.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
31 ottobre 2020

Zero Rifiuti di Florence-Léa Siry, fermate la cricca liberticida, chiesa cattolica: è giunto il tempo della papessa, 5G: sia fatta chiarezza, sii ciò che sei…

Il Giornaletto di Saul del 31 ottobre 2020 – Zero Rifiuti di Florence-Léa Siry, fermate la cricca liberticida, chiesa cattolica: è giunto il tempo della papessa, 5G: sia fatta chiarezza, sii ciò che sei…

Care, cari, come fare e da cosa iniziare per vivere a Zero Rifiuti senza stress ma con grandi risultati. Ridurre i rifiuti e gli sprechi, eliminare i materiali non riciclabili, dare una nuova vita agli oggetti… non sono vezzi né una moda, sono un passo indispensabile per garantire la sopravvivenza del nostro pianeta, e quindi anche la nostra… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/zero-rifiuti-di-florence-lea-siry.html

Nota – Il libro è reperibile a €. 13.77, prezzo scontato, presso: info@fiorigialli.it

Fermate la cricca liberticida – Il vero obbiettivo della proposta di legge Zan-Boldrini-Scalfarotto: limitare la libertà di pensiero e opinione. Il gravissimo pericolo che il disegno di legge propone è la limitazione della libertà di pensiero, introducendo una fattispecie di “reato d’opinione”, inaccettabile per qualsiasi società democratica. Se queste norme diventeranno legge, le ricadute sul piano sociale saranno caratterizzate da un clima di repressione dell’espressione e della manifestazione del pensiero…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/10/30/liberta-di-espressione-e-rispetto-per-le-persone-indipendentemente-dal-loro-orientamento-sessuale/

Commento di M.D.O.: “Io non vado dietro ai fanatici o estremisti ma mi informo dove ce la ricerca di giustizia. Con tutta la situazione difficile che si sta vivendo il parlamento sta mettendo ai voti una legge per togliere la libertà di espressione…”

Chiesa cattolica. “E’ giunto il tempo della Papessa”… – Forse, per dare una veste più umana al cattolicesimo, è giunto il tempo che la Chiesa sia guidata da una Papessa, di questa opinione è anche l’ex presidente della Germania, Christian Wulff, cattolico, il quale il 28 ottobre 2020 ha rotto un tabù: “Sono pronto a dare il benvenuto ad una Papessa in Vaticano…”. Nella storia della Chiesa una “papessa” ci fu già, però mascherata da maschio, ora è tempo che si presenti con le sue proprie vesti femminili e che riporti la religione alla vera comunione universale: maschile e femminile… – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/chiesa-cattolica-e-giunto-il-tempo.html

Roma. Medicina selvaggia – Scrive Marina Canino: “Il 5 novembre 2020, alle ore 15, presso Bibliotè, in Via Celsa 5 a Roma, conferenza di Marina Canino: “medicina selvaggia e natura umana: noi alla prese con la forma sbagliata“. Di cristallo o di cenere, di fuoco o di vento, purché sia amore!” – Info: 339.5772560”

5G. Sia fatta chiarezza – Scrive Davide Barillari: “Tutta la popolazione e` esposta a Campi Elettro Magnetici ad alta frequenza (emessi da antenne radio e TV, punti di accesso Wi-Fi, router, adattatori client, smartphones, tablets, cordless, cellulari, dispositivi Bluetooth) e a bassa frequenza (emessi da cavi elettrici, lampade ed elettrodomestici). A tutto questo si aggiunge ora il 5G (5th Generation)” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/5g-sia-fatta-chiarezza.html?showComment=1604054948820#c5526958497070922330

Commento di F.G.: “Condivido e inoltro. Visto che la verità, di questi tempi di emergenza pro-regime, è finita sugli zerbini dei tecnoscientifici e parapolitici, oltre che fare come nelle piazze delle città italiane, serve moltissimo anche questo. Non devono più sentirsi sicuri.”

Sii la tua propria luce – …Gli insegnamenti indiretti, appresi di seconda mano, possono anche essere distrazioni. Le esperienze raccontate dai vari maestri sono le loro esperienze non possono essere riprodotte. Qualsiasi sia la tua pratica -e per pratica intendo il peculiare approccio in cui la tua mente fissa l’attenzione su se stessa- prosegui con costanza e determinazione in quella. Non è importante quale sia la pratica ma la sincerità, costanza e volontà nel perseguimento che conta… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2015/12/sii-cio-che-sei.html

Ciao, Paolo/Saul

………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Non conta ciò che fai, ma ciò che smetti di fare. “ (Sri Nisargadatta Maharaj)

………………

“viaggiando senza andare racconti dalla spiaggia senza nome
il principio motore è il gira pollici e la risposta è la domanda
aspettando senza andare in ordine e in equilibrio
nuvolosamente sereni passeremo un attimo sopra le nuvole,
noi tutti assieme vediamo le cose come siamo e come esse sono
zero piu assoluto come arrivano noi siamo là in risonanza
con le pratiche spirituali evolutive per scoprire chi siamo
questa notte abbiamo sentito il senso della vita
passaggio di cose tra sacralità e serietà
facciamo le cose assieme impegno per vivere
noi stessi in presenza dell’altro 
orgasmo energetico spirituale
FACCIAMO FESTA!”
(Ferdinando Renzetti)




permalink | inviato da retebioregionale il 31/10/2020 alle 7:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

30 ottobre 2020

Biodiversità in esaurimento, la sovranità spetta al popolo, delirio collettivo, comunicare: come e perché?, rapporto guru/discepolo nella spiritualità laica…

Il Giornaletto di Saul del 30 ottobre 2020 – Biodiversità in esaurimento, la sovranità spetta al popolo, delirio collettivo, comunicare: come e perché?, rapporto guru/discepolo nella spiritualità laica…

Care, cari, le popolazioni globali di mammiferi, uccelli, anfibi, rettili e pesci hanno subito un calo medio di due terzi in meno di mezzo secolo a causa in gran parte della stessa distruzione ambientale che sta contribuendo alla comparsa di malattie zoonotiche come COVID- 19, secondo il Living Planet Report 2020 del WWF recentemente pubblicato… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/biodiversita-la-vita-sul-pianeta-e.html

Nota – Nel mezzo di una pandemia globale, è ora più importante che mai intraprendere un’azione globale coordinata e senza precedenti per arrestare e iniziare a invertire la perdita di biodiversità e di popolazioni di fauna selvatica in tutto il mondo…

La sovranità spetta al Popolo – Scrive Giuseppe Altieri: “Intanto è iniziata la Protesta, insieme alle forze dell’Ordine che forse approfitteranno per arrestare tutti i mafiosi e i provocatori. Liberando e proteggendo il Popolo Italiano. Che i rappresentanti del popolo di tutti i comuni italiani marcino su Roma, scortati dalle forze dell’Ordine contro il nuovo disordine mondiale e dimettano il parlamento, dando esecuzione alla sentenza 1/2014 della Corte Costituzionale. Rendendo illegittimi tutti gli atti successivi.. E si vada alle elezioni con sistema proporzionale, come stabilito dalla Costituzione Italiana…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/la-sovranita-spetta-al-popolo.html

