.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
20 giugno 2019

Il farsi incontro, animali da compagnia, la scimmia e il Kalaò, la realizzazione è sempre presente, USA: GPS disturbati, il bioregionalismo del qui ed ora…

Il Giornaletto di Saul del 20 giugno 2019 – Il farsi incontro, animali da compagnia, la scimmia e il Kalaò, la realizzazione è sempre presente, USA: GPS disturbati, il bioregionalismo del qui ed ora…

Care, cari, ci stiamo avvicinando senza ritegno al momento del massimo fulgore della luce: il solstizio d’estate. Questo momento   rappresenta l’incontro tra Cielo e Terra. Tra maschile e femminile. Anzi…  è propriamente il femminile a farsi incontro al maschile per soddisfare le esigenze di una continuità.  In questa fase auspiciosa a Treia si tengono due importanti avvenimenti, il primo si svolge il 20 giugno 2019, come fase preparatoria, presso il centro Adesso Yoga di Via Bellamore 1, in cui alle ore 21 inizia il corso gratuito sulla divinazione  e sulla conoscenza di sé, connessa al Libro dei Mutamenti (I Ching) ed allo zodiaco cinese.  L’esagramma  dell’I Ching  collegato è proprio quello del “Farsi Incontro”.   Poi dal 22 al 23 giugno 2019 si svolgono le celebrazioni del Solstizio d’estate, che si tengono tra Treia, Passo Treia e Moje di Treja con un ricco programma di eventi… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-farsi-incontro-al-solstizio.html

Lettera ricevuta – Gentile signor Paolo D’Arpini, buonasera! Leggo sempre gli articoli che lei pubblica su “lacitta.eu”. Mi interessano le sue idee, alcune le apprezzo ma con altre sono in disaccordo. Intanto sono un razionalista che non crede in nessuna forma di fideismo; inoltre non sono vegetariano, anzi sono un convinto onnivoro anche se riconosco che l’alimentazione consumistica sta creando notevoli danni all’ambiente. Le idee che lei ha esposto nel suo ultimo articolo, quello sull’abuso degli animali da compagnia – http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/umani-da-compagnia-animale-per-carenze.html – mi trovano pienamente d’accordo. E quelle idee le ho già esposte anch’io, e più volte, su “la citta.eu” (alla quale collaboro regolarmente come scrittore di racconti). Un cordiale saluto da Agostino G. Pasquali – agopas7.2015@gmail.com
 
Mia rispostina: “Gentile Agostino Giovanni Pasquali, la condivisione di idee è sempre positiva, non è necessario essere sempre d’accordo l’importante è accettare che gli altri si possano esprimersi secondo la loro esperienza personale. In tal modo può sempre esserci un arricchimento reciproco. Sono contento che entrambi siamo collaboratori de La Città, che l’amico Mauro dirige con grande capacità da parecchi anni, è una piazza aperta utile a tutta la comunità. Resto  a sua  disposizione per uno scambio di pareri e di informazioni  e la saluto con stima…”

Abidjan. La scimmia e il Kalaò – Dopo un mese ad Abidjan mi sembrava di aver conosciuto tutto della città, perlomeno nell’ambito dei rapporti e dei luoghi che mi erano consentiti. Chiacchierate attorno alla piscina dell’hotel più “in” (quello dove andavano i turisti americani) per stare a contatto con i ricchi, puntate nelle taverne plus africaine (in compagnia di prostitute e gente di malaffare), nottate passate in terrazze della città vecchia fra i tamburi che ripetono senza sosta il loro richiamo verso l’istinto, qualche festa o cena nella villa di qualche annoiato patron francaise e soprattutto permanenze pomeridiane al famoso Kalaò, il bar riferimento dei viaggiatori e della scenografia, una specie di Harris Bar in Costa d’Avorio… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/01/incontri-con-i-santi-la-scimmia-ed-il.html

Canzone semplicee – Scrive Stefano Panzarasa: “Care amiche e amici, ecco UN MONDO SEMPLICE, https://www.youtube.com/watch?v=3X58M7EqrWs   la mia ultima canzone (con il testo e l’illustrazione di Gerardo Rodriguez Val).  Amate i gatti? I libri? Vorreste un mondo migliore?  Allora buon ascolto…”

La realizzazione è sempre presente – Certamente è possibile per chiunque, ed in ogni condizione, conoscere la propria vera natura poiché essa è assolutamente vera e reale, è l’unicum per ognuno. Infatti lo stato di puro Essere è comune a tutti ed è la diretta esperienza di ciascuno. Vivere la propria vera natura questo si intende per auto-realizzazione, poiché il sé è presente qui ed ora. Il pensiero di sentirsi separati è il solo ostacolo alla realizzazione dell’Essere onnipervadente ed onnipresente…” – Continua con testo bilingue:https://bioregionalismo.blogspot.com/2018/06/lay-spirituality-and-life-in-world.html

Commento di E.S.: “Molte volte in questi ultimi due anni della mia vita, ho sentito l’impulso di dover abbandonare tutto e ritirami in solitudine in una vita “ascetica”. Poi, guardando più a fondo, mi sono reso conto che questa sarebbe stata l’ennesima fuga da me stesso e dalle mie responsabilità. Stare nel mondo, confrontarsi con gli altri vuol dire confrontarsi con se stessi, con i propri attaccamenti, paure, desideri, ed ho capito che questa era per me la più grande palestra che potessi mai avere. Chissà se un giorno potrò dire di essere nel mondo ma non del mondo…”

Mia rispostina: “Essere nel mondo e del mondo… Il Sé è ovunque”

GPS USA. Troppo disturbati – Scrive Sputnik: “I disturbatori di frequenze russi sono in grado di disabilitare completamente i ricevitori GPS americani e sono diventati un vero “mal di testa” per gli Stati Uniti, scrive il portale cinese Sina. Come dichiarato nel materiale, i sistemi russi possono paralizzare i sistemi GPS del Pentagono, motivo per cui gli Stati Uniti subirebbero “una sconfitta dopo l’altra”. La mancanza di un segnale GPS riduce significativamente la capacità di combattimento…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/gps-usa-troppo-disturbati-dai-russi.html

Roma. Presidio – Scrive No Corridoio: “Invito a partecipare al Presidio del 28 giugno 2019 ore 15,00 davanti al MIT in Piazza di Porta Pia, 1 Roma, per scongiurare la costruzione della devastante autostrada a pedaggio Roma-Latina e per riaffermare la necessità di adeguare in sicurezza tutta la Via Pontina e non una minimale manutenzione ordinaria. Entrambi i mostri di cemento e asfalto dell’autostrada-bretella, non devono devastare il nostro territorio! Info: nocorridoio@tiscali.it”

UE. L’Italia merita l’eutanasia… – Scrive Marco Fontana: “Non stupisce che l’affondo della Commissione europea contro il governo italiano venga definito dal senatore ed economista Alberto Bagnai come l’ennesimo esempio della UE delle minacce, dei trattati approvati alla chetichella dopo negoziati opachi e viziati da ricatti. Bagnai, presidente della Commissione Finanze del Senato, spiega come questo tipo di politica non incontri più il favore dei cittadini, nemmeno nei Paesi che sembrano forti…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/19/ue-litalia-merita-leutanasia-economica/

Fiorenzuola. Cercasi giornalista volontario – Scrive Paolo Mario Buttiglieri: “La redazione di News Fiorenzuola e dintorni cerca aspirante giornalista con conoscenze informatiche per collaborazione gratuita. Chi è interessato o vuole maggiori informazioni chiami il 347.2983592?

Il bioregionalismo del qui ed ora – …qual’è la differenza fra il restare assorbiti quietamente nella coscienza del momento presente, rispondendo alle esigenze e agli stimoli della vita con spontaneità e leggerezza, e la reazione spasmodica di un comportamento prefissato, basato sull’assunzione di concetti ideologici? Solo nell’essere presenti dove siamo, e come siamo, possiamo vivere la pratica dell’ecologia profonda e del bioregionalismo, non nella vuota accettazione e narrazione di esotici teoremi… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/vivere-il-bioregionalismo-giorno-per.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Condanno le religioni organizzate nello stesso modo in cui condanno i politici – i preti non sono nient’altro che politici mascherati da religiosi. Perciò quando dico che le persone spirituali dovrebbero essere rispettate, onorate, non intendo i membri delle religioni organizzate; parlo degli individui spiritualmente liberi. E tali persone non sono ne indù ne cristiane ne musulmane. Dio stesso non è indù, non è musulmano, non è cristiano.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 20/6/2019 alle 6:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 giugno 2019

Religioni costituite, consumismo made in USA, morire in piedi, golfo di Oman brucia?, antipredazione, Om Namah Shivaya…

Il Giornaletto di Saul del 19 giugno 2019 – Religioni costituite, consumismo made in USA, morire in piedi, golfo di Oman brucia?, antipredazione, Om Namah Shivaya…

Care, cari, niente paura… facebook stavolta mi ha detto chiaramente cos’è che non va. La censura nei confronti del mio profilo “Paolo D’Arpini” è ben motivata e specificata? Il post incriminato è questo: Le religioni sono ideologie – Nella società umana, soprattutto in seguito al predominio della cultura patriarcale, ha preso il sopravvento la parte giudicativa della mente, da qui la grande avanzata delle religioni basate sulla separazione e sul senso del peccato, sulla arroganza dell’uso nei confronti delle altre creature e della natura. Queste religioni si autodefiniscono uniche e vere, ma opprimono i concorrenti, in considerazione della propria “superiorità” ideologica mascherata da “amore” e “tolleranza”… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/04/le-religioni-sono-ideologie-utili-al.html – In merito l’ufficio censura mi ha comunicato che: Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti e pubblicare nei gruppi. La restrizione durerà fino a: domani alle 14:47 – Ho chiesto all’ufficio censura di fare una indagine accurata e obiettiva pers stabilire se effettivamente tale post merita di essere eliminato e l’autore bloccato…

Il consumismo made in USA distrugge il pianeta – Scrive Filippo Mariani: “Le foreste pluviali della Terra, da quelle dell’Africa centrale, all’Indonesia fino all’America del Sud in 100 anni si sono ridotte a meno della metà, riducendo drasticamente l’apporto di ossigeno nell’atmosfera e nel contempo non assorbendo più la CO2. Tutto questo in nome di un consumismo sfrenato, a beneficio economico di pochi, che ha avviato il più grande disboscamento dell’Amazzonia per creare pascoli per bovini la cui carne poi finisce negli hamburger delle grandi catene alimentari USA…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/pianeta-terra-in-agonia-prosegue-la.html

Commento di J.C.: “Il guerriero di pace, conoscendo se stesso, comprende la radice dei conflitti tra i suoi simili e si adopera per risolverli. Ciò non significa andarseli a cercare o farne una missione di vita. Ma semplicemente fare ciò che si deve quando accade, consci della propria forza interiore.”

