.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
19 maggio 2019

Sono maceratese anch’io?, Washington: la polizia irrompe nell’ambasciata venezuelana, lo spread, memoria teatrale calcatese, elezioni europee banco di prova per il governo, la natura ha coscienza di se stessa…


Paolo D’Arpini a Macerata con tamburino di Treia

Il Giornaletto di Saul del 19 maggio 2019 – Sono maceratese anch’io?, Washington: la polizia irrompe nell’ambasciata venezuelana, lo spread, memoria teatrale calcatese, elezioni europee banco di prova per il governo, la natura ha coscienza di se stessa…

Care, cari, …in un certo senso sono un po’ maceratese anch’io. Ed è bene che sia venuto a Treia, in età avanzata, così potrò forse anch’io, come fece mio padre, lasciare il corpo qui in provincia di Macerata, nelle Marche. Evidentemente questo fa parte del nostro destino di famiglia, evidentemente dal punto di vista karmico qui c’è una nostra radice. Però oggi vorrei solo confermare il detto “buon sangue non mente” e che non c’è bisogno di andare in giro a far proselitismo. L’evoluzione quando il momento è giunto ci fa compiere i passi necessari alla nostra crescita… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/05/17/oriundo-in-un-certo-senso-sono-maceratese-anchio/

Lettera ricevuta – Scrive Roberto: “Carissimi Paolo e Caterina, ogni tanto mi rifaccio sentire ma vi penso sempre perchè siete nel mio cuore. Ora vorrei fare a te Paolo una domanda che nasce da un discussione che feci tempo fà con un mio amico sul significato e differenza dei termini di anarchia e laicità. Io evidenziavo il fatto che l’anarchia sia di per se un’utopia perchè già nel momento in cui nasci in questo mondo avrai bisogno d’essere accudito e per certo poi dovrai formarti e lavorare per vivere, pur essendo libero “se fortunati” di scegliere o meglio ancora dandosi all’eremitaggio sarai sempre costretto a nutrirti, lavarti e vestirti quindi dire faccio quello che mi pare è un’autoillusione. Sulla laicità invece mi trovo in piena sintonia col tuo pensiero e ti ringrazio per avermi chiarito molti punti in questione, mi piacerebbe allora sapere il tuo parere in merito alla differenza di queste due parole. Un’abbraccio fraterno…”

Mia rispostina: “Il discorso è complesso, ciò non ostante l’ho affrontato in diversi articoli che trattano appunto di spiritualità laica, libera scelta e destino. Tra l’altro proprio in questi giorni sto lavorando ad un nuovo libro in vengono trattati anche questi temi, con riferimento alla pratica spirituale… Avremo modo di riparlarne!”

Lo spread… lo spread! – Scrive Mario Monforte: “…è tutta una balla colossale, una falsificazione immensa. E va scandito e ribadito e gridato con l’altoparlante. Abbiamo solo una fantomatica minaccia che viene agitata da parte delle centrali del grande capitale transnazionale della «globalizzazione» scatenata e del liberalismo sfrenato su tutti i piani, dei suoi «organismi» come appunto l’Ue, delle forze della reazione contro ogni cambiamento al loro servizio, dei media connessi e finanziati…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/05/lo-spread-lo-spread-il-bluff-che.html

Imperia. Progetto ecovillaggio – Scrive Matteo di Meditamare: “Il comune di Imperia sta valutando i progetti per l’area delle ex caserme abbandonate e anche il nostro progetto di eco-villaggio a 100 metri dal mare è considerabile. Ci proviamo con tutte le nostre forze… abbiamo già raggiunto un discreto numero di aderenti che vogliono vivere e lavorare insieme ad Imperia Ovest in modo ecologico e vegetariano. CERCHIAMO CON URGENZA altri 20-25aderenti che vogliono partecipare con 2000 ore di lavoro in circa 1,5 anni per lavori di auto-costruzione guidata e assicurata e tutelata, delle case in legno. Info: meditamare@libero.it”

Washington. La polizia irrompe nell’ambasciata venezuelana – Scrive Patrick Boylan: “Mercoledì, 15 maggio 2019, i pacifisti – tutti statunitensi contrari al tentato golpe USA nel Venezuela – avevano vinto contro Trump con delle belle giocate. Giovedì 16 maggio, invece, ha vinto la prepotenza. E il disprezzo della legalità. Ora gli attivisti sono stati arrestati ed i media mainstream finalmente parlano della loro clamorosa occupazione dell’Ambasciata venezuelana a Washington, durata oltre un mese…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/05/18/trump-fa-arrestare-i-pacifisti-arroccati-da-un-mese-nellambasciata-venezuelana-a-washington/

