.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
12 luglio 2019

La Festa dell’Acqua Cotta a Vignola, la favola catto-cristiana, Sutri: quella jella “sgarbata”, storie dei miei gatti, il Tao nella diversità, l’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo, alla scoperta di Sé…

Il Giornaletto di Saul del 12 luglio 2019 – La Festa dell’Acqua Cotta a Vignola, la favola catto-cristiana, Sutri: quella jella “sgarbata”, storie dei miei gatti, il Tao nella diversità, l’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo, alla scoperta di Sé…

Care, cari, Non siamo più abituati alla convivenza con gli animali, quando un tempo era normale passare le ore a chiacchierare nella stalla che era il luogo più caldo della casa. Non è detto che la presenza di animali erbivori nel luogo in cui si vive sia controproducente, anzi essi sono d’aiuto. La società umana si va rovesciando ed il rapporto uomo natura animali falsato… Inoltre le piante spontanee non sono “erbacce”, ognuna ha un suo valore ed un suo scopo, esse sono necessarie al mantenimento della biodiversità, che significa humus e vita. Perciò non esageriamo con l’allontanamento dal mondo naturale e non creiamo barriere artificiali fra noi ed il resto degli esseri viventi che con noi condividono il pianeta…- Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/festa-dellacqua-cotta-bioregionale-e.html

P.S. La Festa dell’Acqua Cotta è prevista per Domenica 28 luglio 2019, a partire dalle ore 18, in Via dei Gelsi a Vignola, presso l’azienda agricola La Bifolca di Maria Miani. Info: 333.9639611

La favola catto-cristiana – Scrive Giannino Sorgi: “La religione ‘catto-cristiana’ venne fondata a ‘tavolino’ nell’arco temporale che va dal 140 al 150: in pratica, contestualmente all’arrivo a Roma di Marcione (138-140). Lo sponsor ufficiale per tale ‘progetto’ fu il potere secolare del tempo, vale a dire quello imperiale e quello aristocratico-senatoriale, per una volta tanto in perfetta armonia!…” – Continua:http://paolodarpini.blogspot.com/2016/07/la-favola-catto-cristiana-e-le-menzogne.html

Manziana. Didjiritù – Scrive Jasvir: “”1 luglio 2019, alla Yogurta di Manziana (Rm). La mattina si costruisce il didjiritù in bambù. Il pomeriggio si imparano le tecniche per suonarlo. Il corso è rivolto a chi è incuriosito da questo antico strumento desidera averne uno e imparare le basi sulle quali poi potrà in autonomia allenandosi migliorare. Info: 3392426550 – bhathiajasvir7@gmail.com”

Sutri. Quella jella “sgarbata” – Scrive Nicola Longo: “Non è vero ma ci credo, questo vale anche per il nostro Onorevole Sindaco della antichissima Città di Sutri. Tre comuni amministrati da Vittorio Sgarbi nel corso degli anni: San Severino Marche, Salemi e Sutri. Prima dell’attuale crisi di quest’ultimo che vedremo a breve come si evolverà e con quali tragicomiche conclusioni, due colossali fallimenti generati da una conduzione caotica e insensata…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/07/sutri-e-se-sgarbi-portasse-jella.html

Maissana. Raduno scuola familiare – Scrive Betta: “Anche quest’anno la Rete Scuola Familiare si ritrova in uno spazio e un tempo aperto a chiunque voglia esserci per condividere momenti di conoscenza, di sperimentazione e di dialogo da sabato 27 luglio a domenica 4 agosto 2019, ospiti dei Ricostruttori presso: Cascina S. Michele – S.Pietro Vara, Via Lungo Borsa 17 Maissana (SP). Info: Angela 3201174899”

Da Roma a Treia. Storie di gatti – Da quando mi sono iscritto a facebook ho notato che gran parte dei post pubblicati dagli amici riguardano i gatti. Beh, non voglio essere da meno e mi inserisco nella scia per narrare brevemente la storia del mio rapporto con i gatti. Debbo confessarvi che non sempre amai i gatti, per via di un’esperienza che vissi da bambino. Avevo si e no un anno e mezzo, anzi sicuramente di meno allorquando feci il mio primo incontro con un gatto: il Gatto Mammone…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2016/07/10/storie-di-gatti-da-roma-a-treia/

