.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
18 febbraio 2020

Bioregionalismo e neo-paganesimo, petizione per aumentare il numero dei parlamentari, appello pro Siria, viaggio musicale in Italia meridionale, Rothschild alla conquista del mondo, il mito di Andromeda…

Il Giornaletto di Saul del 18 febbraio 2020 – Bioregionalismo e neo-paganesimo, petizione per aumentare il numero dei parlamentari, appello pro Siria, viaggio musicale in Italia meridionale, Rothschild alla conquista del mondo, il mito di Andromeda…

Care, cari, per molti la wicca o il neo-paganesimo è un modo uno stile di vita e anche una fede, per altri solo consumismo, come Halloween, dipende da che parte si vuole stare. In quanto a me da psicogeografo mi limito a osservare e descrivere fenomeni naturali soprattutto allineamenti sole luna nel corso dell’anno, i loro significati e i riferimenti ancora presenti nel quotidiano contemporaneo… (Ferdinando Renzetti) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/bioregionalismo-e-neo-paganesimo-vento.html

Canto pagano – “Ascoltatemi spiriti del Vento, essenze immortali  che abitate nelle pieghe nascoste dell’aria, delle rocce, delle acque. Oso invocarvi e presentarmi dinanzi a voi per compiere il mio passaggio a cui mi preparo nel cielo di una notte d’estate, investito dal caldo mormorio dei grilli, inumidito dalla rugiada che bagna il muschio, stremato nel desiderio di correre verso un destino che mi avvolgerà come un non visto mantello…” – Continua in calce al link soprastante

Il neo-paganesimo in chiave bioregionale – “La rivalutazione del neopaganesimo, o delle religioni sciamaniche dei popoli nativi, è una delle caratteristiche portanti del filone bioregionale. Spesso alcuni adepti “neo-pagani” vengono a condividere il nostro spirito ed oltre alle cerimonie già da noi predisposte aggiungono riti diversi ed offerte alle divinità della natura e fate dei boschi. Io li lascio fare perché… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/02/17/neo-paganesimo-sciamanesimo-e-animismo-nel-filone-bioregionale/

Commento di A.P. : “La nostra anima nel profondo non ha mai smesso di dirsi pagana; basta solo ascoltarla con attenzione per capirlo. Il nuovo paganesimo non è affatto un concetto stravagante o qualcosa di intellettuale costruito a tavolino; è semplicemente un atto di auto-consapevolezza: una presa di coscienza della nostra natura e di ciò che è estraneo ad essa”

Petizione per l’aumento del numero dei Parlamentari – Scrive Vincenzo Zamboni: “Il numero di parlamentari fu stabilito dalla Costituente in rapporto alla popolazione: uno ogni 40.000 cittadini. Siccome la popolazione dal 1948 ad oggi è aumentata da 40 milioni a 60, per rispettare lo spirito originale della Costituzione il numero di parlamentari dovrebbe essere accresciuto del 50%. E, naturalmente, dovrebbe essere reintrodotto il voto di preferenza, con il quale l’elettore può scegliere davvero i propri rappresentanti, invece di delegare i partiti, ovvero le loro segreterie…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/02/17/petizione-per-laumento-dei-parlamentari-e-contemporanea-diminuzione-degli-stipendi-dei-privilegi-dei-vitalizi-ecc/

Reiterazione di Giorgio Mauri: “La soglia comunemente applicata per l’ingresso in parlamento è ANTI DEMOCRATICA. Oltre ad assegnare quelle poltrone a partiti che non ne hanno ricevuto i voti, viene persa totalmente la rappresentanza di una buona fetta della popolazione…” – Continua in calce al link soprastante

Mio commentino: “Se la volontà di diminuire il numero dei parlamentari, da parte delle forze sedicenti democratiche sedute in Parlamento, è legata al “risparmio”, allora si risparmi sugli stipendi e sulle prebende e sui privilegi e sui vitalizi dei parlamentari stessi”

Appello Pro Siria – Scrive Comitato: “Appello per aiutare insieme gli uomini e le donne siriane con la costituzione di un Comitato per la solidarietà con la Siria e l’informazione contro la guerra. Da quasi dieci anni la Siria è teatro di una guerra devastante che ha causato cinquecentomila morti e milioni di sfollati, all’interno del paese e all’estero. Scopo della guerra era ed è è la sconfitta militare del legittimo governo siriano…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/02/appello-per-la-costituzione-di-un.html

