.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
31 dicembre 2017

Follie d’un vecchio anno duro a morire, entrata nell’antropocene, una memoria culinaria, Roma: un monumento agli animali, vegetariani alle soglie del 2018, ultimo avviso: la notte senza tempo…

Il Giornaletto di Saul del 31 dicembre 2017 – Follie d’un vecchio anno duro a morire, entrata nell’antropocene, una memoria culinaria, Roma: un monumento agli animali, vegetariani alle soglie del 2018, ultimo avviso: la notte senza tempo…

Care, cari, generalmente il Capodanno vede la gente nelle sale da ballo e nei ritrovi notturni; tutti sono felici di salutare così l’anno nuovo, ed è per questo che lo iniziano fra i divertimenti, i piaceri e le follie. Purtroppo la maggioranza degli uomini non pensa che ci sia qualcosa da studiare, da approfondire, da trasformare; si va incontro all’anno nuovo con la salda speranza che finalmente quell’anno porterà ciò che si desidera: la vincita del primo premio alla lotteria nazionale, il matrimonio con un principe, l’eredità favolosa di una nonna o di uno zio d’America. Si cerca sempre di vivere nell’illusione, e ci si dice: “l’anno nuovo mi porterà questa o quella cosa”, e intanto si spera… – (Omraam Mikhaël Aïvanhov).. – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/12/nuova-speranza-per-un-nuovo-anno.html

Bagno a Ripoli. Mafia – Scrive Arpat: “Si è svolto il 1 dicembre 2017, presso l’Oratorio di Santa Caterina di Bagno a Ripoli, il 23esimo vertice Antimafia, dal titolo “La lotta alla mafia ha senso”, evento organizzato e promosso dalla Fondazione Antonino Caponnetto in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti…”

Lettera al caro vecchio 2017 – Scrive Adriano Colafrancesco: “ …avendo già buttato dalla finestra (di Windows), nel corso dei tuoi 12 lunghi mesi di vita, tutti (o quasi) i miei turbamenti, non mi restano che questi ultimi spiccioli che ti prego di passare in consegna, la notte di Capodanno, al 2018, perché ne faccia tesoro per lui e per tutti gli anni a venire dopo di lui. E’ un monito dedicato al nostro Paese e più in generale all’Europa…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/caro-vecchio-2017-anche-tu-te-ne-sei.html

5 marzo 2018. Il disastro continua – Scrive Vincenzo Zamboni: “Ma secondo voi, il 5 marzo, dopo avere contato i voti, cosa cambia ? Gli eletti dovranno eseguire gli ordini europei, l’europa è sempre più incasinata, gli Usa non la appoggiano più, e l’intero occidente se la deve sbrogliare con un conflitto con l’Eurasia che lo vede sempre più in difficoltà. Quanto contano in questo puzzle berlusconi, grillo, salvini, il disastroso pd, tutti soggetti formalmente non in grado di governare l’Italia da soli, ma anche accorpati sostanzialmente … portaordini di un totalitarismo europeo sempre più lentamente allo sfascio ?”

1 gennaio 2018 – Entrata nell’Antropocene – Scrive Michele Mauri: “È ufficiale, nel 2018 entriamo nel mondo ad oltre 400 ppm. La nostra specie ha bruciato abbastanza combustibili fossili da spingere la CO2 a 400 parti per milione nell’atmosfera, e anche oltre. Per 200 mila anni siamo vissuti in un pianeta la cui atmosfera oscillava fra 170 e 280 ppm, poi boom!…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/1-gennaio-2018-entrata-ufficiale.html

Commento di Alberto Palazzi: “Bene, speriamo nel rapido aggiustamento naturale. Senza sconti, l’era più breve del Neozoico, ultima fase dell’Olocene.”

Commento di Alida Nicolazzi Le motivazioni che ci hanno spesso differenziato da altre specie e’ stato ,la spesso menzionata,coscienza ma ora,cosa accadrà di noi?”

Mia rispostina: “Vivremo ancora a lungo!”

Roma. Proposto un monumento agli animali – Scrive AVA: “Gli animali, specialmente quelli d’affezione, hanno dato un contributo determinante all’uomo nel corso del suo cammino evolutivo, condividendo fatiche e sofferenze nel duro lavoro dei campi, restando spesso uccisi nella battaglie per la libertà del nostro paese durante i conflitti armati, patendo insieme all’uomo la fame, le ferite, salvando da morte sicura molte persone in innumerevoli circostanze con il trasporto, specialmente in località montane ed inaccessibili, di medicinali e viveri, sfamando gli esseri umani con il loro latte, coprendoli con la loro lana e difendendo la sua proprietà..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/12/roma-proposta-lerezione-di-un-monumento.html

Pordenone e Udine. Animali – Scrive Silvia Premoli: “Nasce Gaia Lex a Pordenone e Udine. Il vicino di casa pretende che ci sbarazziamo del cane perché gli da fastidio? L’amministratore di condominio non vuole che ci occupiamo di sfamare i gatti randagi? Dobbiamo fare una denuncia per abbandono o maltrattamento di animali? A rispondere c’è GAIA LEX, centro di azione giuridica per gli animali e l’ambiente creato dall’associazione Gaia Animali & Ambiente, che si occupa di intraprendere ogni iniziativa legale in favore di animali e ambiente. Info: 333.7253277”

Treia. Una memoria culinaria – Scrive Caterina Regazzi: “E mia nonna a Treia cucinava e cucinava… le sue specialità, che sono poi le specialità della sua zona di origine erano: vincisgrassi, una sorta di lasagne con un sugo di carne particolare, come è il sugo di carne alla marchigiana, cioè con carne di manzo e odori (cipolla e poco altro) a pezzi e non tritati come nel ragù alla bolognese (la specialità dell’altra mia nonna, ma questa è un’altra storia, meno conosciuta da me e meno variegata), gnocchi di patate, con il solito sugo di carne (questi li faceva altrettanto buoni, se non addirittura migliori, mia zia Augusta, una cugina di mia madre, figlia di zia Marì), ravioli di ricotta, tagliatelle (entrambi col solito sugo), tagliolini in brodo… Quanto mi piaceva vederle fabbricare con perizia e precisione quei manicaretti!…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/12/treia-una-memoria-culinaria-bioregionale.html

Commento di Paola Botta Beltramo: “Dopo aver letto il bel   ricordo di Caterina   ho ripensato alle mie nonne: si chiamavano entrambe Secondina; quella materna detta Dina e quella paterna detta Didi. La nonna  materna, figlia di agricoltori un po’ benestanti  ma che hanno lasciato l’intera eredità, come usava allora, al solo figlio maschio,  visse  modestamente  dedicandosi  alla cura del marito e delle tre figlie…” – Continua in calce al link sopra segnalato

2018. Un augurio comunista – Scrive NPCI: “Giunti al termine del 2017 il saluto all’anno che finisce e al nuovo anno è l’occasione per dare uno sguardo dall’alto e d’insieme all’opera che stiamo compiendo: un’opera in cui chi è deciso a dedicarvi la sua intelligenza, la sua energia e il suo tempo trova il proprio posto e svolge il ruolo corrispondente al proprio impegno, trova il senso della propria vita individuale, quello che lo unisce agli altri esseri umani e la gioia di vivere…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/30/a-quelli-che-si-dichiarano-comunisti-a-quelli-che-vogliono-cambiare-il-mondo-a-quelli-che-vogliono-porre-fine-al-catastrofico-corso-delle-cose-che-la-borghesia-imperialista-impone-all%E2%80%99uma/

Senza Fine. Online – Scrive Renata Rusca: “Cari Amici e Conoscenti, ho aperto un nuovo blog “Senza Fine” – http://www.senzafine.info/ – chi volesse inserire un post, può mandarlo a me che lo inserisco volentieri, se è attinente ai soggetti di cultura, arte, società ecc. Chi vuole commentare può farlo semplicemente anche in completo anonimato, scegliendo la dicitura Anonimo. I commenti vengono eliminati solo quando vi è turpiloquio (anche indicato da puntini, che è una grave forma di maleducazione) o contenuti immorali (secondo la mia opinione) o non attinenti al post dove è situato il commento. Info: rrzargar@gmail.com”

Vegetariani alle soglie del 2018 – Scrive AVI: “Un anno impegnativo quello che sta per abbandonarci. È stato anche l’anno del 65° compleanno in cui si sono intrecciati il nostro passato storico, la figura limpida del fondatore Aldo Capitini, il presente indaffarato e promettente, ma anche il senso di inadeguatezza rispetto alle guerre e alle violenze della Storia attuale e il futuro che si disegna con una sensibilità nuova verso gli animali e verso gli ultimi della Terra.” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/12/30/vegetariani-alle-soglie-del-2018/

Ciao, Paolo/Saul

Ultimo avviso: La “Notte Senza Tempo” del Circolo vegetariano VV.TT.  si tiene ogni anno il 31 dicembre. La manifestazione si propone di riscoprire la sacralità della natura nella notte di capodanno, evitando cenoni e baraonde consumistiche. Quest’anno il programma è molto semplice: http://www.terranuova.it/Blog/Riconoscersi-in-cio-che-e/La-notte-senza-tempo

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Io non ho mai imparato nulla. Continuo semplicemente a fare con naturalezza qualsiasi cosa mi sento di fare. Qualsiasi cosa devo dire, la dico, perché non ho alcun obbligo verso nessuno, e non ho alcun impegno con nessuno. Non appartengo ad alcun partito. Sono assolutamente libero di essere divertente, scioccante. Non mi preoccupo neppure di contraddirmi perché, a mio avviso, se un uomo resta coerente per tutta la sua vita, dev’essere un idiota. Una persona che cresce, deve contraddirsi molte volte: chi può dire cosa porta il domani? Il domani potrebbe annullare completamente l’oggi. E io sono pronto ad accompagnarmi alla vita senza alcuna esitazione.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 31/12/2017 alle 8:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

30 dicembre 2017

Ferrovia ultima spes, I Ching mese per mese, il selvatico dietro casa, are you prepared?, vita ed opere di Nityananda, Putin piace perché, Guiglia: la notte senza tempo, the seeker is the searched…

Il Giornaletto di Saul del 30 dicembre 2017 – Ferrovia ultima spes, I Ching mese per mese, il selvatico dietro casa, are you prepared?, vita ed opere di Nityananda, Putin piace perché, Guiglia: la notte senza tempo, the seeker is the searched…

Care, cari, la scelta fatta di favorire le strade rispetto le ferrovie, il loro non ammodernamento, l’abbandono di chilometri di rotaie, assieme a quella di privilegiare la mobilità nord-sud, ha creato in Italia grandi squilibri territoriali e mancato sviluppo in particolare nel Sud e nel Centro Italia. A queste scelte si è aggiunta l’inconsistenza della politica viterbese nello scenario regionale e nazionale, con la conseguenza del mancato sviluppo economico del viterbese, divenuto così il dormitorio di una forza lavoro obbligata a trasferimenti verso Roma accentratrice, con mezzi pubblici inadeguati o con auto private, aggravando i danni all’ambiente, con costi per la collettività esagerati…. (Raimondo Chiricozzi)… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/locomozione-e-trasporti-la-scelta-della.html

Il Libro dei Mutamenti (I Ching). Mese per mese – Comincia una rubrica sullo zodiaco cinese e sul libro dei mutamenti sul giornale telematico La Rucola di Macerata. Sono appena usciti gli articoli relativi all’introduzionehttp://larucola.org/2017/12/29/il-libro-dei-mutamenti-i-ching-di-paolo-darpini-numero-0/ ed al primo archetipo mensile “il Bufalo” http://larucola.org/2017/12/29/il-libro-dei-mutamenti-i-ching-di-paolo-darpini-numero-1/ – Con questa serie di articoli, che si susseguiranno durante il corso dell’anno, forniamo gli strumenti, mediante spiegazione e schemi, per individuare il proprio segno (l’archetipo animale) zodiacale cinese per anno di nascita con l’esagramma dell’I Ching associato, l’animale zodiacale per mese, per giorno, per ora, l’elemento, il segno yin o yang… Ringrazio Simonetta Borgiani per la redazione”