Integrazione di F.M.: “…spero in un atto di responsabilità e di autorità del Garante della Costituzione e dell’unità del paese, per fermare questa deriva e formare un governo istituzionale, competente e privo di interessi partitici ed elettorali. Oppure un governo di unità nazionale. In ogni caso un governo capace di muoversi senza derogare di un millimetro dal dettato costituzionale…”

Delirio collettivo – Scrive Claudio Martinotti Doria: “Se vi siete chiesti a chi giova il clima di panico, terrore, isteria, ecc. che è stato artificialmente indotto nella popolazione vi fornisco qualche dato di massima. Dopo aver toccato il fondo stiamo scavando per sotterrarci con le nostre stesse mani. Mi riferisco ovviamente alle reazioni isteriche di massa all’epidemia (non pandemia) di COVID-19…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/un-delirio-collettivo-covid-19.html

Commento di NPCI: “Che la protesta prenda la via della costruzione di un’alternativa politica e sociale al sistema imperialista, causa del catastrofico corso delle cose!”

Comunicare. Come e perché…? – …ritenersi un “eletto” per qualche esperienza spirituale, per altro vissuta senza alcun particolare merito personale, è una fermata nella ricerca di Sé. Sostiene il senso di separazione. Questo atteggiamento dovrebbe farci riflettere e considerare la nostra impossibilità di comunicare l’esperienza e quindi a che pro volerla comunicare? Ma nella storia abbiamo avuto numerosi esempi di saggi che hanno fatto di tutto per comunicare la propria esperienza spirituale… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/10/comunicare-come-e-perche.html

Milano. Medici trasferiti nel deserto – Scrive Luigi Caroli: “Torna d’attualità a Milano l’ospedale raccomandato da BERTOLASO a scopo preservativo. Pare però che manchino i bagni. Indossato il camice di “famiglia”, i pazienti faranno la pipì nella FONTANA di CITYLIFE. I medici indispensabili li hanno trasferiti dai “veri” ospedali milanesi che – questa volta – non potranno contare sull’aiuto di medici e infermieri cubani…”

Il rapporto guru/discepolo nella spiritualità laica – Molto spesso parlando con amici del concetto di Spiritualità Laica mi son trovato a dover difendere quella che è la funzione del Guru in questo percorso. Come spesso dichiarato dai due Kishnamurti (Jiddu e U.G.), sicuramente esponenti di un filone anti-religioso, si intende che la ricerca spirituale debba essere indirizzata unicamente all’auto-conoscenza, intendendo che ciò che è fuori di noi è sicuramente anche dentro di noi, quindi non serve cercare all’esterno quel che abbiamo già all’interno. Per conoscere se stessi -come diceva Ramana Maharshi- non c’è bisogno di alcuna istruzione o azione… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2020/10/the-guru-disciple-relationship-in-lay.html

Ciao, Saul/Paolo

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tu sei nella realtà solo quando tu sei reale. Quando la tua consapevolezza è reale, vivi nella realtà; quando la tua consapevolezza è fasulla, vivi nell’irreale.” (Osho)




permalink | inviato da retebioregionale il 30/10/2020 alle 7:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

29 ottobre 2020

Bioregionalismo: potpourrì informativo, la “salsiccia vegetariana”, Vaticano poco animalista, credere nella religione o vivere zen?, I Ching…

Il Giornaletto di Saul del 29 ottobre 2020 – Bioregionalismo: potpourrì informativo, la “salsiccia vegetariana”, Vaticano poco animalista, credere nella religione o vivere zen?, I Ching…

Care, cari, secondo definizioni “ufficiali” il bioregionalismo è un fenomeno culturale con risvolti politici, economici ed ambientali legato al territorio in cui si vive. Cercando di dare una spiegazione consona dei concetti relativi ai neologismi -quali  bioregionalismo ed ecologia profonda- dobbiamo  ricorrere alla semantica ed alla glottologia, poichè non esiste neologismo che non trovi origine in altre parole simili… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/07/bioregionalismo-potpourri-informativo.html

Nota – L’adesione al Movimento/Rete avviene per semplice condivisione dello stile di vita e delle tematiche, lasciando ad ognuno la propria libertà di occuparsi degli argomenti che di volta in volta emergono, per dare risposte necessarie contingenziali ai problemi e per proporre iniziative che possano aiutare le comunità.

Noi bioregionalisti stiamo tutti lavorando, sia pure in modo disgiunto e differenziato, ad un cambiamento della società. In generale, per come capisco dalle situazioni in cui mi vengo a trovare  sembra molto difficile poter trovare sinergie d’intenti e collaborazione disinteressata. Ciò è dovuto al fatto che ognuno si è fatto un’idea particolare di quelle che debbono essere le priorità per attuare questo “cambiamento”. Credo che, per proseguire nell’azione comune, occorra rinunciare a qualsiasi forma di aggregazione gerarchica e strutturata operando in termini di piccole azioni  di rete seminativa, sperando che nel tempo e con la maturazione della coscienza collettiva possano manifestarsi le condizioni adatte ad un cambiamento non “indirizzato” ma spontaneo… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2018/07/20/verso-lattuazione-di-una-comunita-ideale-bioregionale/

Educazione all’aperto – Scrive Comune Info: “È possibile ripensare l’educazione durante il tempo della pandemia? Non si tratta di una una domanda inopportuna perché ragionare di educazione significa pensare a un’idea di società diversa, soprattutto se la discussione parte dall’importanza dell’Educazione all’aperto, anche come risposta alla diffusione del contagio…”

La “salsiccia vegetariana” può esistere – Scrive Essere Animali: “La censura nei confronti di termini come “salsiccia vegetariana” è stata scongiurata. Il 23 ottobre 2020 il Parlamento Europeo ha votato contro l’emendamento che chiedeva di vietare l’utilizzo di questi termini nel marketing e nelle confezioni dei prodotti veg…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/ue-l-hamburger-vegano-o-la-salsiccia.html

Commento di F.G.: “Ho deciso di essere vegetariano e poi vegano nel ‘72, mi prendevano per matto, mi hanno deriso, mal tollerato, a volte insultato- manco gli avessi tolto qualcosa. Mi dissi che un giorno il mondo avrebbe cominciato a cambiare, oggi vedo anche la pubblicità veg. e questo dimostra che il numero è crescente e presto saremo la maggioranza…”

