.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
28 febbraio 2018

Populismo e superficialità, psicologia quantistica, opinioni “giuste”, tutto il male di HAARP, alberi: no alla capitozzatura, pot-pourri elettorale…

Il Giornaletto di Saul del 28 febbraio 2018 – Populismo e superficialità, psicologia quantistica, opinioni “giuste”, tutto il male di HAARP, alberi: no alla capitozzatura, pot-pourri elettorale…

Care, cari, il populismo ha un sinonimo. È superficialità. Ma ha anche una biografia, e questa è tutt’altro che superficiale, tutt’altro che priva di dignità, almeno pari a quella che chiediamo per noi stessi. Ed è qui che vale la pena di soffermarsi, affinché coloro che tacciano di populismo chi la pensa diversamente, possa trovare le sue responsabilità dell’attuale stato delle cose. Tutto il mondo in quattro punti… (Lorenzo Merlo) . Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/lorenzo-merlo-costume-e-populismo-il.html

Il populismo è femmina? – Scrive Lea Melandri: «Lo slogan “il personale è politico”, che prefigurava un’uscita radicale da tutti i dualismi – maschile/femminile, biologia/ storia, materia/spirito, individuo/società, ecc. – e la ricerca di nessi, che ci sono sempre stati tra un polo e l’altro, è stato rapidamente soppiantato dal magma indistinto dentro il quale nuotano oggi la cultura e la politica, e da cui emergono minacciosi, come la punta di un iceberg, sessismo, razzismo, forme barbariche di violenza, tentazioni demagogiche e autoritarie. La strada indicata dal femminismo degli anni Settanta, come liberazione e ricerca di autonomia da modelli interiorizzati, è ancora lunga»…”

Psicologia quantistica ed alimentazione – Scrive Carmen Di Muro: “Emozioni e pensieri negativi: possono modificare il cibo e l’acqua che ingeriamo? Il grande filosofo L. Feuerbach sosteneva che “l’uomo è ciò che mangia”, ma è pur vero che “l’uomo è dove, quando e come mangia”. Il cibo è una forma altamente concentrata di energia, che apporta non solo sostanze nutritive, ma anche campi d’informazione specifici che influiscono sul nostro stato di salute globale…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/27/luomo-e-cio-che-mangia-anima-quantica-di-carmen-di-muro-recensione/

Commento di A.D’A.: “Anche lo stato mentale e spirituale di chi prepara il cibo, è molto importante. Non abbiamo più disponibilità di cuochi con questa consapevolezza. Nemmeno abbiamo coltivatori, con questa consapevolezza. Assumiamo cibo dal primo pazzo disponibile o da chiunque cucini con odio e rancore e gli effetti si vedono…”

Modena. Alimentazione salutistica – Scrive L’Albero: “Mercoledì 28 Febbraio 2018, ore 20.00, c/o “Un angolo di tè” Via Trivellari, 13 – Modena, seminario “L’impatto ecologico e salutistico dell’alimentazione”, relatrice dr.ssa Linda Guerra. L’alimentazione è uno degli aspetti più importanti della nostra vita quotidiana, non solo per la mera sopravvivenza fisica, ma perché ciò di cui scegliamo di nutrirci ha delle conseguenze molto tangibili sul piano della salute, del depauperamento delle risorse ambientali, dell’inquinamento, della fame nel mondo, e sul piano etico e anche spirituale. Info: info@centroculturalelalbero.org”

Giustizia. La mia opinione… – Scrive Maria Bignami: “La giustizia viene stimolata dall’ingiustizia. Sono complementari. La giustizia è anche un giudizio umano. L’uguaglianza non è giustizia, vedi crescita dei figli e sul posto di lavoro, dove sono trattati in modi uguali, quando la loro sensibilità è diversa. Giustizia è quando da entrambi le parti vengono riconosciute le proprie responsabilità. A quel punto il conflitto svanisce e torna la Pace…” – Continua con altri interventi: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/27/giustizia-la-mia-opinione/

Sospendere l’immigrazione africana – Scrive Arrigo Colombo: “Sospendere l’immigrazione africana, intervenire per impostare l’economia degli Stati africani. Un’emigrazione da povertà e fame come quella africana dev’essere sospesa; dura ormai da tempo e impoverisce ulteriormente l’Africa, sottraendole forze giovanili ed adulte, le più importanti per il paese. Urge invece intervenire nei paesi africani per aiutarli ad impostare la loro economia. L’Unione Europea lo può fare. Una riunione dei primi ministri dovrebb’essere fatta al più presto per deciderla”

Ri-abitare nel luogo in cui si è – Per quanto riguarda l’appartenenza al movimento del bioregionalismo va detto che questo termine non denota una appartenenza etnica bensì la capacità di rapportarsi con il luogo in cui si risiede considerandolo come la propria casa, come una espansione di sé. La definizione diviene appropriata nel momento in cui si vive in sintonia con il territorio e con gli elementi vitali che lo compongono. Infatti chiunque può essere bioregionalista indipendentemente dalla provenienza di origine se segue la pratica dell’ecologia profonda, del vivere cercando di essere in sintonia il più possibile col mondo che ci circonda… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2016/02/bioregionalismo-elettivo-e.html

Siria. Situazione confusa – Scrive P.R.: “Sappiamo che prima che la Turchia lanciasse l’operazione ‘ramo d’ulivo’ c’era stato una richiesta di accordo mediato dalla Russia per cedere il controllo del territorio che i curdi non hanno accettato. In questo caso i russi auspicavano la cessione di un territorio più esteso anche per dare un segnale agli USA per il nord della Siria. Tant’è che la Russia non condivide questa iniziativa siriana di mandare NDF. Tuttavia il ministro degli esteri turco  Mevlut Cavusoglu si era detto ancora possibilista: “Abbiamo avviato l’operazione in Africa per sbarazzarci della minaccia alla nostra sicurezza nazionale. Siamo ancora su questo…”

Tutto il male di HAARP – Scrive Alex Focus: “Le complesse e potentissime irradiazioni di HAARP agiscono sulle DISPERSIONI ATMOSFERICHE di NANOPARTICOLATO di ALLUMINIO, OSSIDO di BARIO, ALTRI  METALLI PESANTI, comunemente note come SCIE CHIMICHE o CHEMTRAILS, le quali permettono ad HAARP di causare SICCITA’ o BOMBE d’ACQUA, INONDAZIONI, TIFONI, TSUNAMI e persino TERREMOTI SUPERFICIALI…” – Continua:http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/tutto-il-male-di-haarp.html

Le esposizioni di Franco Farina – Scrive l’autore: “Mercoledì 28 Febbraio espongo a Pavia in via XX Settembre. Ci sono io e vari altri espositori e porterò dei miei quadri e i libretti con le mie poesie e fiabe ed acquerelli. Orari dalle ore 9.00 alle ore 18.00 – Domenica 4 Marzo 2018 sono a Gorgonzola Piazza Italia in provincia di Milano ad esporre. Orari dalle ore 9.00 alle ore 18.00. Info: info@quadri-ritratti.it”

Alberi. No alla capitozzatura – Scrive A.K.: “Numerosi studi scientifici e l’esperienza sul campo hanno confermato che la capitozzatura aumenta nel medio e lungo periodo la pericolosità dell’albero, indebolisce le piante e le rende irrimediabilmente più brutte. Solitamente la capitozzatura viene eseguita nell’errata convinzione che una riduzione drastica delle sue dimensioni ne riduca il pericolo. Ma le piante in condizioni normali difficilmente sono pericolose solo perché di grandi dimensioni…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/alberi-no-alla-capitozzatura-potare-non.html?showComment=1519730964656#c5248242485789602648

Mio commentino: “Purtroppo ho appurato che parecchi alberi di Treia, soprattutto quelli lungo le mura sono stati così orrendamente mutilati con la capitozzatura…”

Votate, votate, votate – Speriamo che almeno si sciolga la neve che invade a cumuli le strade di Treia. Il maltempo non invoglia l’andare a votare, il pensiero di dover affrontare la discesona del seggio al quale sono stato indirizzato, la scuola Dolores Prato, discesona che al ritorno diventa salitona, non è allettante. Purtroppo ci debbo andare per forza anche perché sono stato nominato rappresentante di lista dal PD locale, al quale sono iscritto. Sono molto dubbioso sul  mio possibile voto, ma in fondo malgrado il mio atteggiamento ribelle in politica sono un “moderato”. Recentemente sono andato a sentire il discorso di presentazione del libro “Condividiamo il futuro” del prof. Flavio Corradini, candidato uninominale per la Camera del nostro collegio, e mi sono convinto sul voto utile, anche se non condivido la gestione renziana del PD, voterò per Corradini e spero che venga eletto… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/votate-votate-votate-almeno-per-il-meno.html

Integrazione di Bruno Boggio: “…sarà o grande inciucio o ritorno alle urne senza un’altra Legge Elettorale. Credo che sia un errore dirottare il voto verso una delle parti che potrebbe avere, a livello tripolare, un maggior livello percentuale di consensi. In funzione delle riforme VERE e delle relazioni con l’Europa, penso che bisognerebbe potenziare l’area di sinistra. Continuo a sostenere che si debba votare…” – Continua con altri pareri al link soprastante

Ciao, Paolo/Saul

……………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Conoscere senza presumere di conoscere è la cosa migliore” (Detto Taoista)




permalink | inviato da retebioregionale il 28/2/2018 alle 10:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 febbraio 2018

Contadini all’assalto dell’agricoltura, know yourself, Gerusalemme: tomba di Gesù chiusa per protesta, USA: deep sion intelligence, Giappone: navi aliene, il malaffare si sposta in provincia, la felicità è la nostra vera natura…

Il Giornaletto di Saul del 27 febbraio 2018 – Contadini all’assalto dell’agricoltura, know yourself, Gerusalemme: tomba di Gesù chiusa per protesta, USA: deep sion intelligence, Giappone: navi aliene, il malaffare si sposta in provincia, la felicità è la nostra vera natura…

Care, cari, è l’agricoltura a supportare la comunità! So che una buona agricoltura, direttamente contadina, o meno, è il fulcro della soluzione di molti problemi conseguenti allo sviluppo sconsiderato. Senza una presa di coscienza, forte e diffusa a tutta la società, che il benessere dell’agricoltura è il benessere di tutti, non avremo mai una legge che permetta lo sviluppo dell’agricoltura contadina e so che non ne avremo mai le forze se non connettendo tutte le energie di tutti coloro che cercano di ragionare e di agire secondo sensatezza e non secondo quello che altri ci dicono che è giusto fare. Dobbiamo diffondere questa coscienza, ben venga aggregarci anche con altri in cose che stanno nascendo in sintonia… (Elisabetta Monti)…

Sì all’agricoltura contadina – Scrive Mario Ori, di Potere al Popolo: “Le campagne elettorali permettono anche di incontrare o reincontrare persone e temi che nel tempo si finisce, per le vicende della vita, col trascurare. A me è capitato di partecipare, ad inizio campagna, ad un incontro (molto informale e molto “umano”) tra persone a vario modo interessate alla salvaguardia bioregionale ed al rilancio della “agricoltura contadina”. Nella nostra società ipertecnologica, industrializzata e mercificata ormai in ogni suo aspetto, parlare di agricoltura contadina può sorprendere…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/mario-ori-bioregionalismo-e-agricoltura.html

PD e M5S. Braccia rubate all’agricoltura… – Scrive Luigi Caroli a commento dell’articolo https://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/braccia-rubate-allagricoltura-pd-e-m5s.html?showComment=1519643239751#c506964594178979867 -: “Ciao Paolo, Zamboni è come Repubblica. Apre sempre criticando i 5 Stelle. Rivuole Berlusconi? Perché non gli fai leggere VICENDE EPOCALI? Ciao…”

Mia rispostina: “Caro Luigi, sai politicamente sono molto combattuto, anch’io avevo simpatie per il m5s, poi pian piano mi son ricreduto, per una serie di ragioni che ho già esplicitato in vari articoli. Comunque ritengo -personalmente- che il m5s sia ancora votabile, malgrado la candidatura loffia del Di Maio e malgrado il programma poco condivisibile in diversi punti. Numerosi miei amici -anche intimi- propendono per votare m5s, io non so ancora cosa farò. Forse sceglierò in modo diversificato, alla Camera un candidato che apprezzo, e che si presenta nel collegio di Macerata per il PD, il prof. Flavio Corradini, ed al Senato… deciderò nel silenzio dell’urna…”

Be what you are… and know yourself – Accepting ourselves as we are is the basis for spiritual awakening. In fact, accepting does not mean renouncing one’s own growth, on the contrary it means that we accept to grow starting from what we are. In this way growth will not be a choice but a spontaneous movement. It is the flowering of the intrinsic perfection that finds an expressive form, without effort, without anger or frustration, without sacrifice, without the use of memory, without hope… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/02/be-what-you-are-and-know-yourself-sii.html

Siria senza pace e le bugie mainstream – Scrive Olivier Turquet a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/25/siria-ghouta-senza-tregua-e-fake-news-del-sistema-disinformatico-mainstream-nel-frattempo-il-papa-prega-per-la-pace/ -: “Grazie Paolo, avrai visto il mio articolo https://www.pressenza.com/it/2018/02/la-tregua-regge/ – ho parlato ora al telefono con una persona che di Siria se ne intende e spero pubblicheremo una intervista presto. In ogni caso un bel macello. Ognuno, se vuole la pace, deve fare la sua parte”