Morire in piedi – Scrive Carlo Cerbone: “L’11 giugno del 1974 moriva il filosofo Julius Evola. Ha voluto morire in piedi – come è vissuto – dinanzi al suo tavolo di lavoro al quale da molto tempo ormai non si accostava, costretto come era all’assoluta immobilità. Presentendo la fine, Julius Evola chiese di essere trasportato al suo scrittoio e lì, pochi minuti dopo, si è spento…” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/06/morire-in-piedi-la-morte-di-julius-evola.html

Castelluccio di Norcia. Festa della fioritura – Scrive Raimondo Chiricozzi: “La FIPAC in collaborazione con il Comitato provinciale AICS promuove, il giorno delle Festa della Fioritura che si svolge domenica 30 giugno 2019, una visita/camminata al Pian Grande e al pian Perduto di Castelluccio di Norcia e la visita alla città di Norcia. Info: raimondo.chiricozzi@gmail.com”

Antipredazione. Repetita iuvant – Scrive Nerina Negrello: “Si deve imparare a diffidare delle diagnosi mediche, soprattutto nell’ambito dei comi da trauma cranico. L’affidamento acritico favorisce la degenerazione della sanità ed il crimine. I fatti raccontati nell’articolo del Corriere della Sera del 19 dicembre 2011, che segue, dimostrano ancora una volta che la “morte cerebrale” è una finzione utilitaristica e che alla richiesta dei medici di donare gli organi va risposto un NO categorico, totale, duro. La richiesta di organi è sempre un atto crudele, scandaloso, tragico, vile e ricattatorio…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/dato-per-morto-salvato-dallespianto.html

Golfo di Oman. Brucia? Scrive Manlio Dinucci: “Mentre gli USA preparano una nuova escalation in Medio Oriente, accusando l’Iran di attaccare le petroliere nel Golfo di Oman, Matteo Salvini incontra a Washington il segretario di Stato Mike Pompeo, uno degli artefici di tale strategia, assicurandogli che «l’Italia vuole tornare a essere nel continente europeo il primo partner della più grande democrazia occidentale». Aggancia così l’Italia all’operazione lanciata da Washington…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/golfo-di-oman-brucia.html

Guiglia. Vigilia di San Giovanni – Scrive Maria Bignami: “Domenica 23 giugno ore 15.00 a Casa Val di Sasso in via Castellino 381 Guiglia. “Il CERCHIO DELLA CONDIVISIONE“. Qualche suggerimento: Leggere una poesia che ti piace. Lettura di una frase che ti ha toccato/a e ricordi spesso. Un breve meditazione. Scrivere un ringraziamento a qualcuno anche se non è presente. Una richiesta d’aiuto. Raccontare qualche storiella… Anche la tua presenza silenziosa è benvenuta! Se vuoi puoi portare una merenda. Info: Tel. 059.795841 – Email casavaldisasso@gmail.com”

Om Namah Shivaya. Il nome del Sé… – Una forma di auto-indagine, riconosciuta valida da tutti i grandi maestri, è l’evocazione della propria natura primordiale, l’esistenza-coscienza, per mezzo della ripetizione del mantra dedicato a Shiva. “Om Namah Shivaya” è  tale mantra, il cui significato è “onoro Shiva che è in me”.  La ripetizione del mantra  è il  modo migliore che io conosca per tenere a bada la mente,  anche se sembra che la mente venga sopraffatta dai pensieri la ripetizione del mantra, sia pure in sottofondo, è un antidoto positivo. La ripetizione del mantra, ricevuto dal Maestro, è fiducia, preghiera e adesione al Sé… – Continua con testo bilingue:  https://bioregionalismo.blogspot.com/2019/06/om-namah-shivaya-name-of-self-om-namah.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Essere nel mondo e del mondo… Il Sé è ovunque” (Saul Arpino)




permalink | inviato da retebioregionale il 19/6/2019 alle 5:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 giugno 2019

Acqua alla base della vita, Camerino: il papa è venuto, non è tutto “berlinguer” quel che luccica, lasciate che i pargoli dicano la verità, umani da compagnia, la fine del MAD, la storia della vita sul pianeta Terra, esperienza e conoscenza…

Il Giornaletto di Saul del 18 giugno 2019 – Acqua alla base della vita, Camerino: il papa è venuto, non è tutto “berlinguer” quel che luccica, lasciate che i pargoli dicano la verità, umani da compagnia, la fine del MAD, la storia della vita sul pianeta Terra, esperienza e conoscenza…

Care, cari, l’acqua è praticamente la componente principale di molti alimenti nonché dell’ambiente e del corpo umano. Se si riflette al fatto che essa non fornisce calorie quando assunta, si capisce come la sua funzione vitale sia legata alla necessità di essa da parte della cellula, espressione universale della vita. In assenza di acqua la vita è inibita e la scoperta di nuovi mondi parte sempre (v. il recente caso di Marte) dalla ricerca su quei suoli inesplorati dell’acqua… (Luigi Campanella)… – Continua:   https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/lacqua-e-alla-base-della-vita-ma-luomo.html

Treia. Commenti al resoconto del Consiglio Comunale del 14 giugno 2019https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-14-giugno-2019-resoconto-del.html di Antonio Cristofanelli Broglio e Franco Capponi postati su F.B.   nei due giorni successivi alla pubblicazione dell’articolo nel Gruppo Treia News… ” Continua in calce al link segnalato

“Tira più un pel de f… che un carro di buoi…” – Il detto popolare nelle Marche andrebbe cambiato in “tira più una tiara de F….. che un carro di buoi”. E qui si fa riferimento alla recente visita di Francesco a Camerino, il 16 giugno 2019, vigilia della luna piena.  E piene, lunedì 17, erano le pagine dei giornali locali con le immagini pontificali e con le notizie particolareggiate di ogni mossa e mossetta del vicario. Il Resto del Carlino  riserva al papa  la prima pagina più altre cinque, ancora più solerte il Corriere Adriatico che oltre alla prima pagina gliene dedica ben altre sei…” – Continua:  https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/camerino-16-giugno-2019-il-santo-padre.html

Italia. Meno morti ma più malati – Scrive Osserva Salute: “In Italia si muore sempre meno: in particolare è diminuita la mortalità prematura nella fascia di età tra i 30 e i 69 anni, del 26,5 per gli uomini e del 17,35 per le donne. E’ alto invece l’allarme per la mortalità da infezioni contratte in ospedale;  si è passati da 18,668 decessi del 2003 al 49,301 del 2016. L’Italia conta tutte le morti per sepsi nei 28 paesi dell’Ue…”

Non è tutto “berlinguer” quel che luccica – Scrive NPCI: “Ricorre in questi giorni il trentacinquesimo anniversario della morte di Enrico Berlinguer (11 giugno 1984). I partiti borghesi e la sinistra borghese ne decantano le gesta di dirigente politico, di statista, di uomo. Le loro lodi sperticate a Berlinguer contrastano in modo eclatante con la denigrazione che gli stessi sistematicamente fanno dei primi paesi socialisti, dell’URSS di Lenin e di Stalin, dell’Internazionale Comunista, della Repubblica Popolare Cinese di Mao Tse-tung. Lodi sperticate e denigrazione rabbiosa da parte della borghesia sono direttamente proporzionali a quanto… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/17/enrico-berlinguer-e-morto-la-lotta-comunista-continua/

Roma. Conferenze vegane – Scrive AVA: “Sala Vegan – Piazza Asti,5/A – Roma. 24 Giugno ore 20:00: Comprendere  a quale delle 8 chiavi inconsce comportamentali tu appartieni per poter raggiungere  l’equilibrio psico-fisico. 1 Luglio ore 20:00: Le Relazioni Affettive Esistono delle regole in amore? Info: 3939253109?

Lasciate che i pargoli dicano la verità… – Un missionario cristiano svolgeva la sua opera in uno sperduto villaggio nella foresta amazzonica. L’apostolato si presentava bene, prima aveva preso in cura i malati, poi era passato ad assistere gli anziani ed i poveri infine aveva costruito una chiesa con un oratorio per insegnare la religione ai bambini. Un giorno stava spiegando la bibbia e…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/17/mission-senza-peccato-non-ce-redenzione/

Roma. Yoga in piazza – Scrive Yoga Roma: “La Giornata Mondiale dello Yoga, che si celebra ogni anno il 21 di giugno,  a Roma si terrà in Piazza del Campidoglio con una lezione aperta che inizierà alle 18.30. Gli insegnanti della Federazione Italiana Yoga  presenti in Piazza saranno lieti di accogliere i partecipanti  con un nastro arancione da indossare. Info: yogaroma@yogaroma.it”

La fine del MAD… – Scrive Matthew Ehret: “Russia e Cina invitano gli USA a controllare il feroce serpente della distruzione reciproca. Il Presidente Putin insieme a Sergei Lavrov e al Presidente Xi Jinping segnalavano la fine dell’era della MAD con un importante appello a una nuova dottrina sulla sicurezza internazionale basata su un “nuovo sistema operativo”. Uscendo dal vertice economico di San Pietroburgo, il 6 giugno 2019, Putin disse “se non teniamo sotto controllo questo serpente feroce, se lo lasciamo uscire dalla bottiglia questo porterebbe a una catastrofe globale…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/17/piu-mad-di-cosi-si-muore/

Vignola. Guru Purnima – La celebrazione del Guru Purnima di quest’anno cade il 14 luglio, fatalità corrisponde anche alla ricorrenza della Presa della Bastiglia. La manifestazione si tiene nel campo della Bifolca, a Vignola (in Via dei Gelsi), con inizio alle ore 17, prevede la presentazione di testi spiritali sul Guru e continua con l’accensione di un fuoco rituale e canti sacri sotto la luna piena con l’accompagnamento di strumenti indiani. Partecipano il solista anglo-indiano Upahar Anand e il gruppo bhajan Luce di Stelle diretto da Mara Lenzi. Info. 333.6023090?

