.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
3 marzo 2021

Naturalismo o bioregionalismo?, vaccini manu militari, Draghi servitore di due padroni, aldilà del bene e del male, restare ebrei “per scelta”…

Il Giornaletto di Saul del 3 marzo 2021 – Naturalismo o bioregionalismo?, vaccini manu militari, Draghi servitore di due padroni, aldilà del bene e del male, restare ebrei “per scelta”…

Care, cari, il pensiero bioregionale, in verità, è presente nella comunità umana dai tempi più remoti, si chiama “Naturalismo” ed è stato il sottofondo di tutte le culture matristiche, del taoismo, delle religioni antiche, etc. Mi piace concludere con una riposta di Ramana Maharshi, molto prima che venisse coniato negli USA il termine “bioregionalismo“, alla domanda “come dovrebbe comportarsi l’uomo in una società ideale?”… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/12/bioregionalismo-e-rete-bioregionale.html

Commento di Mu Soeng: “Le mie attività quotidiane sono del tutto ordinarie, però sono in totale armonia con esse. Non trattengo nulla, non respingo nulla; in ogni circostanza nessun ostacolo, nessun conflitto. Che importa di ricchezze e onori? Persino la cosa più umile risplende. I miei poteri miracolosi e le mie attività spirituali: attingere acqua e trasportare legna da ardere…”

Draghi servitore di due padroni – Scrive Vincenzo Brandi: “Il nuovo Presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi, l’uomo delle banche, si è immediatamente allineato (ai dettami USA e UE). Draghi, che ha sostituito Conte, grazie anche all’azione del “rottamatore” Renzi, fantoccio mosso dai poteri forti, nelle sue dichiarazioni al Senato ha ribadito con forza la fedeltà dell’Italia alla NATO. Ha anche parlato della sua preoccupazione per “le violazioni dei diritti umani” in Russia e per la politica della Cina, schierandosi chiaramente con i falchi di Washington. Draghi ha inoltre ribadito la fedeltà dell’Italia alle politiche rigoriste europee della UE, che ci hanno imposto in passato una serie di riforme che hanno limitato i diritti dei lavoratori…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2021/03/02/draghi-servitore-di-due-padroni-usa-e-ue/

Con Draghi vaccinazioni “manu militari” – Scrive J.E.: “… ”Vi vaccineremo manu militari”, dichiarava l’altro ieri un esagitato a Rai1 (https://youtu.be/8zHi6yjk3qQ?t=289) – Qualcuno l’ha ascoltato e agito di conseguenza: Il Generale di Corpo d’armata Figliuolo è stato nominato da Draghi nuovo Commissario per ”Emergenza Covid”. Nel 2000, faceva la guardia ai Serbi a Pec, Kosovo. Poi si fa un giro in Afghanistan, quindi torna in Kosovo da Comandante NATO. Ora Draghi lo chiama per vaccinare l’umanità tutta, con sul petto la “Nato Meritorious Service Medal”. E poi dicono che l’ ”emergenza” è sanitaria. Ed il popolo ci crede, terrorizzato, supplicando il vaccino. E se qualcuno fiata che non ci crede, ecco l’Esercito. Nato.”

Aldilà del bene e del male… – Dissero vari “eletti“: «Questo paese (Israele) esiste come il compimento della promessa fatta da Dio stesso. Sarebbe ridicolo chiedere conto della sua legittimità.» (Golda Meir, Le Monde, 15 ottobre 1971) – «Israele ha il diritto di processare altri, ma nessuno ha il diritto di mettere sotto processo il popolo ebraico e lo Stato di Israele» (Sharon, 25 marzo 2001, BBC Online)…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2015/10/la-razza-eletta-di-menachem-begin-ed.html

Roma. Visita al ghetto – Scrive Amici del Tevere: “7 marzo 2021, passeggiata guidata in Roma, al Ghetto e all’Isola Tiberina. Ovviamente con tutte le attuali necessarie misure sanitarie per attività culturali all’aperto, pur nel distanziamento fisico. Info: amicideltevere@unpontesultevere.com”

Restare ebrei (o bramini) “per scelta” – Di tanto in tanto ho una scambio di vedute con Paolo Bancale, direttore della rivista “Non Credo”, con cui collaboro da anni su vari temi riguardanti la spiritualità laica. In alcuni numeri del passato sono stati pubblicati vari miei articoli sul “problema” ebraico, esaminato con un approccio laico. Dico “laico” in senso totale, poiché spesso ho notato che molti critici del cristianesimo o dell’islamismo si definiscono “laici”, mentre alla fine si scopre -per loro stessa ammissione- che appartengono alla comunità ebraica… – Continua: https://bioregionalismo.blogspot.com/2021/03/restare-ebrei-o-bramini-per-scelta.html

Ciao, Paolo/Saul
……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Sedendo quietamente senza fare nulla. Giunge la primavera e l’erba cresce da sé.” (Zenrin Kushu)




permalink | inviato da retebioregionale il 3/3/2021 alle 8:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2865139 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     febbraio        aprile