.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
8 gennaio 2010

Circolo Vegetariano VV.TT. Calcata, 14 febbraio 2010: Appuntamento nel Tempio della Spiritualità della Natura nel giorno più nefasto dell’anno…

 

Il 14 febbraio di quest’anno  è una data fatidica, non solo è la festa degli innamorati ma inizia  anche l’anno cinese della Tigre Metallo ed è pure luna nuova... e siamo nel pieno dell’Acquario. Senza contare che per i Romani antichi questo era un giorno nefasto “Sedicesimo giorno prima delle calende di Marzo. Nefasto. Sorgono il Corvo, il Cratere e l’Idra (Ovidio) – Venti mutevoli (Columella)”. I Romani consideravano Febbraio il mese della purificazione e tutti dovevano prepararsi all’avvento di un nuovo ciclo di armonizzazione dei tre mondi: il Superno, il Medio e l’Infero.   Secondo gli indiani Lakota questo era il mese “dagli occhi malati..”. Il proverbio popolare lo definisce “Febbraro corto e amaro..”.

 

Altro che 2012… il dramma comincia proprio oggi…  per me è l’inizio della fine… infatti figuratevi che la Tigre Metallo si trova al mio opposto (io sono nato nell’anno della Scimmia di Legno), quindi posso aspettarmi solo potature forzate e aggiustamenti indesiderati ad ogni  mia espressione emotiva ed amorosa.  Imparerò comunque a far l’amore anche con i miei opposti…  ed i miei contrari,  infatti io sono laico e quindi mi pongo in mezzo a tutto!

 

Della laicità conosciamo gli aspetti  sociali e culturali ma esiste anche una laicità sessuale, i primi a parlarne furono proprio i religiosi cristiani che non paghi di aver pensato alla concezione “in spirito” della vergine Maria, lungamente discussero in concili e cenobi sulla sessualità degli angeli e dei demoni.  A questo punto potremmo aggiungere alla discussione anche gli aspetti fantascientifici ed  occulti sulla sessualità degli extraterrestri e sulle escursioni sessuali  degli UFO…. E non mi stupirei affatto se quest’anno apparissero numerose astronavi  e ci fosse il famoso “contatto” del Terzo Tipo con gli abitanti di altri pianeti e sfere…  

 

Non sto scherzando, anche se l’argomento pare assurdo,  in verità come esiste una sessualità per ogni essere vivente sulla terra –e le varianti sono estremamente fantasiose e strane-  si può immaginare una sessualità interplanetaria, magari  corroborando le illazioni con testimonianze e racconti sul tema. Dalla “commistione” sessuale fra uomini e dei della mitologia  classica sino ai rapimenti e testimonianze di amplessi amorosi   “pansessuali”.    

 

Ma il sesso non è solo fisico, c’è anche l’aspetto spirituale, sia in senso positivo che negativo,  come ad esempio l’estasi dei santi o l’accoppiamento con il demonio delle streghe,  ma anche questa sessualità – di carattere mentale o immaginario-  ha risvolti  fisiologici  ormonali e cerebrali.  Insomma  si vuole  parlare della capacità  degli esseri viventi di esprimere “laicamente” pulsioni e tendenze che evidentemente fanno parte del bagaglio naturale, altrimenti non potrebbero manifestarsi, infatti  spirito e materia sono ondulazioni energetiche in fasi diverse e questo ormai  la scienza lo ammette candidamente.   Chi non lo ammette ancora  sono le religioni ed è per questo che la tale discussione viene definita “laica”.


Ecco quindi che organizziamo un incontro in campagna, in un orto, proprio nel giorno  in cui  appaiono il Corvo e l’Idra,  quale occasione migliore per dimostrare libertà  espressiva senza preconcetti di sorta? Ciò è quanto ci si prefigge di fare il 14 febbraio 2010 in un incontro "caleidoscopico" in cui  coniugare i vari elementi che compongono l'esistenza materiale con quelli  del pensiero e della virtualizzazione.

 

Natura, erotismo, arte, ecologia, filosofia, canto, danza, cibo, lacrime, risa, isteria..  evidentemente ci sta tutto dentro...  Solo una società che non è succube di pressioni  ideologiche  e  religiose (ivi comprese quelle zodiacali ovviamente)  è in grado di comprendere il bene comune e la libertà espressiva. Infatti la parola  "laicità"  indica  ciò che è necessario alla vita dell'uomo  comune…  l'etimologia di "laico" da il significato di "ordinario, semplice,  popolare". Quindi occorre sempre partire dalle necessità vitali e non da  interessi "altri", legati cioè a indicazioni moralistiche ed occlusive....

Paolo D’Arpini

Programma:

"Il mio spirito è invitto la mia anima eternamente libera..."

 

Domenica 14 febbraio 2010  a  Calcata (Viterbo)
h. 11.00  Appuntamento al Circolo Vegetariano VV.TT. Via Fontanile snc.
h. 12.30 - Nell'orto del Tempio della Spiritualità  Laica,  invocando la Dea Furrina divinità degli anfratti e delle falde acquifere e dei pozzi scavati per raggiungerle,  inizia il   simposio all'aperto. Ognuno porti cibo vegetariano da condividere.
h. 14.30 – Passeggiata alla ricerca di rovi di biancospino fioriti.

h. 17.00 - Interventi a circolo di esperienze laiche  e descrizione dell’archetipo della Tigre e delle altre incombenze -  Espressioni musicali e ludiche. La serata si conclude  davanti ad un fuoco   acceso…. d’amore!

 

Organizzazione a cura di  Circolo Vegetariano VV.TT. di Calcata

Prenotazione ed info:  circolo.vegetariano@libero.it -  Tel. 0761/587200

 

P.S. Non abbiamo trovato nemmeno un Ente pubblico  che volesse  patrocinare “moralmente” questa manifestazione….

 

http://www.circolovegetarianocalcata.it/2010/01/08/calcata-14-febbraio-2010-san-valentino-capodanno-cinese-luna-nera-corvo-ed-idra-tigre-di-metallo-e-aconfessionalita-nei-rapporti-amorosi-appuntamento-nel-tempio-della-spiritualita-laica/



 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     dicembre        febbraio