Umani da compagnia… – Siamo sicuri che è lecito, dal punto di vista dell’ecologia profonda, imprigionare od addomesticare animali per le nostre necessità emozionali o estetiche? Cominciamo con il chiederci se va bene continuare a far riprodurre in modo abnorme ed innaturale cani e gatti, da utilizzare come pets nelle nostre case, essi sono i nostri ostaggi, i nostri prigionieri dipendenti per tutta la loro vita, soprattutto se viviamo in città, ed a nostra volta anche noi diventiamo ostaggi e prigionieri dipendenti per tutta la nostra vita… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/umani-da-compagnia-animale-per-carenze.html

La ministra Grillo parla con gli animalisti – Scrive LEAL: “Il Presidente della Lega Antivivisezionista, Gian Marco Prampolini, ringrazia la Ministra Grillo per aver istituito il “Gruppo di lavoro” sui metodi alternativi all’impiego di animali, e sui metodi senza animali, e auspica che trovi tutta l’attenzione possibile per fermare gli esperimenti e per rivedere le procedure sui permessi agli esperimenti su animali…”

La storia della vita sul pianeta Terra – Scrive David Blanco Laserna: “La nostra conoscenza della narrazione evolutiva è abbastanza frammentaria. … Dopo tre miliardi e mezzo di anni si stima che un trilione di specie abbia accompagnato la Terra nel suo lungo peregrinare intorno al Sole. Più del 99% si sono estinte. Tra di esse, la frazione che ha lasciato testimonianze fossili è minima. I fossili determinano una visione distorta della vita scomparsa, e non offrono una selezione rappresentativa di esemplari. La natura ha scarsi imbalsamatori ma molti necrofagi e riciclatori…” – Continua con intervento di Vincenzo Zamboni: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/la-storia-della-vita-sul-pianeta-terra.html

Commento di Orazio Fergnani: “Fra le due scuole principali quella evoluzionista appare la più logica. Ma certo riuscire a capire attraverso quanti miliardi di successive mutanti evoluzioni sia necessario passare per derivare dalla forma di ameba unicellulare ad un essere complesso come l’uomo o gli animali superiori, con oltre 100 miliardi di cellule che interagiscono coordinatamente e contemporaneamente mi risulta un po’ indigesto…” – Continua in calce al link  

Esperienza e conoscenza – …c’è già all’interno della mente un “seme” che consente la comprensione di concetti sottili, che non hanno corrispondenza nel mondo materiale. Ad esempio quando un bambino apprende a parlare ed a scrivere, non segue solo esempi concreti: tavolo, cibo, cane, etc.  Vi sono pure i concetti e sentimenti che vengono “riconosciuti” intuitivamente, per una sorta di ammissione interna che va aldilà dell’esempio. In questo caso si presuppone che vi sia già una pre-conoscenza innata di tali concetti, il linguaggio insomma non è altro che descrizione di un qualcosa che abbiamo già dentro… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/11/categories-of-thought-and-categories-of.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi segue il Tao non vuole la pienezza. Proprio perché non vuole la pienezza, può vivere appieno senza chiedere altro” (Tao Te Ching)




permalink | inviato da retebioregionale il 18/6/2019 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

17 giugno 2019

Nonviolenza e bioregionalismo, wikileaks: la colpa non è dello strumento, sovrappopolazione e alimentazione, Treia: Madonna Nera, il mondo va a Remengo, l’essenza dello Zen…

Il Giornaletto di Saul del 17 giugno 2019 – Nonviolenza e bioregionalismo, wikileaks: la colpa non è dello strumento, sovrappopolazione e alimentazione, Treia: Madonna Nera, il mondo va a Remengo, l’essenza dello Zen…

Care, cari, la posizione  assunta nella società -umana od animale che sia- da noi bioregionalisti della Rete Bioregionale Italiana è basata sulla  nonviolenza. Il che  non vuol dire accettare e subire passivamente il male.  In passato di tanto in tanto si son venute a creare delle differenze d’opinione all’interno della Rete, soprattutto riguardo alla alimentazione nonviolenta od  alla protesta attiva nei confronti della società consumista… (Paolo D’Arpini) – Continua:https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/bioregionalismo-la-nonviolenza-ed-il.html

Pace e politica – Scrive PCARC: “quel che serve è un governo di blocco popolare per mettere fine alle spedizioni militari all’estero, abolire le spese militari e i finanziamenti della grandi opere dannose o inutili, chiudere le basi militari e le agenzie spionistiche della NATO e del governo di Washington sul territorio del nostro paese e altre misure di buon senso complementari e ausiliarie, necessarie per sottrarre le masse popolari alle grinfie della comunità internazionale degli speculatori e dei guerrafondai… ”

Wikileaks. La colpa non è dello strumento… – La persecuzione che sta subendo Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, sta arrivando ad un climax. Dopo sette anni di simil-prigionia nell’ambasciata dell’Ecuador di Londra e il suo  arresto dell’11 aprile 2019  da parte della polizia inglese,  ora rischia l’estradizione negli USA. Il governo inglese ha già dato il placet. Poco importa il suo precario stato di salute, anzi meglio, così una volta negli USA se dovesse morire in carcere i suoi  aguzzini avrebbero la scusa pronta. I media non osano trattare il caso come meriterebbe… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/julian-assange-il-morituro-saluta.html

La guerra dell’acqua. No alla privatizzazione – Scrive Flavia Lepre: “Una decina di anni fa Limes usciva con pubblicazione sulle guerre del futuro per l’acqua. Quanto è accaduto poi l’ha in parte confermato, dalla Palestina all’Iran (da anni in grave emergenza idrica), al ruolo delle multinazionali dell’acqua.  L’acqua non può essere privatizzata…”

Sovrappopolazione e alimentazione – Scrive Laura Bonaventura: “Non so se sarà necessario diventare tutti vegetariani, trovo difficile fare una stima di questo genere. Credo però che sia importante cominciare a fare una scelta di salute e di etica quando facciamo la spesa, riscoprire molti sapori andati perduti, come legumi e cereali poco noti, reimparare la stagionalità dei vegetali…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/16/sovrappopolazione-e-alimentazione/

Calcio da donne – Scrive Roberto Tumbarello: “La nazionale femminile vince, seppure perdendo la palla ogni due passaggi. Il Calcio delle donne è solo una speranza. Di equità, eleganza, giustizia e soprattutto buonsenso. Si torna allo sport puro, come ai tempi di Gabetto, Maroso e Rigamonti, che oggi avrebbero appena una pensione sociale. Certo, ci deve essere differenza di compenso tra la campionessa e la gregaria ma non di tanti milioni. Per ora, invece, la vittoria dipende dal caso. Il risultato è continuamente in bilico. Fino alla fine può vincere una o l’altra squadra. È una gara divertente tra ragazzine che si comportano come adulte…”

Treia. La Madonna Nera e la Fierucola delle Eccellenze Bioregionali – Da parecchi anni qui a Treia  celebriamo l’8 dicembre con una manifestazione “matristica”. Da quando mi sono trasferito in città, nel 2010,  in cui  iniziai la serie presentando nella Sala Consiliare il bellissimo libro di memorie bucoliche, “La Figlia del Sarto”,  della compianta Lucilla Pavoni, con foto storiche del nostro Nazareno Crispiani.   Da allora  ogni 8 dicembre si è tenuta a Treia una manifestazione per valorizzare la cultura e la produzione artistica, artigianale ed  agricola del luogo…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-la-madonna-nera-che-si-festeggia.html

P.S. Anche quest’anno speriamo di poter celebrare l’8 dicembre, e stavolta contiamo di riportare La Fierucola delle Eccellenze Bioregionali al Centro Storico, ma per far questo avremo bisogno della collaborazione  del Comune… mi auguro che la nuova amministrazione sia disponibile…

Il mondo va a Remengo ed è tutta colpa di… – Scrive Simon Smeraldo: “Gli avvenimenti sempre più frequenti e più tragici con cui ci confrontiamo oggigiorno vengono di volta in volta ascritti agli islamici, agli omofobi, ai cristiani fondamentalisti, ai sionisti, agli imperialisti e compagnia bella.Tutto sbagliato. Tutti costoro che si macchiano di tanto orribili delitti sono solo ottuse pedine su di una tenebrosa scacchiera retta da mani che non si vedono, gestita da menti molto lontane dal livello umano, la cui identità è smascherata da questo passo tratto da una delle scritture sacre dei popoli: “Poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze della malvagità che sono nei luoghi celesti”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2016/06/15/il-mondo-va-a-remengo-ed-e-tutta-colpa-degli-islamici-o-forse-degli-arconti-oppure-dei-rettiliani/

Chi ha paura dei mini-bot? – Scrive Luigi Caroli a commento integrazione dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/chi-ha-paura-dei-mini-bot.html?showComment=1560683480542#c2226904625477689489 -: “Non avevo mai concordato con Michele Rallo e ho naturalmente dissentito dal suo sproloquio sui minibot (per una volta, non concordando con Paolo). MINIBOT UGUALE PROJECT FINANCING UGUALE VENDITA BENI PUBBLICI UGUALE PIR. Tutte apparenti buone intenzioni, ottime addirittura. Risultati?…” – Continua in calce al link indicato

L’essenza dello Zen – “Maestro ti prego insegnami la vera essenza dello Zen” – Implorò un discepolo rivolto al maestro Josshu.  Ed il maestro rispose: “Hai finito di mangiare?” – “Sì maestro,  ho finito” – “Allora vai a lavare le stoviglie!”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2014/12/la-saggezza-estemporanea-dello-zen.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La verità è comprovata dalla maggioranza, questo è il metodo che gli esperti adottano per guidare il mondo intero: la verità deve essere dimostrata dalla maggioranza. In realtà, è vero l’esatto opposto: la maggioranza crede sempre nelle menzogne, perché la maggioranza è costituita dagli sciocchi…” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 17/6/2019 alle 4:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 giugno 2019