Vaticano poco animalista – Scrive Franco Libero Manco: “Finché la chiesa resterà fedele ai Vangeli canonici sarà molto difficile che possa aprirsi all’etica animalista e adottare il sistema di alimentazione vegetariano. Nei vangeli canonici non c’è alcuna prescrizione in tal senso, anzi in molte circostanze Gesù ha manifestato indifferenza verso il mondo non umano, se non discredito. La chiesa supererà la sua visione antropocentrica solo se lo imporranno le circostanze storico/sociali, come è successo per ogni sua innovazione. Cosa potrà indurla verso l’etica animalista?…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/10/28/animali-figli-di-dio-la-parola-che-papa-francesco-non-pronuncera-mai/

America Latina. Notizie buone e meno buone – Scrive V.B.: “La notizia della vittoria, per ora solo elettorale, delle masse popolari in Bolivia è finalmente una buona notizia importante che viene dall’America Latina. Non sopravvaluterei invece la vittoria nel referendum cileno dei sostenitori del cambiamento costituzionale. Il Cile rimane uno dei paesi più neo-liberisti dell’America Latina anche sotto il regime pseudo democratico seguito a Pinochet, che si può permettere il lusso di darsi una vernicetta democratica cambiando la costituzione di Pinochet, ma la sostanza economico-sociale non cambia molto…”

Credere nella religione o vivere zen? – Scrive Franca Oberti: “Lo scontento nella Chiesa è palpabile. Gli integralisti tentano di negare l’evidenza, ma il vaso di Pandora è stato aperto e stanno uscendo tutte le storture di un potere temporale che ha abusato per duemila anni di un’ispirazione divina. La frammentazione del cristianesimo è…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/11/credere-nella-religione-o-vivere-zen.html

Scrive E.D.C.: “Se lavorare non è più un diritto allora pagare le tasse non è più un dovere!”

Mia rispostina: “Provaci a non pagare le tasse e vedrai cosa ti succede… siamo già in regime dittatoriale, purtroppo! Ed inoltre… finché con i soldi estorti ai soli lavoratori indipendenti lo “stato” è in grado di tenere in piedi l’apparato oppressivo di valvassini e valvassori, politicanti ed amministratori, impiegati e funzionari statali, regionali, provinciali e comunali, presidenti di enti e di carrozzoni vari, forze di polizia, militari mercenari e incaricati vari di spionaggio, insomma tutti coloro che fanno parte del “sistema”, ogni rivolta sarà impossibile… Un terzo degli italiani (quelli che realmente lavorano) debbono mantenere i due terzi che ci mangiano sopra. Schiavi, siamo schiavi… però ci sfoghiamoi su fb, oppure drogandoci, bevendo, scopando o facendoci inchiappettare, andando a far danni in giro pensando che siamo liberi! E quando c’è un minimo di protesta ci pensano gli “infiltrati” (ricordati del black blok) a far smontare tutto ed a rimettere in riga i benpensanti. Insomma i soldi delle tasse servono a mantenere il sistema oppressivo ed a comprare costose ed inutili armi per tenersi pronti alla guerra, per far contenti gli USA…”

Archetipi. I Ching… – Fondamentalmente due sono gli indirizzi culturali della Cina, il Confucianesimo ed il Taoismo, la via della correttezza e la via della spontaneità. Ricettacolo di questi due aspetti sociali e filosofici è l’I-Ching, uno dei saggi testi più antichi dell’umanità. In esso sono integrati diversi commenti di Confucio e di Lao Tze, nonché considerazioni più tardive di matrice Chan (Buddista)… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/10/archetypes-i-ching-and-chinese-zodiac.html

Ciao, Paolo/Saul

………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Tutto l’universo dell’esperienza nasce con il corpo e muore con il corpo; ha il suo inizio e finisce nella consapevolezza, ma la consapevolezza non conosce inizio, né fine.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 29/10/2020 alle 7:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

28 ottobre 2020

La neo-trinità della Natura, nonviolenza, il lato buono della follia che stiamo vivendo, c’è una causa alle cause?…

Il Giornaletto di Saul del 28 ottobre 2020 – La neo-trinità della Natura, nonviolenza, il lato buono della follia che stiamo vivendo, c’è una causa alle cause?…

Care, cari, bioregionalismo, ecologia profonda e spiritualità laica sono la trinità della nuova “religione” della natura. L’ecologia profonda analizza l’organismo, le componenti vitali e geomorfologiche, le loro correlazioni e funzionamento organico ed il bioregionalismo riconosce gli ambiti territoriali (bioregioni) in cui tali processi si manifestano in forma qualificata di “organi” territoriali e culturali. Come terzo elemento componente c’è “l’osservatore”, cioè l’Intelligenza Coscienza che anima il processo conoscitivo, da me definita “spiritualità laica”. Ovvero la capacità e lo stimolo di ricerca e comprensione della vita che analizza se stessa. E soprattutto la sua messa in pratica… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/04/tracce-di-bioregionalismo-spiritualita.html?showComment=1603794408265#c6142262854150549747

Commento di Guido Dalla Casa: “Dobbiamo renderci conto fino in fondo che noi facciamo parte della Terra come un tipo di cellule in un Organismo. Non esiste alcun “ambiente”. Non possiamo far scivolare sempre questo grande problema scientifico-filosofico nel politico, nel sociale e nell’economico, nè pensare che sotto ad ogni situazione grave ci sia sempre qualche “complotto”…” – Continua in calce al link

Nonviolenza – L’approccio “nonviolento” nei confronti dei viventi, della politica e dell’economia, è la semplice conseguenza della consapevolezza di partecipare ad un tutto inscindibile in cui l’altro e noi stessi siamo un’unica entità. In questo senso la parola “nonviolenza” assume un significato più profondo, non è semplice astensione dal praticare atti offensivi bensì la comprensione che qualsiasi azione “violenta” è comunque rivolta a se stessi. Quindi l’uso della “violenza”, nel senso di determinazione, è limitato alle sole azioni propedeutiche alla crescita, mai al soddisfacimento di vantaggi egoistici o di punizione e vendetta gratuita… – Continua: http://www.lteconomy.it/blog/2020/10/27/nonviolenza-per-lattuazione-del-bioregionalismo-ecologia-profonda-e-spiritualita-laica/#respond

Appello nonviolento – Scrive Peppe Sini: “Proponiamo che il 4 novembre si realizzino in tutte le città d’Italia commemorazioni nonviolente delle vittime di tutte le guerre, commemorazioni che siano anche solenne impegno contro tutte le guerre e le violenze. Affinchè il 4 novembre, anniversario della fine dell’”inutile strage” della prima guerra mondiale, cessi di essere il giorno in cui i poteri assassini irridono gli assassinati, e diventi invece il giorno in cui, nel ricordo degli esseri umani defunti vittime delle guerre, gli esseri umani viventi esprimano l’impegno affinchè non ci siano mai più guerre, uccisioni e persecuzioni.”

