.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
21 luglio 2021

UE: i rifiuti invisibili, Carlo Maria Viganò dice che…, messaggio vegan/animalista, la natura del “commercio”, le antiche radici d’Europa…

Il Giornaletto di Saul del 21 luglio 2021 – UE: i rifiuti invisibili, Carlo Maria Viganò dice che…, messaggio vegan/animalista, la natura del “commercio”, le antiche radici d’Europa…

Care, cari, nell’Unione Europea a 28 (UE28) vengono prodotti, ogni anno, 2,5 miliardi di tonnellate di rifiuti, di questi circa il 10% (248,3 milioni di tonnellate) sono rifiuti urbani, il resto rifiuti speciali (non pericolosi e pericolosi). Nonostante la quantità, sono rifiuti invisibili, non li vediamo, non li tocchiamo ma sono il frutto di tutti quei processi produttivi per la creazione di beni di cui ci serviamo ogni giorno, come i tablet… (Arpat) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2021/07/ue-rifiuti-speciali-invisibili.html

Proposta di collaborazione ambientalista – Scrive l’amico C.C.: “Caro Paolo, la mia idea è quella di favorire un incontro tra vere forze a cui stia a cuore innanzitutto la prospettazione veritiera delle problematiche ambientali e sociali. Penso a te come ad una presenza più che importante in questa architettura. La tua designazione come referente regionale per le Marche di tale “realtà complessa” già potrebbe essere una idea, se credi. Penso ad esempio ad apporti a gruppi di lavoro regionali e interregionali, a proposte di legge, ad iniziative, etc…”

Mia rispostina: “Caro C.C., ti ringrazio per la fiducia. Considera che sono già investito di varie “cariche”: coordinatore della Rete Bioregionale, presidente del Circolo vegetariano, Presidente di Auser Treia, coordinatore del Comitato per la Spiritualità Laica, ecc. Comunque parliamone magari durante il prossimo incontro che si tiene a Treia a cui sei invitato: https://auser-treia.blogspot.com/2021/07/auser-treia-e-lacqua-cotta-del-7-agosto.html

Colate di cemento in aumento – Scrive Salviamo il Paesaggio: “ISPRA ha presentato il Rapporto 2021 “Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici”: a livello nazionale le colate di cemento non rallentano neanche nel 2020, nonostante i mesi di blocco di gran parte delle attività durante il lockdown, e ricoprono quasi 60 chilometri quadrati, impermeabilizzando ormai il 7,11% del territorio nazionale…”

Carlo Maria Viganò dice che… – Scrive Adriano Colafrancesco: “Mi pregio di segnalare il testo integrale dell’eccezionale intervento di monsignor Carlo Maria Viganò, in seno all’evento di Venezia del 17 luglio u.s., anticipando di seguito un brevissimo passaggio chiarificatore di natura, tenore e finalità dei contenuti dello stesso…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2021/07/carlo-maria-vigano-dice-che-cio-che.html

Orbassano venduto ad Amazon – Scrive Salviamo il Paesaggio: “E’ in arrivo un nuovo magazzino e centro di distribuzione di Amazon ad Orbassano, nell’hinterland torinese: un’area agricola (di pregio) di circa 135.000 mq. che dovrebbe ospitare un capannone di 35.000 mq., con relative aree a parcheggio e spazi per la movimentazione delle merci, ai confini con i comuni di Rivalta e Nichelino, tra l’autostrada Torino-Pinerolo e la SP 143…”

Messaggio vegan/animalista – Scrive AVA: “Noi siamo i dissidenti della nuova era, progenie di un futuro luminoso. Noi abbiamo occhi per percepire la sconfinata magnificenza del creato, la bellezza multiforme delle cose, le orecchie per sentire il canto dello Spirito Universale, il cuore capace di ascoltare il battito pulsante della Vita…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2021/07/messaggio-degli-universalisti-vegani.html

Annullamento dei “generi” e ddl zan – Scrive Clara Ferranti: “Il ddl Zan è una violenza contro la famiglia, l’infanzia, la libertà, lo stato e i cittadini. È anche una violenza nei confronti degli stessi gay, lesbo e quant’altro ci si voglia “percepire” perché anziché aiutarli e sostenerli li si distrugge nullificando la loro identità…”

La natura del “commercio” – Scrisse Kahlil Gibran: “Un mercante chiese al saggio: “Parlaci del commercio”. Ed egli rispose dicendo: “La terra vi concede il suo frutto e basterà, se voi saprete riempirvene le mani. Scambiandovi i doni della terra, vi sazierete di ricchezze rivelate. Ma se lo scambio non avverrà in amore e in benefica giustizia, farà gli uni avidi e gli altri affamati…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2021/07/la-natura-del-commercio-secondo-kahlil.html

Montesilvano. Libraria – Scrive Michele Meomartino: “Presentazione del libro “Vaccinopoli” di Domenico Mastrangelo, il 25 luglio 2021, alle 20.30, nel giardino di Olis a Montesilvano, in Via Toscanini 14. Info: 393.2362091”

Lasciapassare per la propria prigione: “Green Pass” – Scrive Silvio Dalla Torre: “Chi scarica il “green pass” accetta che la sua vita venga tracciata e monitorata in qualsiasi momento. Quando va al cinema, al bar, al ristorante, all’ospedale. Tra poco, anche quando mangerà, andrà in bagno o farà all’amore. Col green pass si cessa di essere uomini e si diventa algoritmi. Si consegna il proprio corpo, la propria anima e la propria mente al potere. Si consegna al carceriere la chiave della propria prigione…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2021/07/20/un-lasciapassare-per-lade-green-pass/

Commento di D. Bernava: “La strategia è sempre la stessa, divide et impera. Favorevoli e contrari al Lasciapassare Verde, dove i primi si mostrano sempre più intolleranti e prepotenti nei confronti dei secondi. Questo è molto utile al potere costituito, che oltre a giornali, TV e personaggi famosi può schierare anche la gente comune per fare pressione sui refrattari, ovvero familiari, parenti, amici, colleghi di lavoro e conoscenti che difendono la scelta sacrosanta di non piegarsi. Non è da escludere che questa isteria collettiva che si sta prolungando e sobillata ad hoc possa incrinare i rapporti umani e legami sentimentali tra le persone. Un’ulteriore mannaia su questa società in cui i corpi intermedi sono già in fase di demolizione”

Le antiche radici d’Europa – Scrive Dolores La Chapelle: “… sia la società capitalistica, sia ciò che rimane della società del cosiddetto “socialismo reale”, sia le società percorse da movimenti a carattere religioso-integralista, stanno mettendo terribilmente in luce tutti i loro limiti ambientali, sociali e economici. Il pericolo planetario di una catastrofe nucleare, la guerra, l’inquinamento, l’ingiustizia sociale, sono solo tra i più eclatanti aspetti che stanno lì ad incrinare profondamente il mito di dominio e di sviluppo che sembrerebbe abbia sempre guidato queste società di tipo gerarchico-dominatore nei loro pensieri e nelle loro azioni.” – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/10/dolores-lachapelle-ancient-european.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Una percentuale considerevole della gente che incontriamo per via è vuota dentro, cioè, in realtà è già morta. È una fortuna per noi che non lo vediamo e non lo sappiamo. Se sapessimo quante di queste persone sono in realtà morte e quante di queste persone morte governano le nostre vite, impazziremmo dall’orrore.” (G. I. Gurdjeff)




permalink | inviato da retebioregionale il 21/7/2021 alle 7:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 3055355 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     giugno