Mia rispostina: “Speriamo, caro Olivier, che il nuovo archetipo del Cane di Terra, appena entrato in vigore, possa trasmettere un po’ di concreto buon senso nelle menti dei nostri politicanti. Già ho visto segnali positivi con l’avvio del dialogo tra le due Coree…”

Gerusalemme. La tomba di Gesù chiusa per protesta contro le “tasse” – Scrive AFP: “«Il troppo è troppo», si legge su un manifesto appeso fuori dall’edificio sacro, che chiede di «fermare la persecuzione delle Chiese». La protesta segue la decisione delle autorità israeliane nella Città santa di reclamare il pagamento delle tasse comunali per gli immobili ecclesiastici che non sono adibiti al culto…” – Mio intervento: Era ora! La tomba di Gesù non è mai esistita, è solo un luogo inventato, costruito ad hoc per imbambolare i fedeli, e trarne vantaggi economici, come avvenne con le indulgenze e con le “sante reliquie” di cui i cristiani ed il vaticano hanno fatto commercio per secoli. Una volta tanto sono d’accordo con le autorità sioniste, che malgrado tutte le loro nequizie, almeno sono animate da “un criterio laico”. Se le religioni vogliono commercializzare  le loro proprietà, non specificatamente i luoghi di culto,  e pretendere che i loro affari siano esentasse hanno ragione le autorità municipali di Gerusalemme (pur che siano  truppe di occupazione in Palestina) a pretendere che le chiese paghino il “guiderdone” dei loro affari. E mi auguro, visto che  l’Italia segue sempre l’esempio indicato da Israele, che ben presto facciano altrettanto anche le autorità capitoline e quelle nazionali, applicando la legge uguale per tutti  nei confronti della chiesa cattolica…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/gerusalemme-la-tomba-di-gesu-chiude-per.html

C’è lavoro e “lavoro” – Scrive M.M.: “Fate molta attenzione al lavoro che svolgete, se il vostro lavoro è basato sulla sofferenza e sullo sfruttamento di altri esseri senzienti non è un lavoro etico. Esempi di lavoro non etico: usuraio, banchiere, farmacista che vende medicine chimiche, rivenditore di prodotti delle multinazionali, produttore di armamenti, promotore di energia nucleare, petrolio o carbone, ladro e truffatore, ecc… Chi lavora in questi settori si faccia un bell’esamino di coscienza!”

Il malaffare si sposta in provincia – Ormai non si possono più leggere nemmeno i giornali locali, per le tante notizie di cronaca nera che impestano le pagine, anche quelle riferite a Treia. Una volta i crimini sembrava che venissero perpetrati solo nelle grandi città ma ormai la storia è cambiata, la provincia rende di più… Meno rischi per i malviventi e più occasioni impunite di furto, truffa, spaccio e rapina. Al malaffare si dedicano non solo gli “immigrati” anche numerosi autoctoni trovano che delinquere sia una comoda alternativa al lavoro, data la situazione critica che stiamo vivendo…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/il-malaffare-si-sposta-in-provincia.html

Fermiamo la corruzione – Scrive Vittoriano Mezzi: “Antonio Ingroia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione “Fermiamolacorruzione,colpiamola sul piano finanziario – https://www.change.org/…/fermiamolacorruzione-colpiamola-sul-piano-finanziario-m… – Quale tema porrete al centro della vostra campagna elettorale? «Il primo argomento sarà quello della legalità, già scivolato in coda alle priorità dei partiti. Al primo posto della nostra battaglia c’è il tema degli impresentabili». E in concreto cosa proporrete per un nuovo impegno su questo fronte? «Un’idea ben precisa: la legge La Torre bis, che preveda un’effettiva confisca dei beni per i politici corrotti. Oggi la normativa consente la confisca solo nel caso in cui i politici siano indagati nell’ambito di un’associazione a delinquere. Info. mvittoriano@ymail.com”

USA. Intelligence sugli eletti – Scrive Jimmie Moglia: “Pochi giorni fa è morto Billy Graham, grande cristiano evangelista, amico e consigliere di presidenti USA. E’ nota la famosa registrazione tra Graham e Nixon. Quando Graham dice a Nixon, “Se non riusciamo a togliere ai giudei il monopolio completo dei media, gli USA finiranno nel cesso. E’ d’accordo?” – chiede a Nixon. Il quale risponde, “Si, ma non potrei mai dirlo.”…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/usa-deep-state-and-deep-sion.html

Rinunciate al biodisel – Scrive Salviamo la Foresta: “In ogni litro di carburante biodisel ci sono olio di palma, colza, grano o barbabietola perché l’UE impone queste miscele nei carburanti. La coltivazione di olio di palma provoca gravi danni ambientali. Nel Borneo, la popolazione di oranghi è stata ridotta di 100.000 unità…”

Giappone. Navi aliene – Scrive Hyouryuukishuu: “Un giorno, una barca sferica è stata trainata in un villaggio giapponese dopo essere apparsa sulla spiaggia. All’interno è stata trovata una donna che sembrava più o meno come la gente del posto: aveva la pelle bianca, capelli rossi e bianchi, parlava una strana lingua ed aveva una scatola che sembrava di vetro vicino a lei con simboli sconosciuti. La ‘barca’ aveva strani simboli su di essa. Il dr Kazuo Tanaka dell’Università di Gifu ha studiato la storia di questa ‘donna straniera’ e del suo dispositivo ed è giunto alla conclusione che, quasi sicuramente, era di origine extraterrestre…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/12/giappone-navi-aliene-e-presenze.html

Commento di Ennio La Malfa: “Alcuni anni fa in un congresso astronomico organizzato dal Vaticano sul tema dell’ipotesi della vita nell’universo, un sacerdote scienziato affermò che “forse è venuto il momento di preparaci ad accogliere i fratelli dello spazio”. Lo scorso anno l’ex ministro della difesa del Canada, Paul Hellyer, in alcune interviste pubbliche dichiarò che gli ET sono da tempo sul nostro pianeta, simili a noi e, quindi, difficilmente identificabili. Questi esseri operano in centri segreti super blindati di cui molti grandi politici soprattutto USA, Russi, Inglesi e lo stesso Papa conoscono bene…”

Taoismo – La felicità è la nostra vera natura e la ricerca della felicità è un modo per oscurarla e nasconderla. Infatti in un antico proverbio calcatese si dice “Il meglio è nemico del bene”… poiché perseguendo l’ipotetico meglio non si vive il bene che è a portata di mano. Prova ne sia anche a livello legislativo la continua immissione di leggi nella società che non fanno altro che rendere la giustizia sempre più cavillosa ed impraticabile. Forse andrebbe recuperato il fantastico ed il poetico nella nostra vita… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/26/letica-non-e-taoista/

Ciao, Paolo/Saul

……………………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Vivi senza aspettative. Affrontare la vita con aspettative porta inevitabilmente alla frustrazione, sempre e comunque. L’aspettativa è la causa alla radice della frustrazione. Solo se ti muovi senza aspettative, troverai qualcosa; altrimenti la tua mente pretenderà sempre qualcosa, si aspetterà sempre qualcosa: “Questo dovrebbe essere così, e quello dovrebbe essere cosà”. E nel mondo nessuno deve in alcun modo, corrispondere a ciò che tu pretendi, esigi, consideri giusto.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 27/2/2018 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 febbraio 2018

Calamità politiche, salviamo i boschi italiani, orgoglio veneto, Liguria: ambiente ed animali, viaggio in Iran, Siria senza pace, consigli per un voto utile (a sinistra)…

Il Giornaletto di Saul del 26 febbraio 2018 – Calamità politiche, salviamo i boschi italiani, orgoglio veneto, Liguria: ambiente ed animali, viaggio in Iran, Siria senza pace, consigli per un voto utile (a sinistra)…

Care, cari, il m5s ed il pd sono due calamità nazionali, pur contrapposte, incapaci di risolvere la crisi e di restituire libertà agli italiani. Davanti a questa affermazione gran parte dell’area del dissenso politico è prontissima a concordare riguardo il pd, specialmente dopo le sciagurate prove di governo date, mentre molti non lo riconoscono riguardo i pentastellati, specialmente coltivando la classica speranza verso chi governato non ha, con la illusoria convinzione che “cambiare” significhi automaticamente “migliorare”. Non è così… – (Vincenzo Zamboni) – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/braccia-rubate-allagricoltura-pd-e-m5s.html

Commento di F.S.: “Ne usciremo vivi solo organizzandoci da subito per difenderci e salvarci. La Magistratura silente, i partiti corrotti, i traditori a piede libero, i finti oppositori, il debito che incalza, le tasse che aumentano, la miseria che si diffonde a dismisura, gli Italiani impossibilitati a capire la gravità della situazione perché vilmente distratti e disorientati dalla disinformazione strategica ordinata ai media asserviti…”

Salviamo i boschi dalla burocrazia – Scrive European Consumers: “Il Decreto Legislativo relativo al Testo Unico Forestale approvato dal Consiglio dei Ministri nel dicembre 2017 è un assalto ai boschi italiani. Di seguito il documento, inviato a tutti i politici, redatto dall’Associazione European Consumers, compartecipe della Rete Bioregionale Italiana, si prefigge l’obiettivo di supportare i destinatari nell’adeguata conoscenza delle criticità e delle gravi conseguenze del provvedimento emanato dal governo…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/bioregionalisti-in-difesa-dei-boschi.html

Vegetariani dimenticati e cetrioli amari – Scrive Maurizio Sapora a commento dell’articolo https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/25/vegetariani-dimenticati-dalla-politica-saranno-cetrioli-amari/ -: “Hai pensato al fatto che secondo una banale regola di marketing, facendo promesse elettorali al 12% di vegetariani/vegani ci si potrebbe inimicare l’88% di carnivori?”

Mia rispostina: “Promesse? Non ho detto quello, ma un po’ di sensibilità non guasterebbe. Altrimenti si fa politica al ribasso… Il vegetarismo non è solo una dieta è anche una presa di coscienza. Pensaci”

Orgoglio veneto – Scrive Massimo Formentin: “Pochi Veneti sanno che come civiltà la loro è più antica di quella romana (combatterono a fianco dei Troiani contro i Greci – descritti nell’Iliade – “Roma” e gli “Etruschi” all’epoca non esistevano). Pochi Veneti sanno che il famoso Villaggio della Bretagna che i Romani non riuscivano a conquistare, era un villaggio Veneto (Giulio Cesare – De bello gallico libro II). Pochi Veneti sanno che a scrivere la storia di Roma fu un Veneto, Tito Livio. Pochi Veneti sanno che la vittoria dei Romani contro Annibale fu per merito dei soldati Veneti…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/bioregionalismo-e-popoli-i-veneti.html

Mio commentino: “Anca mi son veneto, da parte di madre (che si chiamava Giustina Tirabosco, originaria di Bagnoli di Sopra – Padova). Ed in veneto ho vissuto parecchi anni (prima a Trieste e poi a Verona) come cittadino di origine veneta non dimentico le mie origini, delle quali sono orgoglioso….”

La Regione Liguria inciampa sulle norme di tutela dell’ambiente e degli animali selvatici – Scrive Carlo Consiglio: “Il Consiglio dei Ministri nella seduta del 22 febbraio 2018 ha deliberato di impugnare presso la Corte Costituzionale alcuni articoli, in materia di ambiente e fauna selvatica. Il Consiglio Regionale della Liguria inciampa clamorosamente su tre articoli; infatti i ministeri interessati hanno ritenuto le seguenti norme, tra quelle approvate dal Consiglio, in netto contrasto con la normativa statale del settore…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/la-regione-liguria-inciampa-sulle-norme.html

Milan. Scopriamo gli occultamenti – Scrive Adriano Colafrancesco: “Sempre a proposito di occultamenti, Paolo, per non perdere il ritmo eccoti una nuova anticipazione https://mail.google.com/mail/u/0/#inbox/161cbc44d6bf739c?projector=1 – “Ho preteso che ci sia l’impegno per i nuovi acquirenti, che sono un gruppo di importanti società cinesi, anche a partecipazione statale, di versare nel Milan almeno 400 milioni di euro nei prossimi anni” – Silvio Berlusconi (5.07.16)”

Viaggio in Iran – Scrive Ferdinanado Renzetti: “Senza radici, quando passo faccio rumore come se suonassero mille chitarre su tappeti grande vocabolario di possibilità. Lettere e parole come bussole del confuso presente, quando passo faccio rumore come se risuonassero mille parole vocabolario di possibilità. Parole come bussole del confuso presente…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/02/senza-radici-mille-parole-viaggio-in.html

Spilamberto. Concerto animalista – Scrive Anima(l) Mundi: “Al Panarock di Spilamberto, il 15 marzo, “Viaggio esperienziale tra musica e la voce degli animali”, Miriam Garagnani (pianoforte) e Andrea Contri ci guideranno nel mondo degli anima-li. Un viaggio sensoriale alla scoperta dei messaggi degli animali tra musica e racconti. Musiche di Debussy,Stockhausen, Crumb. Una serata a sostegno del Global White Lion Trust alla riscoperta della spiritualità degli animali…”

Siria senza pace. Continuano le menzogne dei media mainstream – “Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, noto sito di “fake news” ubicato a Londra, “la mattina di domenica, 25 febbraio 2018, il regime siriano ha nuovamente attaccato la Ghouta orientale, roccaforte dei ribelli alle porte di Damasco…”. Ma da fonti ufficiali russe si apprende che “Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha approvato una risoluzione di tregua – il cui inizio ufficiale non è ancora stato fissato - con cui si chiede a tutte le parti una tregua umanitaria di 30 giorni in tutto il Paese, con l’esclusione dei gruppi terroristici come Isis e l’ex gruppo qaedista Al Nusra…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/25/siria-ghouta-senza-tregua-e-fake-news-del-sistema-disinformatico-mainstream-nel-frattempo-il-papa-prega-per-la-pace/

Commento di Giorgio Vitali: “Un ex ambasciatore indiano in Siria accusa gli Stati del Golfo del caos in Siria. Queste verità si sapevano ma è solo la massa di ottenebrati italici che non le capisce. In ogni caso è interessante sapere che un ambasciatore indiano le abbia confermate. Cosa intende fare l’India? E’ tempo che si muova!”