Il lato buono della follia che stiamo vivendo… – Scrive Silvia Pallini: “Quali sono i nostri problemi oggi? Scartato il fatto che la nuova malattia asintomatica sia il vero problema, e su questo non mi fermo ma rimando alle testimonianze dei medici e ricercatori coraggiosi e onesti che si stanno sgolando, è invece un vero problema un sistema politico corrotto che sta portando il nostro paese alla rovina, adesso questo è molto evidente ma il processo è in atto da tempo…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/il-lato-buono-della-follia-che-stiamo.html?showComment=1603787275345#c4756919894005342904

Commento di M.D.G.: “La popolazione precarizzata (dal disoccupato al piccolo imprenditore) è il miglior ricatto per una economia sviluppista e anti-ecologica. Parlo in questo caso di ecologia sociale perché dare dignità e giustizia al lavoro autonomo è uno dei primi passi per ricostituire una comunità resiliente alla finanza multinazionale e alla cultura imperialista del profitto ad ogni costo”

C’è una causa alle cause? – Scrive Lorenzo Merlo: “Secondo la lettura esoterica della vicenda umana siamo dentro la dimensione del male. Tutta la storia, così come comunemente la intendiamo, è storia del male. Il diavolo cristiano, le egregore esoteriche, i voladores toltechi non sono invenzioni della fantasia, non sono parole di ciarlatani, né suggestioni buone per il pasto degli ignoranti. La loro presenza ha l’età delle più antiche scritture degli uomini. Già nei Veda –XX secolo a.C.– l’argomento è centrale…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/10/ce-una-causa-alle-cause.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“essere o non essere affatto
parlare per non dire niente
emozione psichica associativa
azione reciproca riflettore di realtà
per cercare mezzogiorno alle tre
una metà e un quarto più tre quarti
danzare al suono del flauto
occasione onnipresente”
(Ferdinando Renzetti)




permalink | inviato da retebioregionale il 28/10/2020 alle 7:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 ottobre 2020

Come riconoscere il luogo in cui si vive, Marche: una risposta possibile, appello per la Chiesa e per il mondo, shadowbanning, covid poco virulento, essere consapevoli del nostro essere è meditazione…

Il Giornaletto di Saul del 27 ottobre 2020 – Come riconoscere il luogo in cui si vive, Marche: una risposta possibile, appello per la Chiesa e per il mondo, shadowbanning, covid poco virulento, essere consapevoli del nostro essere è meditazione…

Care, cari, ognuno di noi vive all’interno di una Bioregione e ciò che dovremmo imparare a fare è di riconoscerla, ritrovarsi in essa come nella propria casa e conoscerne tutte le potenzialità e le risorse naturali, sociali e culturali, alla ricerca di un modo di vivere sostenibile e locale in armonia con le leggi della natura e con tutti gli esseri, viventi e non viventi. Vi proponiamo un “test” per imparare a riconoscere il “vostro” territorio… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/bioregionalismo-riconoscere-il-luogo-in.html

Napoli in rivolta – Scrive PCARC: “Violenti sono De Luca e la sua banda! La notte tra il 23 e il 24 Ottobre si sono tenute a Napoli una serie di mobilitazioni spontanee contro il coprifuoco istituito da De Luca e a poche ore dall’annuncio del governatore di un lockdown totale per la Campania. Gli scontri di Napoli non sono stati un fenomeno isolato ma la punta più avanzata di una mobilitazione diffusa e spontanea, che di zona in zona ha avuto capipopolo, promotori e agitatori diversi…”

Marche. Una risposta possibile… – Scrive Stefania Acquaticci: “Le nostre comunità sono state sempre esempio di laboriosità e creatività. Gli artigiani, gli artisti e gli agricoltori hanno fatto delle Marche un luogo dove è stato possibile vivere tutti con una buona qualità della vita. E’ bastato un virus, ovvero la risposta  politica ad esso abbinata, a distruggere quanto costruito in diverse generazioni. Era necessario?…” – Continua: https://treiacomunitaideale.blogspot.com/2020/10/marche-alla-riscossa-regime-covid-e.html

Nota – …i comuni potrebbero emettere una moneta comunale per gli interscambi interni ed il pagamento di imposte locali…

Appello per la Chiesa e per il mondo – Scrivono l’arcivescovo Carlo Maria Viganò ed altri esimi personaggi: “In un momento di gravissima crisi, noi Pastori della Chiesa Cattolica, in virtù del nostro mandato, riteniamo nostro sacro dovere rivolgere un Appello ai nostri Confratelli nell’Episcopato, al Clero, ai Religiosi, al Popolo santo di Dio e a tutti gli uomini di buona volontà. I fatti hanno dimostrato che, con il pretesto dell’epidemia del Covid-19, si è giunti in molti casi a ledere i diritti inalienabili dei cittadini, limitando in modo sproporzionato e ingiustificato le loro libertà fondamentali, tra cui l’esercizio della libertà di culto, di espressione e di movimento…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/appello-per-la-chiesa-e-per-il-mondo-di.html?showComment=1603705523343#c4471359221398298726

Commento di F.G.: “Ritengo molto utile questa iniziativa nel concerto che si sta formando tra oppositori di ogni tipo di umanità, tutta minacciata di estinzione da un gruppo di fanatici sociocidi. Si potrebbe dire, alla vista delle diversità che distinguono categorie e persone, che tutto fa BUON brodo…” – Continua in calce al link

FB. Shadowbanning – Scrive Fulvio Grimaldi: “Shadowbanning. E’ la pratica messa in atto da Faccialibro, per fare di soppiatto e in maniera strisciante quanto più spudoratamente fa, venendo punito dall’abbandono di clienti e, a volte, dalla magistratura, cancellando post o bannando clienti per periodi o per sempre – Ora Feisbuc fa lo shadowbanning, che significa “toglierti di mezzo nell’ombra”…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/10/26/come-fb-mette-in-ombra-i-profili-scomodi-shadowbanning/

Il Cile si riscatta – Scrive Marinella Correggia: “Ne succedono di cose nel mondo mentre l’Occidente è rintanato! Immagini che confortano: https://youtube.com/watch?v=YeJvYEZllR0 – Ecco le piazze piene in Cile dopo la vittoria al referendum per cancellare la Costituzione di Pinochet!”

