.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
19 aprile 2021

Erim e free energy, Recovery Fund o tassa mortuaria?, vaccini tutti uguali, Mike Yeadon: “i vostri governi vi stanno mentendo”, l’allarme “complottista” viene superato dai fatti, cogliere l’opportunità…

Il Giornaletto di Saul del 19 aprile 2021 – Erim e free energy, Recovery Fund o tassa mortuaria?, vaccini tutti uguali, Mike Yeadon: “i vostri governi vi stanno mentendo”, l’allarme “complottista” viene superato dai fatti, cogliere l’opportunità…

Care, cari, secondo le teorie di Ighina tutta la creazione è il frutto dello scambio tra l’energia positiva del sole e quella negativa della terra, questa interazione trasmessa in forma spiraleggiante sarebbe quindi la causa unica della formazione di tutta la materia. Con la costruzione e divulgazione di ERIM, lo scienziato avrebbe inteso fare un dono all’umanità. Infatti la fabbricazione di questo dispositivo free energy è relativamente semplice ed egli pensava di fornire uno strumento per rivitalizzare lo scambio cellulare in tutti gli esseri viventi… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2021/04/se-la-scienza-aiuta-la-vita-il-caso-di.html

Milano. Anniversario dell’acqua pubblica – Scrive Erica: “In occasione del decennale del referendum sull’acqua l’11 giugno nel pomeriggio faremo una iniziativa pubblica a Milano per parlare del referendum, di che grande momento di partecipazione democratica è stato e di come è stato poi disatteso e parleremo anche della quotazione dell’acqua in borsa, di acqua e pandemia, di cosa ci aspetta con il Recovery plan. Speriamo nelle vostre adesioni per creare un momento collettivo di confronto e discussione. Info: ericarodari@tiscali.it”

Recovery Fund o tassa mortuaria? – Scrive Michele Rallo: “Sui 209 miliardi della BCE – quando arriveranno – noi dovremo sborsare la nostra quota che – come per tutte le spese dell’Unione – ammonta al 12% del totale. Attenzione, non il 12% dei 209 miliardi destinati a noi, ma il 12% dei 750 miliardi dell’intero Recovery Fund: cioé – scusate se é poco – qualcosa come 90 miliardi. E dei 209 miliardi solo 82 sarebbero contributi a fondo perduto, essendo i restanti 127 dei prestiti che dovranno essere restituiti a iniziare dal 2027. In pratica, dovremo incassare 82 miliardi e uscirne 90, con un saldo negativo – quindi – di 8 miliardi di euro. A fronte di questi 8 miliardi, potremo ottenerne 127 in prestito “a tasso agevolato”. Ma quando mai… Non so a quale tasso esattamente ci saranno prestati i 127 miliardi; ma, se vi aggiungiamo gli 8 miliardi di cui sopra, vedremo che l’interesse reale sará attorno al 10%. Altro che “agevolato”…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2021/04/recovery-fund-o-tassa-mortuaria.html

Madoff è morto in carcere a 82 anni, portando con sé il segreto della truffa più colossale della storia… – Scrive Roberto Tumbarello: “Scontava una condanna a 150 anni. Da noi li avrebbe trascorsi ai domiciliari nella propria residenza con ogni conforto. Gli americani non sono teneri con i criminali. Li sbattono in galera e buttano la chiave. Ma, con la superficialità che li caratterizza, nessuno si è chiesto – né i giudici né la politica – a che cosa gli sarebbero serviti quei 65 miliardi, che rubò a 37mila investitori di tutto il mondo. Con tanti quattrini una mente geniale ma malata può organizzare catastrofi e persino una guerra. Non si indagò su progetti né su eventuali complicità. Agli USA bastò saperlo ormai innocuo…”

“I vostri governi vi stanno mentendo” – Mike Yeadon, l’ex vicepresidente della ricerca su allergie e patologie del tratto respiratorio di Pfizer è un microbiologo che parla a bassa voce. Ha passato 32 anni a lavorare per grandi aziende farmaceutiche ed è uno dei maggiori esperti di infezioni respiratorie virali. È anche un uomo che ha una missione, e la sua missione è quella di informare il maggior numero possibile di persone su ciò che stanno facendo le élite al potere, che usano la pandemia come una cortina fumogena per nascondere i loro veri obiettivi…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2021/04/mike-yeadon-il-vostro-governo-vi-sta.html?showComment=1618756782873#c7598133416241924171

Commento-integrazione di M.O.: “Ricordo perfettamente quando un anno fa i “complottisti” preannunciavano vaccinazione coatta di massa e pass vaccinali persino per entrare al ristorante… Quanto li avete derisi, insultati, denigrati, quanti roghi avete invocato per questi ignobili promulgatori di fake news. Oggi è bellissimo vedere gli stessi santi inquisitori battersi come leoni per vaccinazione coatta di massa e pass vaccinali pure per andare al supermercato. Chissà se si realizza minimamente la portata di tutto ciò…”

Mio commentino: “Il 18 aprile l’ufficio censura di FB mi ha comunicato che questo articolo è stato censurato perché divulga notizie che spargono il “terrore”…: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2021/04/coronavirus-e-varianti-ricercatori.html

Risposta di M.O.: “Ho sempre sospettato che dietro al tuo sorriso mite celassi un pericoloso terrorista. Finalmente la psicopolizia di fb ti ha smascherato e neutralizzato! Il mondo è salvo, protetto!”

L’allarme “complottista” viene superato dai fatti – Scrive Financial Times: “Piaccia o no, l’approvazione del vaccino digitale sarà presto un dato di fatto. Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea, questa settimana ha annunciato piani per un “pass verde digitale” volto a rilanciare l’industria del turismo traumatizzata dai lockdown. Israele ha già implementato il suo programma, che concede ai vaccinati un accesso privilegiato a palestre, concerti e altri luoghi. Los Angeles si rifiuta di consentire ai bambini di tornare a scuola senza un “pass sanitario”. E le aziende, sempre più disperate, dicono che non accoglieranno i clienti senza…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2021/04/covid-e-dintorni-lallarme-complottista.html

Vaccini tutti uguali, ugualmente micidiali – Scrive Jure Eler: “L’agenzia sulla sicurezza dei farmaci statunitense ha bloccato, in via “precauzionale”, la somministrazione del vaccino Johnson & Johnson. Si sospettano casi di trombosi legati all’utilizzo di questo vaccino. Si ripete quindi a distanza di pochissimo tempo lo stesso psicodramma già vissuto con Astrazeneca, altro vaccino altamente sospettato di provocare (in casi “rari”, dicono) trombosi cerebrali. E’ etico mettere in commercio prodotti che vengono poi sospesi in tempi così rapidi?”

Cogliere l’opportunità – Scrive Beatrice Polidori: “Quando un’istanza si presenta, se ne colga l’opportunità, finché anche questa si riesca ad integrare nella Unità del Reale, nel suo continuo discorso, nella istruzione ininterrotta che ci rivolge e che qualcuno ha giustamente definito Amore. Si può cogliere l’opportunità di imparare e di liberare energie in qualsiasi circostanza – il centro e il perno del gioco siamo noi, è la coscienza che ci anima- e perciò qualsiasi cosa può essere uno strumento di Dio…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/11/spiritualita-sta-nel-cogliere.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Cogliere l’opportunità al momento giusto è tutto quel che possiamo fare… per crescere!” (Anandamayi Ma)




permalink | inviato da retebioregionale il 19/4/2021 alle 7:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     marzo        maggio