Sinistra. Il vento è cambiato? – Scrive Francesco Petrone: “Signori di sinistra, eravate contro la NATO ed ora siete i suoi più forti sostenitori. Eravate pacifisti ed ora siete guerrafondai. Eravate contro il capitalismo ed ora sostenete la sua forma più estrema. Eravate per lo stato sociale e per la cosa pubblica ed ora avete privatizzato anche l’acqua. Eravate contro la confindustria e adesso sventolate il suo appoggio facendovene una gloria. Eravate antiamericani e filo-russi e ora siete filo-americani ed antirussi. Dicevate di essere i sinceri democratici e ora i vostri uomini di punta dicono che la masse non dovrebbero votare. Eravate antimassonici ed ora ci andate a braccetto. Appoggiavate i palestinesi ed ora appoggiate i sionisti solo perché leggete un giornale sionista come repubblica. Vi dicevate rivoluzionari e siete la peggior specie di reazionari. Nonostante ciò conservate sempre quel sorrisetto di sufficienza e guardate chi non abita nei quartieri alti dall’alto in basso…”

Il Tao nella diversità – Il fluire nel Tao ci rende liberi e creativi. Questo però non è del tutto esatto perché il Tao discrimina, non ignora i sensi e neppure l’intelletto. Ciò che è bello è bello, ciò che è buono è buono e ciò che è vero è vero. Il saggio taoista è capace di vedere le cose comunemente come esse si presentano, con un qualcosa in più: la comprensione che tutto si muove nella sua propria direzione… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/07/tao-il-grande-flusso-continuamente.html

USA. Bring home all troops and end all wars – Scrive UNAC: “The U.S. now spends almost 64% for every discretionary tax dollar on the military.  It has about 20 times the number of foreign military bases as all other countries combined.  Both major parties support ever increasing military spending and war, so it is up to the people to build a strong, independent movement to stop U.S. military aggression around the world.  Join us! – unacpeace@gmail.com”

L’arte di vivere in un luogo senza danneggiarlo – La mia vita è una continua scoperta, un viaggio leggero, senza bagagli ingombranti. Tutto ciò che faccio, pur essendo estremamente significativo, è sempre nell’ambito dell’oggi, del carpe diem. Infatti non ho accumulato alcunché e se qualcosa è stata accumulata nel corso degli anni ho anche provveduto ad abbandonarla. Perciò non ho nulla da difendere e quindi il “mio campo” è un campo in cui crolli e cambiamenti, scavi e riempimenti avvengono in continuazione come natura comanda, con poco o nulla di mio intervento intenzionale… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/07/bioregionalismo-larte-di-vivere-in-un.html

P.S. Non più uno specifico luogo fisico per me “Il Tempio della Spiritualità della Natura” è diventato un approccio olistico, un incontro riavvicinato con il luogo, in modo da trarne un senso di appartenenza e di presenza. Teoricamente questo è un discorso ancora molto sentito in alcune  comunità rurali originarie, come sicuramente fu anche la comunità contadina  di Treia, ove ora porto avanti l’esperimento…

Alla scoperta di Sé tra ecologia profonda e spiritualità laica – …quando arriviamo a conoscerci e accettarci completamente, le nostre azioni sono consone alle circostanze ma non hanno finalità particolari, non abbiamo bisogno di combattere contro qualcuno, possiamo amare indefinitamente e senza condizioni noi stessi come il resto del mondo. Manifestando le nostre vere qualità, senza timore delle conseguenze e senza aspettative di risultati. La vita è un gioco in cui recitare la propria parte è essenziale…” Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/07/alla-scoperta-di-se-tra-ecologia.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Puoi cercare all’infinito la verità e l’amore, l’intelligenza e la buona volontà, implorando Dio e gli uomini: invano. Devi incominciare da te, dentro di te: questa è la legge inesorabile. Non puoi cambiare l’immagine senza cambiare il volto. Anzitutto convinciti che il tuo mondo è il riflesso di come sei tu, e smetti di trovare l’errore a furia di ragionamenti. Occupati di te, raddrizza la mente e le emozioni. La volontà materiale seguirà automaticamente. Parli tanto di riforme: sociali, economiche, politiche. Lasciale perdere e bada al riformatore. Che tipo di mondo può costruire un uomo che sia stupido, avido, senza cuore?” (Sri Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 12/7/2019 alle 6:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2273502 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     giugno