.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
20 maggio 2019

Dalla primavera all’autunno, il limite del credere, Treia: evento elettorale comunale, i due cervelli, un seme di speranza per salvare la Terra, nuove forme per l’uomo magmatico…

Il Giornaletto di Saul del 20 maggio 2019 – Dalla primavera all’autunno, il limite del credere, Treia: evento elettorale comunale, i due cervelli, un seme di speranza per salvare la Terra, nuove forme per l’uomo magmatico…

Care, cari, scrivo che è  ancora primavera e  stiamo lavorando alla redazione del  numero dei Quaderni di Vita Bioregionale che viene presentato in occasione  del Solstizio Estivo 2019. Di solito il fascicolo  termina con l’annuncio del prossimo evento che sarà la celebrazione dell’Equinozio d’Autunno e che cade quasi in concomitanza al mio  compleanno.  Eh, si, perché gli astri hanno fatto si che io vedessi la luce proprio subito dopo il verificarsi di questo evento astronomico, di modo che così abbiamo un motivo doppio per festeggiare… (Caterina Regazzi)… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/05/treia-22-settembre-2019-equinozio-di.html

Reminder – Rinnoviamo ai lettori ed agli amici bioregionalisti l’invito a contribuire alla redazione dei Quaderni di Vita Bioregionale 2019, inviando articoli o poesie o disegni. Il materiale va indirizzato a: bioregionalismo.treia@gmail.com

Il limite del “credere” – …tempo fa scrissi un articolo sulla spiritualità laica in cui segnalavo la condizione degli atei e dei credenti ponendoli in una sola categoria di pensiero, quella del  “credere”. Ora vorrei specificare meglio il perché li colloco sullo stesso livello. Lo faccio  evidenziando come entrambi, credenti e non credenti, abbiano bisogno di una ragione giustificativa per la loro convinzione. Innanzitutto una domanda. Qual’è la differenza sostanziale fra il restare assorbiti nella quiete della coscienza indifferenziata, rispondendo agli stimoli della vita con spontaneità e leggerezza, e la reazione spasmodica  basata sull’assunzione di concetti ideologici? – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/05/the-limit-of-believing-il-limite-del.html

Il mondo senza contanti è una truffa – Scrive Maurizio Blondet: “Una acuta analisi di Brett Scott su The Guardian, smaschera l’apparente neutralità del passaggio ai sistemi di pagamento esclusivamente digitali, che sarebbe ingenuo vedere semplicemente come un’alternativa “più comoda” al contante. In realtà, una società priva di contante presenta seri pericoli sul fronte del controllo sociale e impedisce qualsiasi forma di pagamento “fuori dalla rete”, mentre l’abolizione del contante gioca a favore delle istituzioni finanziarie e delle aziende che gestiscono sistemi di pagamento…”

Treia. Evento elettorale comunale – Paolo D’Arpini, scrittore bioregionale ed operatore culturale residente a Treia si presenta come candidato consigliere, con la Lista civica  “Democratici per Treia”,  alle prossime elezioni comunali che si svolgono il 26 maggio 2019 a Treia. Quel giorno in tutte le sezioni elettorali della Città   le urne saranno aperte dalle ore 7 alle ore 23. Gli elettori, votando per la “Lista Democratici per Treia”, con il candidato sindaco Massimo Medei,  potranno dare la loro preferenza a due candidati consiglieri di genere diverso (un uomo e una donna)… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/05/treia-26-maggio-2019-evento-elettorale.html

La sinistra cashmirina – Scrive Fernando Rossi: “Peccato che la sedicente sinistra, sostenuta e guidata dalle fondazioni della lobby sionista si dedichi alla nostalgia delle rivoluzioni del passato e a realizzare i programmi di quelle fondazioni e ONLUS su immigrazione e globalizzazione. Qualcuno dica loro che le multinazionali dipendono nella quasi totalità da 4 famiglie di banchieri sionisti. E’ il capitalismo finanziario, ma ‘la sinistra cashmirina’ finge che il capitalismo si basi ancora sul plusvalore e non sulla gestione della moneta e della finanza, sottratta agli stati…”