Covid poco virulento – Scrive Emanuele Canta: “…l’Organizzazione Mondiale della Sanità di imbarazzanti marce indietro ne ha fatte parecchie, ma questa volta nel suo bollettino pubblica uno studio che non può restare nel silenzio: il tasso medio di letalità del SARS-CoV-2 sotto i 70 anni è dello 0,05%. A dirlo è il dottor John Ioannidis, professore di Epidemiologia e Salute della popolazione all’Università di Stanford, uno dei massimi esperti mondiali di analisi dei dati in medicina…” – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/oms-26-ottobre-2020-letalita-covid-005.html?showComment=1603727516225#c2707455223381802531

Mio commentino: “L’aspetto positivo, un side effect benefico delle restrizioni pensate per il contenimento del covid-19, è che va a totale vantaggio della Natura. Più le attività umane recedono e più in fretta la biodiversità si riassetta. L’inquinamento diminuisce e gli animali selvaggi respirano. L’aspetto negativo -invece- è che la psiche umana, individuale e collettiva, -presa dalla disperazione- si rivolge all’autolesionismo, forse alla guerra…”

Essere consapevoli del nostro essere è meditazione – Disse Nisargadatta Maharaj: “Una volta capito cosa siamo tienilo a mente. A meno che l’intelletto non lo capisca, il cuore non lo accetterà. Sii sempre consapevole che non sei il corpo, non hai forma. Sai chi sei prima di acquisire un corpo? Questa conoscenza ti viene trasmessa per rimuovere l’identificazione con il corpo. Il tuo corpo non è la forma del Sé. Pensare che il corpo sia la propria forma è ego. Chi capisce questo diventa l’Assoluto.” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/10/essere-consapevoli-del-nostro-essere-e.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Quando per il mondo arriva il momento di essere aiutato, alcune persone ricevono la volontà, la saggezza e il potere di produrre grandi cambiamenti.” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 27/10/2020 alle 8:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 ottobre 2020

Ogni storia bioregionale, lo scandalo coronavirus, Gates of hell, ripulire la mente…


Il Giornaletto di Saul del 26 ottobre 2020 – Ogni storia bioregionale, lo scandalo coronavirus, Gates of hell, ripulire la mente…

Care, cari, ogni storia bioregionale che noi raccontiamo emette quella forza che la pervade nella volontà di rispettare tutto ciò che è ancora vivo. Le nostre esperienze personali vissute concordano sull’importanza di mantenere o salvare territori che hanno perso col tempo la loro identità perché nessuno li cura più… (Jaqueline Fassero) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/ogni-storia-bioregionale-di-jaqueline.html

Progetto di legge “omotransfobia” – Scrive Daniela Turrini: “Per contrastare la proposta di legge sull’omotransfobia “Zan-Boldrini-Scafarotto” intendiamo continuare la campagna di sensibilizzazione per informare l’opinione pubblica. Organizzare dibattiti con i promotori della legge per metterli in difficoltà e denunciare le loro contraddizioni. Stilare un dossier sugli arresti, i processi e le persecuzioni subite dai cittadini nei paesi dove leggi simili sono già state approvate.”

Lo scandalo coronavirus – Scrive il dottor Reiner Fuellmich: “Sono uno dei membri della “Commissione Corona” tedesca che ha sentito il parere di una miriade di scienziati ed esperti a livello internazionale, allo scopo di trovare risposte in merito alla crisi del coronavirus. Tale crisi andrebbe oggi più propriamente rinominata “scandalo del coronavirus”, sulla base di tutto ciò che oggi sappiamo…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/reiner-fuellmich-e-lo-scandalo.html?showComment=1603613349555#c1555810094462322051

Commento di L.G.: “…di coronavirus il nostro corpo ne può ospitare almeno 7 tipi diversi (sono varie forme di influenza), ed i tamponi non specificano quale rilevano. Che cosa deve succedere ancora per farvi capire che siamo di fatto in guerra?…”

Gates of hell – “L’Impero del filantro-capitalista Bill Gates mette a rischio il futuro del nostro pianeta”. E’ il giudizio senza appello che emerge con forte evidenza nel “Global Citizens Report” elaborato dall’associazione “Navdanya International” …. – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/10/25/vandana-shiva-gates-to-hell/

Commento di Giuseppe Altieri: “L’unica pandemia è il Cancro… nascosto oggi dalla stupida paura del Covid…” – Continua in calce al link soprastante

Covid. Ultimo DPCM – Il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende da fonti di governo, ha firmato il nuovo Dpcm con le misure restrittive anti-Covid, tra le quali la chiusura alle ore 18 di tutti i ristoranti, bar e gelaterie. Il governo, si apprende ancora, sta accelerando sulle misure di ristoro da 1,5-2 miliardi per le categorie messe più in difficoltà dalle misure. Un Consiglio dei ministri potrebbe essere convocato nelle prossime ore. Il Dpcm sarà in vigore da oggi al 24 novembre 2020. Salvo proroghe…

Ripulire la mente – Scrisse Osho: “Inizia a fare una cosa: ogni giorno, per un’ora al mattino e un’ora al pomeriggio, siediti e di’ qualunque cosa ti arrivi alla mente, ad alta voce, in modo che non solo la pensi, ma la ascolti. Qualunque cosa sia: se arriva una sciocchezza, dilla. Non devi modificarla e non devi renderla bella, perché non deve essere una performance; deve essere ciò che c’è dentro…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/12/osho-fermare-la-mente-no-bisogna.html

Ciao, Paolo/Saul

………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Beyond the mind there is no such thing as experience. Experience is a dual state. You cannot talk of reality as an experience. Once this is understood, you will no longer look for being and becoming as separate and opposite. In reality they are one and inseparable, like roots and branches of the same tree. Both can exist only in the light of consciousness, which again, arises in the wake of the sense ‘I am’. This is the primary fact. If you miss it, you miss all.” (Sri Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 26/10/2020 alle 7:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 ottobre 2020

Presenza bioregionale contro presenza virtuale, schiavitù del denaro, dal melodramma allo sfascio, illusioni dure a morire, chiamatemi con i miei veri nomi, incarnazione è altra cosa di reincarnazione…

Il Giornaletto di Saul del 25 ottobre 2020 – Presenza bioregionale contro presenza virtuale, schiavitù del denaro, dal melodramma allo sfascio, illusioni dure a morire, chiamatemi con i miei veri nomi, incarnazione è altra cosa di reincarnazione…

Care, cari, assuefatti come siamo alla società dei consumi e della tecnologia avanzata stiamo trasferendo la nostra soggettività in forme di intelligenza virtuale, che non hanno aspetti spazio-temporali ben definiti. Risultato = cerchiamo l’onnipotenza, l’onniscienza e l’onnipresenza… vogliamo diventare come gli Dei ma poi nel delirio dell’hybris cosa succederà? Si slatentizza la parte egocentrica di noi e si cade nella confusione e nell’incomprensione, come avvenne nella storia della Torre di Babele, resistere a quelle tendenze è una lotta durissima, che inizia rallentando il processo di virtualizzazione…. – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/08/la-presenza-bioregionale-in-antitesi.html

Torna l’ora solare – Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre lancette indietro di 60 minuti. Entro aprile i Paesi Ue dovranno decidere per l’abolizione o meno dell’ora legale…

Schiavitù del denaro, alta finanza, debito pubblico e tasse – Il fatto è che finché non viene risolto il problema economico in modo ecologico ed “etico” la società non potrà progredire e resterà preda di tormenti consumistici e schiavitù lavorative. Il denaro che è nato come mezzo di facilitazione per lo scambio di beni necessari, ed in se stesso all’inizio aveva un valore universalmente riconosciuto, è diventato pian piano un mezzo speculativo di asservimento e di sperequazione sociale… – Continua: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/schiavitu-del-denaro-alta-finanza.html