Il selvatico dietro casa – Scrive WWF Tirreno: “La popolazione urbana è in continua crescita e nel 2050 costituirà l’80% della popolazione totale. Soprattutto per ragazzi e bambini, il contatto con il verde urbano è spesso l’unica occasione per vivere la natura nel quotidiano. In tale ottica l’invito del WWF è quello di arricchire le città di spazi verdi che possano garantire più ricchezza di vita, svago, aria pulita e migliorare la biodiversità urbana. E’ tempo di tornare a scoprire la Natura ma, soprattutto, è tempo di far tornare la Natura in città…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/il-selvatico-dietro-casa-in-un.html

Controllo finanziario e monetario dell’economia mondiale – Scrive Bye bye Uncle Sam: “…quando stampano un bel po’ di questa roba c’è un boom. Quando ne stampano troppa, c’è l’inflazione (in realtà, la stampa di denaro è inflazione). Quando smettono di stamparla o semplicemente ne sospendono la stampa, c’è una depressione. Fino a quando le persone continuano a sgobbare ed a lasciare che i banchieri diano loro pezzi di carta o tracce luminose sullo schermo del computer in cambio del loro sangue, sudore e lacrime, tutto va bene. Ma se una nazione comincia ad accorgersi dell’imbroglio ed inizia a disfarsene è visitata da una rivoluzione colorata, una invasione culturale, o semplicemente ricacciata all’età della pietra a suon di bombe. Questo è tutto. Ora capite l’economia.”

Are you prepared ?… – Scrive Gabriele D’Ancona: “… un amico ha scritto che sta cercando di creare un gruppo di persone che si preparano. Vi dico che nel momento in cui riuscirà a raggiungere questo scopo sarà arrivato al grado più alto della Preparedness… – Se il rifugio è il cardine della mia visione, ancora più importante è creare il gruppo di persone con cui dividerò il lungo periodo di tempo all’interno del rifugio. Quanto tempo dovrò rimanerci dopo l’arrivo di una crisi conclamata? Giorni, mesi, anni?… ” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/preparedness-consigli-per-sopravvivere.html

Fake News di stato (estero) – Scrive V.Z.: “La Admiral Gorshkov, fregata russa, ha navigato e svolto attività nelle acque internazionali prossime a quelle territoriali inglesi senza violare queste ultime, pertanto agendo in modo pienamente legittimo. Il capo di stato maggiore britannico, Stuart Peach, ha parlato di “azioni di sabotaggio della Marina Russa per tagliare i cavi sottomarini di internet”. Mostrando quali prove ? Nessuna. Come sempre, quando si parla della Grande Madre Russia. Qual è dunque la credibilità dei governi europei e dei mass media che ne amplificano i messaggi di fronte al popolo ?”

Putin piace perché… – Scrive Tatiana Santi: “… a forza di ricordare ogni giorno che la Russia è il male usando gli stessi giri di parole e sfiorando a volte il ridicolo, evidentemente parte dell’opinione pubblica si è stancata del solito coro mediatico. Nonostante una forte russofobia onnipresente, infatti, la Russia e il presidente Putin hanno “conquistato” tantissimi ammiratori. Perché?…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/29/vladimir-putin-piace-perche/

Roma. Un equilibrio delicato – Scrive AVA: “Nel prossimo anno 2018. Per venire incontro alle persone che lavorano l’ora di inizio delle conferenze è stata spostata dalle 17,30 alle 18,30. Le conferenze con cadenza settimanale si volgono in sede AVA in Piazza Asti 15/a – Roma. Prossimo evento: Giovedì 4 gennaio 2018, alle ore 18,00, proiezione del filmato “UN EQUILIBERIO DELICATO”. Un documento che denuncia, tramite dati statistici e relazioni di scienziati, medici e ricercatori indipendenti la drammatica situazione cui versa la salute umana, del pianeta e di tutti i suoi abitanti, e le possibili soluzioni. Dopo il filmato, che dura un’ora e 15, dibattito e spaghettata conviviale. Info: francoliberomanco@fastwebnet.it”

Vita ed opere di Nityananda – Scrive Francesco Balestro: “Bhagawan Nityananda (novembre / dicembre 1897 – 8 agosto 1961) è stato un Guru indiano. I suoi insegnamenti sono pubblicati nel “Chidakash Gita”. Nityananda nacque a Quilandy (Pandalayini), Kerala, India del sud. I dettagli sulla nascita di Nityananda sono relativamente sconosciuti. Secondo alcuni suoi discepoli Nityananda è stato trovato come un bambino abbandonato nel villaggio di Tuneri, Kozhikode, Kerala, India, da una signora di nome Uniamma Nair, che era sposata con Chathu Nair. La coppia Nair adottò questo bambino e si prese cura di lui insieme con i loro cinque figli…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/12/vita-ed-opere-di-bhagawan-nityananda.html

Protocollo d’intesa Lorenzin/FNS – Scrive Andrea Dalla Bona a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/28/sul-protocollo-dintesa-del-ministero-della-salute-e-federazione-nazionale-della-stampa/ : “…io ho firmato un protocollo d’intesa con i miei dubbi…. vista l’esperienza, breve ma non nulla, mi fido poco delle “corrette informazioni” imposte per legge, quindi i miei dubbi hanno il diritto di portarmi a chiedere informazioni a 360°, chiedere opinioni, pretendere prove….”

Reminder. La notte senza tempo – Quest’anno il 31 dicembre mi troverò a trascorrere questo momento magico a Guiglia, nel bosco del Parco dei Sassi di Roccamalatina. Il programma è lo stesso di sempre… e sarà sempre sempre lo stesso finché le mie gambe mi reggeranno in piedi: affrontare la notte buia coraggiosamente in qualsiasi condizione atmosferica, per capire che anche l’assurdo è una componente della vita… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/12/15/guiglia-parco-dei-sassi-di-roccamalatina-31-dicembre-2017-la-notte-senza-tempo-del-circolo-vegetariano-vv-tt-a-casa-val-di-sasso/comment-page-1/

Il 50nario del ‘68 – Scrive Ivano Sartori: “Dal 1° gennaio, si darà la stura a «festeggiamenti» che dureranno un bel po’. Nel 2018 si celebrerà il cinquantenario del 1968, l’anno che per molti reduci fu formidabile, per altri horribilis, per tutti indimenticabile, per i millenials un ufo della storia inafferrabile con Instagram. Chi l’ha vissuto, non può non ricordare…”

The seeker is the searched… – Everyone plays his part in the game of Consciousness. And when we come to know each other and accept ourselves completely, our actions are in tune with the circumstances but they have no particular purpose, we do not need to fight against someone, we can love ourselves indefinitely and unconditionally and the rest of the world as well. Showing our true qualities, without fear of consequences and without expectations of results. Life is a game in which playing one’s part is essential… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/12/the-one-who-seeks-is-searched-colui-che.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………………

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Da sempre il potere
per dominare
invita al suo banchetto
i rappresentanti dei sudditi”
(Paolo Mario Buttiglieri)

……………………….

“Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno. Né il primo né l’ultimo. L’unico.” (Pablo Neruda)

…………………..

Ciao Paolo, calorosi auguri per un sereno 2018 e … quattro versetti satanici.

“Non rompe più Repubblica i coglioni?
Contro i pentastellati s’erge ZAMBONI.
La storta Elena loda il GLIFOSATO?
Un inno agli OGM avea già dato…”
(Luigi Caroli)




permalink | inviato da retebioregionale il 30/12/2017 alle 7:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 dicembre 2017

Protocollo d’Intesa di Lorenzin e FNS, previsioni poco rassicuranti, basta coi botti, neopaganesimo, spiritualità senza dogmi, migranti: soluzione finale, in attesa del nuovo governo “tandem”…

Il Giornaletto di Saul del 29 dicembre 2017 – Protocollo d’Intesa di Lorenzin e FNS, previsioni poco rassicuranti, basta coi botti, neopaganesimo, spiritualità senza dogmi, migranti: soluzione finale, in attesa del nuovo governo “tandem”…

Care, cari, il Ministro Beatrice Lorenzin, per il Ministero della Salute, e il dr. Raffaele Lorusso, della Federazione Nazionale della Stampa, il 18 dicembre 2017 hanno firmato un “Protocollo d’Intesa”. All’art. 2 del medesimo è scritto: Atteso che la veicolazione di corrette informazioni in un ambito così delicato come la salute riveste una grande importanza, l’obbiettivo dei corsi formativi è, di comune intesa, quello di fornire ai giornalisti conoscenze in ambito sanitario provenienti da fonte istituzionale autorevole e indipendente, al fine di fornire ai cittadini un’informazione corretta e scientificamente validata, contrastando il fenomeno della disinformazione e delle fake news circolanti… (Paola Botta Beltramo)… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/28/sul-protocollo-dintesa-del-ministero-della-salute-e-federazione-nazionale-della-stampa/

Commento di Adriano Colafrancesco: “… il Regime va avanti con il suo ruolino di marcia. Quante anime dovranno ancora essere sacrificate sopra l’altare di una scienza medica (non democratica e gestita dalle industrie chimiche), prima che si comprendano i crimini che si stanno perpetrando?”

Previsioni poco rassicuranti (se si va avanti così…) – In base alle statistiche degli ultimi 50 anni il prof. Reiss fa delle previsioni per coloro che nascono dopo l’anno 2000: – il 40% delle persone saranno affette da diabete; – nel 2050, a tutti gli uomini sarà diagnosticato un tumore alla prostata; – una donna su 4 avrà il tumore al seno; - nel 2020 la concentrazione di spermatozoi sarà diminuita; – nel 2085 sarà azzerata la fertilità maschile. La soluzione? Cibo biologico bioregionale…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/malattie-in-aumento-la-soluzione-cibo.html

Integrazione di Caterina Regazzi: “Sono veterinaria e mi occupo principalmente di allevamenti di animali tenuti per la produzione di alimenti di origine animale. L’alimentazione, nell’ambito della RBI è sempre stato un argomento molto dibattuto e con opinioni diverse, come è giusto che sia: su questa Terra è impensabile che tutti abbiamo lo stesso sentire nei riguardi delle diverse componenti…” – Continua in calce al link soprastante

Basta con i botti – Sono sempre di più i sindaci delle città che cercano di contrastare i botti di capodanno, con apposite ordinanze che bandiscono questa pericolosa usanza, per privilegiare la sicurezza della città e dare un chiaro segnale di attenzione verso la salute collettiva degli uomini e degli animali. Nelle Marche il buon esempio viene dal sindaco di Macerata, Romano Carancini, che ha dato un segno di civiltà con la delibera che proibisce i botti di fine d’anno. Indipendentemente da quel che stabiliscono le amministrazioni locali cominciamo da noi stessi a prendere coscienza di questo “male”. Rinunciamo a questo inutile e rumoroso e dannoso spettacolo… – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2017/12/basta-botti-venefici-di-fine-danno.html

Commento di Franca Oberti: “Se vogliamo che qualcosa cambi in questo mondo, possiamo cominciare ad evitare quelle finte, consumistiche e dispendiose guerre di fine anno. Uno spreco incredibile, migliaia di euro in fumo per il gusto di sentir sparare i botti malefici…. gli animali, che sono più furbi degli uomini, l’hanno capito da un pezzo…”