Festa dei Precursori 2018. In progress – Scrive Caterina Regazzi: “In questi giorni Paolo sta lavorando all’organizzazione del programma della Festa dei Precursori, che corrisponde al compleanno del Circolo vegetariano VV.TT. L’evento, che quest’anno si svolge anche in collaborazione con Auser Treia,  è ormai giunto al suo 34° anno e comprende sempre  una passeggiata erboristica ed anche quest’anno sarà così, con partenza  la mattina del 29 aprile 2018, alle ore 10.30,  dalla Fontanella delle Due Cannelle in fondo alla Porta Montegrappa di Treia. Ad accompagnarci lungo i sentieri attorno al borgo antico ci sarà una persona veramente speciale, Aurora Severini…” – Continua:http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/treia-festa-dei-precursori-2018-in.html

Vignola. Conferenza in biblioteca – Scrive Caffè Filosofico: “Sabato 10 Marzo, alle ore 15,30, nella sala conferenze della biblioteca Auris di Vignola, Pierre Tosi ci parlerà sulla complessità del lavoro: “Metamorfosi del Lavoro, Mutazione della Politica”. Ingresso libero. Info: caffefilosoficoitinerante@gmail.com”

Consigli per il voto utile – Scrive PCARC: “La campagna elettorale è caratterizzata dal tentativo dei poteri forti (il Vaticano, la Confindustria e le altre organizzazioni padronali, le organizzazioni criminali, gli imperialisti USA e UE: i vertici della Repubblica Pontificia) e dei loro partiti e apparati di creare un clima di “tensione” per confondere le masse popolari, presentare i partiti delle Larghe Intese come l’unica “alternativa” possibile e responsabile al “caos” e creare così il terreno favorevole a un “governo del presidente” che continui ad attuare il programma comune della borghesia imperialista. Questa azione si è sviluppata su due direttrici…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/25/pcarc-consigli-per-il-voto-utile-del-4-marzo-2018/

Ciao, Paolo/Saul

……………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il potere di pochi sorge dall’obbedienza di molti. Non ci sono i sudditi perché c’è il re, c’è il re perché vi sono i sudditi” (Karl Marx)




permalink | inviato da retebioregionale il 26/2/2018 alle 6:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 febbraio 2018

Vegetariani al voto, la vita è ovunque, liti in famiglia (per la carne), USA: asini e buoi, riconversione economico-ecologica, Uppaluri Gopala Krishnamurti, pornogaynews, una vita in cucina: Luciano Sileoni

Il Giornaletto di Saul del 25 febbraio 2018 – Vegetariani al voto, la vita è ovunque, liti in famiglia (per la carne), USA: asini e buoi, riconversione economico-ecologica, Uppaluri Gopala Krishnamurti, pornogaynews, una vita in cucina: Luciano Sileoni

Care, cari, “Le Votaziò” si avvicinano… Ricordo che più o meno di questi tempi, l’anno scorso andava in scena a Treia “Le Votaziò”, una commedia satirica di Fabio Macedoni, centrata sulle pruderie politiche della bassa Italia, ovvero di come la politica sia diventata un “affare”, come un altro, con le sue regole “commerciali e pubblicitarie” per conquistare il pubblico degli elettori. In attesa di assistere e partecipare alla commedia del 4 marzo 2018, nel silenzio dell’urna, mi sono ricordato di un fatto attinente a questa “politica di mercato”. Gli imbonitori della fiera elettorale stanno facendo promesse a tutte le categorie possibili di votanti: anziani, disoccupati, musulmani, cristiani, atei, giovani studenti, impiegati ed operai, etc. Si sono però dimenticati i contadini… gli unici che veramente producono qualcosa di necessario, e dei loro clienti più affezionati, ovvero i vegetariani. La dimenticanza della categoria agricola non meraviglia poiché si sa che i “servi della gleba” non contano, né a destra né a sinistra, né al centro. Gli schiavi zappatori senza terra sono quegli stessi “poveri che erediteranno il regno dei cieli”, per cui a loro ci penserà il Padreterno, post mortem. Quello che invece meraviglia, e tanto, è che nella campagna elettorale è stata completamente ignorata la categoria dei vegetariani. In Italia vegani e vegetariani, secondo certe statistiche, sono arrivati alla bella percentuale del 12% eppure non sono stati oggetto di attenzioni da parte dei caporioni partitici. Si vede che vengono automaticamente inseriti nel novero dei “non votanti”, cioè di coloro che non contano nulla… forse perché son troppo strani. Ma stessero accorti i vari renzi, berlusconi, salvini, di maio in peggio, meloni, casini, bonini e cattivini.. arriverà il giorno della riscossa e dell’orgoglio vegetariano, ed allora saranno cetrioli amari per gli attuali capitan Fracassa!

Commento di A.C.: “Sveja, sveja, alalà! Nun te fa’ più cojonà se ‘l Paese voj salvà e ricorda bene il 4 marzo: nell’urna, Dio ti vede, la Maggioni no!”

La vita è ovunque. Gli esperimenti di J.C. Bose – Scrive Giuseppe Moscatello: “J. C. Bose dimostra ad un vasto e qualificato pubblico, che le piante sono sensibili agli stimoli esterni, al calore, al freddo, ai suoni ecc. Ancora più toccante è il resoconto dell’esperimento su una pianta di felce, reso vivido dall’immagine prodotta col crescografo durante la visita presso il suo laboratorio, nel Bose Institute, da parte di Paramahansa Yogananda, il quale ricorda: ‘Fissavo con grande aspettativa lo schermo che rifletteva la sagoma ingrandita della felce. Ora si distinguevano tenui movimenti di vita; la pianta cresceva lentamente dinanzi ai miei occhi incantati…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/03/jagadish-chandra-bose-e-la-sensibilita.html

Matteo Renzi. L’antivegetariano – Scrive Gabbie Vuote: “Matteo Renzi, ha inneggiato al “tema del creato” affermando che “è un tema molto importante per chi si impegna in politica”. In quel modello sostenibile -secondo Renzi- non sono però compresi gli animali. Infatti il segretario PD ha pubblicamente dichiarato: “A Pasqua mangerò l’agnello, è una tradizione familiare. In politica ci sono già tanti animali, non mettiamoci anche quelli veri. Comunque sono di Firenze e se mi toccano la ‘fiorentina’ mi arrabbio….”

Carne. E liti in famiglia – Scrive Franco Libero Manco: “… Se il genitore onnivoro è consapevole dei danni che può produrre la carne, per il bene del bambino non può sostenere questo tipo di alimentazione nella volontà di scongiurare la paventata probabilità dell’isolamento del bambino dai suoi compagni. Mentre sarebbe opportuno approfondire queste tematiche, informarsi e poi decidere se aderire a questa nuova visione della vita, sicuramente più giusta e salutare…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/24/carne-e-liti-in-famiglia/

Siria. Risparmiateci le vostre lacrime – Scrive Karim Antaki: “In sei anni sono morti 400.000 siriani, 3 milioni sono rifugiati in accampamenti di fortuna in condizioni spaventose, 3 milioni sono sfollati e oltre 1,5 milioni sono emigrati… Una minoranza di siriani, incoraggiati e sostenuti da una strana coalizione di venditori di armi occidentali rappresentati da Stati che non possono più sopravvivere senza creare guerre, paesi produttori di petrolio che temono l’inizio della loro fine, paesi di frontiera che vorrebbero rivivere la gloria del loro passato, mentre cercano la supremazia regionale a tutti i costi, si ostinano ad accusare il presidente siriano Bashar Assad di tutto questo orrore. L’innegabile verità che i media di questa coalizione malvagia nascondono costantemente, è che la stragrande maggioranza dei siriani che subiscono questa violenza così crudele, sostengono il loro presidente e vogliono riconquistare il loro paese. Oggi Damasco, a sua volta, combatte per la totale libertà della sua parte orientale, l’intervento dell’esercito siriano per porre fine al bombardamento continuo sul resto della città da parte dei mercenari sostenuti ancora una volta da questa stupefacente coalizione di immoralità, è solo legittimo! Ci saranno vittime civili, ma l’operazione come ad Aleppo andrà fino alla fine. Il prezzo della libertà è sempre stato molto costoso, ma gli uomini di buona volontà non hanno mai esitato a pagare per questo… Quindi risparmiateci le vostre lacrime per la sfortuna di queste persone, per questa guerra che avete scatenato! Coccodrilli della miseria e del sangue, fermate le vostre interferenze e prendetevi cura dei vostri popoli…!

USA. Asini e buoi dei paesi suoi – Scrive Fulvio Grimaldi: “ Negli Usa è successa una cosa che rovescia tutto nel suo contrario. Il Russiagate è svaporato e trasfigurato nel ridicolo. Il grande accusatore di un’elezione americana decisa da hacker russi, è il procuratore Robert Mueller, già capo dell’FBI. Di fronte alla clamorosa assenza della benché minima prova a supporto dell’assunto, l’aspirante boia dello sventurato Donald Trump s’è inventato 13 blogger russi che, da un antro in San Pietroburgo, avrebbero diffuso notizie talmente malvage su Hillary Clinton da convincere 62,3 milioni di fessacchiotti tra Manhattan e Beverly Hills a votare il suo avversario…” – Continua:http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/usa-candidati-democratici-pompati-e-la.html

Intelligenza elementale – Scrive G.M.: “La mente, le facoltà intellettive, la memoria, l’ego (il pensiero dell’autopercezione), sono emanazioni temporanee che scaturiscono dalla Coscienza Universale Eterna, ma senza turbarla o corromperla, e al pari di questa sono entità immateriali; quindi avere o no (piante) un cervello non significa essere più o meno intelligenti, l’intelligenza non risiede nella materia, così la mente, la memoria i pensieri e l’ego…”

Riconversione economico-ecologica – Scrive Vincenzo Zamboni: “Crisi permanente? Non rimane che imboccare la via di uscita: – Rinuncia alla crescita continua, – Recupero della sovranità monetaria, – Recupero degli strumenti di politica economica monetari e doganali, – Nazionalizzazione bancaria e controllo della finanza, con riduzione della economia nominale, – Ricostruzione dell’economia fondata sulla centralità del lavoro, – Politica di decrescita, – Riduzione delle spese militari attraverso una politica di pace, coesistenza e mutua cooperazione tra i popoli. – Riconversione industriale civile della produzione bellica eccedente le esigenze della difesa…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/riconversione-la-parola-magica-per-il.html

Treia. Previsioni nevose – Scrive Città di Treia: “Le previsioni meteorologiche segnalano l’arrivo di un’ondata di neve e gelo siberiano, che sta’ già interessando il Nord e il Centro Italia, e che investirà nelle prossime ore anche le Marche e tutta la Provincia di Macerata. Il Sindaco di Treia ha riunito il Centro Operativo Comunale per le Emergenze per decidere in merito alla possibile chiusura delle scuole lunedì e l’organizzazione degli interventi che in caso di NEVE A CUMULI dovrà vedere il ricorso a mezzi speciali. Info: 335.7127271?

Il mio incontro con Uppaluri Gopala Krishnamurti – …Mi restavano pochi amici laici, liberi e seriamente consapevoli dell’Unità dietro il nome la forma, una di questi era Marisa Saetti, persona squisita che di tanto in tanto andavo a visitare nella sua casa antica, vicino alla sede del Partito Radicale, in pieno centro storico di Roma. Un bel giorno autunnale del 1974 Marisa mi disse: “Sai viene a trovarmi un Jnani (uomo di conoscenza), che vive in Svizzera ma di tanto in tanto passa da queste parti, si chiama Krishnamurti – ma non è quell’anti maestro dei teosofi- è Upalluri Gopala Krishnamurti, detto U.G. uno che sta per conto suo, sarà qui a pranzo da me domani, perché non vieni anche tu a farci compagnia?”… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2013/06/ug-per-gli-amici-il-mio-incontro-roma.html

Perché esiste la grande finanza? Scrive V.Z.: “La grande finanza esiste perchè milioni di persone vogliono appropriarsi di un po’ di profitto capitalista comperando titolo, azioni, obbligazioni e prodotti finanziari in banca. Poi strepitano quando qualcosa va storto, perché in quel caso il governo salva i banchieri e lascia annegare i clienti, come nella eventualità del bail in contro i fallimenti bancari (che quando il sistema era sotto controllo statale non esistevano). Il capitalismo mangia i suoi figli. Ma fin che milioni di persone comperano quella roba, la finanza continuerà ad esistere. Non esisterebbe alcun Soros né Rockfeller senza quei milioni di piccoli acquirenti…”

Porno gay news – Scrive Adriano Colafrancesco: “Si sta creando un clima di totalitarismo dei “buoni sentimenti” teso a uniformare le menti in un pensiero unico: chi pensa e si esprime fuori dal coro viene accusato di essere omofobo in una plateale caccia alle streghe. Si avvicina l’introduzione dello psicoreato immaginato da Orwell: non si potrà più pensare fuori dal coro” (da un’Intervista a Enrica Perucchietti, autrice di Unisex: il genderismo come arma di manipolazione di massa…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/porno-gay-news-le-checche.html

Ce lo chiede l’Europa – Scrive J.G.: “Le perverse e corrotte élite di Bruxelles hanno parlato. Il premier deve essere Paolo Gentiloni, altrimenti scateneranno un inferno sui mercati finanziari. Lo hanno fatto capire a chiare lettere con le recenti affermazioni del Presidente della Commissione Europea Juncker. A loro non importa nulla del voto di noi italiani.”