La polizia del pensiero, Treia: consiglio comunale del 14 giugno 2019, no allo spargimento di fanghi reflui nei campi, Treia: ghironda, metafisica dello zen…

Il Giornaletto di Saul del 16 giugno 2019 – La polizia del pensiero, Treia: consiglio comunale del 14 giugno 2019, no allo spargimento di fanghi reflui nei campi, Treia: ghironda, metafisica dello zen…

Care, cari, Assange, Manning, Snowden. Silenziare loro, uccidere la loro voce significa silenziare tutti, uccidere ogni voce. Impedire di dire parole libere e, dunque necessariamente, salutarmente, critiche, significa proibire e punire il pensiero libero e dunque necessariamente critico. Già le nuove generazioni scrivono, grazie agli apostoli del Cristo digitale, come bambini di prima elementare. E come tali devono pensare, ma senza la fantasia incorrotta dei bambini cancellata dai videogiochi dello sterminio. Bambini invecchiati. Nani del pensiero. Nel deserto del Verbo… (Fulvio Grimaldi) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/15/e%E2%80%99-arrivata-la-polizia-del-pensiero/

P.S. Il supplizio di Assange. Per sette anni senza luce del sole, la tortura psicologica e fisica subita dai carcerieri, Assange ha dovuto essere trasferito nella clinica della prigione ed è stato giudicato incapace di sostenere un’ udienza in tribunale. Il delegato ONU per i diritti umani parla di assassinio strisciante. E’ ovvio che lo vogliono morto. La richiesta di estradizione inoltrata dagli Usa è basata su 17 capi d’accusa, tutti inerenti allo spionaggio, all’alto tradimento e alla collusione col nemico, sulla base di un “Espionage Act” vecchio di 102 anni e mai utilizzato contro giornalisti…” 

Treia. Resoconto del consiglio comunale del 14 giugno 2019 – Ricordate Casinò Royale, il favoloso episodio 007 che mostra la genesi di James Bond e colma il suo passato, informandoci sugli antefatti…? Beh io me lo sono simbolicamente rivissuto  assistendo al consiglio comunale del 14 giugno 2019, il primo  della nuova amministrazione di Treia sortita dalle elezioni del 26 maggio. L’appuntamento era per le ore 21,  memore però del ritardo con cui solitamente iniziavano i consigli sono uscito di casa che le 21 erano già suonate, “tanto -mi son detto- per arrivare all’ex Ipsia ci impiego al massimo 10 minuti  anche prendendomela comoda”. Ed infatti camminando in tutta calma e guardando il cielo sopra di me osservavo la luna quasi piena occhieggiare tra le nuvole, “un buon segno -ho pensato- per la nascita di una nuova amministrazione uscita da un travagliato parto elettorale”. Giunto all’ingresso del cortile dell’ex Ipsia sentivo un vociare confuso salire dalla sala, “sicuramente il consiglio deve ancora iniziare -ho immaginato- altrimenti non si sentirebbe questo parlottare scomposto”. Invece il consiglio era bello che cominciato e per alcuni era pure finito… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-14-giugno-2019-resoconto-del.html

Montecorone. Salute – Scrive Maria Bignami: “16 giugno 2019, a Montecorone di Zocca, alle 11 inizia la giornata del Benessere. Ore 16 Tiziana Mazzotta parlerà di salute, ore 17.30, io con la Poesia del Cuore. Info: casavaldisasso@gmail.com”

No allo spargimento di fanghi reflui nei nostri campi – Scrive Giovanni Damiani: “Si ritiene che lo spargimento nei campi di fanghi prelevati dagli impianti di depurazione fognaria  sia proprio uno dei casi in cui tale principio debba essere applicato, trattandosi di rischi per la salute. In aggiunta si richiama il principio di prevenzione (o di correzione alla fonte) che stabilisce che bisogna operare perché gli inquinamenti vengano evitati (ad es. agendo sulla qualità delle materie prime e all’interno della struttura dei cicli produttivi perché siano intrinsecamente sicuri e a ridotte emissioni) anziché andare a combatterne successivamente gli  effetti sul campo…” – Continua:   https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/diciamo-no-allo-spargimento-nei-campi.html

Bolsena. Ed il finto verde – Scrive Paolo Ansaloni: “Di solito evito post in campo politico, ma questa è troppo. Zingaretti, al governo della regione Lazio, ha firmato tempo fa un accordo per destinare migliaia di ettari attorno al Lago di Bolsena (ove vivo) alla coltivazione intensiva dei noccioli. Con conseguenze ecologiche devastanti e rischio di morte del lago in pochi anni. I sindaci di tutti i centri vicini si sono mossi per contrastare, ma con armi legali spuntate purtroppo, competenze regionali non comunali. Ora con la faccia ridente, ma che c’avrà da ridere, Zingaretti organizza un convegno Green per ricuperare qualche sprovveduto a sinistra. Ma con che faccia. ipocrita! PD non credibile. Scusate ma non ce l’ho fatta a trattenermi…”

Treia. Ghironda al collettivo bioregionale ecologista – La raccolta poetica, erotico-bucolica,  “Ghironda”, dell’autore treiese Andrea Biondi,   verrà presentata ed alcuni brani recitati dall’autore in occasione del Collettivo Bioregionale Ecologista che si tiene a Moje di Treia il 23 giugno 2019. Qui una breve silloge del libro… – Continua:   http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/05/ghironda-raccolta-di-poesie-erotiche-ed.html

Camminare fa bene, ma non troppo – Scrive Spiritual: “Nel 1960 in Giappone si resero conto che l’uomo medio giapponese percorreva circa 10.000 passi al giorno bruciando circa 3000 calorie; e siccome questo è quanto dovremmo consumare tutti, decisero che 10.000 passi era il numero giusto. Secondo il dr. Hager, però, proporre 10.000 passi al giorno potrebbe essere dannoso per le persone più anziane o per chi ha problemi di salute…”

Metafisica dello Zen – Scrisse Julius Evola: “Lo zen, per l’Occidente in crisi, presenta qualcosa di «esistenzialistico» e di surrealistico. Anche la concezione Zen di una realizzazione spirituale libera da qualsiasi fede e da qualsiasi vincolo e, in più, il miraggio di una «rottura di livello» istantanea e, in un certo modo, gratuita, tale, tuttavia, da risolvere ogni angoscia dell’esistenza, non ha potuto certo non esercitare su molti una attrazione particolare…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/06/metafisica-dello-zen-secondo-julius.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

Quando metti d’accordo due nemici giurati, ma non elimini il risentimento, come puoi considerarlo un bene?” (Lao Tze)




permalink | inviato da retebioregionale il 16/6/2019 alle 6:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

15 giugno 2019

Finalità del Collettivo Bioregionale Ecologista, mini-bot della discordia, libertà di gestione del cadavere, una comunità ideale bioregionale, sinistre burlesque e destre a disposizione, ho fatto un sogno…

Il Giornaletto di Saul del 15 giugno 2019 – Finalità del Collettivo Bioregionale Ecologista, mini-bot della discordia, libertà di gestione del cadavere, una comunità ideale bioregionale, sinistre burlesque e destre a disposizione, ho fatto un sogno…

Care, cari, nel discorso dell’ecologia va incluso anche quello della Biopolitica per trasmettere un messaggio che la Politica deve essere inserita sempre in Bios cioè nella Vita, che è un qualcosa che non appartiene solo all’uomo. E poi l’Economia Partecipativa, poiché l’economia deve tornare ad essere a misura delle cose reali e non dei mercati subliminali di borse e speculatori e noi dobbiamo tornare a ridiventare fruitori attivi (ecco il senso di Partecipazione) di questo mezzo di scambio che è nostro. Durante gli incontri del  Collettivo Bioregionale  Ecologista, che  si tengono ogni anno in corrispondenza del Solstizio Estivo,  si  crea un coordinamento efficace e di comune ausilio sulle iniziative portate avanti dai gruppi e dalle persone che in Italia si riconoscono nell’ecologia profonda, nel bioregionalismo, nella biospiritualità… – Continua:http://www.lteconomy.it/blog/2019/06/14/solstizio-estivo-e-tempo-di-bioregionalismo-ecologia-profonda-biospiritualita-biopolitica-ed-altro-ancora/

P.S. Durante il Collettivo Bioregionale Ecologista, che si tiene quest’anno a Treia il 22 e 23 giugno, saranno in distribuzione “I Quaderni di Vita Bioregionale” in formato cartaceo contenenti una summa di articoli ed interventi scritti durante l’anno sul tema del  Bioregionalismo, Bioeconomia, Biospiritualità, Biopolitica ed altro ancora. Info.  bioregionalismo.treia@gmail.com  

Mini-bot della discordia… – Scrive Michele Rallo: “C’era da aspettarselo: l’approvazione della mozione che apre la strada alla emissione dei “mini-bot” ha fatto saltare i nervi ai paladini dei mercati. Il più arrabbiato, il più acido, il più cupo di tutti sembra essere il governatore uscente della BCE, Mario Draghi, il quale ha scandito che i mini-bot o sono un titolo di debito (e in questo caso aumentano il debito pubblico complessivo) o sono una valuta parallela (e in questo caso sono illegali)…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/chi-ha-paura-dei-mini-bot.html

Trump proclama la pace e prepara la guerra – Scrive Bye bye uncle Sam: “Durante la ricorrenza del 75° anniversario dell’assalto degli Alleati alla Francia occupata dai nazisti, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e gli altri leader della NATO hanno emesso un “Proclama del D-Day”. In suo nome, si sono impegnati a “non ripetere mai più l’orrore della seconda guerra mondiale”. Gli Stati Uniti e altre 15 nazioni, tra cui Gran Bretagna, Francia e Canada, hanno anche dichiarato il loro impegno a “risolvere pacificamente le tensioni internazionali”. Se il cosiddetto annuncio del D-Day suona come un carico di sciocchezze, è perché lo è. Appare evidente che sia stato frettolosamente messo insieme a scopo rasserenante mentre Trump e gli altri commemoravano l’Operazione Overlord al suono di una banda di ottoni dell’esercito e l’inno dei tempi della guerra di Vera Lynn “We’ll meet again”. I nobili sacrifici di soldati e civili nella sconfitta del nazifascismo avrebbero dovuto ricevere qualche segno di decoro sotto forma di un proclama di pace, così sembra. Tuttavia, la proclamazione di Trump e della sua banda di guerrafondai della NATO deve essere considerata nient’altro che una cinica adesione di facciata.”