Treia. Consiglio comunale di fine d’anno – Scrive Comune di Treia: “Si rende noto che è convocato il CONSIGLIO COMUNALE per il giorno venerdì 29 dicembre 2017, alle ore 16:30, in SEDUTA pubblica, presso l’Aula Multimediale in via Cavour, n. 29, Treia, per la trattazione del seguente ORDINE DEL GIORNO…” – Continua:http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/12/treia-consiglio-comunale-del-29.html

Mio commentino: “Purtroppo stavolta non potrò essere presente, mi auguro che qualche cittadino voglia assistere al Consiglio e riportare notizie in merito…”

Neopaganesimo – La rivalutazione del neopaganesimo, o delle religioni sciamaniche dei popoli nativi, è una delle caratteristiche portanti del filone bioregionale. Spesso, durante le feste da noi organizzate, soprattutto quelle in concomitanza con i solstizi o gli equinozi o per la luna piena e nuova, alcuni adepti “neo-pagani” vengono a condividere il nostro spirito ed oltre alle cerimonie già da noi predisposte aggiungono riti diversi ed offerte alle divinità della natura e fate dei boschi. Io li lascio fare perché in fondo il riconoscere la sacralità della natura in tutte le sue forme è uno degli aspetti della spiritualità laica e dell’ecologia profonda… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2015/12/neo-paganesimo-sciamanesimo-e-animismo.html

Torino. Noi siamo con la Vita – Scrive Interdipendence: “Due anni e mezzo fa si formò a Torino un movimento spontaneo per testimoniare la solidarietà con le vittime della violenza in atto in varie parti del mondo, soprattutto di quella che si ammanta di motivazioni religiose. Così anche per il primo gennaio del 2018 il movimento Interdipendece ha convocato a Torino una giornata per la pace. La parola d’ordine per quest’anno è: Noi siamo con la vita. Info: ctorrero@interdependence.eu”

Spiritualità senza dogmi – La spiritualità laica non può essere un “atteggiamento” od il risultato di un conformarsi alle norme scritte da qualcuno, spiritualità laica è semplicemente essere consapevolmente quello che si è, senza vergogna e senza modelli di sorta. Perciò il Guru, ovvero la capacità di apprendere ed insegnare attraverso la vita quotidiana, in termini spirituali laici, è la capacità intrinseca di riconoscere quella “verità” in tutto ciò che noi manifestiamo o che a noi si manifesta. Il Guru non è una persona, quindi, o perlomeno non soltanto una persona visto che comunque può manifestarsi in ogni forma, bensì l’intelligenza illuminate che ci libera dalle sovrastrutture mentali e dalle finzioni religiose o morali. A questo proposito vorrei raccontare una mia personale esperienza esemplificativa… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/12/27/la-via-di-mezzo-della-spiritualita-laica-appresa-camminando-verso-il-tempio-di-bagawan-nityananda-di-ganeshpuri/

Viterbo. C’era una volta – Scrive Antonello Ricci: “Natale con Galiana e Frisigello! Spettacolo di piazza per grandi e piccini, animazione con giochi, in Piazza del Comune di Viterbo, il 29 dicembre dalle ore 17.00 (In caso di maltempo l’iniziativa si terrà sotto i portici di palazzo dei Priori). Info: antonello.ricci.viterbo@gmail.com”

Migranti. Una soluzione – Scrive Olivier Turquet: “… per far cessare i profughi basta applicare le Convenzioni dell’ONU sulla libera circolazione delle persone. Un diritto umano è un diritto umano, non sono previste deroghe. L’umanità è una, si manifesta in tanti modi apparentemente diversi ma nel fondo chiunque sa benissimo che le divisioni sono illusioni. Per favore non andiamo dietro alla moda del “tutti contro tutti”! Mettiamo l’accento su quello che unisce e sicuramente vivremo meglio…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/28/migranti-una-soluzione-universale/

Mia rispostina: “…una soluzione universale richiederebbe una attuazione universale. Puoi segnalarmi una solo nazione al mondo che non ponga limiti alla libera circolazione, non richiedendo passaporti, visti e permessi di soggiorno? Persino la nazione più spirituale del pianeta, l’India, non ammette questa possibilità. Un conto è l’idealismo teorico un altro la realtà dei fatti. Non siamo “tutti contro tutti” siamo “paritetici”, questo è il mondo in cui viviamo…” – Continua in calce al link segnalato

Commento di Vincenzo Zamboni: “È la prima volta nella storia moderna che vediamo un esercito impiegato per agevolare una invasione straniera. Nella storia antica già accadde con l’imperatore Valente Flavio, che fece entrare i Goti. La vicenda si concluse con il massacro di Adrianopoli, due terzi dell’esercito romano sterminato, imperatore incluso…” – Continua in calce al link sopra segnalato

2018. In attesa del nuovo governo “tandem” – Scrive Mauro Bertamè: “Via che si entra in piena campagna elettorale. Però i risultati già a ottobre erano noti: si formerà un governo tandem che avrà il compito sostanziale di evitare la svendita totale dell’Italia, di proteggerla da una Troika devastante, un tandem che potrebbe permettere “attraverso un potere bi-polare” una minore svendita. Le elezioni ormai sono state pianificate, si sono accontenti pensionati e statali = voto assicurato. La stessa legge elettorale indicava che il potere sarebbe stato bi-polare. L’ennesimo calcio al barattolo: di quello ormai si campa. Però il contentino statali-pensionati è stato un filo eccessivo, quindi è possibile che per evitare l’iva al 25% dovremo prenderci carico di nuove tasse. Cosa possono colpire?…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/2018-buon-anno-nuovo-in-attesa-del.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

Musica bioregionale.
Se ci sono dodici mele quante sono le mele rosse?
Sono andato cosi avanti che sono rimasto indietro ora poco posso
fermarmi ad aspettare
o a farmi aspettare difficile spiegare!
mi sento come un’edera
senza un albero a cui aggrapparsi
cosi rimango un po sospeso nel vuoto
un po’ fermo al suolo in cerca di un sostegno potrei mettere annuncio:
cercasi quercia disperatamente!
Se fossi una vite basterebbe
una canna come sostegno
infatti modo di dire è
canna mantieni la vite
vite mantieni la canna
due strutture deboli
che assieme formano
una struttura forte”
(Ferdinando Renzetti”

……………………………

“Quando Cerchi l’Amore, con Tutto il Tuo Cuore. Troverai i suoi Echi nell’Universo.” (Rumi)




permalink | inviato da retebioregionale il 29/12/2017 alle 6:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

28 dicembre 2017

Il PD ti aiuta (ed il papa pure), bioregionalismo in chiave politica, finestra spazio-temporale, pregiudizio, la cultura del copia-incolla, dove passa l’uomo resta il deserto, vivere amare ridere…

Il Giornaletto di Saul del 28 dicembre 2017 – Il PD ti aiuta (ed il papa pure), bioregionalismo in chiave politica, finestra spazio-temporale, pregiudizio, la cultura del copia-incolla, dove passa l’uomo resta il deserto, vivere amare ridere…

Care, cari, la XVIIesima Legislatura volge a termine ed è giunto il momento di tirare le somme e fare il bilancio degli ultimi 6 anni, tutti caratterizzati dal P.D. al Governo del Paese (fatta eccezione per il solo 2012 quando non era al governo ma appoggiava – senza battere ciglio – tutte le nefandezze del Governo Monti)… (Giuseppe Palma) – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/il-pd-ti-aiuta.html?showComment=1514361894073#c2716900346561275230

Commento di Guglielmo Donnini: “LA GUERRA LA VINCE CHI NON LA FA. Così parlò il Professor Piepoli, decano dei sondaggisti italiani al pari di Roberto Weber, altro decano famoso. I polli di Renzi, al pari di quelli manzoniani di Renzo, si beccano e si azzuffano prima di finire in casseruola. Sentenze dei sondaggi, naturalmente. Tutto da scoprire e verificare tra poco più di un soffio di settimane. Il 4 marzo è dietro l’angolo. Da oggi in poi, fino al momento della ridicola mordacchia anti-sondaggi, saremo bombardati da numeri e percentuali. Non ci sarà più tempo per correggere gli errori di tutta una legislatura”

Commento di Marco Palombo: “Io penso che alle elezioni debba esserci una sinistra politica, indipendentemente dai giudizi su quella passata e presente,  penso che debba esserci in politica chi vuole rappresentare i ceti più deboli e spostare ricchezza e potere verso queste fasce di popolazione. La lista Potere al Popolo è un’ incognita completa. Però, se riuscirà ad essere presente alle elezioni e ad essere visibile nel dibattito elettorale, porrà temi giustissimi, e, strano ma vero, nel percorso iniziato ci sono anche ambienti giovanili oltre ai noti anziani…”

Commento di Paolo Sensini: “Al netto dei disastro economico e sociale dell’ultimo decennio, forse addirittura peggio del lascito di una vera e propria guerra, gli unici “risultati” ottenuti dai governi PD voluti dal golpista Napolitano sono le battaglie storiche dei radicali: nozze omosessuali e multiculturalismo. Mancano il suicidio assistito e lo ius soli, che verranno caledendarizzati non appena possibile. Sarà un caso che Emma Bonino sia diventata il vero punto di riferimento della sinistra?“

Commento di Olivier Turquet: “Caro Paolo, sono veramente preoccupato per la deriva razzista ed antiislamica che noto aumentare ogni giorno sul tuo giornaletto che, come sai, ricevo e leggo con attenzione tutti i giorni e della cui redazione quotidiana ti ringrazio infinitamente. Sono francamente preoccupato per te e per i lettori, che sicuramente sono buone persone. Preoccupato per il loro Spirito, contaminato da questo oscuro male…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Mia rispostina: “Caro Olivier, deriva anti-islamista? Vedere le cose come sono non è una deriva ma una attenzione ai fatti… Se fossimo agli anni ‘30 del secolo scorso cosa avresti detto che “mi lascio andare ad una deriva antigermanica ed anti italiana?” I profughi non sono tali per loro volontà ma per una deriva -in questo caso il termine ci azzecca- mondialista che non ha nulla a che vedere con l’umanità e la spiritualità…”

Commento di Uberto Tommasi: “L’educazione religiosa ci dice di uccidere passione e ragione, mentre l’educazione laica ci dice di evolvere trasformando l’energia proveniente dalla passione per mezzo della ragione…”

Commento di Fernando Rossi: “Sui migranti ci mentono in tanti. Il Papa ha solennemente dichiarato di non riuscire a esercitare la sua monarchia nemmeno nel piccolo Stato di Città del Vaticano, “Fare riforme in Vaticano è come voler ripulire la sfinge con uno spazzolino da denti”; ma ciò, evidentemente, non ne riduce la presunzione di illustrarci continuamente come gli altri stati dovrebbero riformarsi e modificare la vita dei propri popoli. In una delle sue ultime esternazioni ‘urbi et orbi’, egli ha chiesto ospitalità per le popolazioni che la grande finanza manda in Europa dall’Africa e dal Medio Oriente, ovviamente bypassando Israele, lo Stato voluto e gestito dalla lobby sionista della grande finanza.”

Attuazione bioregionale in chiave politica. Il Bioregionalismo ha due obiettivi: recuperare e tutelare al massimo l’ambiente naturale; ridisegnare nuovi confini delle regioni, tenendo finalmente conto delle loro caratteristiche etniche, ambientali, linguistiche, sociali e produttive. Il tutto in una visione della Stato che invece di amministrare se stesso, attraverso la sola tutela della burocrazia, (tra le più arretrate del mondo), si occupi finalmente e seriamente dei grandi problemi nazionali e della tutela dei cittadini… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/bioregionalismo-ecologia-profonda-e_27.html

Gerusalemme ed il sionismo umiliato – Scrive A.M.: “L’ONU ha votato sulla dichiarazione di Trump che, dopo la dichiarazione unilaterale di Nethanyau, riconosceva Gerusalemme come unica capitale di Israele anziché la città dei tre popoli, respingendo tale proposta con 128 voti contro 8! Una debacle totale ed indiscutibile. Siamo contenti che una volta tanto la spocchia arrogante del sionismo mondiale sia stata sonoramente sbeffeggiata dal mondo intero!”

