.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
17 novembre 2019

Il Giornaletto di Saul del 17 novembre 2019 – Ivan Illich, alla sinistra piace la sega cinese, io straniero a Treia, carnivorismo forzato, Bolivia: il litio, auto-conoscenza: partire dalla persona, biopolitica e biospiritualità…

Il Giornaletto di Saul del 17 novembre 2019 – Ivan Illich, alla sinistra piace la sega cinese, io straniero a Treia, carnivorismo forzato, Bolivia: il litio, auto-conoscenza: partire dalla persona, biopolitica e biospiritualità…

Care, cari, come ogni anno mi appresto a riflettere su come organizzare il prossimo incontro dedicato a Ivan Illich (Vienna, 4 settembre 1926 – Brema, 2 dicembre 2002), ormai giunto alla sua tredicesima edizione. Il convivio si svolgerà a Bologna, l’1 dicembre 2019… (Salvatore Panu) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/11/13-convivio-dedicato-ivan-illich.html

Ancora sull’ILVA – Scrive Luigi Caroli a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/11/ilva-soluzione-1-2-o-3.html?showComment=1573922920493#c8636941750754296752 -: “Caro Paolo, se Arcelor ha messo 4 miliardi VERI (e non ci credo), perchè sta chiudendo anche prima del consentito da un contratto idiota. Arcelor ha bombato i conti (ti posso garantire che i prezzi dell’acciaio due anni fa erano più che remunerativi) e DEVE PAGARE. Ha appena acquistato un’acciaieria in India…” – Continua in calce al link segnalato

La sinistra e la sega cinese – Scrive Adriano Colafrancesco: “Ancora un paio di presenze in studio dalla Gruber, come quella di Massimo Giannini (in esterrefatto visibilio per i numeri della manifestazione delle sardine -povere sardine- a Bologna contro Salvini) ed è fatta: la Lega, da sola, al 51 per cento! Se poi ci metti pure, da qui alla fine dell’anno, un po’ di manifestazioni tipo quelle passate di Roma, a cura della Fondazione pariolina di Emma Amiconi, di Torino a cura di un ardimentoso gruppo di madamine e girotondini, in cui quel che è rimasto del vecchio PCI si è travestito da “giovani rivoluzionari”, nella convinzione che gli italiani siano un popolo di individui acefali e senza memoria, pure la Meloni raddoppia e il 70 per cento a tutti e due messi insieme non glielo leva nessuno. Ti chiedi quale sia il male oscuro della sinistra del nostro paese?… pensa allora alla famosa “sega cinese” di vecchia memoria! – https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/11/il-pd-la-sinistra-e-la-passione-per-la.html

Roma. Fenomenologia del post umano – Scrive Italia Laica: “21 novembre 2019, ore 18.00 presso Casa Internazionale delle Donne, via della Lungara 19 a Roma. Performatività della Natura – Karen Barad – le nuove frontiere del pensiero contemporaneo…”

Straniero a Treia – “Vivere nel luogo in cui si vive sapendo che è la nostra casa” – Questo dice la filosofia del bioregionalismo e corrisponde al sentire di chi non coglie alcuna differenza fra sé ed il luogo, di chi ritiene di esser figlio della terra in cui vive, facendo parte di quella comunità. E la terra non ha cantoni esterni, la terra è una ed indivisibile ovunque e comunque. La terra -e qui vorrei specificare- “questa terra treiese” è ora la mia casa, assieme a chi ci abita, ci ha abitato prima di me e ci abiterà dopo di me… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/11/abito-treia-ma-sono-ancora-uno-straniero.html

Post scriptum – Diceva un’amica, anche lei straniera in casa: “Il fatto è che non è più nostra consuetudine cercare l’accordo con il luogo, considerandolo primario alla vita, solitamente riteniamo che sia la comunità a doverci accettare. Ma in verità il contenitore vero è proprio il luogo, l’ambiente naturale, che ci ripara e nutre ed istruisce, se siamo pazienti e capaci di ascolto”