Ecologia e libertà di gestione del cadavere – Nella nostra proposta di legge popolare, presentata alla Camera negli anni ‘90, oltre alla libertà di inumazione del defunto nella nuda terra nel proprio terreno o nel luogo prescelto (parchi, riserve, immersione in acque, esibizione su alture, etc.), facevamo specifica menzione alla possibilità di incenerimento con sistemi ecologici, in particolare con l’uso di specchi ustori o di pire funerarie, etc. Questo per evitare sprechi energetici ed inquinamento…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/14/cremazione-e-sepoltura-ecologica-proposte-dal-circolo-vegetariano-vv-tt/

Commento di Arpat: “La Legge sulle disposizioni in materia di cremazione e dispersione delle ceneri, prevede l’emanazione di uno specifico provvedimento in materia, da parte di Regioni e Provincie, non ancora però intervenuto…”

Commento di G.V.: “…qualora un conflitto di proporzioni “atomiche” dovesse lasciare sulla Terra un numero indefinito di carcasse i roghi sarebbero l’unica soluzione. D’altronde i roghi furono adottati per le vittime dei bombardamenti a tappeto sulla Germania…” – Continua in calce al link soprastante

Attuare una comunità ideale bioregionale – Come possiamo far parte di una collettività “ideale” e socialmente integra se non consideriamo anche –forse in questo momento storico direi “soprattutto”- le necessità del mantenimento delle dignità umane, della riscoperta dei valori morali e spirituali? Dovremmo  essere attivi nel contesto sociale in cui viviamo, osservando le cose con l’occhio dell’ecologia profonda, nell’habitat, nella società e nell’ambito istituzionale ed amministrativo… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/manifesto-per-la-realizzazione-di-una.html

Guerre fredde. In vista dello scioglimento dei ghiacci – Scrive James Hansen: “Non c’è più molto da “arraffare” sulla faccia della Terra. Poi, improvvisamente, per via dello scioglimento della calotta, si presenta la possibilità di accedere a chissà quali ricchezze minerarie sotto i ghiacci polari. I cinesi provano a camuffarsi da eschimesi, Russia e Danimarca si contendono il possesso del Polo Nord geografico, americani e canadesi sviluppano motoslitte  “stealth” per trasportare le truppe sul ghiaccio nel caso qualcuno volesse combattere per il controllo dell’Artico (e dell’Antartico ndr)…”

Rivoluzioni colorate e Media. Sinistre burlesque e destre a disposizione – Scrive Fulvio Grimaldi: “Con tutti i tumulti, le sollevazioni, i casini che succedono in giro per il mondo, dal Sudan all’Algeria, da Haiti al Kazakistan, da Hong Kong all’Albania e in decine di altri posti, diventa sempre più difficile non prendere cantonate nelle analisi e distinguere il piombo dall’oro. Qualche criterio è relativamente affidabile. Quando il cattolico unanimismo destre in ghingheri e pseudo-sinistre in putrefazione sostiene un movimento di contestazione al governo ci sono buone ragioni per ritenerlo “rivoluzione colorata” mirante al regime change …” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/rivoluzioni-colorate-e-media-sinistre.html

Roma. Tevere Nostrum – Scrive Un Ponte sul Tevere: “Convegno Tevere Nostrum – Roma 17 giugno 2019 – Sala Polifunzionale Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il Contratto di Fiume “Tevere a Roma” sarà idoneamente rappresentato nella sessione “Fiume Partecipato. Un fiume Parco Nazionale”, organizzata dall’Autorità di bacino distrettuale dell’Appennino Centrale. Info: iniziative@unpontesultevere.com”

Ho fatto un sogno… – …ho sognato Amma, la mia madre spirituale, che parlava in italiano con me e mi comunicava qualche messaggio importante. Lei veramente non ha mai parlato nemmeno l’inglese, comunicava con il cuore. Malgrado queste cose non succedano per caso non collegai il sogno con la data del 12 giugno, che era il giorno in cui Amma Anasuya Devi ha lasciato il corpo. Accadde il 12 giugno del 1985 a Jillellamudi, il villaggio in cui visse gran parte della sua vita… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2016/06/amma-anasuya-devi-di-jillelalamudi-la.html

Ciao, Paolo/Saul

Post Scriptum – Facebook. Ulteriore censura. L’ufficio controllo del pensiero di FB mi comunica che “Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti e pubblicare nei gruppi. La restrizione durerà fino a: domani alle 18:20…” – Il che significa che non posso pubblicare nemmeno nei gruppi da me gestiti. Questa limitazione si aggiunge alla precedente, in vigore sino al 20 giugno, per la quale non posso pubblicare nei gruppi a cui sono iscritto. Pur consapevole dell’inutilità della mia risposta ho scritto all’ufficio censura: “siamo alle solite… come faccio a capire cosa è consentito pubblicare e cosa no… se non me lo comunicate?”

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il presente è presente solo in un luogo ed in un momento” (Deng Ming Dao)




permalink | inviato da retebioregionale il 15/6/2019 alle 4:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 giugno 2019

Il Giornaletto di Saul del 14 giugno 2019

Il Giornaletto di Saul del 14 giugno 2019 – Un orto urbano bioregionale in ogni quartiere della città bioregionale, senso dell'identità bioregionale, l'auto-realizzazione è possibile per gli animali?, la felicità è la nostra vera natura, "Basta torture su innocenti macachi", anima individuale e anima universale, filosofia e vegetarismo...



Risultati immagini per orti urbani

Care, cari, coltivare e sviluppare nuovi spazi per una “città giardino” promuovendo un orto urbano per quartiere, nelle aree libere non costruite, nei parchi privi di manutenzione e nelle aree verdi abbandonate. I cittadini che vorranno prendersi cura di una piccola parte del loro quartiere saranno agevolati e sostenuti... (Hortus Urbis) - Continua:  https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/un-orto-urbano-bioregionale-per-ogni.html

Facebook colpisce ancora - Ennesima punizione da parte dell'ufficio censura di Facebook che mi scrive: "Ti è stato temporaneamente impedito di iscriverti a gruppi che non gestisci e pubblicarvi contenuti. La restrizione durerà fino a: 20 giugno alle ore 06:43..." - Al che ho risposto: "Siete voi che non specificate le ragioni della punizione, a saperlo almeno uno cerca di non incapparci più in futuro… Dal mio punto di vista non ho commesso alcuna infrazione"


San Paolo e l'nvenzione del cristianesimo – Scrive Simon Smeraldo a commento di
https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/01/nuove-religioni-e-cosi-qualcuno.html -: "...a Saulo viene imputata l'invenzione di un cristianesimo che invece è solo il risultato di una lotta all'ultimo sangue fra le varie e diversissime fazioni e versioni del cristianesimo primitivo. Ha vinto la più sanguinaria, ipocrita e violenta delle fazioni, quella che ha saputo eliminare tutti i suoi avversari... quella che poi, appoggiandosi al potere temporale, ha messo al rogo chiunque dissentisse, ha inventato la più efferata e spregevole istituzione di criminali, la"Santa" Inquisizione, ha sterminato interi popoli con i metodi più crudeli che si possano immagine. E poi parlano dell'amore di Cristo..."

Memoria delle origini e senso dell'identità bioregionale - Scrive Lidia: "Uno straniero che arriva per la prima volta in un territorio sconosciuto, mai visto prima, dove incontrerà persone straniere, che si vestono in modo diverso dal suo, che mangiano cibi diversi, che parlano una lingua incomprensibile, che celebrano tradizioni e ricorrenze sconosciute. Quello straniero non ha proprio niente in comune con quel nuovo contesto, deve integrarsi, deve comprendere il nuovo ambiente che lo ospita e cosa fa per prima cosa?..." - Continua: 

Mio commentino: "Essere bioregionalista non denota una appartenenza etnica bensì la capacità di rapportarsi con il luogo in cui si risiede considerandolo come la propria casa, come una espansione di sé. La definizione diviene appropriata nel momento in cui si vive in sintonia con il territorio e con gli elementi vitali che lo compongono. Chiunque può essere bioregionalista indipendentemente dalla provenienza se si riconosce e si rapporta adeguatamente con la comunità in cui vive..." - Continua in calce al link soprastante

Commento di G.M.: "Forse solo la memoria non basta se non si hanno o non ci si da conoscenze, cognizioni e metodo, oltre ogni intendere e comprendere animistico e solo empirico sensoriale! Il villaggio globale non lo si capisce proprio, ne più come villaggio ne come globale, con il risultato che è il sapere ed il saper comprendere assai più importante di qualsiasi memoria ma anche di qualsiasi subita o indotta e voluta omologazione di cosiddetta integrazione..."

Mia rispostina: "La memoria non rappresenta una assolutezza, la memoria serve a dare risposte adeguate in situazioni già conosciute, ma è solo la capacità di adattamento all'ambiente circostante, qualsiasi esso sia, a dare una risposta evolutiva, questa capacità è sempre esistita nella nostra specie, inoltre l'uomo è nomade per sua natura. L'importante è riconoscersi nel luogo in cui si è, adeguandosi alle condizioni in cui si è. In questo caso ci si può definire "bioregionalisti". P.S. Ti consiglio, caro G.M., di leggere la risposta alla lettera inviata da Lidia (c'è il link all'interno dell'articolo) forse comprenderai meglio il senso dell'indentità bioregionale..."

