.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
23 maggio 2019

“Ghironda”, il momento del passaggio, il risparmio energetico, in viaggio verso l’estate, al tuo “buon cuore”, Guru Purnima…

Il Giornaletto di Saul del 23 maggio 2019 – “Ghironda”, il momento del passaggio, il risparmio energetico, in viaggio verso l’estate, al tuo “buon cuore”, Guru Purnima…

Care, cari, la poetica di Andrea Biondi nella “Ghironda” può essere definita elegantemente, pregnantemente erotica, sia per l’uso di metafore sensuali, che per l’uso di una lingua pastosa, saporosa e ritmata che trasmette il gusto della parola, né evidenzia le capacità allusive, e mette in stretta connessione pensieri, emozioni, correlative oggettivi, pulsioni e corporeità. Questo senza mai scadere nello scontato e nel triviale, anzi facendo trasparire una attenzione allo spirituale più alto, al mistico che avvicina questa raccolta al Cantico dei Cantici… (Alessandro Ramberti)… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/05/ghironda-raccolta-di-poesie-erotiche-ed.html

Post Scriptum – La raccolta poetica “Ghironda” verrà presentata ed alcuni brani recitati dall’autore in occasione del Collettivo Bioregionale Ecologista che si tiene a Treia dal 22 al 23 giugno 2019

In viaggio verso l’estate – Questo è il momento del passaggio, dell’attraversamento della frontiera, dall’inconscio collettivo al pragmatismo personale, si percepisce il tempo sulla base della condizione spazio temporale vissuta. Questo significa che in questo momento spontaneamente il nostro organismo si predispone ad affrontare e rispondere alle condizioni che si manifestano intorno a noi. Certo, è sempre così ma andando verso il solstizio estivo subentra una speciale “apertura”… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/05/21/dal-21-maggio-al-21-giugno-con-i-gemelli-in-viaggio-verso-lestate/

Roma. Protesta pensionati – Scrive Auser: “I Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil scenderanno in piazza il primo giugno per una grande manifestazione che si terrà in piazza San Giovanni a Roma. Una mobilitazione unitaria dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei loro confronti da parte del governo. Auser di Macerata e provincia sarà presente con varie delegazioni. Info: 347.4561453…”

La vera produzione energetica pulita è il risparmio energetico… – Vediamo quanta dell’energia assorbita da una grande città è veramente necessaria al suo funzionamento, magari si scopre che tantissima energia va sprecata inutilmente… Insomma non si può continuare a far finta di niente continuando a blaterare che “serve energia”. Soprattutto rendiamoci conto che la maggior parte dell’energia usata oggi è praticamente innecessaria, è solo causa di spreco di risorse e di distruzione dell’habitat. La vera produzione energetica bioregionale “pulita” è il risparmio energetico… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2016/05/produzione-energetica-bioregionale-la.html

Commento di Salvatore Palidda: “Caro D’Arpini, d’accordissimo, aggiungo una cosa importantissima che tutti dimenticano: il “Progetto Archimede” di Rubbia ossia come l’energia solare può sostituire il petrolio, carbone e nucleare e altro, costerebbe poco, potrebbe essere realizzato in poco tempo e con poco ingombro di terra e senza produrre strutture inquinanti va da sé che tale progetto sia osteggiato e ormai “sepolto” perché non conviene assolutamente alle lobby del petrolio, carbone, gas e nucleare…”

Al tuo “buon cuore”… – Scrive Fulvio Grimaldi: “L’arma totale: il tuo buon cuore. A mio avviso non c’è pratica più subdola e ingannevole – vera eterogenesi dei fini conclamati – dello mobilitazione e dello sfruttamento dei sentimenti buoni della persona perbene a fini non dichiarati. Sostanza ontologica dei monoteismi. Un’interpretazione maligna del fine che giustifica i mezzi, per il quale Machiavelli si rivolterebbe nella tomba.. Si utilizza un cocktail di immagini sconvolgenti (gente in barconi, corpi galleggianti, cadaverini spiaggiati), o di narrazioni Grand Guignol, ma prive di immagini, sui “torturati, stuprati e ammazzati” nei lager libici; ma se la prendono con Haftar che quei lager li vuole spazzar via…” – Continua:https://paolodarpini.blogspot.com/2019/05/al-tuo-buon-cuore-ovvero.html

Valle del Sacco inquinata – Scrive Giuseppina Aureli: “Sono una cittadina del comune di Ceccano, dove si registra un incremento di malati oncologici da oltre 10 anni. Sono state effettuate numerose segnalazioni e denunce da parte di tutte le associazioni a tutela di salute ed ambiente presenti in Ciociaria. (Vedi: https://www.change.org/p/sergiocosta-min-nzingaretti-giuliagrillom5s-inquinamento-valle-del-sacco/psf/promote_or_share). Ad oggi non abbiamo avuto risposte concrete circa la responsabilità di chi in tutti questi anni ha avvelenato i nostri terreni, le falde acquifere e l’aria, causando la morte di molte persone…”

Celebrazione del Guru Purnima – Con la luna piena di luglio viene celebrato il “Guru Purnima”, che rappresenta la pienezza della coscienza, il Sé, anche definito “guru”, cioè la luce interiore che disperde le tenebre dell’ignoranza. Il guru, quindi, non è propriamente una persona, ma la pienezza dello stato indifferenziato della coscienza, in cui cessa ogni dualismo ed in cui essa risiede pienamente nella propria natura…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/05/vignola-14-luglio-2019-celebrazione-del.html

Post Scriptum – Per riflettere su questi temi e celebrare degnamente il Guru Purnima quest’anno ci siamo dati appuntamento a Vignola, in Via dei Gelsi, nell’azienda agricola “La Bifolca” di Maria Miani, il 14 luglio 2019 alle ore 17. Lì si terrà un discorso sul Guru, con presentazione di libri in tema a cui seguirà una sessione di canti mantra con accompagnamento di strumenti indiani. Saranno presenti i nostri amici Upahar Anand e Venu ed il gruppo bhajan “Luce di Stelle” diretto da Mara Lenzi… – Continua in calce al link soprastante

Una partita a scacchi del pensiero – …non sarà facile scardinare il potere vaticano, che non è spirituale ma economico e politico. Inoltre se vogliamo parlare di “religione” facciamo prima un’analisi sul termine che significa “unire” (e non dividere), poi seguiamo un tracciato solido per stabilire ciò che “non” è coscienza religiosa, neghiamo ogni costrutto, assioma, assunzione, pretesa di descrivere ed incarnare la coscienza (o lo spirito, che è comune a tutti e non ha bisogno d’intermediari). Ed è proprio in questi termini, di spiritualità laica, che si configura la mia opposizione verso fedi cieche ed ideologiche, soprattutto quelle ipocrite e funzionali al potere dei “sepolcri imbiancati”. Purtroppo di fronte all’acquiescenza di tanti “fedeli” serve solo la discriminazione ed il distacco, una partita a scacchi del pensiero… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/11/25/il-grande-inganno-ecclesiastico-ed-i-creduloni-delle-religioni/

Ciao, Paolo/Saul

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La luce della natura non mente, ma se siamo inoperosi e dimentichiamo l’amore ci verrà tolto anche ciò che crediamo di avere” (Paracelso)




permalink | inviato da retebioregionale il 23/5/2019 alle 5:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile        giugno