“Finestra aperta spazio-temporale…” – Scrive Antonella Pedicelli: “Caro Paolo, per “chiudere” l’anno in bellezza, ho pensato di raccogliere alcune tue “citazioni” da me conservate nel corso di questi anni in cui abbiamo mantenuto un solido e vivace scambio epistolare! La ricchezza di ogni giorno si manifesta anche in tutti quei pensieri e parole che siamo in grado di offrire a tutti coloro con i quali condividiamo il momento presente, quell’attimo tangibile sussurrato dalla dimensione umana, tra Cielo e Terra! Auguri a te e a tutti i lettori del Giornaletto di Saul…” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/12/antologia-per-un-nuovo-anno.html

Programma per la pace nel mondo – Scrive Uberto Tommasi:  “Lo scioglimento di 250 miliardi di tonnellate all’anno di ghiaccio dalla massa continentale antartica ha liberato immensi territori. Per la pace nel mondo sarebbero da trasferire in Antartide tutti i monumenti delle religioni monoteistiche da Gerusalemme, al Vaticano, alla Mecca. E si potrebbero organizzare linee aeree e crociere gratuite per i fedeli forniti solo di armi da taglio per portare finalmente a compimento la pacificazione…”

L’incontro – Siamo avvezzi a giudicare quel che osserviamo attraverso il filtro della memoria e delle sensazioni collegate alle trascorse esperienze. Anche nel caso di eventi “nuovi” o di idee precedentemente non considerate non facciamo a meno di cercare di “comprendere” e misurare sulla base del nostro conosciuto. Ecco questa “preconoscenza” è la nostra “schiavitù” ma se potessimo lasciarci andare sino al punto di poterci osservare mentre si innesca il meccanismo del “pre-giudizio” e capire il suo funzionamento… potremmo già considerare questa “attenzione” come una prima forma di meditazione e distacco dal processo appropriativo in corso…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/27/dove-la-civilta-dei-vivi-e-dei-morti-si-incontrano/

Grazie euro – Scrive Vincenzo Zamboni: “Grazie all’euro l’Italia non può neanche ricostruire un suo paese terremotato. Perché deve chiedere il permesso all’Europa. Cioè alla banda di ascari di un ubriacone lussemburghese, tutti mai eletti da nessuno. E gli ipocriti fingono vergognosamente stupore per gli italiani che si incazzano. Non c’è disprezzo sufficiente per la smodata malvagità degli austeristi euristi…”

La cultura del copia-incolla – Scrive Ferdinando Renzetti: “Ho letto su televideo che in Svezia è stato formalmente riconosciuto come forma di comunicazione il ‘copismo’ una tecnica fondata sulla base del copia-incolla ideata da uno studente di filosofia. Il nuovo metodo considera essenziali i comandi che permettono appunto di copiare i files informatici. Il principio fondante è che l’informazione è sacra e copiarla è un sacramento. La missione è condividere il sapere con il copia e semina….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/il-copia-incolla-come-psico-dinamismo.html

Inverni sempre più freddi – Scrive Joshua Nevett: “Parlando con il Daily Star Online, gli esperti di clima e meteo prevedono un periodo di freddo che si protrarrà fino alla fine dell’inverno. Nei prossimi anni, David Dilley, di Global Weather Oscillations, crede che gli inverni diventeranno “più intensi”. La sua ricerca mostra che entro il 2019, la Terra entrerà in un ciclo di raffreddamento naturale di 120 anni che si verifica ogni 230 anni, in controtendenza rispetto al riscaldamento globale…”

Dove passa l’uomo resta il deserto – Scrive Filippo Mariani: “Sembrerebbe l’inizio di un film di fantascienza dove un gruppo di astronauti scesi su un pianeta abitabile scoprono che invece la vita non c’è più. Le cause sempre le stesse: l’uomo. Disastri causati in gran parte per l’eccessiva e incontrollata captazione delle acque d’immissione ai laghi per un’agricoltura dispersiva, nonché per esigenze di industrie inquinanti e in parte inutili e infine per esigenze di approvvigionamento idrico delle città. A questo poi si deve aggiungere che le attività antropiche hanno…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2015/12/fantascienza-realistica-resoconto-della.html

Santo Stefano è un santo distratto… – Stefano Andreoli scrive: “…perché in fondo capita ogni tanto di dimenticarsi d’esistere… ma abbuffarsi fino a far schizzare i bottoni della camicia per ringraziare di cuore le mani zelanti di chi si è rinchiuso per due giorni in cucina, tentare di colpire la palla bianca sul tappeto verde gocciolanti di grappa come spugne e con le tasche colme di risate, cambiare una gomma a terra a mezzanotte a due vecchi alticci mentre ti guardano lavorare bestemmiando in dialetto, e un bel culo ciondolante per strada che fa sempre allegria come quando da bambino fissavi i regali sotto l’albero aspettando trepidante di scartarli, mentre fuori dalla finestra la neve iniziava a scendere lenta e silenziosa… in fondo ’sto Natale non è stato solo nebbia, spese e lucine…”

Vivere, amare, ridere… – Scrisse Osho: “Noi vogliamo che il mondo sia meno serio e più sensibile alla vita; certo, deve essere sincero, ma non serio. Noi vogliamo che il mondo impari che il senso dell’umorismo è una delle qualità fondamentali di un uomo religioso… Se non ridi, ti lasci sfuggire moltissimi misteri della vita: la risata ti rende un bambino innocente e ti collega all’esistenza; ti unisce al fragore dell’oceano, al silenzio delle stelle. La risata, fa dell’uomo l’unico essere intelligente del mondo…” – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/12/27/vivere-amare-ridere-di-osho-rajneesh-recensione/

Ciao, Paolo/Saul

…………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Ci sono solo due modi per sconfiggere il destino o rendersene indipendenti. Il primo è chiedersi chi riguarda questo destino e scoprire che solo l’ego è legato al destino, e non il Sé, e che l’ego non esiste. L’ altro è arrendersi completamente a Dio, vedendo la propria impotenza e rinunciando a qualunque senso del me e lasciando che Dio faccia di te quello che vuole.” (Ramana Maharshi)




permalink | inviato da retebioregionale il 28/12/2017 alle 7:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 dicembre 2017

Profughi aviotrasportati, il papa non conosce il vangelo, USA: lotta al traffico di esseri umani, i veri martiri erano i pagani, la pancia della donna, psicostoria nella materia, il sogno della Terra…

Care, cari, in arrivo con l’aereo i nuovi profughi. Il Governo Italiano ha fretta di far arrivare i 700 mila africani che sono in Libia il più presto possibile, con voli “umanitari” di stato, le scuse sono quelle dei 67 milioni di Africani in povertà (ma non sono quelli che emigrano bensì giovani maschi ben pasciuti e forti). Ma quello che più preme ai vassalli governativi e di rompere la società del popolo italiano complici le più alte cariche dello stato, non sanno dove metterli non hanno soldi da sfamarli siamo pieni di delinquenti accertati dalle loro stesse nazioni ed i nostri governanti continuano con bestiale ferocia a farli arrivare attirandoli con doni e promesse, questa e l’Italia di oggi… (D.P.)

Errori evangelici di papa Bergoglio – Scrive Antonio Socci: “Non ci si può credere! È veramente ossessionato! Anche nell’omelia di Natale il comiziante invece di parlare di Gesù Cristo, parla dei migranti. Solo e sempre politica! Gli hanno ordinato di martellare su questo punto e lui da cinque anni bombarda quotidianamente…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/vaticano-cercasi-catechista-per-lezioni.html?showComment=1514281127655#c6487080745882264200

Integrazione: “L’Italia già oggi è il Paese che, in Europa, concede più cittadinanze: 202 mila nel 2016. L’Istat dice che gli extracomunitari che ogni anno diventano cittadini italiani sono sempre di più e sono addirittura quadruplicati in cinque anni (nel 2011 erano meno di 50 mila, oggi 200 mila). È dunque perfettamente normale (e legittimo) che la maggior parte degli italiani – e alcuni partiti – siano contrari a un ulteriore allargamento delle maglie…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Koch: “… i “vertici” della Chiesa cattolica danno per scontato il sopravvento della religione islamica su quella cristiana, principalmente per l’enorme sviluppo demografico dei musulmani e cerca disperatamente un accordo con essa per sopravvivere. Oggi assimilano la Sacra Famiglia ai “profughi musulmani”, domani ci vorranno far credere che Gesù era in realtà Maometto. Nei secoli la Chiesa è sempre sopravvissuta, adeguandosi alle circostanze e alleandosi col più forte.

Memento – Musulmani per sempre: http://paolodarpini.blogspot.it/2016/01/musulmani-per-sempre-lintegrazione-e.html

Commento di Stop Euro: “La spiegazione è semplice, Il Giorno, Il Resto del Carlino e altre celebri testate  hanno commissionato un sondaggio ed è emerso che il grosso degli immigrati di fresco arrivo voterebbe (come è logico) i partiti  che li coccolano, gli danno case, lavoro e assistenza a spese del popolo italiano. Addirittura il 60% di loro voterebbe PD.”

I veri martiri furono i pagani – C’è molta incomprensione sulle persecuzioni contro i “cristiani” nei primi secoli dopo Cristo. In verità, all’inverso, la lista  dei martiri vittime dei cristiani sarebbe lunghissima, ma giusto per dare un incipit segnalo le prime persecuzioni cristiane contro i cosiddetti “pagani”, seguite poi da torture e uccisioni perpetrate contro eretici e streghe e scienziati fastidiosi europei nel corso di duemila anni. Senza contare i milioni di vittime nel nuovo mondo… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/caldo-natale-cristiano-come-per-vanto.html

Auguri posteriori – Scrive F.G.: “Tanti auguri agli amici ebrei, musulmani, buddisti, induisti e di tutte le altre religioni che erratamente non riconoscono come loro guida spirituale Cristo nostro Signore. Dio salverà anche voi perché Dio non è morto nelle auto prese a rate come cantava quell’ateo maledetto. Ecco appunto, tanti auguri anche agli atei che immagino in questi giorni insieme a quelli sopra avranno lavorato e si saranno astenuti dal fare regali e cenoni natalizi. Sappiamo bene che non è così figli di Satana! Ma noi vi perdoniamo e non abbiamo paura di voi, perché la paura porta al lato oscuro della forza. Va beh, torno a Star Wars, proprio ora che nelle sale è uscito l’ultimo episodio, e stavolta il ripasso deve essere approfondito e serio. Amen..”