P.S. Ultimi sviluppi del 18 maggio all’ambasciata venezuelana di Washington: Raid della polizia che ha arrestato e portato via i 4 pacifisti ancora asserragliati. Inoltre, posso anche anticiparvi queste ultimissime notizie arrivate stanotte da Washington… – Continua in calce al link soprastante

Memoria teatrale calcatese – Nel corso degli anni vissuti a Calcata ho goduto immensamente nello sviluppare forme immaginarie di ciò che Calcata potesse rappresentare per ognuno di noi, nuovi venuti e vecchi abitanti del luogo. Ieri pomeriggio ad esempio mentre rientravo dal Tempio ho incontrato per la strada Angela Marrone, una vecchia amica che vive a Calcata da parecchi anni e che con me ha condiviso molti momenti magici. Angela è un’artista vecchio stile, pittrice, cantante, poetessa.. attrice… Sì con lei ho recitato in varie occasioni, sia al Circolo che in piazza… ed anche recentemente in “Tzuei Ning decapitato per errore”. Angela mi ha chiesto: “Ma è vero che te ne vuoi andare da Calcata?”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/07/calcata-il-teatrino-continua-in-scena.html

Teramo. Assistiti i gatti del manicomio – Scrive Leal: “Novità positive per i gatti prigionieri senza acqua e cibo nel cantiere dell’ex manicomio femminile di Teramo. Dopo le vivaci proteste degli attivisti e l’interesse dei media, venerdì 17 maggio alle ore 18.30, le Associazioni animaliste alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni e giornalisti, sono entrate nella struttura dell’ex manicomio per assistere le bestiole”

Il caso Siri e le elezioni europee banco di prova per il governo – Scrive Michele Rallo: “…un Di Maio boccheggiante si è aggrappato disperatamente a quella vicenda per tentare di limitare i danni del disastro annunciato per le prossime elezioni europee. Giggino o’ Guaglione aveva già virato in direzione pro-migranti per contendere alle altre sigle della sinistra un pugno di voti buonisti. E, adesso, sul caso Siri si é avventato in nome della lotta ad una del tutto ipotetica corruzione, speranzoso di poter così rinverdire i fasti delle origini “viola” del movimento, quando si raccoglievano vagonate di voti semplicemente invocando l’onestà….” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/05/siri-ed-il-test-elettorale-del-governo.html

Triste sostituzione – Scrive Vincenzo Zamboni: “C’era una volta l’Unione Sovietica (maiuscolo), organizzazione politica socialista abbastanza autoritaria, che cercava di fornire a tutti casa, lavoro e pensione. Ora c’è l’unione europea (minuscola), struttura ordoliberista molto autoritaria, che cerca di rubare a tutti casa, lavoro, pensione…”

La natura ha coscienza di se stessa  - Scrive Guido Dalla Casa: “Non importa ipotizzare che la Terra sia un essere senziente (non necessariamente cosciente) come nella teoria di Gaia: possiamo anche considerarlo un sistema complesso in evoluzione, in procinto di recuperare le sue capacità omeostatiche e riportarsi in una situazione consona con i suoi tempi di variazione, che sono diecimila volte più lunghi di quelli che caratterizzano i processi della civiltà industriale.   Se non volete accettare la presenza del “Grande Inconscio” o della mente di Gaia,  possiamo dire che il sistema complesso “Terra” si sta preparando a riprendere un andamento accettabile con un punto di quasi-discontinuità…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/05/la-natura-ha-coscienza-di-se-stessa.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La sfida.
 L’idea della morte
ha le sue radici
nell’ombra
dell’avventura nella notte
nei sogni.
Lì, ogni parola
diventa liquido
ed è contenuto
nella febbre del poeta.
L’aria soggioga
l’abisso alla sua volontà.
Non mi vergogno
a sfidare i miei critici:
Lancia la prima pietra
Tu, che non hai mai
sognato di morire!”
(Teresinka Pereira – Transl. by Giovanna Guzzardi)




permalink | inviato da retebioregionale il 19/5/2019 alle 5:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile        giugno