L'auto-realizzazione è possibile per gli animali? – Scrisse Mudaliar: “Ramana aveva un grande rispetto per gli animali e disse in un’occasione: «Non è vero che la nascita nello stato umano è necessariamente la più alta, e che l'auto-realizzazione possa essere raggiunta soltanto da un essere umano: anche un animale può raggiungerla...” - Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/12/lakshmi-un-corpo-animale-in-unanima.html

UE. La plastica persistente – Scrive Arpat: "Il divieto di utilizzo di buste monouso in plastica per la spesa e di uso delle cannucce usa e getta sono tra le misure più comuni messe in campo da vari paesi europei per la riduzione dei rifiuti in plastica, ma, oggi, sono necessarie puntuali misure di prevenzione, differenziate in base alla diversa tipologia di rifiuti plastici, che, purtroppo, non sono ancora molto diffuse tra i paesi membri dell'Unione Europea..."

Naturalismo. La felicità è la nostra vera natura - La felicità di esistere è connaturata nell'esistenza. Se la vita non fosse espressione della gioia mai sarebbe potuta sorgere dalla materia inerte. E' evidente quindi che questo stato primario sia sempre presente nella nostra coscienza. Ed infatti l'uomo, malgrado si sia lasciato andare all'illusione dell'accumulo e del possesso, dell' "avere", come diceva Fromm, non può cancellare in sé l'anelito che lo riporta sempre all' "essere"...” - Continua: 

Precicchie. Lavori in comune – Scrive Giovanni Della Casa: "Scriviamo per organizzare una mezza giornata partecipata per  dare una mano a Lucia  a sistemare il luogo che ospiterà il prossimo mercatino estivo. Ci vediamo Martedì 18 Giugno  dal mattino il più presto possibile per evitare il caldo e andiamo avanti fino a pranzo. Mangiamo insieme, come al solito in condivisione. Il lavoro sarà di pulizia, riordino e organizzazione. Ci saranno anche i bambini. Per chi vuole e può ci vediamo dunque a Serrina di Precicchie, loc. Precicchie 22A. Info: prehistoricfuture@hotmail.com"

Lettera al governo del cambiamento: "Basta torture su innocenti macachi" – Scrive Gian Marco Prampolini: "Premesso che è iniziato il progetto di sperimentazione, invasiva e dolorosa, con grado di sofferenza "grave" e "protratta" vietata dalla legge italiana che qualifica questi come esperimenti che "Non sono autorizzabili" (...). Considerato che gli esperimenti sui macachi sono protratti nel tempo e gravemente dolorosi e che vengono condotti su animali vivi creando lesioni celebrali  chirurgicamente. (...). La LEAL chiede al Governo del Cambiamento: - il blocco immediato, con azioni d'urgenza, di tutti gli esperimenti sui primati non-umani..." - Continua:

Montespertoli. Raccolta fieno – Scrive Alice: "Raccolta del fieno come era una volta, 20-21giugno 2019, in condivisione e collaborazione tra la comunità di Montespertoli con un'antica pratica contadina, dove i valori di appartenenza e aiuto reciproco possono sanare ferite che hanno portato all'isolamento, queste attività sono piccoli semi da spargere per vivere un presente e un  futuro migliore!  Info: 328.165521

Anima individuale e anima universale secondo le Upanishads - Scrive Giuseppe Moscatello: "...Occorre però mettere in guardia il lettore dal non cadere nel tranello di immaginare il sé, l’anima individuale, come un ente fisico seppur sottile che possa perciò avere una sua sede e una forma, molti infatti ingannevolmente la considerano dimorante nel corpo, quest’Io è onnipervadente al pari della Causa Una dalla quale sorge; come esempio consideriamo le onde radio, esse recano una forma, una frequenza, ecc., sono cioè descrivibili secondo la loro fisicità, sappiamo però che ben altro è l’ineffabile informazione che esse trasportano, al pari van distinti, seppur per necessità cognitive, lo spazio (etere o akasha) dall’atman/Brahman..." - Continua: 

Nota: Questo tema verrà trattato, presso la sala superiore di Villa Shop a Passo di Treia, dall'autore Giuseppe Moscatello, durante la conferenza prevista il 22 giugno 2019, ore 18, nell'ambito del Collettivo Bioregionale Ecologista. Segue rinfresco.

Filosofia e vegetarismo – Scrive Franco Libero Manco: "Teofrasto, padre dell’ecologia, elabora una grandiosa cosmo-biologia nel quale le forme sono strutturale tra loro in relazione armonica e in cui tutti i viventi entrano come parti di un solo grande organismo. Afferma il diritto primario alla vita di ogni vivente, la non discontinuità, a livello etico-giuridico, dei rapporti che intercorrono tra gli uomini e gli animali. Mostra l’illegittimità scientifica, storica, concettuale a trattare agli animali come ad esseri non pensanti, alla stregua di meri strumenti..." - Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/13/filosofi-dellantica-grecia-e-alimentazione-vegetariana/

Ciao, Paolo/Saul

....................................

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

"Quando il popolo è affamato è perché i governanti prelevano troppo. Quando il popolo è difficile da governare è perché i governanti si affaccendano troppo. Qando il popolo dà poca importanza alla morte è a causa degli sforzi con cui è costretto a vivere..." (Tao Te Ching)




permalink | inviato da retebioregionale il 14/6/2019 alle 4:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

13 giugno 2019

Fideiussione ed estinzione del debito bancario, ricchezze vaticane, la morte è vita, sopravvivenza psichica post mortem, la religione inventata da san Paolo, Europa più unita?, il riscaldamento globale non esiste…

Il Giornaletto di Saul del 13 giugno 2019 – Fideiussione ed estinzione del debito bancario, ricchezze vaticane, la morte è vita, sopravvivenza psichica post mortem, la religione inventata da san Paolo, Europa più unita?, il riscaldamento globale non esiste…

Care, cari, potrebbe davvero essere una Caporetto per tutte le banche, la nuova sentenza della Cassazione in materia di fideiussioni (13846/19 del 22.05.2019). In pratica se hai prestato una garanzia per un’apertura di credito o un finanziamento e il tuo contratto è simile allo schema prefissato dall’Abi qualche anno fa, sei libero. Libero da cosa? Dal rischio di un pignoramento nell’ipotesi in cui il debito non venga restituito. Vediamo meglio di cosa si tratta… (Immacolata De Nittis).. – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/banche-una-disfatta-su-tutte-le.html

Farnese. Vertenza sul lavoro – Scrive Gabriele Lorenzoni: “Sul caso Farnese Pneumatici, a seguito del mancato accordo tra la proprietà e le parti sindacali sull’erogazione della cassa integrazione per i 55 operai rimasti in forza all’azienda e sulla volontà di chiudere definitivamente lo stabilimento di Vetralla, insieme ai depositi situati in Puglia ed Emilia Romagna, il Ministero del Lavoro ha provveduto a convocare un tavolo per il 21 giugno 2019. Info: lorenzonim5s@gmail.com”

Chiesa cattolica. Accumulo di ricchezze e lotta all’ultimo doblone –  Il Vaticano  detiene il 30% del patrimonio immobiliare sul suolo nazionale e non paga IMU, non solo per le chiese, i conventi, etc. ma nemmeno per le ex chiese ed ex conventi e siti di pellegrinaggio che sono diventati alberghi di lusso o supermarket (con vendita diretta esentasse dei loro prodotti). Inoltre il Vaticano viene foraggiato dallo Stato italiano con contribuzioni salatissime (in conseguenza dei tristi Patti Lateranensi). Le ricchezze dalla chiesa cattolica, sia quelle immobiliari che azionarie, in opere d’arte, in preziosi ed un valuta estera, sono presso che incalcolabili… – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/06/tutte-le-ricchezze-del-vaticano-i-costi.html

Comunisti sino alla vittoria finale – Scrive NPCI: “Dopo la sconfitta della Comune di Parigi (1871) il movimento comunista è risorto, fino alla grande vittoria dell’Ottobre 1917 e alla fondazione dell’Unione Sovietica, della prima Internazionale Comunista e della Repubblica Popolare Cinese: è risorto per ragioni oggettive, è risorto perché ha compreso i limiti di chi lo aveva preceduto e li ha superati, elaborando una teoria rivoluzionaria di livello superiore. Lo stesso succede oggi…”

La morte è vita – La morte secondo il concetto della ciclicità naturalistica non è altro che un rinnovarsi delle forme in altre forme. Una trasformazione che non danneggia in sé la vita. Anzi la vita non è altro che il rincorrersi del processo vita-morte. I nostri progenitori, come d’altronde tutti gli animali, riconoscevano questa ciclicità quindi non erano particolarmente attaccati alla forma, al senso dell’io. Essi erano in grado di godere l’esistenza, con tutte le sue bellezze e le sue bruttezze, come fosse una meravigliosa avventura… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/naturalismo-la-morte-e-vita-in-continua.html

Commento di Jiddu Krishnamurti: “Il vaso contiene l’acqua ed è l’acqua che dovete bere, non serve a nulla adorare il vaso; purtroppo invece l’umanità tende ad adorare il vaso e a dimenticare l’acqua…”

L’idea della sopravvivenza psichica nel post mortem… – Scrive Giorgio Vitali: “… l’aspetto che qui occorre prendere in considerazione è il CONCETTO DELLA ESISTENZA DOPO LA MORTE. E per questo possiamo riferirci al “Libro tibetano dei morti”, ampiamente analizzato dal nostro grande maceratese Giuseppe Tucci. Si tratta di un complesso di pensieri, atti e riti che testimoniano una diffusa, in certe culture, modalità di riferimento alla “morienza” ed al “post-mortem”. E qui intervengono i dati esperienziali di acquisizione scientifica relativi a tutte le forme di pre-morienza, di morte apparente e quant’altro, con forme percettive molto chiare che vengono descritte dalle persone “rinate” o tornate in vita dopo periodi più o meno lunghi di ASSENZA DI MANIFESTAZIONI TANGIBILI DI VITA…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/12/la-sopravvivenza-psichica-nel-post-mortem-e-solo-unidea/

Donne. I dettami di San Paolo – Disse il folgorato sulla via di Damasco: “Nelle riunioni di comunità le donne dovranno tacere, perché non è loro consentito di parlare, e se vogliono sapere qualcosa lo devono chiedere a casa al marito. Devono avere sul capo un velo per umiliazione in segno della loro bassezza: portare il velo significa vergognarsi a causa del peccato introdotto nel mondo a causa della donna! Parola di dio”