Treia. Libraria – Manuel Orazi nel suo libro “Una vita in cucina”, una biografia di Luciano Sileoni, ci narra, con parole semplici e schiette, la storia della vita del co-fondatore della LuBe, della sua tenacia nel portare avanti un sogno grande, basato sul lavoro, sull’impegno e sul senso del dovere, insomma una passione ed una missione…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/treia-recensione-di-una-vita-in-cucina.html

Ciao, Saul/Paolo

……………………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Rispetta tutti i sentieri, ma non essere come una farfalla spirituale che svolazza ovunque. Evita sia la falsa tolleranza sia il cieco dogmatismo.” (Yogananda)




permalink | inviato da retebioregionale il 25/2/2018 alle 6:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 febbraio 2018

Elezioni da paura, cosa ci accomuna?, Ghouta: l’altra verità, “Festa dei Precursori” in progress, l’ecologia comincia a tavola, tentativo zodiacale, l’Idea Vegetariana…

Il Giornaletto di Saul del 24 febbraio 2018 – Elezioni da paura, cosa ci accomuna?, Ghouta: l’altra verità, “Festa dei Precursori” in progress, l’ecologia comincia a tavola, tentativo zodiacale, l’Idea Vegetariana…

Care, cari, a pochi giorni dal 4 marzo potremmo definire la situazione politica italiana come una scena horror. Ancora oggi, dopo sette decenni di fallimenti si affrontano culture politiche di destre e sinistre. Sono entrambe malconce  ma si disputano ancora i resti di quella che fu, un tempo l’Italia. Come iene affamate lottano all’ultimo osso, incuranti dello strazio collettivo. Certo la democrazia rappresentativa è in crisi in gran parte dell’Occidente, ma in Italia essa raggiunge un apice di rara e tragica intensità, degna quindi del maggior esito drammatico… (Marzio Aprile)… – Continua: http://www.fiorigialli.it/dossier/rivista.php?id=9&articolo=2164

Parlamentari scodinzolanti – Scrive Andrea Frasconi a commento dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/22/m5s-al-traguardo-del-4-marzo-2018-e-la-politica-dei-principianti-scodinzolanti/ -: “Non sono granché d’accordo, se non sull’ultima parte, quella di farli lavorare di più. In tutta Europa e oltre oceano non si riscontrano emolumenti così alti e bassa produttività; ad accezione forse degli USA.Quasi dappertutto in Europa l’essere in parlamento è sentito come un servizio civile ma per questo non troppo ambito a causa dei bassi stipendi. In Norvegia chi entra in parlamento lo fa con tali intenzioni ma lascia in media dopo due legislature e passa a lavori più remunerativi…” – Continua in calce al link segnalato

Commento di Andrea Dalla Bona: “forse i soldi non sono il problema… quindi il problema è il nostro modo di vedere e valutare la vita, modo corrotto da un “sistema” (liberista? capitalista? ladro?) ….ecco forse ladro è il termine corretto… ladro di tempo…” – Continua in calce al link sopra segnalato

Commento di Marco Bracci: “Per quanto mi riguarda, sono di un’altra idea: i parlamentari sono l’essenza del popolo a cui appartengono. Pertanto, come si fa ad avere parlamentari onesti, fedeli, seri, sinceri, ecc. ecc., se il popolo non lo è? Non si possono ottenere ciliegie da un albero di sorbe. Morale: finché il popolo italiano non aggiungerà, alle sue altre doti, le caratteristiche elencate sopra, non potrà mai avere dei rappresentanti diversi da quelli che ha…” – Continua in calce al link soprastante

Cosa ci accomuna? – Scrive Caterina Regazzi: “Siamo 6 miliardi di esseri umani, viviamo in situazioni ambientali le più disparate sia dal punto di vista ambientale, sociale, economico, civile, storico, ma cos’é che ci accomuna? Non ci accomuna forse quella cosa che c’è quando siamo vivi e non c’é più quando siamo morti? Come la/lo vogliamo chiamare questa “cosa”? Io posso anche non chiamarla in nessun modo, ma so che c’é e quando sono da sola con me stessa, la sento dentro di me…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/ecologia-profonda-e-amore-per-la-vita.html

Villa Potenza. Scambio di semi – Scrive Giovanni: “Le ore di luce aumentano e la natura si risveglia… è ora di incontrarci allo “scambio dei semi”! Una buona occasione per mettere mano ai nostri semi, riordinarli, preparali per le future semine e condividerli. Questi giorni di pioggia e neve sembrano invogliare questo tipo di preparazione. Ci vediamo dunque Domenica 11 Marzo 2018 a casa Verdicchio (Villa Potenza di Macerata) dove siamo già stati ospiti diverse volte! Come al solito lo scambio semi è anche un incontro e son benvenuti tutti anche quelli senza semi! p.s. io ho bisogno di tanti semi di Calendula…. – Info: prehistoricfuture@hotmail.com”

Ghouta. L’altra verità taciuta dai media mainstream – Scrive Ora Pro Siria: “Parla il salesiano padre Mounir di Damasco. «Ghouta non è un quartiere di vittime perseguitate dal regime. È l’esatto contrario. Sono anni che sparano missili sulla capitale, uccidono innocenti, poveri civili. Lo so cosa scrivono i media da voi in Italia e in tutto l’Occidente sulla guerra che si sta combattendo a Ghouta. Raccontano solo una faccia della medaglia, nessuno si preoccupa del nostro dramma»…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/siria-la-strage-di-ghouta-laltra-verita.html

Commento di V.B.: “Le verità impazzite del sistema ed una testimonianza da Damasco da non perdere. Grazie a OraProSiria ristabiliamo la verità”

Commento di Giorgio Rencurosi: “Se lo dice un salesiano io ci credo e sapete anche il perché, i giornali oramai commentato i fatti con occhi diversi dalla realtà, a seconda delle convenienze, ma internet ci permette di spaziare a 360 gradi e di valutare le menzogne”

Commento di Marina Neri: “Qualsiasi verità sia, il dramma è sempre,quello delle vittime innocenti che non hanno mai né patria né bandiera..”

Mia rispostina: “…giusto, cara Marina Neri, ma dobbiamo sempre considerare chi sono i veri aggressori, quelli che sono la causa reale di ogni tragedia in Siria, altrimenti ignoriamo il diritto alla autodifesa di un popolo. Sarebbe come se mettessimo sullo stesso piano partigiani e nazisti durante la guerra civile del ‘44 e ‘45. Anche se i partigiani hanno causato la morte di alcuni innocenti la colpa maggiore era degli occupanti tedeschi e dei repubblichini. La stessa cosa vale per la Siria attaccata da tagliagole e terroristi pagati e sostenuti dagli USA e dall’Arabia saudita e da Israele”

L’ecologia comincia in cucina – Scrive Michele Meomartino: “Alcuni anni fa mi colpì una detto attribuito al grande Leonardo da Vinci. E’ una frase molto illuminante che recita: “Verrà il giorno in cui si conoscerà l’intimo animo delle bestie ed allora uccidere un animale sarà considerato un delitto come uccidere un uomo”… I bioregionalisti ecologisti e gli aspiranti nonviolenti cercando di mettere in pratica gli insegnamenti di Gandhi e di Capitini hanno appreso che la pace e l’ecologia profonda si costruisce anche nel piatto!…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/bioregionalisti-ecologisti-e.html

Mio commentino: “L’autore dell’articolo, Michele Meomartino, sarà presente alla Festa dei Precursori che si tiene al Circolo vegetariano di Treia dal 27 al 29 aprile 2018, con un suo reading sul pane e modererà una tavola rotonda sull’alimentazione naturale e sulle erbe selvatiche… – Info. bioregionalismo.treia@gmail.com”

Case delle erbe – Scrive Daniela Spurio: “Buon giorno io sono Daniela la curatrice del blog Vivere con Gioia http://viverecongioia-jes.blogspot.it/ e Sonia mi ha chiesto di creare per le Case delle Erbe un modo per trovarvi facilmente, ora sto cercando di inserirvi su Google Maps  molto utile e immediato, per qualcuno ho già iniziato. Non è il mio lavoro ma amo farlo, cosi ci metto un po di più di chi lo fa di professione, quindi abbiate pazienza ma chiedete e suggerite idee che provo a realizzarle nel mio possibile. Intanto vi ringrazio di condividere l’amore per la Madre Terra e tutte le sue creature aprendo la mente di molti che sono solo di passaggio nei vostri luoghi. A presto e grazie… – Info: casedelleerbe@gmail.com”

Al comune di Treia – Richiesta di patrocinio e collaborazione per la prossima Festa dei Precursori, che si tiene a Treia dal 27 al 29 aprile 2018. Gentile Signor Sindaco e gentili membri della Giunta, anche quest’anno il Circolo Vegetariano VV.TT., in collaborazione con il Circolo Auser Treia, sta organizzando la “Festa dei Precursori” che si tiene dal 27 al 29 aprile 2018. Il programma di massima è il seguente…” – Continua: https://auser-treia.blogspot.it/2018/02/al-comune-di-treia-richiesta-di.html

I politici? Psicotici di successo – Scrive M. Giacomelli: “Grosso siluro contro i politici: sarebbero, almeno una certa misura: “psicotici di successo”. Manifestano, infatti le stesse caratteristiche di fondo di chi accusa gravi anomalie della personalità, dalla tendenza patologica alla menzogna, allo sfruttamento degli altri senza rimorso! Stando a una ricerca trentennale  compiuta dalla Dr.ssa Lisa Marshall, psicologa alla Caledonian University of Glasgow. Illustrando i risultati dei suoi studi a un convegno della Società Britannica di Psicologia, in corso a York, la Marshall non è stata tenera con i “gestori della cosa pubblica”: ha sostenuto che la differenza tra i politici di professione e gli psicopatici criminali dipende solo dall’educazione famigliare..”

Scambiar semi a Parma – Scrive Mercatiniera: “In concomitanza con il Mercato delle Genuine Produzioni della Mercatiniera, giovedì 1 marzo 2018, avrà luogo l’incontro di scambio dei semi. Siamo tutti invitati a portare con noi semi di varietà orticole e floreali, marze da frutta, racconti e narrazioni delle nostre coltivazioni….” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/02/parma-1-marzo-2018-scambio-di-semi-al.html

Tentativi di oroscopo cinese – Scrive Paola: “Caro Paolo, ciao, è vero che il miglior maestro è sempre la pratica e il mettersi a cercare e consultare sui tuoi appunti è un lavoro di pensiero e di crescita… detto ciò ti mando l’oroscopo di una mia amica del gruppo LUCE DI STELLE, aspetto tua approvazione, dopo di che, se tutto va bene, stilerò piccola relazione sui tre archetipi, Topo-Cinghiale-Topo e sugli elementi dominanti, Metallo ed Acqua, e mancanti tutti gli altri, un po’ di dubbi e incertezze mi sono venute…”

Mia ripostina: “Cara Paola, sì… forse potresti anche azzardare qualche indicazione sul carattere e sull’influenza degli elementi. Il Topo tende molto allo spirito di clan, sente il bisogno di sentirsi accettato nella comunità e di accettare a sua volta le persone con le quali ha maggiore sintonia, la sua “famiglia”. Il Cinghiale è semplice e spontaneo, mangia quello che trova e le sue pulsioni sono naturali,  e questo è bene perché nel suo comportamento non c’è affettazione né furbizia  e quindi mitiga la tendenza all’acquisizione del Topo. Entrambi i segni sono “invernali” quindi c’è tendenza alla tristezza ed alla malinconia. Vedo poi che come elementi   sono presenti solo Metallo ed Acqua (e l’acqua nasce dal Metallo quindi c’è una consequenzialità diretta), Il metallo è rigido e l’acqua è fluida. Quest’anno che è di Terra porterà giovamento al Metallo perché gli consente di percepire la sua matrice, ma porterà senso di costrizione all’Acqua. Quindi è importante  cercare di mantenere un forte contatto con il Legno che rappresenta l’Amore o l’Etica (nei modi che già ti ho spiegato). Dì alla tua amica di indossare una collana di semi di Tulsi, la pianta sacra a Krishna e di dedicarsi il più possibile ai canti devozionali del nome di Krishna (il simbolo dell’amore divino), e di indossare abiti verdi (legno) o gialli (terra). Per integrare anche il Fuoco sarà opportuno che durante i canti tenga una candela accesa da osservare di tanto in tanto e che indossi uno scialle rosso. – P.S. – Visto che devi fare pratica, ti mando i dati di una amica di Treia, che si chiama Daniela, anche lei è nata in Italia nel 1960, esattamente il 10 marzo alle ore 10.45.  Aspetto tuo responso…!”