Mio commentino: “E’ il principio della “rana bollita” di Noam Chomsky per descrivere la Società e i Popoli che accettano passivamente, il degrado, le vessazioni, la scomparsa dei valori della libertà e dell’etica, accettando di fatto la deriva…”

Dal melodramma allo sfascio – Scrive Michele Rallo: “I nodi stanno per venire al pettine. Non quelli della situazione sanitaria, assai meno preoccupante di quanto i numeri “ufficiali” potrebbero far temere. Ma quelli della situazione economica che, al contrario, é ben piú grave di quanto appaia a prima vista. Le misure con cui si vorrebbe contrastare la “seconda ondata” del Covid potrebbero decretare una crisi irreversibile di interi comparti: ristorazione, spettacolo, tempo libero, turismo e una larga fetta del settore commerciale…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/dal-melodramma-covid-allo-sfascio-finale.html

Commento di A.D.: “Molti si interrogano sul perché di questi lockdown angosciosamente cadenzati. E’ un film già girato e che stiamo vedendo in slow motion. Conoscere la realtà sarà un brutto colpo per tutti, anche per chi sa fin dove sono arrivate queste bestie immonde. E allora stiamo assistendo all’evolversi della storia più orrenda di tutti i tempi, col contagocce…”

Chiamatemi con i miei veri nomi – Scrisse Thich Nhat Hanh: “Non dire che domani me ne andrò, perfino oggi sto arrivando di nuovo. Guarda profondamente: ad ogni secondo arrivo, per essere un getto primaverile; un uccellino, con piccole ali ancora fragili: sto imparando a cantare nel mio nido nuovo; per essere un bruco nel cuore di un fiore; un gioiello che si nasconde nella pietra. Ancora arrivo, per ridere e piangere, per aver paura e per sperare. Il ritmo del mio cuore è la nascita e la morte di tutto ciò che vive…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2010/04/thich-nhat-hanh-chiamatemi-con-i-miei.html

Covid. Ultime notizie – Il governo potrebbe accelerare su un nuovo Dpcm (forse in arrivo già nelle prossime ore) con misure più incisive. Si pensa a un coprifuoco nazionale e alla chiusura delle attività non essenziali. Rimane aperto il nodo trasporti e degli spostamenti tra Regioni.

Illusioni dure a morire – Scrive Franco Libero Manco: “Come tutte le grandi epidemie del passato anche questa si spegnerà secondo una tendenza naturale, indipendentemente dalla diffusione di un vaccino al quale magari sarà dato il merito della vittoria. Ne usciremo con le ossa rotte sperando che l’umanità abbia imparato la lezione, avrà il coraggio di cambiare sistema di vita e soprattutto se avrà capito che quando si violano le leggi naturali prima o poi si pagano le conseguenze… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2020/10/24/illusioni-dure-a-morire/

Contatori “intelligenti” – Scrive Maria Hebel: “La radiazione emessa da contatori intelligenti (previsti nelle nostre case) è 100 volte maggiore dei cellulari e l’esposizione è costante. Medici informati ci avvertono. Numerose pubblicazioni scientifiche lo confermano. Il contatore sta nel disegno IOT. Controlla tutto quello che hai e fai in casa.”

Incarnazione è altra cosa di reincarnazione… – Secondo un filone buddista o taoista esiste una massa psichica che contiene tutte le tendenze mentali vissute o vivibili durante l’esistenza da tutti gli esseri senzienti. La scintilla singola si definisce incarnazione. Alla morte della persona l’energia individuale si fonde con l’universale. Ma le tendenze innate incompiute si aggregano in un grumo (programma karmico) che attira la coscienza verso nuove incarnazioni… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2015/11/incarnazione-e-altra-cosa-di.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………….

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“È ciò che cambia che muore. L’immutabile non vive né muore; è il testimone senza tempo della vita e della morte. Non puoi chiamarlo morto, perché è consapevole. Né puoi chiamarlo vivo, poiché non cambia…” (Nisargadatta Maharaj)

……….

“Abbiamo tutto e non abbiamo niente
siamo tutto e non siamo niente
abbiamo e non abbiamo
siamo e non siamo”
(Ferdinando Renzetti)




permalink | inviato da retebioregionale il 25/10/2020 alle 7:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 ottobre 2020

Agricoltura bioregionale, il giusto valore del cibo, a scuola a piedi, settimana per il disarmo, in memoria di Gianni Rodari, osservare il mondo senza pregiudizio…

Il Giornaletto di Saul del 24 ottobre 2020 – Agricoltura bioregionale, il giusto valore del cibo, a scuola a piedi, settimana per il disarmo, in memoria di Gianni Rodari, osservare il mondo senza pregiudizio…

Care, cari, su una cosa siamo tutti d’accordo: i prodotti genuini e  bioregionali fanno bene sia alla nostra salute che al nostro pianeta. E chi coltiva la nostra terra deve ricevere un compenso degno e adeguato per il suo lavoro. Ora tutto questo è possibile. L’Unione Europea investe ogni anno milioni di euro nella produzione agricola. Prossimamente i membri del Parlamento Europeo voteranno come questi soldi devono essere spesi… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/mangiare-bioregionale-fa-bene.html

Riunirsi in piccole comunità – Scrive D.S.: “Son circa 30 anni che dico che solo piccole comunità autosufficienti potranno cavarsela al collasso del mondo che conosciamo… ora i miei anni sono tanti e vedo con gioia che il discorso sta passando. Gioia, sì, ma anche un pizzico di dispiacere perché i vecchi non li vuol nessuno e forse è necessario così…”

Il giusto valore del cibo – Scrive Caterina Regazzi: “L’agricoltura tradizionale perché è in crisi? Perché i prodotti dell’agricoltura, nei paesi in cui vige il benessere materiale, hanno perso sempre più valore a scapito di altri beni, sempre materiali, che ne hanno acquistato uno sempre maggiore e penso prima di tutto a quelli tecnologici, beni che richiedono un consumo di altri beni (territorio, energia) sempre maggiori…” – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2017/08/27/il-giusto-valore-del-cibo-bioregionale/

Castelfranco Emilia. Conoscere le mele antiche – Scrive Gas c’è: “31 ottobre 2020 dalle ore 17:00 in Piazza Aldo Moro a Castelfranco Emilia: Conosciamo le varietà antiche di mele al Mercato Bio C’È con Piero Negroni, dell’Az. Agricola La Selva Armonica, referente Emilia dell’Associazione Civiltà Contadina per la salvaguardia della biodiversità rurale, e Presidente dell’Ass. di raccoglitori e produttori Prora… per affinare i sensi, per ascoltare racconti di tutela del territorio, di protezione delle varietà antiche di frutti e alberi, di valorizzazione della ricchezza di biodiversità rurale. Laboratorio gratuito a numero chiuso. Info:  info.gasce@gmail.com”

