.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
14 febbraio 2020

Le forze della pace, Treia: one billion rising, rinunciare alla carne è necessario, le pecore di Mirko, degradazione sociale ed evoluzione spirituale, “parlare, pensare e vivere senza dire io”, essere ciò che si è…

Il Giornaletto di Saul del 14 febbraio 2020 – Le forze della pace, Treia: one billion rising, rinunciare alla carne è necessario, le pecore di Mirko, degradazione sociale ed evoluzione spirituale, “parlare, pensare e vivere senza dire io”, essere ciò che si è…

Care, cari, l’esigenza della guerra, dell’impiego della forza in quanto dote disponibile è insopprimibile? L’impiego della ragione è in grado di assorbire quegli istinti fino a renderli superflui? Succedanei vari come lo sport e la guerra simulata possono bastare per scaricare l’energia che genera il desiderio della lotta? Rinunciare, mortificare, castrare l’espressione della forza è un bene o un male? I suoi risvolti negativi relativi all’equilibrio sono altrettanto importanti? Solo l’opulenza e il timore crescente di morte, cioè l’individualismo sfrenato possono salvarci dalla guerra? E il numero crescente di psicopatologie e suicidi che significa?… – (Lorenzo Merlo) – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/le-forze-della-pace-e-le-forze-della.html#comment-form

Commento di Ferdinando Renzetti: “Vento forte, lungoviaggio, fiori senza nome. Per noi che amiamo il caldo, la primavera si avvicina nella citta silente. Il rombo di un aereo rompe l’atmosfera di pace e armonia, un gabbiano occhialuto e un piccione viaggiatore, ora la sirena d’un allarme in lontananza, sto parlando con un barbone davanti alla chiesa, vuole la chitarra e la suona un po’, sono al mare sul tappetino azzurro a suonare, questa splendida giornata…” – Continua in calce al link

Treia. Stand Up for “One Billion Rising” – Anche quest’anno Treia vuole far sentire la propria voce a favore delle donne. Per questo ci ergiamo con uno “Stand Up”, collegato a “One Billion Rising”, un evento per affermare una cultura della libertà, del rispetto e della solidarietà, linfa vitale per una rivoluzione pacifica. Partecipano all’iniziativa: Auser Treia, Comitato Treia Comunità Ideale, Adesso Yoga ed altri gruppi. Appuntamento Venerdì 14 Febbraio 2020, alle ore 17, in Piazza della Repubblica al centro storico di Treia, indossando un indumento rosso… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.com/2020/02/treia-14-febbraio-2020-stand-up-for-one.html

La guerra alla Libia è stato un male – Scrive M.C.: “Il presidente del Mali, Ibrahim Boubacar Keita, ha ricordato (youtu.be/xshDl3gqVqs) nel suo discorso al 43° Governing Council dell’IFAD e in conferenza stampa, come la guerra alla Libia, condotta sopra la testa degli africani, abbia sparso terrorismo nel Sahel…”

Salvare il pianeta? Rinunciare alla carne è necessario – Scrive F.L.M.: “Solo con l’allevamento intensivo ed industriale è possibile nutrire un popolo di carnivori. Se oggi un solo kg di carne assorbe 12 mq di foresta e l’industria zootecnica agro-alimentare assorbe il 70% delle terre coltivabili causando la distruzione dell’80% delle foreste pluviali, quanta terra servirebbe per far pascolare 5 milioni di soli bovini in Italia?…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/02/13/la-rinuncia-al-cibo-animale-e-la-chiave-della-rigenerazione-umana/

Roma. Mostra su Federico Fellini – Scrive Fidia: “Il mio sogno migliore, mostra di Natino Chirico dedicata a Federico Fellini con la cura di Miriam Castelnuovo. Saranno esposte 15 opere dominate dalla materia e dal colore che l’artista ha voluto dedicare ai grandi temi del Cinema. Alle ore 19.30 l’artista si esibirà in una Performance. Galleria Fidia Via Brunetti 49 – Roma – Info: info@artefidia.com”

