.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
22 aprile 2021

“Vivere parlare pensare senza dire Io”, Recovery Planet, Biodistretto Valli del Panaro, se l’Islam aiuta la comunità…

Il Giornaletto di Saul del 22 aprile 2021 – “Vivere parlare pensare senza dire Io”, Recovery Planet, Biodistretto Valli del Panaro, se l’Islam aiuta la comunità…

Care, cari, è fresco di stampa il nuovo saggio di Lorenzo Merlo, giornalista e fotografo, da sempre molto attento alle tematiche ambientali e umanistiche. Il suo “Vivere, parlare, pensare, senza dire Io” affronta il tema della riscoperta della autentica natura dell’uomo e del liberarsi da orgoglio e dal culto dell’Io. Per affrontare una tematica così rilevante, oggetto di riflessione di numerosi filosofi nella storia, Merlo si avvale della collaborazione di tre pensatori umanistici di diversa estrazione culturale: Paolo D’Arpini, Marco Baston e Paolo Lissoni… – (Marta Ferrari) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2021/04/vivere-parlare-pensare-senza-dire-io.html

Modena. Messinscena alla Scintilla – Scrive Enrico Manicardi: “Domenica 25 aprile 2021, alle 14:30, sarò al Circolo La Scintilla, in via Attiraglio n. 66, zona Mulini Nuovi – Modena, a parlar della Grande Messinscena del Coronavirus (uno sguardo radicalmente critico su quel che ci stanno facendo). L’ingresso è gratuito.”

Recovery Planet in sostituzione del Recovery Plan – Scrive Patrick Boylan: “Voi sapete che il primo ministro Mario Draghi sta per far approvare un “Recovery Plan” che non è stato elaborato dal parlamento. E’ stato elaborato, per le parti essenziali, da una società USA di consulenza finanziaria, la McKinsey. Una delle società finanziarie che hanno causato la rovinosa “bolla” del 2008 e quindi la crisi economica. In alternativa viene presentato dalla Società della Cura il Recovery Planet…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2021/04/21/recovery-planet-dalla-societa-della-cura-il-progetto-alternativo-al-recovery-plan-di-mario-draghi/

Russia. La farsa “Navalny” continua – Scrive V.B.: “Continua la grottesca vicenda del personaggio Navalny, spacciato come massimo oppositore interno della politica del Governo Russo e sostenitore della democrazia. Ma chi è realmente Navalny e cosa conta in Russia? Navalny è in realtà un piccolo pregiudicato già condannato in passato per truffa ai danni di una società francese insieme al fratello e poi rimasto a piede libero in quanto condannato con la condizionale. La sua figura ricorda quella del ridicolo “autonominato presidente del Venezuela” Guaidò, che ebbe il suo momento di gloria, quando serviva, ma che adesso nessuno ricorda più…”

Sibiol aderisce al Biodistretto Valli del Panaro – Scrive Maria Miani: “Il 26 aprile 2021 nascerà ufficialmente il Biodistretto con il quale si vuole promuovere l’agricoltura bio dall’Appennino alla pianura della Valle del Panaro organizzando eventi culturali, facendo formazione, percorsi turistici, mercati e punti vendita anche on-line ecc… – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2021/04/adesione-dellassociazione-sibiol-al.html

Conversazione con Mauro Scardovelli – Scrive Fulvio Grimaldi: Mauro Scardovelli mi ha gentilmente chiesto un’intervista, centrata sul mio libro “Cambiare il mondo con un virus – Geopolitica di un’infezione”: https://www.unialeph.it/fulvio-grimaldi/ – Naturalmente sono stato lieto di accettare, anche se poi, al dunque, l’intervista si è trasformata in una stimolante conversazione tra intervistante e intervistato…”

Se l’Islam aiutà la comunità… – L’avevo messa da parte, poi momentaneamente smarrita, poi ritrovata. E’ una lettera scritta a “Il Giornale”. Che dice che l’Islàm “attrae” perché valorizza, molto di più di ogni altra religione o ideologia, l’importanza della solidarietà e della coesione sociale. Ed è una ulteriore dimostrazione che quando una realtà è evidente, è visibile indipendentemente dalla religione che si professa. Basta essere intellettualmente onesti. Ecco il testo integrale: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/11/se-la-civilta-islamica-aiuta-la-societa.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’esistenza è una. Ma questa unità può essere sentita a due livelli: uno è nella profonda incoscienza e l’altro è nella supercoscienza. O devi diventare un albero – allora sei uno con il tutto; o devi diventare un Buddha – allora sei uno con il tutto.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 22/4/2021 alle 6:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 2919641 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     marzo        maggio