A scuola a piedi, per evitare contagi – Scrive Luca Gianotti: “Non si può più andare a scuola perché i bus non possono più contenere i ragazzi pigiati come sardine? Non ci posso credere. E quando si andava a scuola a piedi? E nei paesi poveri dove per avere un’istruzione ancora oggi si attraversano (con gioia) chilometri a tutte le età? Il segnale che ci manda il Governo è di considerare i ragazzi non più normodotati, ma paralitici: o prendono un bus o non possono andare a scuola…” – Continua: https://altracalcata-altromondo.blogspot.com/2020/10/scuola-piedi-per-evitare-contagi-e.html

Mio commentino: “…c’è stato un tempo in cui per alcuni anni abitai a Grottaferrata e tutte le mattine andavo alla scuola elementare camminando per un paio di kilometri, passando in mezzo ad un boschetto in cui spesso mi fermavo a mangiare cardi, pinoli ed altre leccornie. I bambini, secondo me, amano la natura se gli si da la possibilità di viverla…”

Commento di J.H.: “Per certi versi, si potrebbe pensare che la nostra società occidentale stia facendo un’inversione a “U” e che stiamo tornando – al galoppo anche – verso il passato. Chissà quali usanze dovremmo riesumare…”

Viterbo. Settimana per il “disarmo” – Scrive Peppe Sini: “Dal 24 al 30 ottobre 2020 si svolge la “Settimana internazionale per il disarmo” promossa dall’Onu. Come ogni anno il “Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera” di Viterbo aderisce all’iniziativa. Giorno per giorno proporremo alla riflessione alcuni testi di autrici ed autori rappresentativi della cultura della pace…” – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2020/10/settimana-internazionale-per-il-disarmo.html

Papafrancy e paparatzy – Scrive Adriano Colafrancesco a commento dell’articolo https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/11/storie-degli-ultimi-papi-la-commedia.html?showComment=1603352329268#c9049830065773790502 -: “Interessantissimi gli articoli su Paparatzy e Papafrancy, Paolo. Manca però il vero protagonista: Satana in persona. Presto sarà evidente pure ai ciechi. Un caro saluto e buon lavoro (davvero encomiabile)…”

Mia ripostina: “Caro Adriano, chiamarlo “satana” è solo una oggettivazione di un pensiero… comunque comprensibile!”

In memoria di Gianni Rodari – In Kirghizstan due donne, una russa e una italiana, stanno realizzando un piccolo documentario a Bishkek. La capitale del Kirghizstan, una delle 5 repubbliche asiatiche ex sovietiche. Mentre si trovano vicino all’auto di un tassista, parlano fra di loro. L’ autista chiede gentilmente qualcosa alla ragazza russa. Poi si rivolge alla donna italiana e le dice sorridendo: “Italia? Sì… Gianni Rodari!”… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2020/10/23/gianni-rodari-ricordato-da-marinella-correggia-e-stefano-panzarasa-a-100-anni-dalla-sua-nascita/

Andamento coronavirus – Riporta ADNkronos: “Il parere di Trump: “La gente è stanca del Covid, io faccio questi rally enormi, la gente vuole essere lasciata in pace, sono stanchi di sentire Fauci e tutti questi idioti”. In una telefonata con il suo team elettorale, Donald Trump si scaglia, di nuovo contro il virologo, accusandolo di essere “un disastro”. “Se c’è un giornalista collegato, può riportarlo come l’ho detto, non mi può importare di meno”, ha detto ancora il presidente durante la chiamata…”

Auser – Antonio Marcucci è il nuovo presidente regionale dell’Auser Marche, l’associazione di volontariato promossa da Cgil e Spi Cgil Marche, 115 circoli in tutta la regione per un totale di circa 13mila iscritti. Subentra a Manuela Carloni. Auser Treia si complimenta vivamente con il nuovo presidente dell’Auser Marche, avendo con lui collaborato attivamente sin dalla fondazione del Circolo e per tutto il tempo in cui egli ha ricoperto la carica di Coordinatore Auser della Provincia di Macerata… – Continua: https://auser-treia.blogspot.com/2020/10/auser-marche-antonio-marcucci-nominato.html

Per una rinascita comunista – Scrive NPCI: “La rinascita del movimento comunista è un aspetto imprescindibile della rivoluzione che farà dell’Italia un nuovo paese socialista. Il partito comunista di tipo nuovo, Stato Maggiore della lotta popolare rivoluzionaria contro l’alta finanza imperialista, è la premessa della rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato. Info: nuovopci@riseup.net”

Osservare il mondo senza pregiudizio – Il personaggio del sogno, nel quale noi ci identifichiamo, è una semplice componente inscindibile dalla complessità del sogno, in cui i vari attori, figure, oggetti ed eventi sono un tutt’uno. La “farsa” del sogno mostra un’apparente finalità e significato agli occhi del personaggio di sogno nel quale ci identifichiamo. Vediamo che egli infatti compie gesti deliberati e verosimili sforzi di volontà per raggiungere i suoi fini di sogno, rapportandosi inoltre con gli altri personaggi del sogno come “diversi” da sé. Può ciò corrispondere a verità?… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2018/11/osservare-il-mondo-senza-pregiudizio.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Regala la tua assenza a chi non dà valore alla tua presenza…” (Oscar Wilde)




permalink | inviato da retebioregionale il 24/10/2020 alle 7:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 ottobre 2020

Attuare il bioregionalismo, storie degli ultimi papi, “Profumo d’Italia”, indifferenza verso la malattia…

Il Giornaletto di Saul del 23 ottobre 2020 – Attuare il bioregionalismo, storie degli ultimi papi, “Profumo d’Italia”, indifferenza verso la malattia…

Care, cari, la continuità della nostra società, in quanto specie umana, richiede una chiave evolutiva, una visione globale, per mezzo della quale aprire la nostra mente alla consapevolezza di condividere con l’intero pianeta l’esperienza vita. Questa è la visione dell’ecologia profonda, la scienza dell’inscindibilità della vita… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/10/attuare-il-bioregionalismo-per-salvare.html?showComment=1603381232784#c613771547933478237

Commento di Nazim Hikmet: Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti: “arrivederci fratello mare, mi porto un po’ della tua ghiaia, un po’ del tuo sale azzurro, un po’ della tua infinità e un pochino della tua luce e della tua infelicità. Ci hai saputo dir molte cose sul tuo destino mare, eccoci con un po’ più di speranza, eccoci con un po’ più di saggezza e ce ne andiamo come siamo venuti, arrivederci fratello mare…”

Storie degli ultimi papi. Paparatzy e papafrancy… – Siamo a metà febbraio 2012 – Papa Ratzinger non aveva ancora annunciato le sue dimissioni, ma erano nell’aria, c’erano state minacce di attentati accompagnate da una campagna mediatica proveniente dagli USA che lo accusava di varie nefandezze… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2017/11/storie-degli-ultimi-papi-la-commedia.html?showComment=1603352329268#c9049830065773790502