Mio commentino: “Pensavo di aver avuto una pensata originale inventandomi l’esistenza di un ipotetico Saul… (il sottoscritto). Purtroppo qualcuno mi aveva preceduto nell’invenzione di Saul… sono stati i “padri” della chiesa…. La prova? Fu semplicissimo: bastò inventare “Saulo Paolo” e fargli scrivere alcune lettere per testimoniare sulla sua esistenza e il nuovo credo, aggiornato, del “sacrificio del Figlio di Dio risorto per la salvezza della vita eterna degli uomini”, dimostrando, così, che l’ultimo Apostolo, mai visto prima, era esistito veramente…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2013/01/nuove-religioni-e-cosi-qualcuno.html

Montorio al Vomano. Festa – Scrive Antonio: “Stiamo organizzando una festa per il 28-29-30 giugno 2019 a Montorio al Vomano (Teramo), paese dalla comunità montana del Gran Sasso. Spettacoli di teatro di strada, laboratori di circo, yoga, taichi, clown, pittura… Tutto ad ingresso libero! Info: evviva@hotmail.com”

Per un’Europa più unita… – Scrive Vincenzo Zamboni: “Ieri ho incontrato un tale che ha voluto spiegarmi (senza che glielo avessi chiesto): “io voglio l’Europa unita”. Ma che diavolo significa, in realtà, tutto questo? Che cosa sarebbe una “Europa unita”? Siamo uniti dalle vie stradali. Siamo divisi da confini amministrativi. Siamo uniti dai telefoni. Siamo divisi da lingue differenti. Siamo uniti dalle ferrovie. Siamo divisi da fiumi, catene montuose e mari. Siamo uniti dalla condizione umana. Siamo divisi da mentalità diverse. Siamo uniti dallo stesso cielo. Siamo divisi in maschi e femmine…” – Continua:https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/per-uneuropa-piu-unita-forse-servono.html?showComment=1560332800412#c8076935847988727541

La fabbrica della guerra… – Scrive Marco a commento dell’articolo https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/06/la-fabbrica-della-guerra-e-la-riscossa.html?showComment=1560333467065#c8672044531164764874 -: “Io la vedo diversamente: proprio perché i debiti del mondo sono insolubili, solo la fine di questo mondo (materialistico) potrà sanarli. E infatti è previsto che la Terra subisca tali sconvolgimenti che non rimarrà sulla sua superficie nessuna cosa fatta da mani umane, figuriamoci dei numeri scritti in un computer!…” – Continua in calce al link

Il riscaldamento globale non esiste… – Scrive Attività Solare: “Il sole definisce il clima, non il biossido di carbonio. Così afferma l’eminente scienziato spaziale russo, Habibullo Abdussamatov (responsabile dell’Osservatorio di Pulkovo). È anche a capo del progetto congiunto russo/ucraino Astrometria, Abdussamatov è descritto a pagina 140 dal Rapporto del Senato degli Stati Uniti del 2009 con oltre 700 scienziati dissidenti sul surriscaldamento globale provocato dall’uomo…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/12/il-pianeta-si-sta-raffreddando-il-riscaldamento-globale-non-esiste-parola-di-habibullo-abdussamatov/

Ciao, Paolo/Saul

………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il libero arbitrio è solo un concetto dell’ego, non potrà mai esistere qualcosa di simile. E non sto dicendo l’opposto, cioè che siete dipendenti e schiavi. La mente si sposta facilmente fra gli opposti. Crea dicotomie: o sei un’entità libera (possiedi il libero arbitrio) oppure sei schiavo del destino. Entrambe le cose non sono vere, sono entrambi falsi concetti: poiché tu non sei, non puoi essere uno schiavo e non puoi avere il libero arbitrio, infatti, per entrambi, tu dovresti essere.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 13/6/2019 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

12 giugno 2019

La teoria della pansessualità, D-Day: la “vittoria” americana, da Caravaggio a Kafka, tanatologia e post mortem, Treia: la rinascita possibile, bioregionalismo della concittadinanza, la solitudine del Dharma…

Il Giornaletto di Saul del 12 giugno 2019 – La teoria della pansessualità, D-Day: la “vittoria” americana, da Caravaggio a Kafka, tanatologia e post mortem, Treia: la rinascita possibile, bioregionalismo della concittadinanza, la solitudine del Dharma…

Care, cari, la teoria della Pansessualità non è una scoperta, dal punto di vista fisiologico, è semplicemente la descrizione di quanto avviene in natura, e cioè che la sessualità ha infinite sfaccettature che si manifestano nella vita di ognuno e differentemente in diverse culture umane. Definire l’uomo eterosessuale od omosessuale è solo una descrizione limitativa che non ha senso alcuno, allo stesso modo in cui non ha senso parlare di “razze” umane. Esiste una sola specie umana dotata di una sessualità che assume vari modi espressivi e basta… – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/06/11/la-teoria-della-pansessualita-testimonianze-e-descrizione-sincretica-delle-varie-espressioni-sessuali-delluomo/

Commento di M.L.: “…in realtà siamo tutti “pansessuali” in origine, vedi antichi greci e romani, salvo poi che alla nostra natura si sovrappone la “morale” soprattutto quella ipocrita cattolica che nega ogni tipo di piacere (salvo concederlo ai preti pedofili) e dice che il sesso è solo per procreare, sai quanti e quante ne sono vittime ancora oggi…”

D-Day – Scrive P.P.: “Lo sbarco in Normandia fu accompagnato da campagne di bombardamento alleato che costarono 50.000 morti tra i civili francesi. E’ una tipica condotta di guerra statunitense, che prevede di fare preliminarmente terra bruciata con l’aviazione. E’ ciò che è avvenuto recentemente anche a Raqqa, in Siria…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/11/d-day-6-giugno-1944-il-giorno-della-vittoria-americana/

Commento di Anita: “E la storia la scrivono i vincitori. Come i tribunali speciali le corti di giustizia internazionali… e anche i briganti del nostro sud. Scalda il cuore leggervi di questi tempi! Grazie…”

Il bioregionalismo della concittadinanza – Scrive Giovanni Tomei: “Caro Paolo D’Arpini,  non ci conosciamo di persona, ma il bioregionalismo della concittadinanza tra cuore e intelletto va più che bene, perché così è tra consimili umani. E questo offre una speranza al catastrofismo atteso nella transizione senza speranza di cui parli prima della speranzosa conclusione…” – Continua:https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/04/il-bioregionalismo-della.html?showComment=1560270275173#c2959520674306564275

Baku. Colline del Prosecco – Scrive Gianluigi Salvador: “Il caso Colline del prosecco Conegliano Valdobbiadene verrà discusso ai primi di luglio 2019 a Baku (Azerbaijan) da parte del World Heritage Commettee UNESCO  composto da rappresentanze di Stati scelti dall’UNESCO, col compito di iscrivere o bocciare definitivamente, o rinviare, la candidatura dei siti, valutati in precedenza da una commissione “tecnica” ICOMOS. Info: gianlu.cali@libero.it”

Calcata. Da Caravaggio a Kafka, il passo è breve – così mi aveva spiegato Mauro Cremonini – giacché l’inquietudine descritta dal pittore con i pennelli e dallo scrittore con i suoi scritti è una tematica antichissima e facilmente riconoscibile in un piccolo paese come Calcata, simbolo di un mondo eterogeneo e cosmopolita. La storia dì Calcata, misteriosa e piena di colpi di scena, distruzioni, invasioni, lunghi periodi di isolamento, è molto vicina allo spirito de “Il custode del sepolcro”…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2015/07/calcata-il-teatrino-continua-in-scena.html

Macerata. Ruralità contadina – Scrive Letizia Carducci: “La bella stagione porta buone notizie: il prossimo fine settimana (15 e 16 giugno) a Macerata, in Piazza della Libertà partecipiamo alle iniziative organizzate da Copagri, per sostenere il mondo agricolo. Iniziative aperte a tutti e gratuite. Info: identitacontadine@gmail.com”

Tanatologia e post mortem – Scrisse Cesare Boni: “Stiamo vivendo un momento assai buio nella conoscenza  della natura dell’uomo. Si parla tanto della vita senza sapere cosa sia la vita. Quale è, domando, la natura della vita? Dove la trovo? Di che è fatta la vita? Sento pontificare sulla fine della vita. Può mai la vita finire?…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2016/06/post-mortem-la-vita-continua.html

Mio commentino: “Disse Tolle che la maggior parte delle persone nell’ira della dipartita porta in sé troppa resistenza residua, troppa paura, troppo attaccamento all’esperienza sensoriale, troppa identificazione con il mondo manifesto. Allora vedono il “portale” dell’immanifesto e se ne allontanano con timore, quindi perdono la consapevolezza. Beh, teniamoci pronti a riconoscere la nostra vera natura almeno in quel momento…” – Continua in calce al link soprastante

Treia. La rinascita possibile – Treia è come un mosaico al quale noi diamo un aggettivo come caselle e un senso come spettatori. Tutti siamo uniti da fili più o meno sottili tra noi ed il mondo circostante, per sapere la verità basta osservare.  E per chi volesse saperne di più basta andare a chiedere alla pianta mutilata che era li e che ha sofferto e continua a soffrire. Lei non mente e parla tanto quanto noi ma non giudica… – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2019/06/treia-la-rinascita-possibile.html

Mio commentino: “12 giugno 2019, finalmente a Treia splende il sole… Dopo giorni e giorni di pioggerelle e acquazzoni “autunnali” si scorge uno spiraglio di primavera. A dire il vero tra pochi giorni inizierà l’estate ma il “bel tempo” che tutti desiderano stenta ad arrivare. Siamo ancora in mezzo al guado!”

