.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
17 giugno 2011

Indice Quaderni di Vita Bioregionale - Solstizio estivo 2011

Indice Quaderni di Vita Bioregionale - Solstizio estivo 2011

 

 

QUADERNI DI VITA BIOREGIONALE - Edizione del Solstizio Estivo 2011 - Presentati a Ospitaletto di Marano il 18 e 19 giugno 2011


La redazione e l'impaginazione è stata curata da Rita De Angelis, la stampa è sttaa effettuata  a cura di Caterina Regazzi. Si ringraziano tutti gli autori che hanno voluto contribuire all'uscita di questo numero dei Quaderni.

Chi desiderase ricevere una copia dei Quaderni in formato cartaceo scriva a Paolo D'Arpini, Via Mazzini, 27 - Treia (Macerata),  Inviare euro 5 in busta chiusa - Email.
circolo.vegetariano@libero.it

Chi volesse invece riceverli in formato PDF, ne faccia richiesta a Caterina Regazzi -  Invio gratuito
Email:
caterinareg@gmail.com

Indice di questa edizione:

Carta degli intenti                                                                              pag.1

Lista dei Referenti tematici                                                               pag.2

Rita De Angelis         Presentazione                                                  pag.3

Paolo D'Arpini   Ecologia sociale e la  prostituzione                          pag.3

Lucilla Pavoni            Vita in campagna                                              pag.5

Hari Atma          Poesia                                                                       pag.5

Franco Farina            Il Manifesto "Arte per un mondo nuovo"           pag.6

Rita De Angelis    Bioregionalismo e ecologia al Governo?               pag.7

Paolo D'Arpini     Bioregionalismo e sua attuazione pratica               pag.8

Rita De Angelis    Battaglia ambientalista ecoshopper                      pag.9

Guido Arne Petrangeli  Pasta biologica                                            pag.10

Daniele Bricchi         Le medicine alternative                                   pag.12


Rita De Angelis        Essere curati con le mani                               pag.13

Paolo D'Arpini          Quando a pagare sono gli animali                   pag.14

Caterina Regazzi    Pace interiore è la causa                                 pag.16

Stefano Panzarasa   Pranzo vegetarian-vegano con Gianni Rodari  pag.17


29 agosto 2006

Gianni Rodari: orecchio verde pacifista (recensione)

Gianni Rodari:
orecchio verde pacifista

Bisogna piantare molti generali
per far crescere più niente.

Gianni Rodari, da: Il verbo piantare

Uscito sull’ultimo numero della rivista Prometeo (Mondadori, n.94), questo articolo di Mariagrazia Pelaia, chiarisce in modo approfondito e divertente il fatto che Gianni Rodari era veramente un visionario come tutti i grandi poeti di ogni tempo e che già all’inizio degli anni 60 (gli anni in cui cominciò l’impegno ambientalista con la pubblicazione di “Primavera silenziosa” di Rachel Carlson) aveva ben chiaro in testa l’insieme dei principi etici che avrebbero dovuto guidare donne e uomini verso un rinascimento ecologico di fine secolo e che avrebbero sfociato nei movimenti dell’ecologia profonda, bioregionalismo, ecofemminismo e pacifismo.
L’autrice ripercorre, tra tante e divertenti citazioni di racconti, poesie e filastrocche, tutta la vastissima opera di Gianni Rodari alla ricerca del suo impegno civile di poeta attento ai guasti della società occidentale e impegnato, “giocando con la fantasia”, non solo nella loro denuncia ma ancora di più all’indicazione di metodi e pratiche per andare oltre, verso un futuro pacifico e ecologicamente compatibile.
Nel “Pianeta degli alberi di Natale” la società è organizzata sull’economia del dono e non su quella del mercato, un’utopia anarchico-pacifista basata sulla responsabilità di ciascuno e che funziona! La pace è uno dei temi ricorrenti delle sue poesie come “Filastrocca del Natale”, “Promemoria” e che bella la proposta in “Filastrocca delle parole”, di cancellare la parola guerra (chi potrà fare una cosa che nessuno sa più cos’è?).
In tutta la sua opera Rodari è dalla parte della natura, “Un signore maturo con un orecchio acerbo” è un vero e proprio manifesto poetico-ecologista (scritto tra l’altro a pochi mesi dalla sua morte avvenuta nel 1979), il protagonista come un moderno sciamano e ecologista profondo, con il suo orecchio verde, capisce le voci degli uccelli, del torrente, degli alberi, delle nuvole e anche quelle delle bambine e dei bambini in rappresentanza di tutti i popoli (vegetali, animali e umani) emarginati del pianeta. In “C’era due volte il Barone Lamberto”, uno dei personaggi decide di dedicare la sua vita agli animali, si trasformerà in un pesce per ripopolare il lago che ama e dove purtroppo i pesci sono ormai stati tutti pescati, una pratica estrema del bioregionalismo... In “Buon anno ai gatti”, Rodari propone un’altra interessante pratica, questa volta di buona educazione ambientale, ogni fine d’anno fare gli auguri ai gatti e perché no, a tutte le piante e gli animali.
Potremmo continuare per molto perché le citazioni di Mariagrazia Pelaia sono veramente tante e tutte gustose (nel vero senso della parola, perché ne “La torta in cielo”, uno scienziato pazzo si rinsavisce e capisce, per la gioia di tanti bambini, e non solo loro…, che è meglio fare torte piuttosto che bombe atomiche), ma lasciamo al lettore la scoperta di tante altre citazioni e ringraziamo l’autrice per il suo bell’articolo e per la “scoperta” del Rodari ecologista ante-litteram.
Stefano Panzarasa