Processo alla Monsanto – Scrive Giuseppe Altieri: “Theo è un bambino francese nato con un malfunzionamento genetico che i medici affermano sia legato al contatto con la sostanza chiamata glifosato, un erbicida distruttore totale. L’ Unione Europea ha discusso il rinnovo dei brevetti per l’utilizzo di questa sostanza. Dalla UE la licenza è stata rinnovata per 5 anni, indipendentemente dalle informazioni oscure che sono emerse dai documenti in merito a questo erbicida. E allora… Facciamo come questa madre che ha portato in tribunale la Monsanto per i danni al proprio bambino…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/26/lesempio-della-madre-di-theo-che-insieme-al-suo-bambino-nato-con-malformazioni-ha-portato-in-tribunale-la-monsanto/

Como. Incontro con i senza fissa dimora – Scrive Morena Zuccalà: “Resoconto (doveroso) della spedizione di protesta pacifica contro l’ordinanza emessa dal sindaco di Como. Eravamo in moltissimi: mio padre ed io. Alzare l’opulento fondoschiena dalla poltrona, il giorno di Natale, non è stato poi tanto difficile. È stata una spedizione piuttosto impegnativa, quasi una caccia al senzatetto perduto. Ne abbiamo trovati pochissimi (?), ma quei pochi, hanno accettato i nostri auguri e la nostra fetta di dolce con sorrisi bellissimi. Fine del resoconto (doveroso). Un caldo abbraccio al sindaco di Como…”

La pancia della donna – Scrive Olga Fedoseeva: “La pancia è il simbolo della Vita, ognuno di noi ha iniziato la sua vita nella pancia materna. Ma per una donna la pancia è anche un “luogo di potere”, la fonte della sua energia, il punto dove sorge la vita. Energeticamente la donna rappresenta un “vaso” che raccoglie l’energia dalla Terra. Dopo, questa energia nutre tutto il corpo della donna rendendola attraente e forte…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/la-sacralita-del-ventre-femminile.html

Ucraina. Natale di guerra – Scrive Mirko Molteni: “I rapporti fra Usa e Russia si incrinano ancora di più, dopo l’approvazione, confermata il 23 dicembre dal governo di Washington, della vendita di armi, per 350 milioni di dollari, al governo ucraino. L’ambasciatore in Russia dell’Unione Europea, Markus Ederer ha dichiarato: «Un accordo su peacekepers dell’Onu si può fare, ma deve essere legato a una totale cessazione del fuoco»….”

Psicostoria. La memoria intrinseca degli eventi nella materia… – La storia come noi la conosciamo è una traballante pseudo-verità, una descrizione quasi immaginaria, raccontata e corroborata (a fini speculativi) dall’opinione dei suoi redattori. Quella che chiamiamo storia è al meglio la descrizione di un immaginifico realistico condiviso da molti (comunque un numero limitato di persone). Ma la verità non può essere parziale, come non può essere sminuzzata l’integrità della nostra esistenza… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/psicostoria-la-memoria-intrinseca-degli.html

USA. Lotta al traffico di esseri umani – Scrive Mauro Bertamè: “Praticamente nessuno ha prestato attenzione, né il mainstream né i media, il presidente Trump ha emesso un ordine esecutivo, il 20 dicembre 2017, “Congelamento delle proprietà delle persone coinvolte in gravi violazioni dei diritti umani o corruzione”. In parole povere, il presidente Trump ha dichiarato lo stato di emergenza, permettendo alla sua amministrazione di congelare i conti finanziari di chiunque sia coinvolto nella tratta di esseri umani, nella pornografia infantile, nel traffico di bambini per la pedofilia o nel sacrificio umano. E questo include politici e attori statali – “attuali o ex funzionari governativi, o una persona che agisce per o per conto di un tale ufficiale”… Donald Trump ha promesso di porre fine alla deplorevole pratica della tratta di esseri umani. In Europa invece: bla, bla, bla…”

Bioregionalismo. Il sogno della Terra – Scrive Stefano Panzarasa: “Quindici miliardi di anni fa iniziò una fantastica storia che noi viviamo ancora oggi e di cui, sempre oggi, siamo noi umani chiamati a scrivere, più o meno responsabilmente, le prossime pagine… In quel tempo lontano, attraverso un significativo processo di auto-organizzazione, nacquero le galassie, le stelle, la nostra Via Lattea e il sistema solare, la luna, la terra, le sue montagne, i mari e fiumi. Poi i primi organismi unicellulari, la vita! E infine le piante, gli animali e, quando il pianeta rifulgeva ormai di una infinita bellezza e tantissime varietà di esseri viventi, arrivarono anche gli umani, i primi a prendere coscienza di loro stessi…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2014/12/bioregionalismo-il-sogno-della-terra-un.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il bambino chiama la mamma  e domanda: Da dove sono venuto?  dove mi hai trovato e raccolto? La mamma ascolta, piange e sorride mentre stringe  al petto il suo bambino: Eri un desiderio  dentro il cuore!” (Rabindranath Tagore)




permalink | inviato da retebioregionale il 27/12/2017 alle 7:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 dicembre 2017

Vignola: corpo e mente, natale dell’uno, pacco natalizio governativo, zucchero bianco, concetto bioregionale, intelligence is present in all life…

Il Giornaletto di Saul del 26 dicembre 2017 – Vignola: corpo e mente, natale dell’uno, pacco natalizio governativo, zucchero bianco, concetto bioregionale, intelligence is present in all life…

Care, cari, il pomeriggio del 24 dicembre 2017  abbiamo partecipato ad una cerimonia pre-natalizia alternativa a Vignola, presso il centro Corpo e Mente. Una meditazione di Natale per una nuova rinascita molto “easy” come ha detto il conduttore Luigi Corni, detto Gigi, preceduta da un piccolo rinfresco con le vivande da ognuno portate. Seduti stretti stretti in cerchio in una stanzetta: 24 persone e due cagnolini, con 24 candeline accese nel punto centrale del pavimento, la finestra socchiusa per non morire dal caldo (di solito sono molto freddoloso ma lì mi son dovuto togliere il giaccone). Mentre Gigi pronunciava frasi evocative in sequenza eravamo tutti concentrati in noi stessi. Alla fine abbiamo raccolto le nostre candeline da portare a casa per completare il rito ed assaggiato qualche fetta di dolce fatto in casa da alcune devote…

Il natale dell’Uno – Scrive Sutra del Cuore: “Il Natale, che nella tradizione cristiana ricorda la nascita di Gesù, ha in realtà origini molto più antiche.. ma non ha importanza che si tratti della celebrazione mitraica, o pagana o della nascita di Cristo. E’ importante trovare un punto d’incontro. Sempre. Perché tutto, in verità, è UNO…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2015/12/il-natale-delluno.html

Pensiero di natale – Scrive Elke Colangelo: “…Ogni Natale che passa è un’opportunità per rinascere più forti, più saggi e più speranzosi! Finché si è vivi, si fa ancora in tempo a dare un senso alla nostra crescita, al nostro irripetibile viaggio della vita! È un romanzo che si sta scrivendo con un inchiostro speciale: si leggerà solo quello che abbiamo scritto con il cuore, non con la paura e il risentimento!…”

Pacco natalizio per tutti dal governo de’ gentiloni – Scrive Marcello Pamio: “Mentre il gregge disorientato mangia panettoni sintetici e beve spumanti tossici aromatizzati, seduto comodamente sul divano davanti ad un plasma da 50 pollici comprato proprio per le finte partite di calcio, il Regime va avanti con il suo ruolino di marcia. Le pecore festeggiano felici con in testa il cappellino rosso e bianco (colore della famosa coca legalizzata) e il Sistema estrae dal cilindro oltre alle trombette anche la vaselina…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/panettone-di-plastica-spumante.html

Commento di Maurizio Sapora: “Non mi piace. Questo atteggiamento di “superiorità cognitiva” per cui noi capiamo cose che il popolo bue no capisce e questo complottismo tipo “l’amico mio etiope” di morettiana memoria non ci avvicinano sicuramente al popolo bue che pretendiamo di rappresentare. Meglio adottare letture meno ideologiche della realtà e non derubricare a tentativo di appropriazione anche una cosa come il riconoscimento di pratiche terapeutiche che fino a ieri erano considerate poco più che stregoneria. Se usiamo sempre gli occhiali ideologici per leggere la realtà otterremo solo che la realtà ci sfugga e che il popolo bue, non contento di essere considerato tale, si rivolga altrove…”

Israele. Cristiani in estinzione – Scrive Lorenzo Vita: “I cristiani della Terra Santa, divisi fra Israele e Palestina, stanno scomparendo. Nell’ultimo secolo, il lento e graduale processo di fuoriuscita dai territori palestinesi e israeliani è andato crescendo, ed oggi si rischia la scomparsa dei fedeli della seconda religione più antica di quelle terre…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/israele-cristiani-in-via-di-estinzione.html

Mio commentino: “…giudei e musulmani non è che siano meglio, scomparissero pure loro sarebbe una vera Terra Santa”

Il concetto bioregionale – Scrive Stefano Panzarasa: “Il concetto di “bioregionalismo” è stato rielaborato verso la metà degli anni ‘70 e successivamente l’idea è stata propagandata in tutto il mondo da filosofi, ecologisti, scrittori e poeti, facendo presa sulle persone più sensibili e alla ricerca di un diverso e più profondo rapporto con la natura.  Il bioregionalismo è legato al territorio – luogo – in cui si vive, considerato come un insieme omogeneo dal punto di vista morfologico e da quello degli esseri viventi, un insieme in cui tra le piante, gli animali, i monti, i suoli, e le acque, l’uomo è solamente una parte della complessa rete ecosistemica, in una prospettiva non più antropocentrica bensì biocentrica…” Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/bioregionalismo-lecosistema-della-mente.html

Commento di Giuseppe Finamore: “Veramente chiara questa definizione di bioregionalismo … Mi vengono in mente le parole di Cristo quando dice: amatevi l’un l’altro come io ho amato voi…. Credo che nella spiegazione fatta da Stefano siano comprese anche queste parole e perciò Gesù stesso era un bioregionalista …”

Zucchero bianco? Vade retro satana… Scrive F.L.M.: “Lo zucchero bianco, o saccarosio, (uno dei cibi killer) viene depurato con latte di calce e per eliminare la calce in eccesso viene trattato con anidride carbonica, poi con l’acido solforoso per eliminare il colore scuro; poi viene filtrato e decolorato con carbone animale e infine trattato con il blu oltremare (proveniente dal catrame e quindi cancerogeno)…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/12/25/zucchero-bianco-vade-retro-satana/

M5S. Il grande bluff – Scrive Vincenzo Zamboni: “Sono contrario a dimenticare tutto. Questa è roba di pochi mesi fa. Il m5s, primo partito non partito d’Italia (con uno statuto non statuto) creato sulla base dell’antieurismo, voleva, al seguito di una improvvisa segreta (cioè antidemocratica) manovra di vertice allearsi con il gruppo più eurista liberista dell’europarlamento. Chi ha tentato una giravolta del genere a quali altre sarà disposto?”

Intelligence is present in all life – …there is no such thing on this earth and in the universe, which can be said to be separate – as everything is manifested in the totality of the “whole” – and life itself is inseparable in its various manifestations, manifesting common roots in all its forms, of any kind and nature, we can guess that the characteristic of “consciousness-intelligence” is present in every living element, which demonstrates birth, growth and death, be it in different degrees… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/12/intelligence-and-consciousness-are.html

Ciao, Paolo/Saul
……………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando il soggetto si volta e guarda se stesso, si guarda dentro, ciò che vede NON è il soggetto (perché in questo caso starebbe guardando un oggetto); non vede… assolutamente niente perché il soggetto in quanto tale non può essere visto. Solo gli oggetti si possono vedere, mentre il soggetto è assenza di qualunque cosa vista o visibile. È questo il ‘vuoto simile a uno specchio’ che riflette tutto senza trattenere niente. È assenza di identificazione con il concetto ‘io’, è trascendere il rapporto soggetto-oggetto, è la totale assenza che è la presenza di tutto ciò che appare…” (Ramesh S. Balsekar)




permalink | inviato da retebioregionale il 26/12/2017 alle 8:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 dicembre 2017

Il Giornaletto di Saul del 25 dicembre 2017 – Spilamberto: concerto di Natale, giudei puri e spuri, auguri e messaggi di natale da varie fonti, selvaticità ed animali, neo-colonialismo e ius soli, Poonja detto Papaji…

Il Giornaletto di Saul del 25 dicembre 2017 – Spilamberto: concerto di Natale, giudei puri e spuri, auguri e messaggi di natale da varie fonti, selvaticità ed animali, neo-colonialismo e ius soli, Poonja detto Papaji…

