.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
27 ottobre 2020

Come riconoscere il luogo in cui si vive, Marche: una risposta possibile, appello per la Chiesa e per il mondo, shadowbanning, covid poco virulento, essere consapevoli del nostro essere è meditazione…

Il Giornaletto di Saul del 27 ottobre 2020 – Come riconoscere il luogo in cui si vive, Marche: una risposta possibile, appello per la Chiesa e per il mondo, shadowbanning, covid poco virulento, essere consapevoli del nostro essere è meditazione…

Care, cari, ognuno di noi vive all’interno di una Bioregione e ciò che dovremmo imparare a fare è di riconoscerla, ritrovarsi in essa come nella propria casa e conoscerne tutte le potenzialità e le risorse naturali, sociali e culturali, alla ricerca di un modo di vivere sostenibile e locale in armonia con le leggi della natura e con tutti gli esseri, viventi e non viventi. Vi proponiamo un “test” per imparare a riconoscere il “vostro” territorio… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/bioregionalismo-riconoscere-il-luogo-in.html

Napoli in rivolta – Scrive PCARC: “Violenti sono De Luca e la sua banda! La notte tra il 23 e il 24 Ottobre si sono tenute a Napoli una serie di mobilitazioni spontanee contro il coprifuoco istituito da De Luca e a poche ore dall’annuncio del governatore di un lockdown totale per la Campania. Gli scontri di Napoli non sono stati un fenomeno isolato ma la punta più avanzata di una mobilitazione diffusa e spontanea, che di zona in zona ha avuto capipopolo, promotori e agitatori diversi…”

Marche. Una risposta possibile… – Scrive Stefania Acquaticci: “Le nostre comunità sono state sempre esempio di laboriosità e creatività. Gli artigiani, gli artisti e gli agricoltori hanno fatto delle Marche un luogo dove è stato possibile vivere tutti con una buona qualità della vita. E’ bastato un virus, ovvero la risposta  politica ad esso abbinata, a distruggere quanto costruito in diverse generazioni. Era necessario?…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2020/10/marche-alla-riscossa-regime-covid-e.html

Nota – …i comuni potrebbero emettere una moneta comunale per gli interscambi interni ed il pagamento di imposte locali…

Appello per la Chiesa e per il mondo – Scrivono l’arcivescovo Carlo Maria Viganò ed altri esimi personaggi: “In un momento di gravissima crisi, noi Pastori della Chiesa Cattolica, in virtù del nostro mandato, riteniamo nostro sacro dovere rivolgere un Appello ai nostri Confratelli nell’Episcopato, al Clero, ai Religiosi, al Popolo santo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà. I fatti hanno dimostrato che, con il pretesto dell’epidemia del Covid-19, si è giunti in molti casi a ledere i diritti inalienabili dei cittadini, limitando in modo sproporzionato e ingiustificato le loro libertà fondamentali, tra cui l’esercizio della libertà di culto, di espressione e di movimento…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/appello-per-la-chiesa-e-per-il-mondo-di.html?showComment=1603705523343#c4471359221398298726

Commento di F.G.: “Ritengo molto utile questa iniziativa nel concerto che si sta formando tra oppositori di ogni tipo di umanità, tutta minacciata di estinzione da un gruppo di fanatici sociocidi. Si potrebbe dire, alla vista delle diversità che distinguono categorie e persone, che tutto fa BUON brodo…” – Continua in calce al link

FB. Shadowbanning – Scrive Fulvio Grimaldi: “Shadowbanning. E’ la pratica messa in atto da Faccialibro, per fare di soppiatto e in maniera strisciante quanto più spudoratamente fa, venendo punito dall’abbandono di clienti e, a volte, dalla magistratura, cancellando post o bannando clienti per periodi o per sempre – Ora Feisbuc fa lo shadowbanning, che significa “toglierti di mezzo nell’ombra”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/10/26/come-fb-mette-in-ombra-i-profili-scomodi-shadowbanning/

Il Cile si riscatta – Scrive Marinella Correggia: “Ne succedono di cose nel mondo mentre l’Occidente è rintanato! Immagini che confortano: https://youtube.com/watch?v=YeJvYEZllR0 – Ecco le piazze piene in Cile dopo la vittoria al referendum per cancellare la Costituzione di Pinochet!”

Covid poco virulento – Scrive Emanuele Canta: “…l’Organizzazione Mondiale della Sanità di imbarazzanti marce indietro ne ha fatte parecchie, ma questa volta nel suo bollettino pubblica uno studio che non può restare nel silenzio: il tasso medio di letalità del SARS-CoV-2 sotto i 70 anni è dello 0,05%. A dirlo è il dottor John Ioannidis, professore di Epidemiologia e Salute della popolazione all’Università di Stanford, uno dei massimi esperti mondiali di analisi dei dati in medicina…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/oms-26-ottobre-2020-letalita-covid-005.html?showComment=1603727516225#c2707455223381802531

Mio commentino: “L’aspetto positivo, un side effect benefico delle restrizioni pensate per il contenimento del covid-19, è che va a totale vantaggio della Natura. Più le attività umane recedono e più in fretta la biodiversità si riassetta. L’inquinamento diminuisce e gli animali selvaggi respirano. L’aspetto negativo -invece- è che la psiche umana, individuale e collettiva, -presa dalla disperazione- si rivolge all’autolesionismo, forse alla guerra…”

Essere consapevoli del nostro essere è meditazione – Disse Nisargadatta Maharaj: “Una volta capito cosa siamo tienilo a mente. A meno che l’intelletto non lo capisca, il cuore non lo accetterà. Sii sempre consapevole che non sei il corpo, non hai forma. Sai chi sei prima di acquisire un corpo? Questa conoscenza ti viene trasmessa per rimuovere l’identificazione con il corpo. Il tuo corpo non è la forma del Sé. Pensare che il corpo sia la propria forma è ego. Chi capisce questo diventa l’Assoluto.” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/10/essere-consapevoli-del-nostro-essere-e.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando per il mondo arriva il momento di essere aiutato, alcune persone ricevono la volontà, la saggezza e il potere di produrre grandi cambiamenti.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 27/10/2020 alle 8:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre        novembre