Le pecore di Mirko – Scrive Michele Meomartino: “Ogni anno con regolare puntualità, appena comincia l’inverno, ritornano le pecore in pianura. Intorno casa mia ci sono molti terreni incolti adatti per il pascolo e soprattutto c’è un clima mite. La transumanza dura alcuni mesi prima che le pecore ritornino negli stazzi di montagna. Un giorno, di alcuni anni fa, un pastore bussò alla mia porta e…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/02/le-pecore-di-mirko_13.html

Salvare la Costituzione – Scrive CDC: “Il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale continua la sua azione in difesa del principi costituzionali i quali, a poco più di tre anni dalla vittoria referendaria, sono ancora messi in discussione su diversi aspetti. Per questo il CDC ritiene che sia ancora indispensabile continuare la resistenza ai tentativi in atto, tra i più rilevanti, per le ripercussioni istituzionali, politiche e sociali, riguardano i temi della autonomia differenziata delle Regioni ed il taglio dei parlamentari. Info: segreteria@coordinamentodemocraziacostituzionale.it”

Degradazione sociale ed evoluzione spirituale – “Di seguito una mia considerazione sugli interrogativi sollevati dall’abbassamento generale del livello di “coscienza” nella società attuale. Con l’aumento della popolazione mondiale e con la presenza sulla scena di milioni e milioni di anime “giovani”, ovvero incarnazioni di animali che si avvicinano per la prima volta nella sfera “umana”, è inevitabile che il livello della consapevolezza generale sia passato ad una condizione “inferiore”, anzi l’evoluzione stessa sembra arrestarsi. Ma questi alti e bassi sono necessari per una evoluzione globale…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/02/levoluzione-permane-anche-nellapparente.html

Prima della religione e storia alternativa di Don Chisciotte – Scrive F.R. a commento di https://paolodarpini.blogspot.com/2020/02/prima-della-religione-testamento-aperto.html?showComment=1581585519470#c1593837572574160624 -: “…in verità don Chisciotte partito dalla mancia col suo cavallo ronzinante e dopo un lungo periplo e varie peripezie arriva nel ducato di Urbino, rimane ospite del duca di Montefeltro. Qui incontra un giovane pittore e lo assume come scudiero, Pancho Sanzio…” – Continua in calce al link segnalato

“Parlare, pensare e vivere senza dire io”… – Intervista di Lorenzo Merlo con Paolo D’Arpini – L.M.: “Paolo, come sei definito dalle persone?” – P. D’A.: “Sderenato. Anzi mezzo sderenato, perché sono anche una persona abbastanza equilibrata e anche un po’ impegnata. Ma mezzo sderenato penso sia una tua definizione di te stesso, le persone, come ti definiscono? Se potessero conoscere il significato del termine mezzo sderenato credo che lo userebbero volentieri perché mi rappresenta. Ma non conoscendolo? Non conoscendolo forse potranno dire che sono un tipo particolare molto strano, un po’ mezzo sciroccato in sostanza, anche perché…” – Continua: http://www.victoryproject.net/articolo.php?id=712

Nota – Questo dialogo tra me e Lorenzo Merlo si è tenuto a Treia, il 21 settembre 2019, doveva essere un filmato, poi -non essendo soddisfacente la qualità delle riprese- è stato reso in testo. Mi sono riconosciuto in quanto è stato detto ed anche nelle diverse immagini tratte dal video. – Ringrazio Lorenzo per l’ottimo lavoro!

Per essere ciò che si è non serve un metodo – Nel Supplemento ai 40 versi di Ramana Maharshi, le tre strofe rilevate fanno parte del Vasishta Saram, che tratta degli insegnamenti sulla realizzazione del Sé. Da notare come non viene indicato il metodo del raggiungimento, in quanto il “raggiungimento” secondo la filosofia Advaita sta solo nell’eliminazione dell’ignoranza che il Sé è onnipresente…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/09/per-essere-cio-che-si-e-non-serve-un.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Cosa porto a casa non lo so!
Forse… un cuore di felicità
un’onda del mare che
si specchia nell’acqua
e il suffisso mentre
attraversa il cerchio
passando per il centro”
(Ferdinando Renzetti)




permalink | inviato da retebioregionale il 14/2/2020 alle 6:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2578905 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio        marzo