Care, cari, la sera del 23 dicembre 2017  siamo andati,  io e  Caterina,  ad ascoltare il “Concerto di Natale” della Corale Spilambertese diretta di Giorgio Molinari che si è tenuto nella chiesa di Sant’Adriano III di Spilamberto. Il tema era la natività, raccontata e cantata e suonata (con tre personaggi: Maria Giuseppe e l’angelo e l’accompagnamento del coro). La parte che ho trovato più significativa è stata quella relativa  al dubbio e allo stupore di Giuseppe, già in età avanzata,  nell’apprendere che la sua  sposa, Maria, era rimasta incinta dello “spirito santo”. Giuseppe stava pensando di ripudiare Maria, malgrado il profondo amore che nutriva per la giovinetta,  allorché ebbe un sogno in cui un angelo  gli ordinava di non farlo e di accettare il figlio che sarebbe da Maria nato come il suo. Un figlio comunque speciale definito  il “salvatore” di tutti i giudei, e che li avrebbe riscattati dalla dominazione romana… Per amore di Maria, e per fiducia nella religione,  Giuseppe superò la prova della gelosia e della vergogna umana e così Gesù ebbe un padre ed una madre umani. Povero Giuseppe, quale ardua prova dovette superare, ma di lui si fa menzione solo per questo evento… Mentre Maria accompagna Gesù sino alla crocifissione ed anche oltre il buon Giuseppe scompare completamente dalla scena da subito dopo la nascita del Salvatore. Nulla più di lui vien detto nei vangeli. Misteri della fede…

Giudei “puri” e giudei “spuri” – Gli appartenenti ad alcune specifiche sette ebraiche, che poi si definirono cristiane, non riconoscevano la supremazia imperiale e quindi erano condannati come “sovversivi” politici e non come ” praticanti d una religione”. Le cose cambiarono allorché queste sette ebraiche, che inizialmente, mantenevano la tradizione di appartenenza etnica alle “tribù d’Israele” e quindi a tutti gli effetti facevano parte dei giudei circoncisi, decisero di “convertire” anche i Gentili al loro credo e quindi accettarono nelle loro file anche i non giudei. Ovviamente questo segnò una linea di demarcazione fra i “giudei puri” (discendenti da madri ebree) e quelli “spuri” che si mescolavano ed accettavano i Gentili come correligionari… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/cristiani-e-giudei-puri-e-spuri.html

Decrescita. Un augurio – Scrive Gloria Germani: “Un augurio per  ridare al  natale il suo  autentico  significato. Per cambiare una  civiltà  (fondata sull’astrazione dei numeri) che nega gli affetti. All’insegna della  decrescita frugale, conviviale, felice!”

L’albero di Natale – Scrive Franco Stobbart: “Secondo Richar Heinberg nel nord Europa immaginavano l’Universo come un albero gigantesco, con l’asse terrestre come tronco. Le stelle erano luci fra i suoi rami, e l’oltretomba si estendeva tra le sue radici. Tale concetto di mondo si trova in tante altre civiltà… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/12/24/albero-di-natale-origini-storie-e-leggende-cristiane-e-pre-cristiane/

Pro Vita. Un progetto – Scrive Pro Vita: “E’ necessario qualche giorno di riposo per ricaricare le forze: l’anno 2018 annuncia già molte sfide per i valori della Vita e per la continuazione della nostra campagna in difesa dei bambini italiani nel grembo materno…”

Neo-colonialismo. Ius Soli ed immigrazione forzata – Scrive Fulvio: “I termini integrazione, assimilazione, meticciato sono definizione false, ipocrite e di schifosa natura razzista. Ammantare tutto questo di buonismo e catturare i gonzi per farne i propri ascari colonizzatori è stata la grande invenzione del mondialismo che ha bisogno di livellare, annullare, amalgamare, deidentificare, desovranizzare i gruppi storici, plebizzare masse indistinte e prive di coscienza di sé. Solo così, e tramite l’ausilio tecnologico dei Frankenstein di Silicon Valley, che spersonalizza esasperando il narcisismo individualista e, al tempo stesso, lacera il rapporto con il reale e la coesione sociale , si eliminano gli ostacoli alla mondializzazione e alla relativa dittatura degli orchi del capitale…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/neo-colonialismo-ius-soli-e.html?showComment=1514140257449#c5961900781976696515

Commento di Paolo Sensini: “L’Italia del governo Gentiloni non solo fa solo finta di espellere i clandestini che si macchiano di reati e non hanno alcun titolo per rimanere sul territorio, ma organizza corridoi umanitari-elettorali con la collaborazione di CEI e Alto Commissariato ONU per andarne a prendere ancora di più. E siccome il viaggio in nave è lungo e scomodo, li si accoglie con i velivoli dell’areonautica militare. Siamo a Natale e …” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Massimo De Amicis: “Gli ipocriti ci stanno riuscendo: stanno trasformando il nostro Paese, nelle strutture e nella mentalità, per asservirlo all’apostolato internazionale cattolico. Tutto per soddisfare la mania di grandezza di un Pontefice megalomane e senza alcun rispetto per il nostro Paese, in nome di un cristianesimo manipolato e deviato verso interessi di parte. Chi si assumerà il compito-dovere di aiutare i milioni di Italiani stretti nella morsa della miseria, delle calamità, della delinquenza?” – Continua in calce al link soprastante

Commento di Manuela: “Grazie a tutti, perché leggendovi ho approfondito tanti argomenti! Grazie a Fulvio Grimaldi per le sue argomentazioni sui migranti che mi permettono di controbattere (anche prendendomi l’accusa di essere diventata una squallida razzista di destra) ai non pochi conoscenti che ancora in buona fede pensano che la mancata approvazione dello JUS SOLI sia una grande vergogna…”

Commento di Jure: “Commento di Jure: “Già, Fulvio, sacro e santo. Tra l’altro, “Tra italiani importati e sudtirolesi colonizzati, dopo un secolo, non esiste comunicazione, né amalgama” somiglia alla situazione attuale del confine orientale, nelle terre conquistate dall’Italia sabauda al soldo dell’Impero inglese a spese dell’Austria-Ungheria, la cui demolizione era tra gli obiettivi e motivi -anglosassoni- della Prima GM (con la Russia gli è andata male subito, con i tedeschi hanno fatto qualche errore di stima in prospettiva…).” – Continua in calce al link soprastante

Selvaticità. Amore per gli animali o amore per la natura? – Scrive Franco Zunino: “…Nel resto del mondo si fa di tutto per preservare la biodiversità autoctona della fauna selvatica, da noi si parla solo di biodiversità quale che sia. L’impegno di salvare alcune popolazioni di animali è volto solo a finanziare progetti milionari di studi e ricerche che non portano a nulla e non servono a nulla (o a poco), se non al mantenimento di ricercatori e studiosi vari, stipendiati a tempo pieno, di progetto in progetto possibilmente fino a farli giungere alla pensione. Intanto gli animali sono sempre di più, e quelli rari o endemici sempre di meno e sempre meno endemici (leggasi imbastarditi)…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/wilderness-amore-per-gli-animali-o.html

Appello per l’unità della sinistra – Scrive Arrigo Colombo: “L’unità della Sinistra è urgente, e imprescindibile. E davvero sorprendono e davvero anche indignano tutti questi nomi, questi gruppi e gruppetti, di fronte ad un compito così altamente umano e che richiede stretta unità e forza. La divisione e frazionamento della Sinistra è già avvenuto una volta, dopo la democratizzazione del PCI, a cominciare da Rifondazione, cui seguirono cinque o sei gruppetti che a stento nelle elezioni raggiungevano il 2%; e che non accettarono mai il consiglio e la preghiera di almeno federarsi, che allora avrebbero ottenuto un 10%, e quindi una presenza e una forza…”

Commento di Jure: “Nei programmi delle sinistre segnalo una carenza, tra altre: il ripristino dell’esercito di popolo con compiti esclusivi di difesa, e con estensione a compito di protezione civile, del territorio, per le emergenze – terremoti, incendi etc. Ovviamente, di leva…”

Poonja. Il santo incontrato per interposta persona – Ormai da parecchi anni ho smesso di spostarmi e mi limito a ricevere i viaggiatori. Con questo metodo posso tranquillamente dedicarmi agli affari miei ed allo stesso tempo ricevere notizie e novità dal mondo spirituale…. Tra gli ospiti più graditi che mi è capitato di accogliere vi sono Upahar Anand e Venu, una coppia santa che soggiorna l’inverno in India e torna in Italia per l’estate. Venu, che significa flauto, ha ricevuto il nome da Papaji di Lucknow un santo alquanto famoso (un diretto discepolo di Ramana Maharshi)… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/12/sri-h-w-l-poonja-il-papa-di-lucknow.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“In realtà non vi è né verità né errore, né si né no, né distinzione di alcun genere, poiché tutto – incluso i contrari – è Uno.” (Chuang Tzu)




permalink | inviato da retebioregionale il 25/12/2017 alle 8:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 dicembre 2017

Nietzsche e le falsità della cultura, nichilismo o satori?, foodsharing, alimentazione per la salute, Gerusalemme e la “moneta impura”, DNA umano retrodatato, Treia: il presepe non vive più…

Il Giornaletto di Saul del 24 dicembre 2017 – Nietzsche e le falsità della cultura, nichilismo o satori?, foodsharing, alimentazione per la salute, Gerusalemme e la “moneta impura”, DNA umano retrodatato, Treia: il presepe non vive più…

Care, cari, non è un caso se l’uomo che fu in grado di smascherare tutte le fasullità e le ipocrisie della cultura occidentale, che ci ha insegnato a ridere di noi stessi e di ogni verità oggettiva e universale, fino ad uccidere Dio, decretando la fine di ogni morale certa (soprattutto quella cristiana)… fu il medesimo che finì per ballare nudo in casa di ospiti, urlare a squarciagola per la strada apostrofando i passanti, gettare le braccia al collo ad un cavallo perché maltrattato dal carrettiere. Non è un caso se l’uomo che volle ergersi come superuomo tra gli uomini, che concepì la sete di verità al pari degli istinti biologici, a tal punto da violare profondità inaccessibili dell’animo umano e scovando segreti che i più non potrebbero sopportare… fu lo stesso che finì rinchiuso in un manicomio… – (Stefano Andreoli) – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/il-natale-di-un-buon-cavallo-pazzo.html

Commento di Gilberto Fornasari: “… un enigma Nietzsche… il perseguimento della verità intellettiva cancellando tutto, dalla gnosi al sacro… chissà che tutto questo non fosse amore!”

Nichilismo o “satori”? – “Trovarsi lì nel vuoto senza aver ancora stabilito la propria identità può essere pericoloso (e lo ha dimostrato lo stesso Nietzsche) eppure se non giungiamo a quel punto limite, o attraverso l’intelletto o attraverso la rottura degli schemi intellettivi, come possiamo avere l’esperienza del Sé?..” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/06/nichilismo-porta-dingresso-del-satori.html

Commento di S.B.: “Verissimo! Giuseppe Battaglia mi ha insegnato che il Vuoto non è mai Nulla. E dunque, anche il nichilismo, non ha fatto altro che aprire le porte all’esistenzialismo, il nettare più dolce per significare quel vuoto tanto angosciante…”

Condivisione del cibo – Scrive CIR: “Foodsharing è un’organizzazione non profit che combatte lo spreco del cibo. Primo obiettivo è quello di aumentare la consapevolezza sull’enorme spreco di cibo in tutta la filiera alimentare. Attraverso presentazioni, eventi, etc. si vuole dimostrare come sia facilmente affrontabile la questione…” – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/12/23/foodsharing-il-denaro-e-inutile-se-si-condivide-il-cibo/

Natale. Auguri importanti – Scrive Mauro Bertamè: “Gli auguri che “davvero” sento importanti sono quelli che faccio a chi sta cercando se stesso, a chi si sente estraneo al “mondo comune” perché intuisce di essere “Altro” dall’apparenza. A tutti gli esseri solitari, auguro di trovare la via di Casa al più presto… auguro di accorgersi di essere già a casa! Con tantissimo amore auguro di festeggiare l’unico Natale davvero sacro, quello della nostra nascita cosciente come Esseri divini!”