La sensibilità ecologista di Gianni Rodari è stata di recente recepita in un programma di educazione ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili (M.P.)
Nella foto, lo spettacolo "Le Canzoni dell'Orecchio Verde" tenuto alla festa del Parco dei Monti Lucretili alle Terme di Cretone (Palombara Sabina), maggio 2006.




permalink | inviato da il 29/8/2006 alle 16:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

9 agosto 2006

Gaia newsletter - Comunicazione ecologista - Ecologia profonda, bioregionalismo e poesia

Gaianewsletter - n. 25
Ecologia profonda, bioregionalismo e poesia

Il coraggio dell'utopia - Incontro con Padre Alex Zanotelli
Il tour di poesia di Jim Koller - L'Arte della Dea (Laboratorio di ceramica) - Spettacoli: Le Canzoni della Terra e Buon anno ai gatti (dedicato a Gianni Rodari) - E inoltre: poesie, recensioni di libri ecologisti, libreria, video, cd e annunci.
A cura di Stefano Panzarasa - Info:
bassavalledeltevere@inwind.it

 




permalink | inviato da il 9/8/2006 alle 13:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

14 luglio 2006

Quaderni di vita bioregionale - Arte e Natura

Quaderni di vita bioregionale
Arte e Natura
E' ucito il terzo numero dei Quaderni di vita bioregionale dedicato al tema Arte e Natura.
Molti di loro che oggi hanno il coraggio di sfidare le tradizioni della dominanza sono artisti. (...) usano l'arte per ridare incanto alla natura e alla vita. (Riane Eisler)
Articoli di Jacqueline Fassero, Vita, arte e natura, Silvana Mariniello e Gino Sansone, Arte e natura, Judy Goldhaft, Waterweb, Maura Tozzi, Bambine e bambini - Cantiamo la natura (dedicato a Gianni Rodari), Stefano Panzarasa, La Dea vivente (Archeomitologia sperimentale e fotografia - dedicato a Marjia Gimbutas), Michele Nigro, Intervista al poeta James Koller, Nicola Licciardello, Ars sive Natura, Francesco Pernice e Valeria Sanna,
Il campo dell'arte.
Poesie di Jacqueline Fassero, Alessandro Curti, Gianni Rodari, Rita degli Espositi, Anna Provenzano, Renato Pontiroli, James Koller, Luciana Marinangeli, Franco Beltrametti, Mariagrazia Pelaia, Nicola Licciardello, Paolo D'Arpini, Michele Nigro.
Disegni e dipinti di Julien Panzarasa, Giorgio Porcelli, Tiziana Rinaldi, Michele Flammia, Veronica Rao, Emanuele Luzzati, Berenice, Mariagrazia Pelaia, Joan Mirò e Barbara.
Fotografie di Stefano Panzarasa , Francesco Pernice e Valeria Sanna.
Inoltre la rivista contiene notizie dalle bioregioni, annunci, recensioni di libri, cd e l'indirizzario della Rete Bioregioale Italiana.
Questo numero dei quaderni è stato realizzato interamente a colori e può essere acquistato personalmente dagli autori e dai Referenti della Rete Bioregionale (stampa in b/n e successiva spedizione in pdf a colori per chi possiede la linea veloce).