Commento di Rumi: “Il corpo è un indumento, scopri chi lo indossa… Tu sei Quello”

L’Idea Vegetariana. Estratto – Scrive AVI: “…un inverno freddissimo… ma scaldato da attività, novità e spunti in cucina: l’accoglienza all’Associazione Vegetariana Italiana riservata a Marca 2018, il nuovo film di James Cameron sugli atleti vegani americani (tutti campioni) e una riflessione sull’introduzione in Europa di insetti e larve come cibo…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/23/lidea-vegetariana-rivista-dellavi/

Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Finché l’osservatore, il Sé interiore o ‘io superiore’, si considera separato dall’osservato, ossia dal Sé esteriore o ‘io inferiore’ disprezzandolo e condannandolo, la situazione è disperata. Solo quando l’osservatore accetta la persona come sua proiezione o manifestazione, assorbendo per così dire l’io nel Sé, scompare il dualismo tra l”io’ e ‘questo’ e si manifesta la Realtà Suprema, cioè l’identicità tra esteriorità e interiorità. L’unione dell’osservatore con l’osservato avviene quando l’osservatore è cosciente di essere tale: allora non gli interessa solamente l’osservato, cosa che è comunque, ma ha anche interesse per il suo stesso interessamento, è attento alla sua attenzione, è consapevole della sua consapevolezza. Ed è questa amorevole consapevolezza il fattore cruciale che mette a fuoco la Realtà.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 24/2/2018 alle 6:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 febbraio 2018

Parlamentari scodinzolanti, il cibo di Roma, on the green road, il gruppo di Ur, l’Uno diventa i molti. Bioregionalismo ed economia sostenibile, mancato pagamento delle bollette elettriche, il nondualismo di Shankaracharya…

Il Giornaletto di Saul del 23 febbraio 2018 – Parlamentari scodinzolanti, il cibo di Roma, on the green road, il gruppo di Ur, l’Uno diventa i molti. Bioregionalismo ed economia sostenibile, mancato pagamento delle bollette elettriche, il nondualismo di Shankaracharya…

Care, cari, se si riduce al minimo lo stipendio dei Parlamentari, come chiede il M5S, nessun professionista di alto o buon livello potrà accettare di lasciare la propria attività per esercitare quella di Membro del Parlamento o rinuncerà o cercherà di tenere il piede in due staffe e l’Italia si ritroverebbe a contare soprattutto sugli sfaccendati, i nullafacenti disposti ad accettare qualsiasi stipendio oppure con i Berlusconi e simili che dello stipendio di Parlamentare non sanno che farsene. Il problema, a mio parere, non è quello della riduzione degli stipendi dei Membri del Parlamento, è invece quello di farli lavorare assiduamente, con un regolamento adeguato e multe salatissime per qualsiasi assenza… (Anna Maria Campogrande) – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/22/m5s-al-traguardo-del-4-marzo-2018-e-la-politica-dei-principianti-scodinzolanti/

Mi illumino di meno – Il Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente aderisce alla Campagna nazionale “Mi illumino di meno”, del 23 febbraio 2018, e sollecita tutti gli addetti del Sistema in Italia a dedicare una giornata al camminare…

Il cibo nella Roma antica – Scrive Rita De Angelis: “L’elemento principale dell’alimentazione romana era il pane, principalmente a base di frumento e di farro,(da cui deriva il nome farina), che era di diverse qualità: c’era il pane bianco, principalmente utilizzato dalle classi agiate, il “panis secundarius” sempre bianco ma meno raffinato, ed il pane nero o compatto. Nei primi secoli della nascita della Repubblica il pane il pane era costituito dalla “polta” una specie di polenta a base di farro talvolta unita a fave, lenticchie e cipolle. Solo in seguito ci fu l’introduzione di prodotti da forno più raffinati, come pasticcini e focacce a base di farina e miele…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/02/cibi-comuni-e-stranezze-culinarie-nella.html

Una critica – Scrive “la mansueta” a commento dell’articolohttp://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/come-nacque-il-bioregionalismo-in.html -: “In un blog puoi scrivere ciò che ti garba. Non hai contraddittorio. Lo usi per rimbecillire chi non veda la differenza. Invece un direttore di giornale non ha ancora avallato i tuoi argomenti e le tue diatribe. Credo che tu sia incline al contenzioso e che più che l’idea bioregionalista t’interessi la fama. La dice lunga come vivi tu, con tutti i comforts della modernitá, e come vive Giuseppe Moretti, che ha fatto della sua vita di contadino ed editore il suo messaggio…”

Mia rispostina: “Gentile “mansueta”, forse il tuo appellativo non è consono alla foga con la quale scrivi e giudichi le persone che interloquiscono con te. Ho la sensazione che tu non abbia letto attentamente il testo… L’idea bioregionale è sempre esistita in varie culture, sia antiche che moderne ed in ogni parte del mondo e si può definire “naturalismo” e va applicata e vissuta nel luogo in cui si vive e non come filosofia d’importazione…”

On the green road. Documentario ecologista – Scrive Aldo Nardini: “Ciao a tutti, molte associazioni nelle ultime settimane sono state contattate dall’associazione francese “On The Green Road” per proporre di organizzare la proiezione di un loro documentario che affronta temi attinenti il discorso contadino e penso si potrebbe valutare di organizzare qualche proiezione abbinandola con la campagna agricoltura contadina, riportare l’agricoltura al ruolo principale che le compete e fare cagliare diverse genti, che ne pensate? Di seguito la presentazione del loro progetto…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/on-green-road-proposta-di-proiezione.html

Campania. Monitoraggio rifiuti – Scrive DAC: “Il progetto del laboratorio “Diritto di accesso civico”, per il Rapporto sul monitoraggio della gestione dei rifiuti urbani nei comuni campani, dell’Università di Salerno, ha l’obiettivo di sperimentare l’uso degli open data per l’informazione istituzionale e la comunicazione pubblica, attraverso differenti forme di scrittura (infografiche, post, informazioni al pubblico, etc…)”

Filosofia esoterica. Il gruppo di Ur – Scrive Enrico Bianchi: “Troppo spesso, quando si tratta dell’esperienza del Gruppo di Ur, si focalizza l’attenzione sui singoli aspetti iniziatici e non si opera la dovuta contestualizzazione di quell’intera, travagliata, vicenda, il cui fulcro è sostanziata dal contrasto tra Julius Evola ed Arturo Reghini…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/02/arturo-reghini-e-julius-evola-ed-il.html

Il digiuno del papa – Scrive Marco Bracci a commento dell’invito del papa a digiunare per la pace: “Se volesse essere credibile davvero, invece di fare marketing pro-chiesa cattolica, il papa farebbe bene a togliere la sua, diretta o indiretta, partecipazione societaria nelle fabbriche di armi”

L’Uno diventa i molti nel gioco del divenire – Nel gioco del Divenire l’Uno si proietta nel riflesso della mente e si percepisce come separato – questo processo è definito esteriorizzazione – ma allo stesso tempo sempre è in atto la spinta inversa, ovvero del consapevole “ritorno” all’Unità primigenia. Alcuni aspetti dello stesso Uno (che definiamo entità o persone) si manifestano come  separati e diversi  -così appare nello specchio della mente- per espletare la “commedia” della creazione… – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/luno-diventa-i-molti-nel-gioco-del.html

4 marzo 2018. L’UE ha già votato – Scrive Luigi Tedeschi: “Nelle elezioni del 4 marzo non sarà il popolo a decidere, perché l’Europa ha già abrogato il suo futuro. Le elezioni del 4 marzo saranno decisive per l’appartenenza dell’Italia all’Europa? Le elezioni italiane vengono infatti considerate dall’establishment della UE come un referendum pro o contro l’Europa. Il significato politico del voto del 4 marzo non consiste dunque nella contrapposizione tra coalizioni di centrodestra, centrosinistra e M5S, ma nel confronto tra due schieramenti trasversali: l’europeismo e il sovranismo. La ragion di stato della UE prevale sulla politica italiana e prove inconfutabili di tale supremazia sono il sostegno dichiarato della Merkel a Berlusconi e le assicurazioni fornite qualche giorno fa da Gentiloni al dominus germanico, circa la continuità della politica di integrazione dell’Italia in Europa e la prosecuzione della politica di riforme in senso liberista già imposto dalla UE…”

Macerata. Libraria – Scrive CSSM: “Mercoledì 7 marzo 2018 a Macerata, il Centro Studi Storici Maceratesi presenta il libro della prof.ssa Donatella Fioretti, dal titolo: Dalle Marche all’Europa. Il Diario di Elisabetta Bruti Liberati in viaggio per Londra (1851). Interverranno, oltre all’Autrice, le professoresse Maria Ciotti e Augusta Palombarini e il prof. Alberto Meriggi che condurrà la manifestazione…” – Continua con dettagli: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/dalle-marche-alleuropa-di-donatella.html

Civita di Bagnoregio. Accesso col tiket elettronico – Scrive La Città: “Ingresso a Civita di Bagnoregio, presentato ufficialmente il nuovo servizio di acquisto online del ticket. “Siamo in grado, grazie alla biglietteria elettronica, di raccogliere dati e averli a disposizione per l’elaborazione di strategie. Monitoriamo anche la nazionalità di provenienza dei nostri turisti. Per noi la biglietteria elettronica rappresenta una rivoluzione copernicana, perché ci mette nella condizione di operare in maniera strategica”. Queste le parole del sindaco Francesco Bigiotti…”

Bioregionalismo ed economia sostenibile – Il racconto che segue è stato pubblicato sull’ultimo numero del Bullettin, l’organo del Circolo Vegetariano VV.TT., che uscì in forma di “brochure” in occasione dell’incontro della Rete Bioregionale Italiana, tenuto a Calcata (nel Tempio della Spiritualità della Natura e nella sala Consiliare del Comune) dal 9 all’11 maggio del 2003. Il tema trattato era: “Bioregionalismo ed Economia Sostenibile”… – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/calcata-bioregionalismo-ed-economia.html

Ancona. Musica – Scrive Maria Lampa: “Lunedì 26 febbraio 2018, alle ore 21.00, ad Ancona, presso il CENTRO CRISALIDE (via del Commercio, 10c, per confrontarci sul tema: LA MUSICA CHE RACCONTA LA STORIA E LA VITA. Con Silvano Staffolani. Info: marialampa@tiscali.it”

Recupero del mancato pagamento delle bollette elettriche degli utenti morosi da addebitare a tutti i cittadini – Scrive Federconsumatori: “Riguardo alle voci che su tale argomento si sono diffuse ci corre l’obbligo di fare alcune puntualizzazioni: Il provvedimento non è stato ancora emanato, pertanto gli aumenti registrati non sono relativi in alcun modo al recupero della morosità (bensì all’ultimo adeguamento tariffario ad opera dell’Autorità). Qualora l’ARERA non accogliesse le nostre osservazioni in fase di consultazione e desse seguito a tale operazione…” – Continua:
http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/22/federconsumatori-sulla-questione-del-recupero-del-mancato-pagamento-delle-bollette-elettriche-degli-utenti-morosi-da-addebitare-a-tutti-i-cittadini/

Orwell scriveva: “Tutti i partiti di sinistra nei paesi fortemente industrializzati sono, in fondo, una finzione perché dichiarano apertamente di lottare contro qualcosa che non desiderano veramente distruggere. Essi hanno degli obiettivi internazionalisti e nello stesso tempo lottano per la conservazione di un livello di vita col quale questi obiettivi sono incompatibili. Tutti noi viviamo sfruttando i coolies (lavoratori asiatici irregolari schiavizzati), e le persone “illuminate” dicono tutte che bisogna liberare i coolies; ma il nostro livello di vita e, di conseguenza, la nostra qualità di uomini “illuminati” esigono che lo sfruttamento continui.”

