.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
10 dicembre 2019

Treia negletta, il punto Gi, Greta: Dieu le veult, cavalli al macello, Greta e il NWO, salvare i suoli, squadrismo a fin di bene…

Il Giornaletto di Saul del 10 dicembre 2019 – Treia negletta, il punto Gi, Greta: Dieu le veult, cavalli al macello, Greta e il NWO, salvare i suoli, squadrismo a fin di bene…

Care, cari, ieri sul Giornaletto Paolo ha scritto i ringraziamenti riguardo alla Fierucola delle Eccellenze Bioregionali appena trascorsa… io, in qualità di quasi treiese e di aspirante treiese, invece devo dire che ho provato un po’ di dispiacere vedendo che i treiesi hanno quasi in massa disertato la fierucola. Ringrazio i pochi che sono intervenuti, sia come espositori che come visitatori, ma mi chiedo come mai questa poca partecipazione. L’iniziativa era poco interessante? Ma se non si partecipa come si fa a saperlo? C’erano altre iniziative nei pressi più attraenti? Ma un salto di una mezz’ora chi è che non poteva farlo? Come mai ci si lamenta sempre che a Treia non succede niente e poi quando c’è qualcosa non si partecipa? Forse perchè non era previsto un rinfresco gratis? Forse non siamo abbastanza considerati? Ho visto anche recentemente buona partecipazione ad altre iniziative, perché allora alla Fierucola una mosceria (come avrebbe detto mia madre) così’? (Caterina Regazzi)

Il punto Gi – Scrive Ferdinando Renzetti: “Finita la polenta Rosa, incuriosita dal racconto, ha detto: possibile che nessuno abbia fatto un commento! Dai facciamolo ancora! cosa? Chiediamo della funzione dell’orgasmo e vediamo se qualcuno risponde qualcosa! Va bene! Così in una piazzetta al primo gruppo di ragazzi che ci veniva incontro abbiamo chiesto: secondo voi qual’è la funzione dell’orgasmo?…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/12/il-punto-gi-gia-secondo-ferdinando.html

Treia: Fierucola Bioregionale – Scrive Ferdinando Renzetti: “Come scrivevo qualche anno fa: E cosi ancora per le vie della grande città di mattoni, all’improvviso uno spazio enorme chiuso su tre lati con una grande copertura di tegole, il vecchio mercato coperto. Faccio io: eccoci qua, siamo arrivati! la nostra casa! la fabbrica del vapore inaspettata poetica degli scarti qui ad Islamopolitan nel garage di Zeus ogni luce una voce, una favilla! Lei risponde: bene! ancor ti riprendi dallo sfinimento delle cose viste il comprendimento, fammi sapere il tuo piacimento!… seppur sai come ben pensi… C’era folla al castello?”

Greta. Dieu le veult – Scrive Roberto Pecchioli: “…per quanto strano possa apparire, “cominciamo a pensare che nel mondo Neo, Greta rappresenti il bisogno di Dio fatto carne e televisione. Non è un fenomeno da interpretare in chiave di agenda politica. Non è la lotta tra chi è incline a controllare le emissioni inquinanti e chi è più sensibile agli interessi produttivi con effetti dannosi sull’ambiente. Sarebbe semplice e prosaico: si tratta di religione e millenarismo…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/12/greta-dieu-le-veult.html

Salvare i suoli d’Europa – Scrive Suolo Europa: “Incontro via Skype del Gruppo Suolo Europa, martedì 10 dicembre ore 21:00. Punti all’ordine del giorno – a) Formazione della RETE – GSE: evoluzione – b) Passare dal Dire al Fare: Creazione di una applicazione x controllo democratico del suolo/territorio/paesaggio – c) Ricerca tesista su suolo e dimensione Europa: come agire – d) Contatti con Membri del Parlamento Europeo: da seguire con la rete del GSE? Per collegarsi si prega di contattare via email suolo.europa@gmail.com o direttamente l’indirizzo Skype: mario.catizzone7”