Alimentazione per la salute – Scrive Luigi Campanella: “Lo diceva Ippocrate: “Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo”. Oltre la nutraceutica, l’alimentazione a scopo curativo ci prende gusto, e vola sulle tavole di chef stellati, ma anche all’università: dove diventa materia di studio per futuri medici. L’Oms e il ministero della Salute italiano, che spende 40 miliardi di euro l’anno per fare fronte ai disturbi metabolici, ci ricordano che l’alimentazione è il primo strumento di benessere e prevenzione..” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/lalimentazione-per-la-salute-umana.html

Migranti al volo – Scrive Massimo De Amicis: “Ieri sono arrivati i primi migranti, quasi 200, prelevati in Libia e trasportati da noi con nostro regolare servizio aereo; il governo ha aperto un nuovo corridoio “umanitario” che potrebbe coinvolgere nell’immediato sino a 10.000 persone.  In collaborazione con l’ONU, il Vaticano e la Libia, ma sulle nostre spalle, il ministro Miniti è convinto di aver scritto una bellissima pagina dell’accoglienza!  I migranti prelevati regolarmente saranno ridistribuiti tra una ventina di diocesi, ma a spese nostre, naturalmente. Dei nostri poveri questi ipocriti ignorano perfino l’esistenza”

Tempio di Gerusalemme e la “moneta impura” – Scrive G. Bonconte Montefeltro: “Qual era la moneta con la quale venivano riscosse le decime e versate le offerte nel Gran Tempio di Gerusalemme all’epoca di Cristo? Secondo quanto stabilito dai sommi sacerdoti, in osservanza delle norme religiose giudaiche, queste non potevano essere pagate mediante le varie monete coniate dai popoli non-ebrei, in quanto considerate appunto, impure. Per ovviare al problema, naturalmente, e con il consenso (o su iniziativa?) delle autorità religiose medesime, si era ben pensato di offrire ai fedeli-pellegrini, un appropriato servizio di cambiavalute nell’area antistante il Tempio, previa, va da sé, appropriata percentuale sul cambio delle monete stesse…” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/12/la-moneta-impura-e-la-mitezza-di-cristo.html

Natale siriano – Scrive P.P.: “Natale ed anniversario della liberazione di Aleppo., migliaia di persone festeggiano mentre i dati ci narrano di centinaia di migliaia di persone ritornate nella loro città liberata. Che sia di perenne vergogna dei bugiardi e degli sciocchi che facevano il tifo per al-Qaida contro l’Esercito Arabo Siriano e spesso senza nemmeno sapere cosa stava accadendo, ma solo perché i media mainstream (a partire da quelli di sinistra) gli dicevano per chi tifare. In tutta la Siria, appena possono le persone si rifugiano nelle zone protette dal governo. Ce lo narrano i cronisti indipendenti di tutto il mondo e i religiosi di ogni fede e di ogni confessione presenti sul posto. Forse con  la fine del 2017 vedremo anche la fine di una delle più grandi menzogne degli ultimi 50 anni consumata col sangue della Siria e dei Siriani. Sarebbe il più bel regalo di Natale…”

DNA umano retrodatato – Scrive Sabrina Pieragostini: “Un DNA umano di 400 mila anni fa manda in tilt gli antropologi. È il più antico DNA umano mai trovato. Lo hanno estratto da un femore scoperto in una grotta spagnola. Ma anziché aiutare nella comprensione dell’evoluzione umana, questo reperto aggiunge nuovi interrogativi e misteri: risale infatti a 400 mila anni fa e presenta una sequenza genetica non prevista…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/23/il-dna-umano-e-piu-vecchio-di-quel-che-si-crede/

No al Natale consumista – Scrive Susanna Camusso: “Sono vicina ai lavoratori della grande distribuzione che scioperano per chiedere il rinnovo del contratto scaduto da più di quattro anni e per il legittimo riposto nei giorni di festa”. Lo ha dichiarato il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, riferendosi allo sciopero degli addetti della Grande distribuzione di oggi e delle giornate del 25 e 26 dicembre”

Treia. Dove il presepe non vive più… – La tradizione del Presepe vivente a Treia è durata sino al 2016, con la sua XXIV edizione, ma quest’anno le vie del centro cittadino non saranno caratterizzate dalla presenza di figuranti, animali e scene natalizie, non avendo appreso a tutt’oggi di programmazioni in corso. Non si conosce la ragione di questo “forfait” della Proloco ma è un vero peccato che la sacra rappresentazione sia stata interrotta proprio quando ce ne sarebbe stato più bisogno… – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2017/12/natale-2017-treia-il-presepe-non-vive.html

Ciao, Saul/Paolo

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“I Cristiani hanno dimenticato completamente
cos’è o dovrebbe essere il Natale. E’ diventato
un rito. Deve essere una specie di splendore
interno, deve essere un amore per la vita.
Deve essere una ricerca dello straordinario
nell’ordinario, del sopramondano nel mondano.
Deve essere la ricerca di Dio nella natura,
dell’invisibile nel visibile.”
(Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 24/12/2017 alle 7:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 dicembre 2017

Mandrake ci salverà?, riprogrammazione sociale, no allo sterminio degli abeti, chiesa refrattaria all’amore, Kant l’idealista, spiritualità arte e natura…

Il Giornaletto di Saul del 23 dicembre 2017 – Mandrake ci salverà?, riprogrammazione sociale, no allo sterminio degli abeti, chiesa refrattaria all’amore, Kant l’idealista, spiritualità arte e natura…

Care, cari, la Generazione X a cui tutti i nostri appartengono, è quella dei cartoni animati, dei videogames, dei primi computer, delle televisioni commerciali. Il suo imprinting diffida del pensiero collettivo, si è formato nella necessità di essere imprenditori di se stessi. Ama tutto ciò che è liquido, veloce, aggiornabile. La sola prospettiva di legarsi a un “prodotto” che domani potrebbe risultare superato gli sembra inconcepibile. E che cos’è un programma se non un prodotto da sottoporre agli elettori? Anche per questo Di Maio, Renzi e Salvini, con i loro 110 anni in tre, se la giocano sulle emozioni e tengono nel vago i progetti e le future alleanze. Sono un vincolo, non una risorsa. Si farà sempre in tempo a pensarci dopo, se un dopo ci sarà. – (Antonio Castronovi)…

Riprogrammazione sociale in corso – Scrive Adriano Colafrancesco: “Negli ultimi tre o quattro anni, soltanto nella parte occidentale del mondo, quindi nel nord globale, sono stati installati circa un miliardo e quattrocentomila sensori per l’internet delle cose. Gran parte sono costruiti nei muri delle case, nei nuovi televisori – in tutti gli apparecchi elettronici che comperiamo – e nelle automobili…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/riprogrammazione-sociale-in-corso.html

Cultura di lotta e di governo – Scrive P.S.: “La sinistra – di lotta e di governo – ha sempre avuto la presunzione di possedere per grazia ricevuta il monopolio della Cultura (rigorosamente con la C maiuscola), che esercita nelle forme e nei modi confacenti ai propri interessi. E oggi perfino la Chiesa apostolica romana, che tradizionalmente era considerata estranea a questo ambiente, col pontificato di Ciccio l’argentino è entrata a pieno titolo nella compagnia di giro. Parliamo insomma di quella che, per dirla con le parole di Gramsci, incarna l’«egemonia culturale», vale a dire il dominio e/o la «direzione intellettuale e morale» da parte di un gruppo in grado d’imporre alla società, attraverso pratiche quotidiane e credenze condivise fino alla loro interiorizzazione, i presupposti per un complesso sistema di controllo sociale…”

Critica allo sterminio di abeti per Natale – La tradizione natalizia italiana è radicata nella composizione del presepe o nella riproposizione dal vivo di scene della natività di Gesù (presepe vivente). Purtroppo il consumismo made in USA ha contaminato anche la celebrazione natalizia. La cosa è avvenuta subdolamente con l’introduzione del “santa klaus” e con l’albero addobbato con palle di plastica e luminarie elettriche. Se ciò non comportasse lo sterminio di milioni di giovani abeti potrebbe ancora risultare una ridicola e falsata riproduzione dell’antica usanza nordica di decorare alberi nei boschi in concomitanza con il solstizio invernale. Ma tutto ciò che viene rielaborato nel sistema consumista porta il marchio della utilizzazione consumista… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2015/12/21/no-al-taglio-di-alberi-vivi-per-implementare-il-natale-consumista/

Elezioni. No ai candidati guerrafondai – Scrive Rete Ambientalista: “Questo è l’elenco https://www.edocr.com/v/jwwo1ogj/bajamatase/ELENCO-degli-attuali-243-parlamentari dei parlamentari che si sono impegnati a promuovere la ratifica da parte del Governo italiano del Trattato Onu sulla proibizione delle armi nucleari. Prima di confermare il voto ad un parlamentare uscente, controlliamo se compare nell’elenco: se non c’è non votiamolo. A tutti i candidati in prima nomina andrebbe invece posta la domanda: SEI DISPONIBILE A UNA INIZIATIVA POLITICA, NELLA PROSSIMA LEGISLATURA, PER L’ADESIONE DELL’ITALIA AL TRATTATO ONU SULLA PROIBIZIONE DELLE ARMI NUCLEARI?”

La chiesa cattolica è refrattaria all’amore universale – Scrive F.L.M.: “A mano a mano che la Chiesa si è allontanata dalle sue origini è diventata, in passato, sempre meno cristiana e sempre più mondana, guerrafondaia, lussuriosa, crapulona, amante del lusso e del potere. Da Costantino più che servire Cristo si è servita di Cristo per ampliare il suo potere e consolidare la sua ricchezza, diventando la più blasfema, implacabile disumana, sanguinaria, ingiusta, crudele prevaricatrice, oscurantista istituzione che la terra abbia mai conosciuto, e nel contempo la meno giustificabile, considerato il Seme da cui germoglia. Quindi, da un’istituzione che non ha avuto, almeno in passato, compassione nemmeno per gli stessi cristiani è difficile credere oggi possa aprirsi al rispetto per gli animali. Ma noi siamo speranzosi….” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/22/la-chiesa-cattolica-e-refrattaria-allamore-universale/

P.S. – “Si prevede che entro il 2020 il 72% della popolazione nord europea non sarà più cattolica. Pare che questo allontanamento “in massa” da parte di molti credenti, che coincide con il declino delle vocazioni nel seno della Chiesa Cattolica ed il contemporaneo interesse verso le religioni orientali (Induismo, Buddismo, dottrine Yoga, comunità religiose alternative, esoterismo, occultismo ecc.), sia in parte dovuto alla chiusura del mondo cristiano ai nuovi valori in difesa degli animali e dell’ambiente che caratterizzano le ultime generazioni….”

