.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
18 ottobre 2019

La legalità quale strumento di apartheid, la dottrina del cardinal G. Muller, Roma: coltiviamo la città, Montecitorio: presidio No War, esposizione dei simboli religiosi…


Il Giornaletto di Saul del 18 ottobre 2019 – La legalità quale strumento di apartheid, la dottrina del cardinal G. Muller, Roma: coltiviamo la città, Montecitorio: presidio No War, esposizione dei simboli religiosi…

Care, cari, “La legalità quale strumento dell’apartheid” – Il titolo è manifestamente paradossale, provocatorio, ermetico. L’apartheid è un crimine contro l’umanità secondo la Convenzione internazionale del 1976 e l’articolo 7 dello Statuto di Roma della Corte penale internazionale. La legalità non può essere al servizio del crimine e suo strumento. Una legge o una sentenza sì: la sentenza si adegua alla legge e la legge nazionale non si adegua al diritto internazionale. Si crea così quella figura che, con un ossimoro, potremmo definire “crimine legale”… – (Ugo Giannangeli) – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/10/palestina-se-la-legalita-si-fa.html

Lucca. Ildegarda di Bingen – Scrive Gianna: “LUCCA Monastero di San Cerbone e Biblioteca Statale, 15, 16 e 17 novembre 2019. Seminari e laboratori esperienziali sugli insegnamenti di Hildegard Von Bingen. Medicina naturale, erboristeria, cucina, scrittura, storia e costume, canti e danze. Info: 349.4248355 – info@1virgola618.it

Ortodossia e dottrina del cardinal G. Muller – Scrive Giovanni Lamagna: “Ho letto l’intervista di Paolo Rodari al cardinale Gerhard Muller su “La Repubblica” del 10 ottobre 2019. E’ difficile trattenere i sentimenti e i pensieri che ha suscitato in me, ma vorrei provare a controllare e ponderare bene gli uni e gli altri, senza farmi trascinare dall’impulsività, cercando di esercitare, invece, per quanto ne sono capace, le virtù della prudenza, del discernimento e della pacatezza…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/10/cardinale-gerhard-muller-parole-dordine.html

Londra. Extinction Rebellion si ribella – Scrive Marco Palombo: “A Londra la protesta di Extinction Rebellion continua. Arrestato George Monbiot. Scotland Yard ha sgombrato il campeggio in corso nella piazza Trafaslgar Square nella notte del 14 ottobre e vietato ogni manifestazione dopo le 21, ma il programma di XR va avanti, con qualche variazione conseguente al cambio di atteggiamento della polizia. Greta ha detto: “Infrangere le regole se impediscono di manifestare per il clima”….”

Roma. Coltiviamo la città – Scrive Hortus Urbis: “Sostenete la possibilità di recuperare aree abbandonate per farne giardini e orti gestiti dai cittadini nel vostro quartiere! Spazi per tutti: bambini, famiglie, anziani, per fare cultura, per coltivare, per contrastare il cambiamento climatico, per fare integrazione, per fare educazione ambientale, per la socialità e per divertirsi…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/10/roma-coltiviamo-la-citta-con-un-orto.html

Civita Castellana. Rifiuti, siamo arrivati alle fototrappole – Scrive Benedetta Parroccini: “Nelle campagne e nel centro cittadino di Civita Castellana continuano ad essere abbandonati numerosi rifiuti. Per ripristinare il decoro urbano l’assessore all’Ambiente Carlo Angeletti ha affermato: Per cercar di porre fine a questi eventi incivili vorrei incrementare i controlli del territorio di Civita Castellana tramite dei sistemi di sorveglianza e l’utilizzo di camere mobili o foto trappole…”

Montecitorio. Presidio No War – Scrive Marinella Correggia: “Mentre l’Esercito siriano arrivava a Kobane per fronteggiare l’invasione a opera delle truppe di Erdogan alleate con gruppi armati estremisti appoggiati anche dall’Occidente e dal Golfo, a Roma Rete No War, impegnata contro la guerra per procura che ha distrutto la Siria, ha partecipato il 16 ottobre 2019 con cartelli e bandiera siriana disegnata alla manifestazione anti-aggressione turca indetta davanti a Montecitorio…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/10/17/presidio-rete-no-war-roma-%c2%abla-siria-casa-di-tutti-i-siriani%c2%bb/

Caserta. La crescita è appena cominciata – Scrive G.C.: “La vergogna mafiosa è tutta l’oro, nel senso di chi scrive i peana proibizionisti, ma il più bello viene proprio adesso, le pianticelle di canapa stanno crescendo sempre più rigogliose, nella piana di Caserta, non quelle da fumo, tipo Perelà, ma di radici ben più solide e forti…”

Esposizione dei simboli religiosi ed uso del potere finanziario… – La mia lunga permanenza in India, luogo di profonda spiritualità e di sincretismo religioso, mi ha insegnato che non è necessario e nemmeno utile esporre nei pubblici uffici qualsivoglia simbolo religioso. Infatti per un rispetto delle pari opportunità e comunque di tutte le minoranze religiose, nelle aule scolastiche o nei luoghi pubblici non vengono esposti i simboli dei credo presenti nel sub-continente, che siano essi induisti, musulmani, buddisti, jainisti, cristiani, etc. Tali simboli sono esposti solo nelle scuole gestite da enti religiosi, sotto forma di statue dei fondatori… – Continua con testo bilingue:
https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/10/exposition-of-religious-symbols-and-use.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Comprendere la verità significa né più né meno che essere compresi da essa, aldilà del proprio pensiero. Questa esperienza viene definita “illuminazione”. Non definibile come origine, non derivabile come contenuto…” (Eugen Herrigel)




permalink | inviato da retebioregionale il 18/10/2019 alle 5:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre        novembre