Nondualismo – Shankaracharya viene considerato uno dei massimi esponenti del Nondualismo (Advaita), che è l’espressione più sottile e “scientifica” del pensiero spirituale umano. Agli effetti pratici non può essere definita una filosofia, in quanto si pone “prima” ed “aldilà” del pensiero, quindi non potrà mai divenire un argomento di studio o di dibattito. La concezione Nonduale si affaccia sulla scena del pensiero umano già cinquemila anni fa, nelle ultime porzioni dei Veda, dette Upanishad, in cui si afferma: “Dal Tutto sorge il Tutto, se dal Tutto togli il Tutto solo il Tutto rimane…” Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/22/il-nondualismo-di-adi-shankaracharya-e-le-sei-strofe-sulla-salvezza-2/

Ciao, Paolo/Saul

……………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tu credi che noi siamo due persone che conversano, ma in realtà c’è solo la coscienza.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 23/2/2018 alle 7:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 febbraio 2018

La fantastoria di Saul Arpino e del suo Giornaletto, dal Treja a Treia, ferrovia dei Due Mari, previsioni per il dopo 4 marzo, musica pagana dell’Hirpinia, diversity as a symbol of unity…

Il Giornaletto di Saul del 22 febbraio 2018 – La fantastoria di Saul Arpino e del suo Giornaletto, dal Treja a Treia, ferrovia dei Due Mari, previsioni per il dopo 4 marzo, musica pagana dell’Hirpinia, diversity as a symbol of unity…

Care, cari, alcuni anni fa non so come ho ricevuto una mail una specie di articolo di un blog: “Bioregionalismo Treia”, in cui si parlava di agricoltura naturale. Interessato e riconoscendo il nome di Saul Arpino (alias quel Paolo D’Arpini conosciuto all’incontro bioregionale del 2007 a Pizzone *) avevo mandato alcuni miei scritti ricevendo questa risposta: “io questa roba non la apro!”. Spaventato mi chiesi: “che cosa gli ho mandato una bomba!?”. Scoprii tempo dopo, non so perché, non apriva i pdf. Comunque iniziammo a relazionarci e ne è nata una amicizia telematica, che ancora dura. Poi ho scoperto “Il Giornaletto di Saul”,  una sorta di scatola contenitore di 12 cassetti o link, per gli approfondimenti, la pagina principale rappresenta il  13° elemento che amalgama e mette in relazione tutti gli altri… (Sebastian)… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2018/02/la-fantastoria-di-saul-arpino-e-del-suo.html

Roma. Raggi di luce sulla Raggi – Scrive Adriano Colafrancesco: “I segnali di un pericoloso ritorno al fascismo “mediatico” sono sempre più chiari. Neanche al tempo di Mussolini i responsabili della propaganda erano riusciti in tanta nefandezza. Dopo più di un anno di documentata persecuzione mediatica a carico di Virginia Raggi sui più accreditati mezzi di informazione di massa, la notizia di infondatezza di reato nel caso della nomina di Salvatore Romeo, è totalmente oscurata nei titoli dei tg Rai e detta in sordina e di sfuggita nel corso delle edizioni del 20 febbraio…”

“Dal Treja a Treia”. Una memoria – Scrive Georgius Vitalicus: “…E’ un poema che deve essere scritto nella quiete di una notte coperta dalla “nube di Islanda”, mentre si espande per l’aere il canto possente a tono baritonale di Priapus, che inonda, accompagnato dai suoni del Flauto di Pan, i territori circonvicini… Canta infatti il Grande Priapo, dagli attributi possenti, teneramente abbracciato al suo coinquilino boschivo, Lupo Mannaro, proprio quello che ammansì Franceschiello d’Assisi, liberando il profeta dai vincoli del fondamentalismo religioso da cui era affetto…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/02/19/memoria-di-un-tempo-che-fu-ode-daddio-al-paolo-darpini-detto-anche-saul-arpino-che-silente-sen-va-dal-falisco-treja-per-congiungersi-alla-sibillina-treia/

Gli animali non sono “pets” – Scrive Veronica Mercatali: “Molte persone usano gli animali per soddisfare carenze affettive e desideri egoici come le signore che portano i cani nel passeggino, oppure chi rende l’animale dipendente in modo da sentirsi necessario e gratificare il proprio ego. Quando ero piccola, avrò avuto 8 anni,, ricordo che una mia zia mi portò un girino pensando di farmi un regalo, io invece ci rimasi male perché non volevo sradicarlo dal suo ambiente allora feci di tutto per andarlo a liberare in un torrente…”

Ferrovia dei Due Mari. Franco Capponi invitato alla conferenza di Orte – Scrive Raimondo Chiricozzi: ”Progetto integrato del Centro Italia e Ferrovia dei DUE MARI – per il riequilibrio del territorio, per il turismo e lo sviluppo economico” Richiesta patrocinio e intervento – Egregio Sindaco di Treia, Franco Capponi, a nome del Comitato per la Ferrovia dei Due Mari, sono a chiedere la sua partecipazione e il patrocinio dell’Ente che rappresenta al convegno che si terrà il 23 febbraio 2018 ad Orte…” – Continua: http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/il-sindaco-di-treia-franco-capponi.html

Mio commentino: “Parafrasando l’esclamazione di Camillo di fronte a Brenno: Non con l’asfalto… ma con il ferro si riscatta la viabilità del Centro Italia…”

Musica pagana dell’Hirpinia – Scrive Ferdinando Renzetti: “Durante questo mio viaggio in Hirpinia ho ascoltato il concerto di un gruppo di ragazzi hirpini che si ispirano alle antiche culture del Sannio e non solo. Dal libretto del loro secondo album khymeia…” – Continua: http://retedellereti.blogspot.it/2018/02/khymeia-pagan-folk-recensione-di.html

Il digiuno del papa per la pace – Scrive Movimento Nonviolento: “Venerdì 23 febbraio 2018. Una Giornata di digiuno, preghiera e impegno per la pace. Il Movimento Nonviolento aderisce all’appello di papa Francesco: “Ognuno può dire concretamente ‘no’ alla violenza per quanto dipende da lui o da lei. Perché le vittorie ottenute con la violenza sono false vittorie; mentre lavorare per la pace fa bene a tutti”, così dice Papa Francesco che invita “anche i fratelli e le sorelle non cattolici e non cristiani ad associarsi a questa iniziativa nelle modalità che riterranno opportune”

Osimo e Filottrano. O la troika o la vita… – Scrive Fulvio Grimaldi: “Continuando il giro nelle Marche e in Centro Italia, terra di terremoti coadiuvati dall’incompetenza, malaffare e cattive intenzioni del regime, proiezione del docufilm “O LA TROIKA O LA VITA – EPICENTRO SUD”, che si presenta sabato 24 febbraio 2018 a Filottrano e domenica 25 febbraio ad Osimo (An). Ingresso gratuito. Sarà anche l’occasione, assieme a una carrellata attraverso le devastazioni pianificate dai mondialisti contro Stati, popoli e ambienti sovrani a finire con l’Operazione Migranti, passando attraverso la distruzione e lo spopolamento dei nostri territori…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/marche-o-la-troika-o-la-vita-epicentro.html

La bomba araba – Scrive Giulietto Chiesa: “Adesso sappiamo che l’Arabia Saudita ha la bomba atomica. Gli è stata venduta dal Pakistan, con l’autorizzazione degli USA. E’ la follia petrolifera dell’Occidente, che sta creando un mostro. Se non lo fermiamo in tempo ci distruggerà.”

Previsioni per il dopo 4 marzo – …avendo eliminato ogni scomoda opposizione interna alla sua linea centrista renzie finalmente potrà, dopo le elezioni del 4 marzo 2018, congiungersi apertamente al suo predecessore e pard Berlusconi. Infatti ormai è chiaro che non essendoci accordi e simpatie tra renzie e la sinistra transfuga e dall’altro lato, quello del berlusca, non essendoci accordi sul programma tra Salvini e Forza Italia, l’unica alternativa di governo sarà la “grande coalizione” di centrodestrasinistra, con l’appoggio dei partitini sorosiani ed ex democristriani. A meno che il M5S non riesca da solo a raggiungere il 40% dei voti, ma… – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/previsioni-per-il-dopo-4-marzo-e-la.html

Siria. La situazione ad Afrin – Scrive F.G.: “Si evidenziano le incertezze e la confusione della linea di Mosca: tenere i piedi in tutte le staffe. Al dunque non funziona e qui ci troviamo di fronte a una Turchia che se ne fotte della protezione che Mosca assicura alla Siria, Mosca che invoca negoziati quando è rimasta silente al momento dell’irruzione dei turchi in Afrin, non sapendo che pesci prendere tra turchi e curdi, ambedue vezzeggiati e ambedue del tutto inaffidabili, opportunisti e dediti alla distruzione della Siria. A  questo punto, comprensibilmente Damascso si è stufata di tutte queste ambiguità a suo detrimento e, in accordo operativo e politico con l’Iran ha deciso di riaffermare il suo diritto ai territori invasi, approfittando del crollo dei combattenti curdi, all’apparenza pippe come i peshmerga iracheni: senza fare i mercenari di forze militari efficaci non combinano niente. In Rojava come a Mosul. Poi c’è quella stronzata delle aree di de-escalation che si vede sono state utili solo ai terroristi e invasori. La cosa che spetterebbe ora ai russi, se on vogliono squalificarsi con tutti, è pretendere dia turchi e dagli Usa di togliersi dalle palle. O il South Stream gli lega lingua e aerei?”

Diversity as a symbol of unity – …we must be able to integrate intuition and reason into a holistic understanding of our functioning and this accomplished we can proceed to forget the experimental process in order to live the experience in itself. Observer and observed, matter and spirit, can not be separated and this is true both in the world of modern physics and in the spiritual context… – Continue (con testo italiano): https://bioregionalismo.blogspot.it/2018/02/diversity-as-symbol-of-unity-diversita.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Le azioni del samurai fluiscono insieme alla realtà. Ogni stasi è foriera di paralisi. Nel mondo transitorio l’unica realtà è la morte. Questo è un ammonimento…” (Hagakure)




permalink | inviato da retebioregionale il 22/2/2018 alle 6:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

21 febbraio 2018

Spiagge di plastica, Contrade, l’usura è antireligosa, la coscienza è una musica, tantrismo e sesso, Mondeggi bene comune, PD: la rottamazione della sinistra, contadini bioregionalisti, la cultura del tramando…

Il Giornaletto di Saul del 21 febbraio 2018 – Spiagge di plastica, Contrade, l’usura è antireligosa, la coscienza è una musica, tantrismo e sesso, Mondeggi bene comune, PD: la rottamazione della sinistra, contadini bioregionalisti, la cultura del tramando…

Care, cari, ogni volta che c’è una spiaggia, e c’è una mareggiata, io ci vado; mi piace il suono metallico dei ciottoli che strisciano sui ciottoli; mi piace quell’odore intrepido di mareggiata; mi piace cercare; non so cosa cerco, tutta la bellezza del cercare è qui; cercare qualcosa, che non si sa. Ora sulle spiagge dopo la mareggiata qualcosa è cambiato; c’è una cosa che prima non c’era; è una cosa che non è giovane, non vecchia; non viva, non morta; non animale, non vegetale, non minerale; non digiuna, non sazia; non ricca, non povera; non allegra, non malinconica; non fredda, non calda; non buona, non cattiva; non legnosa, non terrosa, non vitrea; senza memoria, senza rimpianti; senza odore, senza sapore; già conclusa definitivamente; senza ore, senza giorni, senza anni, senza secoli, perché la vita non è esserci, ma portarne il segno. E’ quella cosa che è la plastica… (Vittorio G. Rossi) – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/20/sensibilizzazione-ambientale-e-racconto-sulla-plastica-da-%E2%80%9Ccalme-di-luglio%E2%80%9D-di-vittorio-g-rossi/

Integrazione di Franca Oberti: “Caro Paolo, magari lo conosci già, a me questo racconto piace molto e voglio tentare di leggerlo in una scuola elementare dove mi hanno arruolata per passare un’ora coi bambini e spiegare loro qualcosa del mondo contadino. E’ una classetta di campagna composta da tutte le classi dalla prima alla quinta e in tutto sono 18 bambini. Sono spettacolari, niente a che vedere con le scuole di città…”

Contrade. Recensione – Scrivono Dajè e Matteo: “Ciao a tutti, è finalmente pronta la traduzione in italiano del libro CONTRADE: storie di ZAD e NOTAV,  scritto dal Collettivo “Mauvaise troupe”. Questo libro non è solo un asettico memoriale di due delle più importanti esperienze di lotte di questi ultimi anni (una delle quali sembra ad oggi avere definitivamente sconfitto il “mostro”), ma è una potente “vista dall’interno”, un racconto plurale e collettivo come le lotte stesse di cui si parla. E’ un racconto delle emozioni e delle vite di chi queste terre in lotta le coltiva, le lavora, le passeggia, le occupa, le ama, le attraversa e respira, in una parola di chi le abita…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/bioregionalismo-attivo-contrade-storie.html

Sterminio di allogeni – Scrive Maurizio Sapora a commento dell’articolohttp://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/allogeni-autorizzato-lo-sterminio.html -: “Senza pretesa di proporre ricette, dato che del tema ne so’ meno di zero, però mi chiedo: l’importazione di conigli in Australia, dove non esistevano predatori naturali per loro, ha causato problemi enormi, che ha costretto a misure drastiche e a spese ingenti per proteggere le colture che venivano devastate da ondate incontenibili di conigli.  La storia commovente della sula Nigel, morta dopo 5 anni di vita solitaria su un’isola, è conseguenza di un abbandono dell’isola dalle sule a causa di una invasione di ratti, portati sull’isola dove non erano presenti in natura e che divoravano uova e pulcini delle sulle. I cinghiali importati dall’est Europa stanno prevalendo, a causa della maggior resistenza e stazza, sulla specie autoctona e stanno creando problemi seri agli agricoltori… Tutto regolare? Tutto secondo natura?”