Carnivorismo forzato – Strumentali le posizioni di alcuni nutrizionisti quando affermano che chi sceglie il regime vegetariano/vegano deve farsi seguire da un nutrizionista perché può incorrere a carenze. Mai che i presentatori televisivi intervistassero una persona che non mangia carne alla quale chiedere lo stato di salute…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/11/16/il-carnivorismo-non-ha-giustificazioni-salutistiche-ne-religiose/

Post scriptum – “Per discutere questi e simili temi è stato organizzato un incontro presso AVA, il 21 novembre 2019 alle ore 18,00, in piazza Asti 5/a Roma. Relatore il Dr. Luca Del Nevo, titolo della conferenza “LE TESTIMONIANZE DI GUARIGIONE DEL TAUMATURGO LUCA DEL NEVO”

Colpo di stato in Bolivia? Tutta colpa del litio… – Scrive Fulvio Grimaldi: “Bolivia, preda del capitalismo del terzo millennio a causa del litio. E, sul piano strettamente economico, la messa in opera dell’immensa ricchezza mineraria della Bolivia, paese che, insieme all’Argentina, vanta i più vasti giacimenti di litio nel mondo, il minerale necessario alla terza rivoluzione industriale, quella degli smartphone, dei tablet, delle vetture elettriche, eccetera. Hai visto mai che Morales avrebbe nazionalizzato quel popò di roba, indispensabile alla ripresa del profitto capitalista…?” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/11/bolivia-colpo-di-stato-imperiale-tutta.html?showComment=1573906495099#c3949373972565441364

Commento di Mauro Gemma: “A questo proposito, sempre sugli eventi in Bolivia, segnalo le schifezze, infarcite di menzogne incredibili, degli antagonisti di certi centri centri sociali (in particolare a Torino) al servizio della propaganda imperialista (come avviene anche in merito a quanto sta accadendo in Siria) e delle sue trame…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Partire dalla persona – Per una sorta di simpatia che percepisco verso tutte le persone con le quali riesco a condividere emozioni e sentimenti ho pensato che potesse essere utile chiarire alcuni aspetti dell’auto conoscenza che si rivolgono alla persona. Poiché dalla persona dobbiamo partire in quanto depositaria della prima scintilla di Coscienza dalla quale tutto deriva. Non voglio perciò sminuire il valore di questa persona, e come “questa” anche tutte le altre che seguono e precedono…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/11/spiritualita-laica-partendo-dalla.html

Post Scriptum – La coscienza individuale è in costante movimento ed evoluzione, seguendo i diversi modi di sviluppo della società od i periodi storici nei quali si manifestano le vicende umane. Ogni transizione assomiglia al superamento di un livello d’apprendimento, un po’ come succede nella spirale del DNA. La coscienza, in questo caso meglio definirla mente, si muove dalle espressioni più semplici a quelle più complesse. Una sorta di testimonianza-memoria dei vari processi sofisticati della vita.

E’ tempo di Biopolitica – Nel discorso dell’ecologia profonda va incluso anche quello della Biopolitica per trasmettere un messaggio che la Politica deve essere inserita sempre in Bios cioè nella Vita, che è un qualcosa che non appartiene solo all’uomo. E poi l’Economia Partecipativa, poiché l’economia deve tornare ad essere a misura delle cose reali e non dei mercati subliminali di borse e speculatori e noi dobbiamo tornare a ridiventare fruitori attivi (ecco il senso di Partecipazione)…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/11/e-tempo-di-biospiritualita-e-di.html

Ciao, Paolo/Saul
………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I preti che rappresentano la religione non sono suoi amici. Sono i suoi più grandi nemici, perché la religione non ha bisogno di mediatori: tra te e l’esistenza c’è un’immediata affinità. Tutto quello che devi imparare è come capire il linguaggio dell’esistenza. Conosci i linguaggi dell’uomo, ma non sono i linguaggi dell’esistenza. L’esistenza conosce solo un linguaggio: e questo è quello del silenzio.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 17/11/2019 alle 6:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     ottobre        dicembre