.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
17 aprile 2019

La natura aiuta se stessa, qualità psichiche delle piante, Guiglia: Pasquetta con raccolta erbe, la capacità degli esseri viventi di esprimere “spiritualità”, Paris: Notre Dame brucia?, il Sé e lo stato intermedio, la NATO ed i signori del caos…

Il Giornaletto di Saul del 17 aprile 2019 – La natura aiuta se stessa, qualità psichiche delle piante, Guiglia: Pasquetta con raccolta erbe, la capacità degli esseri viventi di esprimere “spiritualità”, Paris: Notre Dame brucia?, il Sé e lo stato intermedio, la NATO ed i signori del caos…

Care, cari, la co-evoluzione di miliardi di anni dei vegetali con gli animali che se ne nutrono e con l’Uomo, molto ben selezionato ed adattato, ha fatto si che proprio le sostanze che le piante producono per difendersi dai parassiti siano preziosi antiossidanti e complessi enzimatici molto utili per la salute umana ed animale… – (Giuseppe Altieri) – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/04/cibo-sano-e-biologico-la-natura-aiuta.html

Nota di Dominella Trunfio: “Qualche segnale positivo sul piano della sicurezza alimentare e l’uso dei pesticidi chimici è arrivata a gennaio 2019 dal Parlamento europeo. La commissione ha chiesto di rendere pubblici gli studi utilizzati nella procedura di autorizzazione di ogni pesticida, compresi tutti i dati e le informazioni a sostegno delle domande…”

Il messaggio e le qualità psichiche delle piante… – In natura tutto segue uno schema di corrispondenze. Potremmo affermare che ogni forma vivente assume aspetti psicosomatici che corrispondono alle qualità incarnate. Questo fatto era noto sin dalla più remota antichità, all’uomo ed agli animali… – Continua:   https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2018/08/biodiversita-vegetale-e-qualita.html

Parigi. Notre Dame brucia? – Vi giro questo messaggio ricevuto da un amico su quanto successo a Notte Dame: Che cosa regge l’urto del tempo? Neanche una cattedrale millenaria ci riesce. Dio è un genio della comunicazione. Di fronte alla generazione umana più distratta di tutta la Storia, cosa fa per catturare la nostra attenzione all’inizio della Settimana Santa? Lascia bruciare una delle chiese più belle che abbiamo costruito per Lui.  Per me è come se ci dicesse: “Guarda che anche il capolavoro più straordinario che mi dedichi, non vale niente se poi ti dimentichi di me, passi davanti a quella chiesa e ti occupi solo delle tue cose, distratto. A me interessi TU. Io voglio te. Tu sei la mia cattedrale”. Notre Dame brucia e ci lascia senza alibi, mentre ci chiediamo che cosa, veramente, regge l’urto del tempo…”

La pretesa di autonomia di alcune regioni – Scrive Arrigo Colombo: “Sono le solite, Lombardia e Veneto anzitutto, dove fa la voce grossa il solito Salvini, cui s è aggiunta l’Emilia-Romagna e ne vanno aggiungendo altre. Così l’Italia, invece di unirsi ulteriormente, e nell’unione aiutarsi, regioni ricche e regioni povere, si divide e…” – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/04/16/italia-a-pezzi-e-la-pretesa-di-autonomia-di-alcune-regioni/

Russia. Scongiurare i conflitti – Scrive  il viceministro degli esteri russo Alexander Grushko: “Per quanto riguarda il conflitto armato con la NATO, tutte le persone ragionevoli sperano che ciò non accada mai: sarebbe una catastrofe per l’umanità. Sono sicuro che lo capiscono sia a Washington che a Bruxelles. Tuttavia, nella situazione odierna, il rischio di incidenti è in aumento, ma devono essere evitati”

La capacità degli esseri viventi di esprimere “spiritualità” – Scrive Francesco Lamendola: “È possibile che le piante, e perfino i grandi alberi, manifestino spontaneamente sentimenti ed emozioni, particolarmente la gioia e l’esultanza, agitandosi, fremendo, scuotendo i rami come per battere le mani, il tutto non come reazione ad una presenza umana, ma come movimento spontaneo della loro essenza, della loro personalità…” – Continua con note di Lorenzo Merlo e Paolo D’Arpini: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2011/12/scambio-epistolare-tra-lorenzo-merlo-e.html

Stop TTIP (per finta) – Scrive No TTIP: “15 aprile, i governi dell’Unione compreso quello italiano – eccetto la Francia, contraria, e il Belgio che si è astenuto – hanno dato il mandato alla Commissione europea di negoziare un accordo transatlantico di liberalizzazione del commercio con gli Stati Uniti. Fino a prima le elezioni m5s e lega elevavano alte grida contro “il genocidio dei popoli europei”. Vergogna!”