Mio commentino: “Stando alle previsioni di Nostradamus papafrancy sarà l’ultimo papa, e poi anche l’azienda vaticana chiuderà i battenti. In piedi restano i potentati delle radici vecchio testamentarie, quelli che ormai dominano il mondo con la finanza. L’ora di religione è conclusa, per “ingravescentem aetatem”…”

“Profumo d’Italia”. Recensione/intervista – “Di ambiente e natura se ne parla tanto in questo periodo, ma in molti casi mai con cognizione di causa. Ecco perciò un approfondimento con Fulvio Di Dio, legale ambientale, scrittore e gran conoscitore delle problematiche che stanno lentamente distruggendo il pianeta. Partendo dalla sua ultima opera, “Profumo d’Italia. Il Paese della continua emergenza rifiuti”… “ Continua: http://paolodarpini.blogspot.com/2011/12/profumo-ditalia-il-paese-della-continua.html

Effetti del covid ed effetti di altre influenze – “Ad esempio per l’influenza di Hong Kong tra 1 e 2 milioni di persone ne morirono nel mondo tra il 1968 e 1969. Riprese nel primo 1970, quando era soprannominata “influenza spaziale” in Italia – dove causò circa 20.000 morti nel 1969-70. Non dette origine a lockdown, forti reazioni politiche, né a sconquassi sociali ed economici…”

Indifferenza verso la malattia – Scrive Caterina Regazzi: “…Trascriverei queste frasi di Nisargadatta Maharaj a lettere d’oro e ne farei dei manifesti da affiggere nelle strade, davanti alle scuole, davanti alle sedi di governo, farei dei volantini da distribuire nelle piazze, chissà, magari qualcuno pronto a svegliarsi, troverebbe se stesso…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/04/malattia-e-indifferenza-per-nome-e.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Mandrie di cavalli liberi galoppano nelle pianure verdeggianti, davanti a loro l’unico limite è il cielo in fondo. Il vento, il rumore di mari lontani, l’ombra di gabbiani che attraversano il sole, l’azzurro terso del cielo…” (P.S.W.)




permalink | inviato da retebioregionale il 23/10/2020 alle 7:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 ottobre 2020

Bioregionalismo: una memoria, Africa, Bergoglio apre ai gay, una riflessione sulla coscienza di Sé, risveglio spirituale…

Il Giornaletto di Saul del 22 ottobre 2020 – Bioregionalismo: una memoria, Africa, Bergoglio apre ai gay, una riflessione sulla coscienza di Sé, risveglio spirituale…

Care, cari, quando nel 1996 a Monterufeno (Vt), dopo circa tre anni di frequentazioni e amicizie varie, fu fondata la Rete Bioregionale Italiana, nonostante le giuste proteste di Paolo D’Arpini (già allora Presidente del famoso Circolo Vegetariano VV.TT. di Calcata), si decise di comune accordo di non affrontare, o lasciare da parte, alcune tematiche fondamentali, la caccia, l’allevamento, l’alimentazione che poi negli anni seguenti vennero talmente alla ribalta che la loro discussione (o rifiuto di discutere) portò persino alla scissione del gruppo. … (Stefano Panzarasa) – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2017/12/bioregionalismo-ecologia-profonda-e.html

Nota – In definitiva basta ricordarsi che le nostre vite sono collegate fra loro e agli altri (piante, animali, umani, il pianeta), nessuna ci appartiene, tutto è connesso… Passato e presente dipendono dai nostri crimini e dalla nostra bontà ed è così che generiamo il nostro futuro…

Africa… – Mi sento come allora, quando stavo in Africa, niente davanti niente dietro, nessun luogo per andare, nessun luogo per tornare, nessun luogo per restare. Vagare trasognato, viaggiare solo perchè lo spostarsi era l’unico modo di sopravvivere a me stesso. Ringraziando la fame, la sete, la fatica, la paura, la meraviglia che mi teneva in piedi, mi dava la forza e lo stimolo di andare… ma dove?… – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2020/10/africa-nella-memoria-di-paolo-darpini.html

Il papa come il prezzemolo – Scrive G.V.: “…il problema resta sempre quello della comprensione della fenomenologia politica. Il Sacro Soglio gioisce della assenza di un contendente credibile, con la fine ed il disvelamento dei ” mentecatti” di Sassoon e la inaffidabilità del PD. Non a caso, come si evince dalle apparizioni televisive, il primo piano è sempre riservato all’Uomo di Villa Nazareth. Cioè al papa…”

Una riflessione sulla coscienza di Sé – La coscienza non può essere spiegata solo in termini di funzionamento fisiologico e sicuramente possiede una sua propria natura e realtà. L’osservato non è mai scisso dall’osservatore, l’immagine non può sostituirsi alla sostanza. L’individuazione mentale delle forme e dei nomi non basta a completare il quadro della vita dandogli un’interezza. Perciò alla ricerca di una matrice comune, mi sono interrogato ed ho indagato sulla natura di colui che si interroga. Ho chiamato questo riflettere sulla riflessione: Spiritualità Laica… – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2012/12/la-coscienza-di-paolo-darpini.html

Bergoglio apre ai gay – Scrive Ansa: “Gli omosessuali sono figli di Dio e hanno diritto a una famiglia”: lo afferma Papa Francesco nel documentario ‘Francesco’, presentato al Festival di Roma, secondo quanto riferito dal Catholic News Agency. “Quello che dobbiamo fare è una legge sulle unioni civili. In questo modo i gay sono coperti legalmente”

Mio commentino: “Ciò significa che i gay, oltre ad essere coperti “legalmente”, potranno anche adottare bambini e ricorrere all’utero in affitto?”

Risveglio spirituale ed esperienza personale – Il così detto “percorso di realizzazione” è un passatempo che la mente richiede. Noi siamo già quello che vorremmo essere quindi come possiamo “diventarlo”?. Però è vero che restare sintonizzati all’interno aiuta. Purtroppo a volte succede che la comprensione intellettuale possa ingannarci, lasciandoci credere di aver “compreso”. Quindi cosa posso consigliare agli amici che mi chiedono consiglio sul metodo di realizzazione? Forse la cosa migliore, come diceva Nisargadatta Maharaj -il fattore chiave-, è l’abbandono ed il seguire il proprio intuito che infallibilmente ci guida verso il risveglio. – Continua con testo blingue: https://paolodarpini.blogspot.com/2020/10/spiritual-awakening-and-personal.html

Ciao, Paolo/Saul

………………………….

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Il vero abbandono consiste nel capire che non c’è niente da abbandonare, perché niente è tuo. È come quando dormi profondamente. Quando ti addormenti, non abbandoni il tuo letto. Semplicemente, lo dimentichi” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 22/10/2020 alle 7:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     settembre   <<  1 | 2 | 3  >>   novembre