.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
13 gennaio 2021

Triora: per un “ecovillaggio delle erbe”, siamo ancora al “bovero negro”?, Grande Reset, da Buddha a Shankaracharya sino a Nisargadatta Maharaj…

Il Giornaletto di Saul del 13 gennaio 2021 -Triora: per un “ecovillaggio delle erbe”, siamo ancora al “bovero negro”?, Grande Reset, da Buddha a Shankaracharya sino a Nisargadatta Maharaj…

Care, cari, dopo pochi giorni dall’apertura di un gruppo sul “Progetto Triora” siamo a quota 30 di partecipanti: chi intenzionata/o a prendere in considerazione l’acquisto di una casa in abbandono a 1 euro (chiaramente con delle clausole ben precise), chi a sostenere dall’esterno un’operazione simile, chi attratta/o dalla possibilità di costruire un ecovillaggio, chi interessato a dialogare per contrastare l’abbandono ma anche per cercare di costruire delle comunità felici… (Antonio e Mary) – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2021/01/triora-dialogo-bioregionale-per-un.html

Censura amara – Scrive L.C.: “Pensare che un Social possa bannare una persona un pensiero o una corrente di pensiero senza passare da un giudice o da una legge mostra chi veramente prova a comandare per tutti i viaggiatori”

Siamo ancora al “bovero negro”…? – Scrive Lorenzo Merlo: “Ho sentito le alterazioni di Mughini alla tv, erano d’isteria orripilata. Erano dedicate alle scelte violente della compagnia degli Angeli, ovvero di quei bifolchi e incivili che, a Washington, capitale federale degli Stati Uniti, hanno preso d’assalto il Campidoglio, la sede del Congresso. Sbraitava come chi ammonisce affermando il giusto. Muovendosi a destra e a sinistra, col mento insù, gli occhi sbarrati e le mani roteanti,. Avevano dita sottili, conoidi, arcuate al rovescio. Dita di mani che non hanno mai impugnato altro che Bic, né martellato altro che tastiere, incallite dalla sopravvivenza…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2021/01/siamo-ancora-al-bovero-negro-analisi.html#comment-form

Mio commentino: “La spinta evolutiva, l’intelligenza-coscienza, alla fine prevarrà… procedendo per tentativi ed errori”

USA. Scenario: transizione militare – Scrive A.D.: “In breve, previsioni estreme al limite dell’immaginazione: – sono state esaurite tutte le opzioni costituzionali disponibili… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2021/01/usa-fantapolitica-scenario-transizione.html

No War with Iran – UNAC write: “…More recently, it is believed that the US and its ally Israel were behind the killing of Mohsen Fakhrizadeh, a leading Iranian scientist. In the recent past the US has targeted other Iranian scientists. These are provocations and acts of war. They come on top of crippling economic sanctions that have been increase during the COVID-19 pandemic. The US antiwar movement must demand: No War with Iran! End the Sanctions! – Info: unacpeace@gmail.com”

Grande Reset e la nuova governace mondiale– Scrive F.G.: “Tra i tifosi dell’esistente in marcia verso il Great Reset, Jorge Bergoglio non stupisce quando, a ogni Angelus domenicale, a scanso di perdizione eterna, intima ai peccatori la vaccinazione per “tutti tutti tutti”. Sarebbe pure dovere morale, secondo il papa, visto che sennò ammazzi anche gli altri e chi la inoculazione non la fa, il demonio se lo porta via…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2021/01/il-grande-reset-non-sentite-odore-di.html

Global Health? – Scrive Marco Palombo: “Il 21 maggio a Roma si terrà il Global Health Summit, copromosso dalla Commissione europea e dal Governo italiano. Al momento non esiste un sito ufficiale dell’evento, che appare solo come casella non cliccabile nel sito della presidenza italiana del G20 https://www.g20.org/it/calendario-eventi.html#pag6 – Le reti associative e professionali attive sui temi della salute stanno ragionando su se/come organizzare attività parallele all’evento ufficiale…”

Non-dualismo – Il Non-dualismo (in Sanscrito: Advaita) è l’espressione più sottile e “scientifica” del pensiero spirituale umano. La concezione Non-duale si affaccia sulla scena del pensiero umano già cinquemila anni fa, nelle ultime porzioni dei Veda (Vedanta) dette Upanishad. Nel VI° secolo a.C. la civilizzazione Indiana è preda di depressioni empiriche e matematiche, in quel periodo vennero accantonate le sottigliezze vedantiche e sostituite da formalismi rituali, teismi e sofismi di vario genere, per questo motivo la venuta del Buddha segnò un rifiorire dell’autentico spirito nel tentativo di superare il materialismo spirituale. Avvenne così che la dottrina Buddista della “sunyata” (vacuità), riportasse l’attenzione al percipiente…” – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/10/non-dualism-from-shankaracharya-to.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Piu una società si allontana dalla verità e più odierà coloro che la dicono” (George Orwell)




permalink | inviato da retebioregionale il 13/1/2021 alle 7:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     dicembre