permalink | inviato da il 14/7/2006 alle 11:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

12 marzo 2006

Quaderni Bioregionali - Arte e Natura

Quaderni Bioregionali
Arte e Natura
Il numero 3 di Quaderni Bioregionali (semestrale della Rete Bioregionale Italiana)
uscirà per il solstizio d'estate, Il tema principale di questo numero è Arte e Natura.
Articoli, poesie, disegni o foto vanno inviati entro la fine di aprile. 
Sono ben accettate anche notizie di attualità, comunicazioni varie, recensioni,
ma anche riflessioni personali su temi ad ampio raggio  sempre nello spirito
del bioregionalismo e/o della sua pratica quotidiana.
Spedire il materiale a:
- Antonello Colimberti: Via Panfilo Tedeschi 4, 67100 L'Aquila tel: 0862-24627
e-mail:
colimberti@katamail.com
- Jacqueline Fassero: Loc. Piedimonte, 00018 Palombara Sabina (RM) tel: 0774-634303
 e-mail:
jackiejulien@aliceposta.it

Riserva Naturale Lago di Vico: La Dea Uccello (riproduzione di una statuetta neolitica relativa
alla civiltà dei nativi dell'Antica Europa), sullo sfondo il Monte Venere. Foto di Stefano Panzarasa




permalink | inviato da il 12/3/2006 alle 8:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

28 novembre 2005

Gaia newsletter n.24

Gaia newsletter, n.24

ASTROLOGIA, ECOLOGIA PROFONDA E BIOREGIONALISMO
La vita terrestre nel suo contesto cosmico

Questo è il titolo dell'articolo principale del n. 24 di Gaia newsletter - Comunicazione ecologista, bioregionalismo e poesia (aderente alla Rete Bioregionale Italiana), foglio stampato in carta riciclata e inviato in visione a chi ne faccia richiesta (si può anche ricevere via e-mail:
bassavalledeltevere@inwind.it)
In questo numero: interventi di Luciana Marinangeli, Mariagrazia Pelaia e Etain Addey.
Nella sezione "Il Laboratorio di Gaia" si parla di ceramica dei nativi europei (L'Arte della Dea), di spettacoli di musica ecologista: Le canzoni della Terra e Buon anno ai gatti (quest'ultimo dedicato a Gianni Rodari) e numerosi libri recensiti, in particolare: Marco Merlini, La scrittura è nata in Europa?, Ed. Avverbi, Andrea Romanizzi, Guida alla Dea Madre in Italia, Ed. Venexia e Jules Michelet, Le Streghe, Ed. Stampa Alternativa.
Infine l’annuncio del prossimo incontro della Rete Bioregionale Italiana.
Buona lettura!




permalink | inviato da il 28/11/2005 alle 12:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

20 settembre 2005

Lato Selvatico newsletter n. 27

E' uscito il nuovo numero di
Lato Selvatico

in sommario:
"La Montagna dei Bambini" di Raniero Regni
"La Mano sulla Pietra, arte paleolitica e poetica della terra"
di Matteo Meschiari
"La Sessualità e L'ecologia Umana" di Paolo D'Arpini
"The Bear Mother" di Suzanne Veuve
"La natura batte per ultimo" di Giuseppe Moretti
e inoltre:
recensioni libri, riviste e CD

Una copia euro 5,00 da versare sul ccp n° 56537624 intestato a Moretti Giuseppe, via Digagnola 24, 46020 Portiolo (MN) morettig@iol.it





permalink | inviato da il 20/9/2005 alle 8:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

6 luglio 2005

Presentazione del primo numero dei quaderni della Rete Bioregionale Italiana

Quaderni di Vita Bioregionale

Rottamate la televisione e componete delle canzoni dedicate a Gaia. Distruggete il telefono e mettetevi a scrivere delle lettere, dei libri e delle poesie. Parlate direttamente agli altri senza intermediari... coprite ed esplorate il silenzio... entrate in intimità con la passione e il luogo... trasformate l'atto di piantare e di cucinare in un'atto di preghiera e di arte...

Testo tratto dalla presentazione del primo dei Quaderni di Vita Bioregionale realizzato dai componenti della Rete Bioregionale Italiana e dove ciascuno racconta le proprie esperienze di vita.
Per avere copia del quaderno ci si può rivolgere ai riferimenti locali della Rete.




permalink | inviato da il 6/7/2005 alle 9:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     agosto