Mondeggi bene comune – Scrive Comunità: “Proponiamo un incontro di due giorni, il 27 e 28 gennaio 2018, qui a MONDEGGI, mirato a delineare insieme lo scenario dei mesi futuri, la proposta è quella di arrivare coralmente a delle decisioni in merito a pratiche da portare avanti tanto su scala locale, quanto a campagne informative nei territori. Per noi qui è vitale ripopolare il calendario con iniziative, scuole e molto altro di ciò che tiene in vita il progetto Mondeggi nel territorio. Info: 345 2129924”

Kant l’idealista… – Scrive Vincenzo Brandi: “Emmanuel Kant, considerato uno dei maggiori filosofi della storia, tentò di operare una sintesi che tenesse conto del pensiero illuminista (tendenzialmente rivolto verso l’empirismo di Hume o il sensismo di Condillac), ma che recuperasse un criterio di certezza della conoscenza. Per il filosofo tedesco questo criterio di certezza è assicurato da una “sintesi a priori” che avviene automaticamente nella nostra mente al momento dell’esperienza…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/emmanuel-kant-ed-il-ritorno.html

Puzzle geopolitico – Scrive Marco Bracci a commento dell’articolo http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/la-geopolitica-e-un-puzzle-che-va.html -: “… il caos politico, che attualmente impera in molte nazioni, è voluto, per far sì che siano i sudditi stessi, saturi di caos e di soprusi, a richiedere quell’ordine e quella pace che tutti agognano e qualcuno che li stabilisca. In sostanza un dittatore, prima in alcuni stati e poi quello unico mondiale…”

Ecologia, spiritualità, arte e natura – La “coscienza” o volontà creatrice è la causa coefficiente dell’opera d’arte, che è come la tela sbiancata;  la “capacità” operativa è la causa sottile, rappresentata dalle sembianze appena  schizzate ma presenti nella fantasia dell’autore, come è presente il feto nell’utero materno; ed infine la forma finale che è come la nascita o apparizione manifesta e si può paragonare alla pittura finita… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/ecologia-spiritualita-arte-e-natura.html

La filosofia “concreta” salverà l’umanità – Scrive Aramires Araras: “La mondializzazione che si sta da tempo promuovendo non è certo la mondializzazione dell’umanità, ma del cosiddetto “libero mercato” e della finanza. Oramai la cosa è talmente evidente che perfino le pietre dei millenari monumenti che si vogliono svendere se ne sono accorte. Il problema è che la quasi totalità degli intellettuali, essendo dei teorici del nulla, discutono dei massimi sistemi senza la conoscenza degli esseri umani (cosa gravissima per chi si professa filosofo), e quindi non hanno nulla da proporre come alternativa: la loro è una critica che manca della pars construens. Qualche filosofo vero alternativo ha indicato una “via” per uscire da questo disastro, sebbene sia una via teorica, come si addice ad ogni filosofia. Invece di leggere i soliti scribacchini di turno, si dovrebbero leggere gli scrittori autentici…”

Flowing in the great existence’s flow – Desires and repulsions produce thought forms that are subsequently projected into other “incarnations” (not particularly meaning incarnations of the same entity). In short, these thought forms produce new names and new forms that seek completion. It is a spontaneous mechanism of the evolution of consciousness in space time… – Continue (con testo italiano):https://bioregionalismo.blogspot.it/2017/12/flowing-in-great-existences-flow.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Se tu dimori nel Sé, non ci sono altre persone. Tu e io siamo lo stesso. Quando io prego per te prego per me stesso, e quando prego per me stesso, prego per te… La vera preghiera è dimorare nel Sé. Questo è il significato di ‘Tu sei Quello’, Tat Twam Asi. Non ci può essere separazione nel Sé. Non c’è bisogno di altra preghiera che dimorare nel Sé.” (Ramana Maharshi)




permalink | inviato da retebioregionale il 23/12/2017 alle 7:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 dicembre 2017

Puzzle geopolitico, multiculturalismo e suoi critici, debunkers di regime, il grano Cappelli è un bene comune, teoria degli pseudopodi, destino come scelta…

Il Giornaletto di Saul del 22 dicembre 2017 – Puzzle geopolitico, multiculturalismo e suoi critici, debunkers di regime, il grano Cappelli è un bene comune, teoria degli pseudopodi, destino come scelta…

Care, cari, …il quadro generale geopolitico mi suggerisce che la Russia segue alcune direttive strategiche: per quanto riguarda il Medio Oriente stabilizzare il “corridoio sciita” di terra (termine orrendo, ma tanto per intenderci), strategia che vede l’appoggio della Cina (nuove vie della seta). Un obiettivo più generale è l’indebolimento del Dollaro come moneta internazionale. Le due cose sono legate e fanno diventare matti gli USA e, ovviamente, Israele, oltre che i Saud. Finisco notando che nell’area d’influenza dell’impero statunitense si è già arrivati agli intrighi interni e agli altri sintomi tipici della decadenza… (Piotr)… – Continua:http://paolodarpini.blogspot.it/2017/12/la-geopolitica-e-un-puzzle-che-va.html

Cina. I robot italiani vanno a ruba – Scrive Dario Di Vico sul Corriere della Sera: “Boom dei robot italiani.  Nel 2017 l’industria italiana di macchine e utensili, automazione e robot ha raggiunto e oltrepassato in termini di fatturato gli 8 miliardi di euro. La produzione è cresciuta del 10,96%. La Cina è il primo mercato di sbocco per i prodotti Italiani (248 miloni di euro e +.11,5%). Per il 2018 l’incremento dell’export è stimato in un + 4,7%”

Multiculturalismo e suoi critici – Scrive Marinella Correggia: “La maggior parte dei multi-culturalisti ritiene che le persone dovrebbero essere trattate non in maniera uguale malgrado le differenze ma in maniera differenziata proprio per via di queste ultime. Così va a quel paese l’antico concetto di uguaglianza, fondato sull’idea illuminista di universalismo. «Al posto dei diritti universali arrivano quelli differenziati»….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2017/12/kenan-malik-il-multiculturalismo-e-i.html

La visione comunista – Scrive PCARC: “Costruire un governo di emergenza delle organizzazioni operaie e popolari, farlo ingoiare ai vertici della Repubblica Pontificia, difenderlo dagli attacchi e dal sabotaggio della Comunità Internazionale degli imperialisti, questo è il compito di chi oggi vuole costruire una alternativa. Un governo che fa proprie e le eleva a programma le migliori e più sane aspirazioni delle masse popolari, a partire dalla difesa dei posti di lavoro esistenti e la creazione di nuovi: a ogni adulto un lavoro utile e dignitoso, a ogni azienda ciò che serve per funzionare a ogni famiglia ciò che serve per vivere dignitosamente! Il comunismo è il futuro dell’umanità! – Info: pcarc_news@riseup.net”

Altra informazione e debunkers di regime – Scrive Georgius Vitalicus: “I debunkers sono TESTEQUADRE alle quali è impartito l’ordine di depistare, trattenere, interdire, minacciare, oltraggiare, confutare, limitare, confondere, ma soprattutto SOPIRE, TUTTI COLORO CHE esprimono DUBBI sulle versioni UFFICIALI degli eventi passati, presenti & futuri. Nel nostro Paese e nel mondo. Contrariamente ai bei tempi andati, quando, in Onore del Signore si condannavano al ROGO o ad altre pene detentive o rematorie (nelle galere di Sua Santità) esseri umani pensanti, al giorno d’oggi qualche buontempone ha ritenuto che basta irridere pubblicamente le tesi sgradite ai Padroni del Sistema…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2017/12/i-guastatori-dellaltra-informazione.html

Commento di Luigi Crocco: “…l’Italia è in agonia. Può andare al governo pure Mandrake travestito da Grillo o chiunque altro ma non faranno che girare attorno agli immensi problemi mai risolti e difficilmente li risolverà.  I nuovi governanti tapperanno una falla mentre se ne riaprirà una altra e un’altra ancora. Troppi Enti inutili! Tutti lo dicono ma nessuno è capace di fare nulla. Quando il Governo D’Alema nel 1999 per accontentare Bossi e Berlusconi, che chiedevano a gran voce il Federalismo approvò il decentramento fiscale ovvero assegnare alle regioni più poteri anche quello di legiferare, quel provvedimento dette il via all’apertura di una voragine, una cloaca senza fondo, da far finire in massa i soldi dei contribuenti.”

La teoria degli pseudopodi – Nel libro Riciclaggio della Memoria ho raccontato di come nella nostra società, nell’anima della specie chiamata anche “aura psichica”, si manifestino diverse forze cinetiche che spingono l’intelligenza  in un continuo altalenante processo elaborativo. La psiche collettiva ha varie sfaccettature ognuna delle quali rappresenta un modo di pensare in ognuno dei campi d’interesse umano: economia, tecnica, arte, scienza, religione e spiritualità. Come avviene ad esempio nell’ameba, animale unicellulare, c’è un corpo massa che è perlopiù statico, rappresentato dalla grandissima parte degli umani che vivono in un tran-tran consuetudinario, nei credo, da questa massa vengono emessi pseudopodi mentali che…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2017/12/21/riflessione-sui-movimenti-positivi-e-negativi-nella-psiche-collettiva-la-teoria-degli-pseudopodi/

Perché l’etere non piacque alle religioni – “…qualcuno mi chiese come mai nell’astrologia occidentale è stato eliminato l’elemento “Etere” che invece è presente nel sistema indiano, sicuramente più antico ed affidabile di quello in uso oggi in occidente. Ho risposto che l’Etere rappresenta la Coscienza  che tutto pervade e circonda e che rende percepibile ogni cosa… Insomma l’Etere rappresenta lo Spirito e quindi non poteva piacere alle religioni monoteiste che credono in un dio personale e perciò fu “cancellato” dal sistema astrologico in quanto espressione di un pensiero “eretico”…anzi la stessa scienza astrologica fu messa all’indice da tutte e tre le religioni di origine semitica…”

Grano Cappelli. Bene comune e non esclusivo trust della SIS– Scrivono Liberi agricoltori: “Vogliamo sapere come sia stato affidato in esclusiva il controllo del Grano Cappelli alla SIS, con quali procedure e quali garanzie di trasparenza e controllo. Vogliamo capire come sia possibile che chi intasca le royalty sui semi possa anche pretendere di scegliere a chi dare e vendere i semi e possa pretendere di avere nei fatti l’esclusiva del riacquisto del prodotto del lavoro degli agricoltori. Chiediamo di sapere dal Ministro all’Agricoltura se non pensi che tutto questo sia l’ìmposizione di un trust insopportabile e sia una vera distorsione del mercato…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/12/liberi-agricoltori-bioregionali-il.html

Animalisti e carabinieri uniti nella lotta – Scrive Animal Press: “L’Arma dei Carabinieri, nella persona del Comandante dell’Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare, Generale C.A. Antonio Ricciardi, e l’Associazione Animalisti Italiani, nella persona del Presidente Walter Caporale hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa, della durata di 3 anni, in merito al maltrattamento di animali, al bracconaggio, agli animali utilizzati nell’attività circense, all’abusivismo edilizio, agli incendi boschivi, abbandono di rifiuti e contraffazione dei prodotti agroalimentari. Carabinieri e Animalisti Italiani nei prossimi mesi predisporranno specifici piani di azione con calendarizzazione e dimensione degli impegni.”

Il destino come scelta – Scrive Simone Sutra: “Nel campo della psicologia transpersonale Dethlefsen occupa una nicchia di prim’ordine, ed è facile capire perchè sfogliando questo suo agilissimo testo, una piccola summa teologica, saremmo tentati a dire, quasi un manualetto da “giovani marmotte” nella sua essenzialità; aspetto che peraltro non va a discapito della completezza e della profondità della trattazione. Evitando le astrusità e le tortuosità verbali e cerebrali di molti autori del settore, Dethlefsen ci guida con grande semplicità e con cristallina trasparenza attraverso temi di grande risonanza per la vita interiore….” – Continua:   http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2014/12/il-destino-come-scelta-di-thorwald.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“The Ocean cannot stay alone
and so the notion of wave is created.
When waves rise Ocean loses nothing
and when waves fall Ocean gains nothing.
Samsara, the illu…sion, Maya, the play,
is the wave on the Ocean of Nirvana.
Waves are not separate from the Ocean,
rays are not separate from the Sun,
You are not separate from
Existence-Consciousness-Bliss.
This is a reflection of That.”
(Sri H. W. L. Poonja  – Papaji)




permalink | inviato da retebioregionale il 22/12/2017 alle 7:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     novembre   <<  1 | 2 | 3 | 4  >>   gennaio