Guiglia. Pasqua con raccolta erbe – Scrive Maria: “Il giorno di Pasqua,  21 aprile 2019, a Casa val di Sasso di Guiglia, camminata nei pressi di casa, raccolta di erbe spontanee che verranno unite al pranzo che ognuno porterà da casa… – Continua: https://retedellereti.blogspot.com/2019/04/guiglia-22-aprile-2019-pasquetta.html

La Via di Francesco. Recensione – Scrive Luca: “La Via di Francesco, raccontata in un nuovo libro con testi e foto da Fabrizio Ardito, parte dal Santuario di La Verna e arriva a Piazza San Pietro a Roma passando per Città di Castello, Gubbio, Assisi, Foligno, Spoleto, Rieti, 440 chilometri in 22 tappe. Info:  luca@camminoprofondo.it”

La mente, il Sé e lo stato intermedio tra l’essere e il non essere – Disse Nisargadatta Maharaj: “Ogni cosa esiste nella mente; anche il corpo è l’insieme di un’infinità di percezioni sensoriali che si integrano nella mente, e ogni percezione è uno stato mentale … Sia la mente che il corpo sono stati intermittenti. Il sommarsi di questi momenti di percezione crea l’illusione dell’esistenza. La mente non può sapere quello che c’è aldilà della mente, ma quello che sta aldilà della mente conosce la mente…” – Continua: http://riciclaggiodellamemoria.blogspot.it/2017/04/la-mente-e-lo-stato-intermedio-cosi.html

Roma. Frutteto di quartiere – Scrive Zappata Romana: “Migliorare Roma con la cittadinanza attiva e la biodiversità. Il 16 aprile è stato  inaugurato un frutteto nel parcheggio antistante Eataly. 35 alberi rari saranno ospitati fino all’autunno, quando saranno donati a scuole e a comunità di cittadini che si prendono cura degli spazi pubblici, nel quartiere Ostiense e nel Municipio Roma VIII…”

Signori del caos – Scrive Manlio Dinucci: “Tutti contro tutti: è l’immagine mediatica del caos che si allarga a macchia l’olio sulla sponda sud del Mediterraneo, dalla Libia alla Siria. Una situazione di fronte alla quale perfino Washington sembra impotente. In realtà Washington non è l’apprendista stregone incapace di controllare le forze messe in moto. È il centro motore di una strategia – quella del caos – che provoca una reazione a catena di conflitti da utilizzare secondo l’antico metodo del «divide et impera»…” – Continua:https://paolodarpini.blogspot.com/2019/04/nato-guerra-su-guerra-ovvero-il-caos.html

Ciao, Paolo/Saul

…………………………..

Pensieri poetici del dopo Giornaletto:

“Nessuna cosa viva è in grado di condurre in se stessa un’esistenza separata, distaccata, dal resto della vita. Attraverso la virtualizzazione si misura l’esistente sul piano dell’illusione, del glamour, della distorsione, dell’accumulo di conoscenze utilitaristiche, creando così confusione fra l’identità provvisoria e quella permanente. In sanscrito questo processo-trappola si chiama “aham vritti” ovvero proiezione speculativa dell’io che si identifica con le forme pensiero con cui viene in contatto…” (Saul Arpino)

……….

“A true Guru will never humiliate you, nor will he estrange you from yourself. He will constantly bring you back to the fact of your inherent perfection and encourage you to seek within. He knows you need nothing, not even him, and is never tired of reminding you. But the self-appointed guru is more concerned with himself than with his disciples…” (Nisargadatta Maharaj)




permalink | inviato da retebioregionale il 17/4/2019 alle 4:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     marzo        maggio