Consumo di suolo – Scrive Salviamo il paesaggio: “L’iter al Senato (Commissioni congiunte Agricoltura e Ambiente) procede con ritardi e rallentamenti gravi, pare quasi essersi arenato… Dobbiamo quindi sollecitare con forza la ripresa del dibattito parlamentare e una rapida approvazione della nostra Proposta di legge, l’unica che chiede alla “politica” di ARRESTARE il consumo di suolo e il riuso dei suoli urbanizzati…” – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/12/legge-consumo-di-suolo-sollecitiamo-una.html

Bologna. Scrittura creativa – Scrive Energie Armoniche: “14 dicembre 2019, ore 15, presso Energie Armoniche, Via Rialto 4 Bologna. LA PRIMA CACCIA AL TESORO DI SCRITTURA CREATIVA CON GIANLUCA MOROZZI – Posti limitati, prenotazione preventiva necessaria: 3474183580?

Tempo di regali. Tempo di riciclaggio – Che il riciclaggio sia utile soprattutto in tempi di crisi è una verità indiscutibile. Non ce la facciamo più nemmeno ad affrontare le spese correnti figurarsi se possiamo permetterci l’acquisto di regali. Rovistando negli angoli della casa, magari anche in soffitta ed in cantina, si trovano migliaia di “regali vintage” -che si potrebbero far passare come oggetti d’arte retrò- ed il gioco è fatto!” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/12/tempo-di-regali-tempo-di-riciclaggio.html

Corridonia. Il mistero della scatola di pietra – Scrive Mauro Garbuglia: “Teatrino di San Claudio a Corridonia: “Il mistero della scatola di pietra”. La storia della Regione Marche è ricca di misteri e rivelazioni sorprendenti. Emanuela Properzi, propone qui uno studio effettuato su numerosi documenti e reperti, arrivando ad una sintesi che parte dalla sua capacità di leggere gli antichi? documenti medioevali…”

Cavalli al macello – Scrive Franco Libero Manco: “L’industria del cavallo funziona così: gli equidi vengono allevati e poi utilizzati per sport per un periodo che può essere da un decimo alla metà della loro vita naturale. Dopodiché vengono macellati. E se non sono macellabili? Come può un allevatore di cavalli da galoppo (ma in tutti gli sport la situazione è la stessa, solo i tempi sono diversi) mantenere per 30 anni un cavallo che a 2 anni ha già dimostrato di non essere redditizio? Secondo uno studio del 2008 circa il 40% degli equidi non è adatto allo sport per il quale è stato allevato. E del 60% che rimane quanti soddisfano le aspettative dell’allevatore?…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/12/09/cavalli-al-galoppo-no-al-macello/

Post Scriptum di F.L.M: “Non merita redenzione quella parte di umanità che ritiene legittimo uccidere e mangiare carne di cavallo, il corpo di una creatura la cui bellezza, potenza e mitezza è emblema ed orgoglio della creazione…”

Sardine. Squadrismo a fin di bene e nuovo ordine mondiale – Scrive Diego Fusaro: “L’antifascismo oggi è il grande alibi che usano le sinistre, passate dalla lotta contro il capitale alla lotta per il capitale. Usano l’antifascismo per combattere un nemico che non è più e per essere conniventi con il nuovo nemico che è il capitalismo, a cui esse sono funzionali e hanno venduto testa e cuore. E il paradosso è che se tu che sei dissenziente vieni attaccato come fascista e contro il fascista puoi fare ciò che vuoi: è lecito usare il manganello democratico. E’ lo squadrismo a fin di bene…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/12/09/sardine-e-nuovo-ordine-mondiale/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I politici ed i preti hanno venduto speranza per migliaia d’anni. Ed è strano che dopo tanto tempo, stiano ancora facendo affari. L’uomo sembra essere addormentato, senza guardare all’intera strategia. I preti ed i politici devono sparire dalla terra. Solo allora il nuovo uomo – agiato, abile, creativo – può nascere.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 10/12/2019 alle 3:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2490825 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     novembre        gennaio