.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
25 novembre 2020

Ecologia al gabinetto, la buona causa, basterà una scintilla, Viterbo: Bullicame prosciugato e Faperdue incatenato, covid-19: età media dei deceduti, Treia: porcellini di Sant’Antonio…

Il Giornaletto di Saul del 25 novembre 2020 – Ecologia al gabinetto, la buona causa, basterà una scintilla, Viterbo: Bullicame prosciugato e Faperdue incatenato, covid-19: età media dei deceduti, Treia: porcellini di Sant’Antonio…

Care, cari, qual è la stanza più importante della casa ? La camera da letto ? no, perché si può mettere un divano nell’ingresso. La cucina ? no, perché si può avere una stanza che ospita cucina e tinello. L’unica stanza veramente unica e irrinunciabile è il gabinetto. Sembra un argomento poco elegante da trattare, ma intorno a questa stanza circolano non solo aspetti importanti dal punto di vista igienico e della salute, ma anche potenti affari… (Giorgio Nebbia) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/11/lecologia-profonda-inizia-al-gabinetto.html?showComment=1606238940795#c6461124639174181613

Commento di Marinella Correggia: “Bellissimo Paolo, anche per il ricordo di Giorgio Nebbia, un maestro in tutto, quanto ci manca, cosa avrebbe detto quest’anno. Sull’argomento toilette: anche io ho la toilette compostante… E devo riprendere i contatti con World Toilet International benemerita organizzazione che in India cercava di sostituire con igieniche spartane pulite toilette compostanti le disumane latrine pubbliche dove feci fresche venivano portate via da fuoricasta in ceste. Poi ti dirò. Ti ringrazio per avermi riportato il tema alla mente…”

Basterà una scintilla di luce… – Scrive Lorenzo Merlo: “Sul fronte della comunicazione, al comando degli esperti da un lato e, di quelli che questi chiamano “ciarlatani” dall’altro, si schiereranno i rispettivi popoli. Nel caos della burrasca, che già aveva segnato nel profondo l’equipaggio, senza che nessuno se ne prenda la responsabilità, ci si ritroverà con l’asticella alzata. A quel punto basterà una scintilla.” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/11/pandemia-bastera-una-scintilla-e-sara.html

Nota – C’è chi investe sui morti delle epidemie e fa profitto, c’è qualcuno che prospera sulle guerre, le provoca e riaggiusta i cocci a cose fatte. Così anche in questa occasione dare per scontato che non siano esistite spinte interessate è ingenuo…

Viterbo. Bullicame prosciugato Faperdue incatenato – Scrive Giovanni Faperdue: “…il Comune, la Regione e tante persone di buona volontà hanno cercato, pregato, sollecitato, tutte le azioni necessarie per fare tornare l’acqua al Bullicame. Invano. Malgrado la Regione abbia approvato una Determina, con la quale si obbliga la Gestervit a ripristinare i flussi. Con molta probabilità la vicenda proseguirà con esiti incerti nel 2021, entrando così nel settimo anno di sofferenza del Bullicame. Preso atto di come stanno le cose, la mattina del 25 novembre 2020 dalle ore 10,00 fino alle ore 13,00 mi incatenerò al cancello pedonale del Parco del Bullicame…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/11/viterbo-bullicame-prosciugato-e.html

Contro la violenza sulle donne – Scrive Cecilia Z.: “Condivido con voi questa interessante iniziativa: “La voce delle donne vittime di violenza sui taxi di 12 città”. L’evento si tiene il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne…”

Covid-19. Età media dei deceduti in Italia – Scrive Adriano Colafrancesco: “Caratteristiche dei pazienti deceduti e risultati positivi all’infezione da SARS-CoV-2 in Italia (fonte: Istituto Superiore di Sanità), dati su campione di 5234 casi. L’età media dei pazienti maschi è 80 anni. Età media delle donne: 85 anni…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/11/caratteristiche-dei-pazienti-deceduti.html

Tempo di regali utili – Scrive Pentagora: “Un libro è un dono che resta, o dovrebbe restare, attraversare con noi il tempo, farci compagnia nel senso proprio e profondo di dividere il pane con noi. I nostri libri vorrebbero questo: restare nel tempo e dividere un nutrimento fatto di emozioni e conoscenze. Info: angelini.ge@gmail.com”

Treia. Porcellini di Sant’Antonio benedetti – Che Treia sia piena di porcellini di Sant’Antonio (anche detti “di terra”) è un buon segno, significa che l’ambiente è per loro ancora favorevole. Da una ricerca scoprii che questi animaletti non sono insetti, ma appartengono alla famiglia dei gasteropodi, e sono stati fra i primi organismi a popolare la terra, anzi con il loro lento rosicchiare le rocce hanno contribuito a rendere la terra come noi oggi la conosciamo, un terreno ricco di humus…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/11/24/treia-porcellini-di-santantonio-benedetti/

Ciao, Paolo/Saul

…………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“In nessuna circostanza il saggio deve turbare le menti delle persone ignoranti attaccate alle azioni. Al contrario, impegnandosi continuamente in attività, l’Essere Illuminato deve creare nell’ignorante il desiderio per le buone azioni” (Bagavadhgita)




permalink | inviato da retebioregionale il 25/11/2020 alle 7:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     ottobre        dicembre