Mia rispostina: “…infatti… l’uomo è intervenuto indebitamente ed altrettanto sta facendo con i suoi nuovi interventi “tampone”, ma le cose si muovono su questa terra indipendentemente dall’uomo e comunque se il clima cambia anche le forme viventi si adeguano…”

La coscienza è una musica nel cervello? – Scrive Elsevier: “La revisione e l’aggiornamento di una teoria controversa sulla coscienza, vecchia di 20 anni, pubblicata in Physics of Life Reviews, sostiene che la consapevolezza deriva dall’attività di livello più profondo, di scala più fine, all’interno dei neuroni cerebrali. La recente scoperta di vibrazioni quantiche nei “microtubuli” all’interno dei neuroni cerebrali conferma questa teoria… ” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2015/02/la-coscienza-e-una-musica-nel-cervello.html

Intervista – Scrive Lorenzo Merlo: “Ciao Paolo, Ti avevo annunciato il desiderio di farti un’intervista. Nonostante le mie previsioni di chiudere certi lavori e trovare dunque il tempo per venire a trovarti, non sta andando così. Resta vero che al momento giusto mi farò vivo. Quindi, ci credo ancora… Un saluto a Caterina”

Mia rispostina: “Quest’anno, caro Lorenzo, abbiamo due occasioni d’incontro qui a Treia: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/12/treia-in-primavera-organizzazione-dei-prossimi-eventi-al-circolo-vegetariano-vv-tt-festa-dei-precursori-ed-incontro-collettivo-ecologista/ – La Festa dei Precursori dal 27 al 29 aprile e il Collettivo Ecologista dal 23 al 24 giugno, scriviti le date…”

Tantrismo. Se il sesso aiuta la causa (spirituale) – Scriveva Alberto Mengoni: “Nei testi che trattano di tantrismo abbiamo spesso letto che individui speciali, dotati di un’autentica potenzialità spirituale, riuscivano sovente a convertire altri esseri umani (ovviamente di sesso opposto) proprio grazie ad un’abile utilizzo delle loro potenti capacità sessuali. Queste persone speciali erano in grado di ottenere risultati davvero strabilianti, tramite le pratiche tantriche di cui erano perfettamente padroni, risultando così vincenti nel rapporto sessuale e affettivo, tanto che…” – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/20/tantrismo-se-il-sesso-aiuta-la-causa-spirituale/

L’usura è antireligiosa – Scrive Movimento Madonna dei Debitori a commento dell’articolo http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2016/07/la-pratica-usuraia-va-contro-la_6.html -: “La pratica usuraia va contro la religione – Cronistoria e fondamenti ideologici del movimento Madonna dei debitori. Il 21 marzo 2018 alle ore 20, in Roma, via Sallustiana 27, messa di preghiera in devozione alla Madonna.”

Mondeggi Bene Comune. Passi avanti nel coordinamento – Scrivono i Presidianti del Collettivo: “Quanto segue è la sintesi dei lavori condotti in assemblea aperta sabato 27 gennaio 2018 a Mondeggi e delle proposte che ne sono emerse, le quali, andrebbero accolte e ridiscusse in libertà all’interno dei momenti che ogni rete locale Genuino Clandestino ritiene più opportuni. Senz’altro, considerata la partecipazione ed il contesto, quelle che seguono sono da ritenersi le proposte più attuali che sono fin qui state elaborate in merito alla difesa di Mondeggi bene comune…” – Continua:http://retedellereti.blogspot.it/2018/02/mondeggi-bene-comune-resoconto.html

Patriarcato agli sgoccioli? – Scrive Raul Zibechi: “Nel mondo di oggi dominano le semplificazioni e forse si corre più che in passato il rischio di pensare che sia sufficiente usare parole adeguate, assumere posizioni e atteggiamenti “politicamente corretti”, per non essere dalla parte di chi opprime. Non è affatto così, in modo particolare per quel che riguarda gli uomini e l’eredità del patriarcato. Se non possiamo sentire la sofferenza della violenza e del disprezzo sulla nostra pelle, di quale cambiamento possiamo parlare nell’oppressione maschile? E allora? Dobbiamo rassegnarci e accettare con l’opportunismo del caso, oppure con amara e comoda serenità, il destino che ci ha fatto nascere dalla parte di un privilegio per il quale proviamo vergogna? Naturalmente no, sebbene non ci siano linee da seguire né percorsi liberatori segnati. Possiamo cominciare, tuttavia, dalla consapevolezza di dover attraversare una crisi molto profonda…”

Contadini bioregionalisti… avanti tutta – Scrive Aldo Nardini: “Breve sintesi dell’incontro tenuto a Modena, il 17 febbraio 2018, per il progetto di un sindacato contadino, presso la sede nazionale dei compagni del sindacato Usi-Ait… – La discussione è stata interessante spaziando dall’autogestione alla gestione collettiva,  dal sindacato spagnolo alla Confédération Paysanne, dall’ecologia profonda al bioregionalismo…. Discussione inframmezzata con degustazione di alcune dame da 5litri di derivati dell’uva, patatine fritte e un poco di attività sportiva ed è emersa una condivisa e consensuale intenzione per portare avanti il discorso sul possibile sindacato contadino e dei lavoratori agricoli dipendenti…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/bioregionalismo-e-campagna-per.html

Treia. Cultura sociale – Scrive L.L.: “Il professor Flavio Corradini, rettore benemerito dell’Università di Camerino, presenta il suo libro “Condividiamo il futuro”, il 24 febbraio 2018, dalle ore 17.30 sino alle ore 19.30, C/O Sala Ex Ipsia di Treia”

La rottamazione della sinistra e la dura scelta di campo – Scrive Fernando Rossi: “Dov’erano gli attuali scissionisti o sedicenti tali? Per lenta emorragia era già scomparsa ogni analisi autonoma su: - globalizzazione e taglio welfare, diritti e salari; - moneta creata dalle banche della grande finanza; - Europa delle banche e delle multinazionali; - guerre, golpe, terrorismo per il nuovo colonialismo globalizzatore; - non applicazione dei principi costituzionali; - incremento corruzione; - immigrazione fuori controllo… La sintesi più fulminante della parabola piddina è di Cacciari: Il PD è nato morto…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/20/pd-rottamazione-a-sinistra-scegliere-fra-la-padella-e-la-brace-e-dura%E2%80%A6/

Commento di Paolo Mario Buttiglieri: “Nessuna delle organizzazioni politiche che si accalcano alle prossime elezioni rappresenta il mondo alternativo…”

O di riffe o di raffe… Il mondo non sarà più quello di prima – Scrive Filippo Mariani: “Per il prof. Ian Hall dell’Università di Cardiff “l’atmosfera si sta riscaldando molto più velocemente del previsto e ciò sta determinando la variabilità degli oceani in maniera estremamente preoccupante”. Tutt’altra l’interpretazione sul cambiamento climatico in corso presentata tempo fa da John Bates, funzionario all’interno del prestigioso NOAA, che contesta decisamente l’aumento della temperatura sulla Terra, asserendo che, per far contenti i “green”, i reali fatti sono stati censurati o nascosti…” – Continua:http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/il-mondo-come-noi-lo-conosciamo-ha-i.html

La burocrazia e le tasse uccidono i vegetariani (e non solo) – Scrive AVA: “AVVISO IMPORTANTE. PER SOPRAGGIUNTE NUOVE E PIÙ FARRAGINOSE INCOMBENZE BUROCRATICHE ED ECONOMICAMENTE PIÙ PESANTI NORMATIVE SIAMO COSTRETTI A RINUNCIARE ALLA ORMAI STORICA FESTA DEI VEGANI CHE PER 15 ANNI ABBIAMO CELEBRATO NEL MESE DI MAGGIO IN PIAZZA RE DI ROMA”

Mio commentino: “Anche noi abbiamo molte difficoltà ad organizzare manifestazioni pubbliche. La nostra “Festa dei Precursori” che quest’anno si svolge dal 27 al 29 aprile 2018, si terrà al chiuso, nella sede e nel giardinetto del Circolo…”

Capacità tecniche e manuali. Il tramando necessario… – Scrive Caterina Regazzi: “La condivisione delle conoscenze bioregionali sarebbe una gran bella cosa, ma io, finora, non ho incontrato tante persone che tramandano le proprie conoscenza senza chiedere niente in cambio oppure, al contrario, non trovano nemmeno chi voglia fare l’apprendista… Che dire? Fino a circa 70 anni fa tutto si imparava in famiglia o nella propria comunità, le conoscenze si tramandavano.. sul lavoro (nei campi o nell’artigianato) le conoscenze si trasmettevano da padre al figlio. Ma poi certi lavori hanno cominciato ad essere disprezzati perché troppo faticosi o poco remunerativi…” – Continua:http://treiacomunitaideale.blogspot.it/2018/02/torniamo-al-tramando-di-arti-e-mestieri.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“L’ignorante non può scegliere perché sospinto  da una forza misteriosa in lui riposta, che lo muove secondo le predisposizioni e qualità incarnate, in una sorta di agire automatico che ha però la parvenza dell’agire volontario, derivante dalla sensazione della “libera scelta”. Ma pur essendo apparentemente risultato del nostro “arbitrio” il compimento dell’azione e le sue conseguenze, sono in verità una semplice proiezione della forza energetica dell’Uno” (Saul Arpino)




permalink | inviato da retebioregionale il 21/2/2018 alle 6:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

20 febbraio 2018

Non è ancora tempo, Viterbo: Chiara Frontini al Bullicame, Fornero delenda est, karma e libera scelta, Soros: sponsor dell’Isis e della Bonino, autorizzato lo sterminio di allogeni, memoria bioregionale di quella volta sul Po nel 1996…

Il Giornaletto di Saul del 20 febbraio 2018 – Non è ancora tempo, Viterbo: Chiara Frontini al Bullicame, Fornero delenda est, karma e libera scelta, Soros: sponsor dell’Isis e della Bonino, autorizzato lo sterminio di allogeni, memoria bioregionale di quella volta sul Po nel 1996…

Care, cari, a volte sembra d’essere prossimi a vedere realizzati quei cambiamenti di paradigma che ci stanno a cuore. L’ambiente non più argomento di facciata, la questione demografica come problema primario, politiche dedicate all’homo senziente, non più solo oeconomicus, il cibo, i sentimenti e l’inquinamento come fonte di salute e/o malattia, altrimenti detto l’industria farmaceutica della malattia, la Terra come sacra, ecc. Ma non è così. Manca ancora molto…. (Lorenzo Merlo) – Continua:https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/02/quanto-manca-alla-fine.html?showComment=1487508517851#c9119871341821930240

Commento di Marco Bracci: “Situazione mondiale e sconforto generale – Si parla di sconforto per la situazione politica e di sfiducia nelle possibilità di rimedi futuri, anche a livello mondiale e non solo italiano. Così ho pensato di inserire un estratto di una rivelazione del 3 marzo 1996…” – Continua in calce al link soprasegnalato

Viterbo. Bullicame delle mie brame – Scrie Giovanni Faperdue: “…l’unico personaggio politico di Viterbo che ha partecipato al pellegrinaggio al Bullicame morente è stata Chiara Frontini, accompagnata dal “camminatore” Giulio Febbraro. La rappresentante di Viterbo 2020, ha voluto anche immergere un dito nelle acque delle pozze. La prima pozza, quella circolare per intenderci, che riceve uno schizzetto di acqua dalla flebo che arriva dal San Valentino, le ha ricordato il mare d’inverno, mentre la seconda pozza quella più grande le ha invece evocato il Polo Nord…” – Continua: http://altracalcata-altromondo.blogspot.it/2018/02/viterbo-chiara-frontini-oh-bullicame.html

PD. Lontano dal popolo – Scrive M.G.: “Ho ascoltato un discorso del segretario nazionale del PD e mi sembra che sia lontanissimo dalla realtà. Ma il suo slancio il suo modo di raccontare sembra credibile per coloro che vivono disinformati e sono tanti… questo signore ha sicuramente la capacità di cavalcare l’onda e di influenzare col suo carisma molti ma intanto la vita vera testimonia che le cose non vanno e che c’è bisogno che si risolvono i problemi della nostra Italia. Sono li che chiedono risposte e proposte concrete, eppure ci si dimentica ascoltandolo delle cose che non devono essere dimenticate, il suo è un discorso lontanissimo dal popolo…”

La Riforma Fornero dev’essere smantellata – Scrive Arrigo Colombo: “Con questa riforma si passò dal metodo retributivo al metodo contributivo, nel calcolo della pensione, con grave danno dei lavoratori. La cui pensione veniva calcolata semplicemente sullo stipendio degli ultimi dieci anni ed equiparata ad esso; ch’era poi il più alto del tirocinio lavorativo, e quindi anche il più favorevole al lavoratore; e il metodo di calcolo era anche più semplice, oltre che più umano e più giusto…” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/19/la-riforma-fornero-devessere-smantellata-lettera-aperta/

Renzie e Berlusca. L’inciucio continua – Scrive G.M.: “Se Berlusconi commette l’errore di allearsi con Renzi, e continua a sostenerlo, firma la sua condanna a morte, anche se vincesse le elezioni, perché il paese è logoro, e non sopporterebbe più angherie. Se fa la manfrina per travolgerlo come un ebete stia molto attento a non restare incagliato da qualche parte e rovinargli dietro…”

Karma e libertà di scelta – Scrisse Aliberth: “Molti chiarimenti in materia di ‘karma’ e ‘libero-arbitrio’ si trovano negli scritti Buddisti. Da essi par di capire che un vero e proprio ‘atto-libero’, in realtà, non sia che un’utopica illusione (come, del resto, lo sono tutti i fenomeni e le manifestazioni di questo mondo e di questa forma di esistenza). Ovviamente, parlando in termini di realtà ultima, o assoluta. Perché, in termini di realtà relativa, o mondana, allora purtroppo tutti i fenomeni e le manifestazioni appaiono davvero ‘reali’ alla nostra mente ingannata…” – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/19/karma-e-liberta-di-scelta-in-chiave-buddista/