I due cervelli: quello analogico e quello logico – Scrive Ciro Aurigemma: “… l’emisfero sinistro memorizza in modo schematico attraverso modelli ripetitivi e categorie rigide e rifiuta quello che non riesce a incasellare in questi schemi. Questo emisfero è il più veloce e serve per la sopravvivenza in quanto non si può perdere tempo se si devono dare risposte rapide a stimoli, per es. in auto, in situazioni di rischio per la vita o di pericolo per la salute, il lavoro, ecc. o percepite come tali dall’individuo, questo aspetto è più sviluppato in genere negli uomini. L’emisfero destro non ha sviluppato il linguaggio verbale o esso è molto semplice e integra, cioè unisce, stimoli diversi in modo non ripetitivo, ma creativo e giusto in quel momento per l’individuo. Tuttavia per fare questo lavoro è più lento dell’altro nel dare una risposta. Esso prevale nei bambini, in cui il sinistro non si è ancora sviluppato, negli artisti che l’hanno sviluppato maggiormente, nelle persone sensibili…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/05/19/noetica-cerebrale-maschile-e-femminile/

Roma. Al cardinale piace il rave – Scrive Il Messaggero.it: “Rave abusivi e alcol ai minori nello stabile dove il cardinale riattaccò la luce. Anche se in Questura, da tempo, erano a conoscenza di quello che accadeva dentro a Spin Time Labs, in particolar modo nel piano seminterrato, quello trasformato in discoteca…”

Un seme di speranza per salvare la Terra – Scrive Leonardo Boff: “Oggi si fa strada una proposta politica ambientalista  più amica della natura e con la possibilità di tirarci fuori dall’attuale crisi: il bioregionalismo. La bioregione si iscrive in un’area, normalmente definita dai fiumi, e da catene di monti. È ricoperta da un certo tipo di vegetazione, ha una sua geografia del terreno, con flora e fauna e mostra una cultura locale propria, con abitudini, tradizioni, valori, religione e storie nate e cresciute in loco…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/12/leonardo-boff-bioregionalismo-un-seme.html

Politica. Se le polemiche aiutano – Scrive Roberto Tumbarello: “Se, com’è probabile, dopo le elezioni europee, i due leader avranno la saggezza di governare senza più litigi, seppure con le legittime differenze dei loro partiti, talk show e quotidiani non avranno più argomenti di dibattito. Non si fa più informazione né si danno notizie obiettive, come si dovrebbe. Ormai sono tutti di parte. Si soffia sulle polemiche per alimentare il dissidio, felici se aumenta lo spread e cresce la crisi. Che importa se la nostra economia va a rotoli? Non ci sono più come un tempo giornalisti al di sopra delle parti. Sono tutti tifosi più accaniti dei politici, che se ne servono…”

Arte. Nuove forme per l’uomo magmatico – Scrive Marco Della Luna: “Alte fronti, alimentando con superni Mantici la fucina di Vulcano, dapprima hanno liquefatto la società, poi hanno reso magmatici gli esseri umani in essa. Liberandoli dalle accumulate incrostazioni e rigidità vecchie di secoli, li hanno sciolti nel materno crogiolo da dove presto verranno colati in nuove forme attraverso un magico portale yetziratico… che Michael’s Gate ha reso visibile affinché coloro che sono pronti lo traversino coscientemente e attivamente….” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/05/arte-nuove-forme-per-luomo-magmatico.html  

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non disprezzare il poco, il meno, il non abbastanza
L’umile, il non visto, il fioco, il silenzioso
Perché quando saranno passati amori e battaglie
Nell’ultimo camminare, nella spoglia stanza
Non resteranno il fuoco e il sublime, il trionfo e la fanfara
Ma braci, un sorso d’acqua, una parola sussurrata, una nota
Il poco, il meno, il non abbastanza” (Stefano Benni)




permalink | inviato da retebioregionale il 20/5/2019 alle 5:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile        giugno