La solitudine del Dharma – Scrive Caterina Regazzi: “Scrivevo nel 2010: “Paolo, tu parli spesso del “dharma”. Il tuo è agire da rompighiaccio e da seminatore. Il mio, e credo di averlo capito alcuni mesi fa, è quello, nel mio piccolo, di unire le persone, farle incontrare, dando loro l’opportunità, se lo vogliono e se io “ci ho azzeccato” di conoscersi, di scambiarsi idee, esperienze, affetto, aiuto, amore e chi più ne ha più ne metta. Credo proprio sia questo il mio compito in questa “esperienza” che è la vita. E’ come se io fossi una tessitrice, ma di quelle che fanno i tappeti persiani, o le reti da pesca (mi vengono queste due immagini). Io faccio qualche nodo e a volte mi riesce, a volte vengono dei groppi oppure il nodo è troppo sottile e si lacera o non tiene…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2016/04/scrivevo-nel-2010-paolo-tu-parlispesso.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“…la verità intrinseca non può essere trasmessa, può essere solo riconosciuta quando appare evidente per diretta esperienza. L’unico modo per -in qualche modo- lasciarla trapelare è viverla come un fatto senza cercare di dimostrarla.” (Saul Arpino)




permalink | inviato da retebioregionale il 12/6/2019 alle 9:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

11 giugno 2019

Bassa Padana, THC e l’efficacia drogante, la botanica del desiderio, emissione monetaria, il dogma del ragioniere, melodramma dei mini-bot, riconoscersi in ciò che è…

Il Giornaletto di Saul del 11 giugno 2019 – Bassa Padana, THC e l’efficacia drogante, la botanica del desiderio, emissione monetaria, il dogma del ragioniere, melodramma dei mini-bot, riconoscersi in ciò che è…

Care, cari, l’8 giugno 2019 sono andata nella bassa bolognese, precisamente all’ospedale di Medicina e poi alla chiesa e al cimitero di Fiorentina a dare l’ultimo saluto a mia zia Ebe, praticamente l’umica “vera” zia che abbia mai avuto. (…) La pianura è forse meno “bella” della collina, ma, come diceva la professoressa di italiano che ebbi all’ultimo anno di superiori, “ha il suo fascino” e stupisce per l’intensità della sua produttività. Campi coltivati a perdita d’occhio e … (Caterina Regazzi) – Continua:  https://retedellereti.blogspot.com/2019/06/una-mattina-di-giugno-nella-bassa.html

Pianura Padana – Scrive Franca Oberti: “Caro Paolo, ho letto il tuo articolo su Terra Nuova di giugno 2019 “Ripartiamo dagli alberi della Pianura Padana”. Mi è piaciuto molto e approvo tutto ciò che proponi. Mi hai ricordato il film-docu “Il sale della Terra”, dove si racconta della vita e del lavoro di Salgado, il fotografo famoso. Il luogo desertico che ha trasformato ha del miracoloso. Ed è bellissimo ascoltare nel film il processo che si innesca quando le piante ormai cresciute cominciano a raccogliere l’acqua e la cedono al terreno, generando ancora piccoli ruscelli. Quanto sogno!”

Mia rispostina: “Cara Franca, sì, collaboro sin dal 1984 con quella che allora si chiamava AAM T.N., recentemente per qualche anno ho gestito un blog nel loro portale “Riconoscersi in ciò che è…”, ora partecipo di tanto in tanto alla rubrica “Spunti di vista” sul cartaceo. L’articolo sulla riforestazione della Pianura Padana ha anche una ragione personale, come ben sai trascorro alcuni mesi all’anno da Caterina a Spilamberto, in provincia di Modena, e quella zona merita la mia attenzione personale… (Cicero pro domo sua). Come diceva l’avo: «Piantare più alberi non è solo una scelta altruistica, per lasciare un mondo ricco di biodiversità, è anche una scelta utilitaristica, poiché gli alberi producono grandi quantità di ossigeno e assorbono velocemente l’inquinamento di superficie».)” Qui il sommario del numero di giugno 2019: https://www.terranuova.it/Il-Mensile/Scopri-l-ultimo-numero-di-Terra-Nuova-Giugno-2019

Viterbo. In memoria di Matteotti – Scrive Peppe Sini: “Lunedì 10 giugno 2019 a Viterbo presso il “Centro di ricerca per la pace” si è svolta una commemorazione di Giacomo Matteotti, nell’anniversario del suo martirio. Giacomo Matteotti, nato a Fratta Polesine il 22 maggio 1885 parlamentare, oppositore fierissimo del fascismo, il 10 giugno 1924 a Roma venne sequestrato ed assassinato da sicari fascisti…” 

THC. “L’efficacia drogante” – Scrive Vincenzo Zamboni: “A parte la follia demente del proibizionismo (ai cui fautori auguro di andare all’inferno e rimanerci, in base ad una serie di gravi motivi troppo lunga per essere qui citata), i giudici della Suprema Corte alla fine di maggio hanno prodotto un ulteriore mostro giuridico, peraltro di una tipologia tristemente già nota. Introducendo il concetto imprecisato di “efficacia drogante” non ne hanno specificato i termini, men che meno quantitativi. Sembra di essere tornati ai tempi della vaghissima “modica quantità”. Che cosa significa?…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2019/06/thc-la-modica-quantita-e-lefficacia.html

Mio commentino: “Per restare in tema di “efficacia drogante” consiglio la lettura del “divertente” libro di Michael Pollan: “La Botanica del desiderio” di cui qui una recensione: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/05/12/giardino-terrestre-le-piante-psicoattive-da-la-botanica-del-desiderio-di-michael-pollan/

P.S. – Il blog “Altra Calcata… altro mondo” piace nell’altra parte del mondo. Tra ieri e l’altro ieri ci sono state 3.432 letture dagli USA; ma pure 362 nel Regno Unito; senza contare le centinaia dai Paesi Bassi, Francia, Germania, Canada, Russia, Corea del Sud, Irlanda e -ovviamente- ben 412 dall’Italia…”

L’emissione monetaria è un diritto del popolo non delle banche – …sì, ho intenzione di cominciare a  parlare  di “signoraggio”,  anche a Treia, ed al più presto, nel frattempo leggete uno stralcio dell’interessante articolo di Marco Saba che segue:   http://treiacomunitaideale.blogspot.com/2018/06/signoraggio-bancario-e-debito-pubblico.html

P.S. Scrive Nino Galloni, ex dirigente del Tesoro Italiano, nel suo libro “Bank – il futuro della banca” a pag. 71: “Storicamente i banchieri (e chi per loro) hanno sempre evitato più della peste che si capisse come funziona una banca, meglio come funzionano le banche…”

Il melodramma dei mini-bot – Scrive ADNKronos: “E’ evidente che le imprese (a cominciare dalle piccole e medie imprese) che vantano crediti con la Pubblica Amministrazione hanno tutto il diritto di essere pagate in fretta. Io, a meno che il ministro Tria, in pochissimi giorni, non trovi una soluzione alternativa reputo molto intelligente la proposta dei minibot”. E’ quanto scrive su Facebook Alessandro Di Battista…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/06/10/teatrino-italia-tria-e-conte-si-preparano-ad-uscire-di-scena/

Commento integrazione di Vincenzo Zamboni: “Il signor Giovanni Tria non merita di rimanere ministro dell’Economia, merita di essere cacciato e sostituito. Il signor Giovanni Tria non si trova al governo per rappresentare se stesso bensì quale incaricato dalla fiducia della maggioranza di un parlamento secondo le norme vincolanti di un programma stabilito contrattualmente e sottoposto al giudizio degli elettori che lo hanno approvato…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Il dogma del ragioniere… – Scrive Lorenzo Merlo: “La prospettiva razionalista non è demoniaca di per sé. È piuttosto semplicemente da impiegare come strumento relativo, non più assoluto, affinché cessi di incarnare il monopolio dell’intelligenza. Da limitare a circostanze amministrative. Se necessario da sottomettere ad altre dimensioni umane, come quella affettiva, empatica, compassionevole, contemplativa, euristica, serendipidica. Tutte utili per liberare l’uomo dalle gabbie in cui si è rinchiuso attraverso reti di suggestioni intellettuali, che tendono a mantenerlo incompiuto nelle sue potenzialità, a privarlo del conoscere attraverso il sentire…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/06/considerazioni-sul-limite-del.html

Livorno. La tartaruga Eleonora ci saluta e torna in mare  – Scrive Arpat:: “Si svolge a Livorno l’11 giugno 2019 l’evento di liberazione della tartaruga nonché la consegna delle bandiere ACCOBAMS, del marchio label di Whale Watching ai 4 equipaggi toscani che hanno ottenuto questo riconoscimento”

Ramstein. Via la NATo dalla Germania – Scrive Lista No Nato: “La Conferenza di Ramstein, del 28.06.2019, “No alle basi militari e guerre” si svolge in un paese in cui la situazione giuridica permette l’eliminazione di tutte le strutture militari degli Stati Uniti e della NATO, vale a dire con la risoluzione del Trattato sulla residenza delle forze armate straniere nella Repubblica Federale Tedesca e il ritiro dalla NATO…” Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2019/06/ramstein-2862019-no-basi-militari-e.html

Guerre, predazione delle risorse e distruzione dell’habitat – Scrive I.G.: “La nostra epoca viene definita ‘antropocene’, con ciò si tenta di rendere naturale l’assassinio del pianeta fingendo che il problema sia ‘l’uomo’ e non un tipo specifico di uomo collegato ad una particolare ‘cultura’…”

Riconoscersi in ciò che è… – La vita nasce dall’inorganico ma se non fosse già presente nella materia in forma germinale come potrebbe sorgere e trasformarsi in intelligenza e coscienza? Da ciò se ne deduce che la coscienza e l’intelligenza sono come una “fragranza” della materia e quindi non vi è reale separazione. La differenza è solo nella fase. La vita perciò è un’espressione manifestativa della materia e la coscienza è la capacità della vita di conoscere se stessa… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/06/la-coscienza-e-la-capacita-della-vita.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Distaccatevi dal dharma (bene) e dall’adharma (male), tralasciate il reale e il non-reale, una volta distaccati da essi, distaccatevi anche da ciò per mezzo del quale vi siete distaccati.” (Dall’introduzione di Adi Shankara all’Upanishad Svetasvatara”




permalink | inviato da retebioregionale il 11/6/2019 alle 4:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio   <<  1 | 2  >>