Mio commentino: “…di tutte le teorie su causa effetto o sulla sincronicità prediligo il pensiero taoista per cui ognuno di noi incarna un ente idoneo ad esprimere un certo tipo di energia che va a combinarsi con tutte le energie degli altri enti. Il senso dell’io che si appropria dell’azione compiuta è semplicemente una proiezione mentale, come il senso di identificazione con le qualità espresse. In verità la mente individuale funziona come una griglia psichica che consente il passaggio di pulsioni energetiche corrispondenti alle qualità spazio temporale che contribuiscono al funzionamento della eterna mutazione…” – Continua in calce al link soprastante

Soros. Il manipolatore manipolato… – Scrive Giuseppe Federici: “A differenza di ciò che dice Soros, l’Europa sta morendo non per colpa di Putin ma a causa della perdita di sovranità (monetaria, democratica e militare) che sta distruggendo le economie, la coesione sociale e l’identità delle nostre nazioni. Passo dopo passo gli spazi di libertà si stanno chiudendo ed una élite di tecnocrati senza volto, alchimisti della moneta, burocrati e politici scodinzolanti sta prendendo il potere sulle nostre vite e sul nostro destino. Sono questi i veri nemici dell’Europa…” – Continua:http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/george-soros-il-manipolatore-manipolato.html

Roma. Passeggiata a Villa Torlonia – Scrive Amici del Tevere: “Roma, ecco l’occasione di passeggiata più ravvicinata nel tempo. 4 marzo 2018: Arte e Natura: Villa Torlonia, l’eclettismo a Roma. Info: amicideltevere@unpontesultevere.com”

Memoria bioregionale… di quella volta sul Po a Mantova – Io fui uno dei fondatori del Movimento Bioregionale in Italia, sin dai tempi in cui risiedevo a Calcata, e sono rimasto nella Rete malgrado le correnti avverse che, come spesso accade, hanno suddiviso il gruppo iniziale in rivoli e rivoletti con varie etichette. Nel frattempo, a mano a mano che qualcuno usciva c’è stato anche qualcuno che entrava e tutto sommato possiamo dire che il movimento ecologista profondo, facente riferimento alla Rete, è tutt’ora vivo e vegeto e fortemente operativo. Potrei segnalarvi tutte le battaglie portate avanti nel corso degli anni ma perché farlo…? Chi sa sa e chi non sa non sa! Però una chicca storica ve la voglio raccontare, un’azione concreta risalente al 1996, lo stesso anno della fondazione della Rete Bioregionale…” – Continua:http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/come-nacque-il-bioregionalismo-in.html

Modena. Farmaceutica – Scrive Manuela: “L’attuale sistema sanitario è quasi interamente in mano a multinazionali farmaceutiche che vedono i pazienti come potenziali cavie, e l’approccio di ogni cura si basa su protocolli standardizzati e sulla repressione dei sintomi. Prendersi cura della propria salute in maniera il più possibile autonoma e consapevole è di vitale importanza per non rimanere incastrati nelle maglie di questo sistema, che mira a creare sempre più malati potenziali da curare ma non da guarire. Seminario c/o “Un angolo di tè” - Via Trivellari, 13 – Modena. Relatrice: Dr.ssa Linda Guerra, naturalista ed etologa. Info::. 347/8418643

Civiltà malata – Scrive A.K.: “L’allarme è globale: secondo una ricerca ben l’83% dell’acqua che viene bevuta risulta contaminata da fibre micro-plastiche. Secondo una recentissima ricerca dell’organizzazione statunitense Orb Media, l’acqua corrente che si beve in tutto il mondo è in gran parte contaminata dalla plastica…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/civilta-malata-anche-lacqua-e.html

Ferrovia dei Due Mari – Scrive il Sindaco di Treia, Franco Capponi; a integrazione dell’articolo http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/04/in-previsione-delle-prossime-elezioni-si-ripropone-a-tutte-le-forze-politiche-il-completamento-della-ferrovia-dei-due-mari-da-civitavecchia-ad-ancona/ -: “Gentilissimi Paolo d’Arpini e Raimondo Chiricozzi, con soddisfazione e complimenti per l’iniziativa ricevo volentieri la documentazione e l’invito relativo al “Progetto integrato del Centro Italia e Ferrovia dei DUE MARI” “per il riequilibrio del territorio, il turismo e lo sviluppo economico” Richiesta patrocinio e intervento…” – Continua in calce al link segnalato

Animali allogeni. Autorizzato lo sterminio – Scrive Carlo Consiglio: “È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 24 il decreto legislativo per “prevenire la diffusione delle specie esotiche invasive”. Il decreto tende a prevenire l’entrata in Italia di specie animali e vegetali esotiche, che potrebbero alterare gli equilibri degli ecosistemi, ed anche a permettere l’eradicazione (cioè lo sterminio) di specie esotiche, una volta che siano entrate nel territorio dell’Unione europea o nazionale…” – Continua: http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2018/02/allogeni-autorizzato-lo-sterminio.html

Svolta in Siria – Scrive Giordano Stabile: “Fonti curde vicine alla Ypg hanno confermato che presto comincerà il dispiegamento di forze governative siriane ad Afrin. I dettagli dell’accordo fra curdi e governo di Bashar al-Assad non sono stati comunicati ma Damasco ha chiesto ai guerriglieri di consegnare le armi pesanti e insistito che nei posti pubblici venga esposta la bandiera nazionale siriana…”

Ciao, Saul/Paolo

…………………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“La mente, per gli esseri umani, è la radice del dolore e del piacere. Non vi è altro motivo per cui dovresti sperimentare dolore e piacere: è solo la mente che ti fa sperimentare queste cose. Essa è capace di farti soffrire mostrandoti una gioia nel dispiacere oppure una sofferenza dentro alla gioia; ecco perché non dovresti correre dietro alla fantasie della tua mente. Al contrario, dovresti utilizzare la mente per ritrovare il tuo vero Sé…” (Swami Muktananda)




permalink | inviato da retebioregionale il 20/2/2018 alle 6:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 febbraio 2018

Giocare con la terra cruda, astrologia primigenia, mare bioregionale, la questione del “Dio”, pensare positivo, Treia: cane di terra…

Il Giornaletto di Saul del 19 febbraio 2018 – Giocare con la terra cruda, astrologia primigenia, mare bioregionale, la questione del “Dio”, pensare positivo, Treia: cane di terra…

Care, cari, quello che propongo come  laboratorio pratico per  tornare a giocare con la terra dovrebbe  tenersi il 27 aprile 2018 a Treia,  sarà un lab-oratorio molto minimal. Ne ho parlato con Paolo il quale a sua volta l’ha inserito nei programmi primaverili dell’Auser Treia, sottoponendolo anche all’amministrazione comunale  per una collaborazione con le scuole  elementari. Quando ero piccolo un po’ per le illustrazioni delle fiabe un po’ per la mia immaginazione ero molto affascinato dalla vita nei borghi in un medioevo fantastico … (Ferdinando Renzetti)… – Continua:http://retedellereti.blogspot.it/2018/02/giocare-con-la-terra-cruda-laboratorio.html

Come andrà a finire?… – Scrive A.D’A.: “…vi spiego come funziona: fanno una bella Legge eletttorale ponendo la fiducia. Il burattinaio è il potentato Europeo, il burattino è Renzi. Nessuno vincerà le elezioni. Berlusconi la mummia, manderà a quel paese (quello suggerito da Alberto Sordi versione cantante) FdI e Lega (lo ha detto durante il suo viaggio in Europa) quindi ci sarà la Grande Coalizione PD-BERLUSCONI. LeU? Grasso ha detto che non va bene il contante e ci siamo conegnati alle Banche. Voti la Bonino con la pompa di bicicletta ancora in mano? Vi piace l’ingranaggio Europeo? Vi piace la compressione dei diritti causata dai migranti economici pagati 2 Euro l’ora? Noi abbiamo perso…”

Astrologia primigenia – L’astrologia reincarnativa indiana  è l’astrologia delle origini, di matrice lunare essa è molto vicina ai tempi della società matristica. Si dice che l’astrologia sia nata dalla civiltà dell’Indo e del Saraswati e poi trasmessa ai popoli mediorientali ed alla Grecia. Nel computo indiano si tiene conto di quel processo denominato precessione degli equinozi o ayanamsa, correggendo adeguatamente la posizione dei pianeti nel segno. C’è poi la diversa denominazione (e talvolta significato) degli archetipi e la compresenza dei cinque elementi…. – Continua:https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2018/02/18/lastrologia-reincarnativa-nasce-nella-valle-dellindo-e-del-saraswati-2/

Mais ogm – Scrive Giuseppe Altieri: “Nel servizio “Il Gene sfigurato” di Carlo Pizzti si vede chiaramente che il Mais OGM viene ugualmente attaccato dalla piralide, insetto dannoso che si sposta dalle parti verdi della pianta, contenenti un veleno prodotto attraverso i geni di un batterio (bacillus thuringiensis) inseriti nell’OGM, all’interno delle pannocchie, laddove mangia i semi di mais che non esprimono la tossina del batterio. Pertanto non c’è riduzione di micotossine, anzi potrebe esservi anche un aumento, considerando inoltre che le coltivazioni di ogm vengono stoccate per anni nei silos e trasportate dalle navi in tutto il mondo, laddove si sviluppano muffe pericolose per la salute…”

Anche il mare è bioregionale – Scrive Michele Meomartino: “…il mare è innanzitutto una dilazione dello spazio interiore, è il luogo di tutti e di nessuno, specie in questa stagione. Il mare, quando è calmo, svuota la mente e accompagna l’assenza dei pensieri con la fluidità dell’emozioni. Il mare è un’ emozione radiante, non è un contenitore di acqua dolce, è una poesia senza versi! Durante la passeggiata vengo rapito da alcune situazioni…” – Continua:http://bioregionalismo-treia.blogspot.it/2017/02/anche-il-mare-e-bioregionale.html

Roma. Mercato contadino – Scrive Mercato contadino: “Domenica 25 febbraio debutterà nel parco dello Stardust Village (via di Decima, 72) una nuova edizione del Mercato Contadino Roma Capitale e Castelli Romani, il mercato si svolgerà ogni giovedì e domenica dalle 8,30 alle 14,00 offrendo un servizio in più per le tante famiglie che frequentano questo bellissimo parco. Info:  info@mercatocontadino.org”

La questione del “Dio” nel Buddhismo – Scrive Tony Page: “Da più di un secolo, i molti Occidentali a cui è stato insegnato il Buddismo, hanno acriticamente accettato che assolutamente e categoricamente non c’è alcun Dio, nessun Divino nel Buddismo. Ma è abbastanza vero, questo? Non è forse il momento di riguardare ciò che in realtà questa grande religione sostiene in relazione all’idea di una possibile Divinità? In primo luogo, occorre che noi si definisca “Dio”. Un concetto chiave è quello dell’assoluta Realtà eterna…. C’è un qualcosa che si avvicina a questo nel Buddismo?” – Continua:http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2016/02/la-questione-del-dio-nel-buddhismo.html

Commento di Mason Giacomo: “Quando il Buddha disse: “Gli eventi accadono, le azioni vengono compiute, ma non c’è nessun io che agisce”, intendeva che il vero agente é Dio, che qui si fa la Sua volontà…”

Treia. Resoconto Capodanno cinese – Scrive Caterina Regazzi: “…Sabato 17 febbraio 2018, abbiamo fatto una piccola riunione al Circolo Vegetariano, con una dozzina di amici e simpatizzanti, per descrivere le qualità dell’anno del Cane di Terra, appena iniziato, e per ricordare il martire Giordano Bruno. Questo era anche il giorno prima della mia partenza per il ritorno a Spilamberto….” – Continua:http://www.circolovegetarianocalcata.it/2018/02/18/treia-resoconto-del-capodanno-cinese-celebrato-il-17-febbraio-2018/

Se il vicino di casa non paga la luce, la paghi tu – Scrive Roberto Tumbarello: “Quella di oggi sembra una fake news di chi tifa per l’opposizione e manda in giro bufale per dissuadere dal votare per il governo. Invece, è proprio vera, un’imposta dovuta, con tanto di sigillo del Tar e Consiglio di stato. Un miliardo di insoluti Enel sulle nostre spalle. È come se un bel giorno – anzi, com’è che non ci hanno ancora pensato? – decidessero di far pagare, a chi è in regola, le tasse dovute dagli evasori. Come sempre, i più tartassati saranno pensionati e dipendenti per i quali le trattenute sono alla fonte. Purtroppo non c’è più Totò per girarci un film…”

Pensare positivo – Scrisse Paramhansa Yogananda: “Non permettere mai alla tua mente di ospitare pensieri di malattia o di limitazione: vedrai che il tuo corpo cambierà in meglio. Ricorda che la mente è il potere che governa questo corpo, quindi se la mente è debole anche il corpo diventa debole. Non intristirti o preoccuparti di nulla. Se rafforzi la tua mente non sentirai sofferenze fisiche. Non importa cosa succede, devi essere assolutamente libero nella tua mente…” – Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2018/02/paramahansa-yogananda-pensare-positivo.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Risveglia il vincitore
in te stesso, 
ridesta l’eroe 
assopito
nel tuo sé”.
(Yogananda)




permalink | inviato da retebioregionale il 19/2/2018 alle 6:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     gennaio   <<  1 | 2 | 3  >>   marzo