.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
8 dicembre 2019

Riportare l’albero al centro del mondo, MED 2019, oriente ed occidente, l’uomo senza ombra, sopravvivenza reciproca dell’uomo e degli animali, la consapevolezza suprema…

Il Giornaletto di Saul del 8 dicembre 2019 – Riportare l’albero al centro del mondo, MED 2019, oriente ed occidente, l’uomo senza ombra, sopravvivenza reciproca dell’uomo e degli animali, la consapevolezza suprema…

Care, cari, durante il ventennio fascista sono state bonificate la maggior parte delle terre paludose in Italia. Su queste nuove terre sono stati fondati centinaia di nuovi borghi paesi città e contrade. Queste bonifiche governative soprattutto delle coste, hanno dato il via, in accordo alle lobbies del petrolio, della meccanica e del cemento, alla grande antropizzazione e distruzione delle coste di gran parte del meridione… (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/12/lastrazione-di-segezia-e-daunilia-la.html

Campagna “No eutanasia” è legittima – Scrive Daniela Turrini: “Abbiamo vinto nel procedimento davanti all’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria (IAP)! Il Giuri’ ci ha dato ragione e ha deciso che la nostra recente campagna “Pro Vita” contro l’eutanasia era pienamente legittima, onesta, veritiera e corretta e non costituiva una “esagerazione” del problema sociale…”

Roma. Med 2019 – Scrive Fulvio Grimaldi: “In questi giorni si è tenuta a Roma una grande kermesse allestita dall’ISPI, Istituto per gli Studi di Politica Internazionale, in collaborazione con il Ministero degli esteri, retto da Luigi Di Maio. Da settimane l’ISPI ci bombarda con roboanti annunci del grande evento, l’elenco interminabile di illustrissimi ospiti dall’universo mondo, la rassegna di temi cruciali per l’umanità intera. L’evento si chiama “MED 2019” e si propone di sviscerare, alla mano di esperti ineguagliabili, tutte le problematiche che riguardano il Mediterraneo…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/12/07/ispi-stato-profondo-di-maio-med-2019/

Troppe bugie fanno male – Scrive Spiritual: “Dire troppe bugie ai bambini può avere conseguenze durature. Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Experimental Child Psychology da Peipei Setoh della Nanyang Technological University, Singapore, ha rilevato l’impatto a lungo termine delle bugie dette, per convenienza, ai bambini…”

Oriente ed Occidente – Scrisse Osho: “La mente occidentale vive alla periferia che per secoli è stata la preoccupazione fondamentale. Naturalmente, questo ha generato una cultura di tipo diverso rispetto alla cultura indiana. E ha generato un approccio particolare tra gli esseri umani: ha generato la psicologia dell’io…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/12/le-vibrazioni-delloriente-e-quelle.html

Roma. Ricordando Sergio Leone – “Dal 7 Dicembre alla vigilia dell’Epifania alla Città dell’Altra Economia! Mostra, filmati, eventi: “30 giorni da Leone”. Sala Convegni Dino Frisullo”

L’uomo Senza ombra – Scrive Francesco Lamendola: “Che cosa saremmo noi, senza i nostri ricordi? E che cosa sarebbero i ricordi, se non fossero tutt’uno col nostro presente, e se non contribuissero a fare di noi esattamente ciò che siamo, e pertanto a darci un’identità? Sbaglia chi pensa che i ricordi abbiano a che fare col passato…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/12/07/l%e2%80%99uomo-senz%e2%80%99ombra-e-le-considerazioni-di-francesco-lamendola/

Commento di Adriano Colafrancesco: “Fermati! Siediti su questa panchina, specchio del mondo che ti circonda, con le sue poche parole e torna con la mente ai ricordi d’infanzia. Mettiti comodo, leggi e medita con calma…”

La sopravvivenza reciproca dell’uomo e degli animali – “L’uomo in questo ultimo secolo è divenuto il peso più grande per il pianeta Terra, siamo troppi ed inquiniamo tremendamente e rubiamo spazio al selvatico. Tutto ciò è innegabilmente vero, non posso però proporre soluzioni finali e sperare nell’armageddon, come molti illusi fanno, per risolvere il problema del mantenimento di una civiltà umana degna di questo nome. Nell’ecologia profonda si indica sempre la condizione presente come base di partenza per il successivo cambiamento o riparazione… considero però che questa società non potrà durare a lungo ed è bene che vi siano delle “nicchie” di sopravvivenza, dalle quali ripartire con nuovi paradigmi di civiltà in cui mantenere un equilibrio fra uomo-natura-animali (dice una poesia: o si salvano o si perdono insieme)… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2019/12/07/bioregionalismo-gli-animali-nel-contesto-bioregionale-e-nella-societa-umana/

Metamorfosi: Scrive Ovidio “Astenetevi, o mortali dal contaminare con vivande nefande i vostri corpi! Vi sono messi, vi sono frutti, che curvano col loro peso i rami e, sulle viti, turgide uve; vi sono dolci verdure e altri prodotti che la fiamma può far graditi e teneri: né il liquido latte manca a voi, né il miele odoroso di fior di timo: a voi offre ricchezze la generosa terra ed alimenti miti e mense vi apparecchia senza stragi né sangue. Oh qual scellerataggine grande è l’affondar viscere  nelle viscere, impinguar l’avido corpo dentro ammassandovi corpi, vivere da essere animato sopra la morte d’altr’esseri animati! Ma davvero fra cotanti beni che la terra, ottima fra le madri, ti regala, niente a te torna gradito fuorché masticare, con feroci denti, brani miserandi di creature lacerate, e imitare l’usanza dei ciclopi?”

La mente cosciente e la consapevolezza suprema – …la sorgente di luce, il sole, è come la consapevolezza suprema mentre lo specchietto è la mente. Ma la mente stessa, in effetti, è cosciente, essa è l’aspetto riflettente della coscienza. Dico “riflettente” per indicare la sua propensione a rivolgersi verso l’esterno. La mente non è altro che la capacità della coscienza di esteriorizzare se stessa… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/12/the-light-of-consciousness-is-reflected.html

Ciao, Paolo/Saul
………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Non quello che entra nella bocca rende impuro l’uomo, ma quello che esce dalla bocca può rendere impuro l’uomo! (Vangelo secondo Matteo)




permalink | inviato da retebioregionale il 8/12/2019 alle 6:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2490832 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     novembre        gennaio