P.S. – Ci siamo dati appuntamento a Roma, sabato 7 marzo 2020 alle ore 16, in via Oppio Opita 24, Circolo Enrico Berlinguer, per discutere come organizzarci e concretizzare il nostro proposito comune e invitiamo caldamente ad unirsi a noi tutti coloro, singole persone o associazioni, che condividono le nostre idee…”

Viaggio musicale in Italia meridionale – Scrive Ferdinando Renzetti: “…in piccoli borghi che hanno la bellezza di luoghi fuori confine… il treno come vettore di altro viaggio con sguardi sulla bellezza straordinaria del paesaggio, attento alla lentezza, ai valori del territorio, alla tipicità. Lo sguardo spazia sul lago di Varano e sulla lingua di terra che taglia azzurro dividendo lo specchio lacustre da quello marino, lungo il blu della costa per tuffarsi sulle spiagge, toccare da lontano i paesi e immergersi nei ritmi della tarantella garganica, accompagnata dai suoni di tamburelli e castagnette…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/02/psicotransumanza-musicale-bioregionale.html

Modena. Libraria – Scrive Enrico Manicardi: “Venerdì, 21 febbraio 2020, alle ore 17:30, presso le Librerie Feltrinelli di Modena (via Cesare Battisti, 17) presentazione del mio nuovo libro: RETE, OPPIO DEI POPOLI – Internet, social media, tecno-cultura: la morsa digitale della civiltà (Mimesis Edizioni, 2020). Ingresso gratuito. Info: enricomanicardi@libero.it!

Coronavirus e paura – Scrive Marco Bracci a commento di https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/02/coronavirus-e-paura.html?showComment=1581963617576#c2400865812267241554 -: “La sera del 16 febbraio 2020 i sera, al TG breve di RAI4, durante il film Sully, è stato detto che il coronavirus è sfuggito di mano da un laboratorio di ricerca nei pressi del mercato di Wuhan. Mi sono sorte spontanee due considerazioni..” – Continua in calce al link

Rothschild. Il cazaro che si fece ebreo per conquistare il mondo – La famiglia Rothschild sta lentamente ma inesorabilmente fondando Banche Centrali che hanno la loro sede in ogni paese del mondo, dando loro quantità incredibile di ricchezza e potere. Nell’anno 2000 c’erano ancora sette paesi senza Banca Centrale Rothschild: Afghanistan, Iraq, Sudan, Siria, Libia, Cuba, Nord Corea, Iran. E’ non è una coincidenza che questi paesi siano stati definiti “stati canaglia” e sono sotto attacco… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/08/rothschild-il-cazaro-che-si-fece-ebreo.html

Basta vivisezione – Scrive Animal Press: “L’Eurodeputata Eleonora Evi e il Consigliere Regionale Luigi Piccirillo, entrambi del Movimento 5 Stelle, fanno chiarezza sulla vivisezione: “L’Europa ha come obiettivo la protezione degli animali usati nella ricerca scientifica, la riduzione del loro uso fino ad arrivare ad una vera e propria eliminazione. Oggi è più che mai urgente lavorare per una scienza che sia rilevante per l’uomo. E i metodi sostitutivi hanno dimostrato di essere molto più efficaci e predittivi. Una ricerca senza animali è la strada principale da seguire”

Il mito di Andromeda – Scrive Simon Smeraldo: “…nei miti la maggior parte dei suoi elementi configura un simbolismo soggiacente di notevole importanza. Si è già detto che imiti non riguardano singoli eventi, ma piuttosto situazioni archetipiche insite nella psiche umana e nelle vicende dell’uomo in rapporto con il suo universo interiore. Qui abbiamo un simbolo dell’anima (Andromeda) incatenata alla roccia, cioè la terra, cioè le passioni. Questo attaccamento alla materia le impedisce di essere libera…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/04/il-mito-di-andromeda-e-perseo.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La ricerca della realtà è la più pericolosa di tutte le imprese, perché distrugge il mondo in cui si vive.” (Sri Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 18/2/2020 alle 5:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio        marzo