e della Resistenza contro l’aggressione nazista…”

Quella volta che volevo andare in Ciociaria… – La parola Ciociaria deriva da “cioce” le calzature di pelle appiccicate su misura al piede che per la verità venivano usate un po’ ovunque nell’Italia centrale e meridionale, ma che durarono più a lungo e furono più diffuse in terra ciociara. In verità quella che noi oggi conosciamo come la Ciociaria era un tempo una regione molto più vasta comprendente buona parte dell’attuale provincia sud di Roma e della provincia di Latina. Il simbolo di questa terra è stato in epoca romana il celeberrimo “avvocato” Cicerone, così chiamato perché nato balbuziente vinse il suo difetto tenendo in bocca una “cicerchia”… – Continua:https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/03/1-agosto-2009-quella-volta-che-volevamo.html

Libri per vivere “ai margini” – Scrive Macrolibrarsi: “Dopo qualche vicissitudine sono finalmente disponibili due libri di Andrea Bizzocchi  per rompere gli schemi e cambiare vita: “Vivere senza lavorare” e “Smettila di rompere (e datti da fare)”. Due manuali per uscire dalle regole e vivere la quotidianità che desideri. Andrea Bizzocchi è una delle poche persone che realmente è riuscita a rompere gli schemi e condurre l’esistenza che desiderava, senza quei meccanismi pre-impostati che ci costringono a fare determinate scelte e vivere in un certo modo. Info:  334/3797324?

Guiglia. Esperimento di convivenza – Scrive Maria Bignami: “Esperimento di convivenza amichevole per 35 ore, a Casa Val di Sasso in via Castellino 381 Guiglia MO. Quando? l’8 e 9 giugno dalle ore 9 di sabato alle 19 circa di domenica. Cosa si fa? si cucina e si sceglie insieme cosa mangiare (possibilmente vegetariano)…” Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/05/guiglia-casa-val-di-sasso-proposta-di.html

Se biscazziere è lo stato – Scrive Roberto Tumbarello: “Nei casinò veri alla roulette il più delle volte esce il numero con meno puntate. Sorge legittimo il sospetto che ci sia lo zampino del sistema informatico a stabilire l’esito. È sempre facile perdere e ora lo è ancora di più. Gli ammalati del gioco continuano a giocare perché per loro l’emozione non consiste nel vincere, ma nel puntare. Dove si scommette c’è il trucco. Perché lo stato consente attività che impoveriscono tanti ingenui?”

Karma crudele? – Quando si parla della legge di causa ed effetto, ovvero di karma e sue conseguenze,  alcune persone “religiose” ritengono che ci sia una ingiustizia di fondo, da parte della divinità,  che consente la formazione di un male  che poi deve essere scontato dalle anime, su questa terra o in un altro mondo, attraverso un “destino crudele”, personale e collettivo. In verità succede che proprio per la strumentalizzazione di questa presunta crudeltà nascono tutte quelle forme di ideologia che  si prefiggono di comprovare la “realtà” del sogno… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/01/karma-cause-and-effect-and-liberation.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non fare domande, qui non troverai risposte. Se vuoi risposte cerca dentro di te… cerca chi sei… quando ti sei trovato poniti la domanda…” (Papaji Poonja)




permalink | inviato da retebioregionale il 15/5/2019 alle 7:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2186897 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile