.
Annunci online

retebioregionale
RETE BIOREGIONALE ITALIANA - La pratica del bioreregionalismo e dell'ecologia profonda
 
 
 
 
           
       

La Rete Bioregionale Italiana è ispirata dall'idea di Bioregione: aree omogenee definite dall'interconnessione dei sistemi naturali e dalle comunità viventi che le abitano.
Una bioregione è un insieme di relazioni di cui gli umani sono chiamati a vivere e agire come parte della più ampia comunità naturale che ne definisce la vita.

Qui di seguito i nomi dei primi fra i nuovi referenti tematici della Rete Bioregionale Italiana che a titolo volontario intendono mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel loro percorso di pratica ecologista:

Daniela Spurio - Grafica e fotografa - Impaginatrice dei Quaderni di
Vita Bioregionale - "Viverecongioia Jesi" dhanil@live.it,

Giorgio Vitali, presidente Infoquadri, Referente per il Signoraggio monetario ed aspetti economici correlati. Email.  vitali.giorgio@yahoo.it, - Tel. 393.6542624 

Rita De Angelis ritadeangelis2@alice.it e cell. 3385234247 - ecologia casalinga

Antonella Pedicelli, docente di filosofia, residente a Monterotondo (Sabina Romana)Referente per rapporti con le scuole e interventi formativi di recupero e attenzione verso la cultura bioregionale. Email: hariatmakaurr@gmail.com 

Claudio Martinotti Doria, monferrino, storiografo e ricercatore di storia locale ed economica, saggista, ambientalista libertario e localista. Referente per le Politiche economico ecocompatibili. Email: claudio@gc-colibri.com  tel. 0142487408 - Sito web: http://www.cavalieredimonferrato.it

 Benito Castorina, docente universitario per l'economia agricola e coltivatore di erba vetiver. Referente per l'agricoltura contadina e produzione energetica ecologica. Recapiti: benito.castorina@fastwebnet.it - Tel. 06.8292612 - 338.4603719

Avv. Vittorio Marinelli, presidente di European Consumers,
Via Sirtori, 56, 00149 Roma. Email:
vitmar@tiscali.it - Tel.
348.1317487 - Referente per l'ecologia nei consumi.

Caterina Regazzi
, medico veterinario Referente per il rapporto uomo/animali e zootecnia. Recapiti:
caterinareg@gmail.com – Cell. 333.6023090

Fulvio Di Dio, residente ad Amelia (Terni), funzionario alla Regione
Lazio Assessorato Ambiente
. Email.
fulvio.didio@libero.it - Tel.
329.1244550. Referente per l'ecologia nelle aree urbane.

Manuel Olivares, scrittore e giornalista sociologico esperto in comunità, fondatore della casa editrice “Vivere Altrimenti”. Referente per i rapporti con le comunità, comuni ed ecovillaggi. Recapito: info@viverealtrimenti.com

Sonia Baldoni, esperta di erbe officinali e cure naturali olistiche. Referente per il rapporto con gli elementi della natura e con lo spiritus loci. Recapiti: Cell. 333.7843462 - sachiel8@virgilio.it

Teodoro Margarita, seedsaver, già consigliere federale di Civiltà Contadina e collaboratore della Rete. Referente per l'area comasca, ecovillaggio, ricerca spirituale. Recapito: 031.683431 ore serali.

Stefano Panzarasa, geologo e musicista, Responsabile Ufficio Educazione Ambientale del Parco Naturale Regionale dei Monti Lucretili e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per l'educazione ambientale ed ecologica. Recapiti: bassavalledeltevere@alice.it  -  blog (cliccare qui sotto): www.orecchioverde.ilcannocchiale.it  tel.. 0774/605084

Lucilla Pavoni, scrittrice e neo contadina. Referente per i rapporti solidali fra esseri umani. Recapiti: lucillapavoni@libero.it – Cell. 338.7073857

Paolo D'Arpini, cercatore spirituale laico e membro fondatore della Rete Bioregionale Italiana. Referente per le Pubbliche Relazioni. Recapiti: circolo.vegetariano@libero.it – Tel. 0733/216293 - 0761/587200 


Altri membri e simpatizzanti stanno ancora meditando sul come offrire la propria collaborazione alla comunità bioregionale, se fra i lettori, che si riconoscono nel messaggio dell'ecologia profonda, c'é qualche volontario.. é benvenuto!

Paolo D'Arpini, addetto alle Relazioni Pubbliche per la Rete Bioregionale Italiana

Per aderire alla Rete Bioregionale Italiana é sufficiente sottoscrivere il manifesto fondativo (o carta degli intenti) e di inviare una email di conferma a:  circolo.vegetariano@libero.it

 

 
 
 
 

 
21 novembre 2019

Chi controlla l’economia e la finanza del pianeta?, il segreto del lago di stelle, non mangiar carne, il problema dei rifiuti, dall’illusione alla realizzazione, religioni: storia e fantastoria…

Il Giornaletto di Saul del 21 novembre 2019 – Chi controlla l’economia e la finanza del pianeta?, il segreto del lago di stelle, non mangiar carne, il problema dei rifiuti, dall’illusione alla realizzazione, religioni: storia e fantastoria…

Care, cari, chi controlla l’economia e la finanza del pianeta? Scrive Pasquino: “La banca di Israele è piccolina e quella vaticana un po’ traballa, la tesi di D’Arpini è una gran balla e chi si compra il mondo or è… la Cina!”

Mia rispostina: “Vorrei precisare al buon Pasquino che nei miei articoli sulla lotta all’ultimo doblone (tra il vaticano e la lobby sionista) non mi riferivo alla Banca di Israele (in quanto stato) bensì alla corporazione di finanzieri e banchieri sionisti (Rothschild, Goldman Sachs, etc.) che controllano quasi tutte le banche centrali del mondo. Per quanto riguarda la situazione dello IOR e del vaticano se è in crisi dipende sempre dalle pressioni esercitate dalle suddette lobbies sioniste che controllano praticamente l’intera economia mondiale, ciò non toglie che il vaticano, in quanto stato ed in quanto chiesa, detiene uno dei maggiori capitali immobiliari e di beni artistici e in oro e preziosi del mondo.

Allontana da me questo calice… – Insomma oggi debbo occuparmi di denaro, economia e finanza. Il fatto è che finché non viene risolto il problema economico in modo ecologico ed “etico” la società non potrà progredire e resterà preda di tormenti consumistici e schiavitù lavorative.Il denaro che è nato come mezzo di facilitazione per lo scambio di beni necessari, ed in se stesso all’inizio aveva un valore universalmente riconosciuto (la prima moneta furono gli spiedi), è diventato pian piano un mezzo speculativo di asservimento e di sperequazione sociale… – Continua: http://www.circolovegetarianocalcata.it/2019/11/20/allontana-da-me-questo-calice-potentati-finanziari-ed-economici-signoraggio-bancario-debito-pubblico-tasse/

“Il segreto del lago di stelle”. La fiaba di Natale – Scrive Franco Farina: Vi presento il mio nuovo lavoro letterario arricchito dai miei acquarelli. La fiaba parla di un Mago che dal suo mondo è stato sbalzato nel mondo di tutti i giorni. Fortunatamente incontra un Maggiordomo che lo aiuta a gestire questo mondo composto dal presente, dal passato e dal futuro e a capire cosa è successo al proprio mondo. Avendolo compreso cerca di condividere questa conoscenza con le altre persone ma così attira l’attenzione della setta del nuovo ordine universale che vorrebbe trasformare tutti in pecore ubbidienti e viene condannato da questa a diventare smemorato. Ma poi nel racconto riappare il Maggiordomo che lo aiuta a riguadagnare la sua consapevolezza e saggezza. Questa fiaba rappresenta un po’ il mago che è ciascuno di noi che arriva in questo mondo e deve imparare a cavarsela per realizzare le sue magie ed i propri sogni. Per prenotare il volumetto: 339 5093579 oppure artefarina@tiscali.it”

Non mangiar carne è “scientifico”…?– Scrive Franco Libero Manco: “E’ abbastanza scientifica la posizione di Umberto Veronesi quando afferma che il cibo può essere potenzialmente in grado di provocare tumori e dice che le sue affermazioni si basano su ragioni scientifiche più che accertate? O le affermazioni Marilyn Gentry, presidentessa dell’istituto americano per la ricerca sul cancro che dice: “L’adozione di una dieta prevalentemente vegetariana riduce il rischio di cancro”. Sono scientifiche le Linee Guida per la prevenzione dei tumori degli Usa… – Continua: https://circolovegetarianotreia.wordpress.com/2019/11/20/non-mangiar-carne-e-scientifico/

Commento di Adriano Puliè: “Bisognerebbe chiederlo a Burioni lo scienziato sopra ai toni!”

Ma che c’entrano le sardine con l’antifascismo? – Esprimevo i miei dubbi a Caterina sull’ennesima strumentalizzazione del “contro” , dopo i girotondi ed i digiuni ci mancavano le sardine. Ecco che il vuoto è stato riempito! Ce ne parla il bravo Mauro Gemma su Marx21: http://www.marx21.it/index.php/italia/quadro-politico/30133-ma-che-centrano-le-sardine-con-lantifascismo

Prato. Economia circolare – Scrive Arpat: “Il 29 novembre 2019, dalle ore 9, si tiene il Forum promosso da Legambiente, a Prato, in Viale della Repubblica 277. La conferenza sulla gestione sostenibile dei flussi di materia e sull’economia circolare è l’occasione per fare il punto sulle filiere del riciclo, sulle opportunità che si aprono con l’approvazione della normativa End of Waste: comunicazione@arpat.toscana.it”

Il problema dei “rifiuti” – Scrive Franco Floris: “I rifiuti: un tema che coinvolge tutti, multinazionali, industrie, politici, tecnici, cittadini. Le soluzioni per uscire fuori da questa emergenza ci sono, ad esempio: – produrre meno rifiuti… – Continua: https://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2019/11/come-risolvere-il-problema-dei-rifiuti.html

Commento di Giuseppe Turrisi: “Occorre un cambiamento di paradigma sul rifiuto ossia il miglior rifiuto ecologico e riciclabile è quello che non si produce, produrre solo quello che serve dove serve e quando serve, con imballi razionalizzati…”

Dall’illusione alla realizzazione – Ogni io individuale è una componente, un aspetto, della massa psichica che contiene tutte le tendenze mentali vissute o vivibili durante l’esistenza da tutti gli esseri senzienti. La scintilla singola si definisce incarnazione. Alla morte della persona l’energia individuale si fonde con l’universale. Ma le tendenze innate incompiute si aggregano in un grumo che attira la coscienza verso nuove incarnazioni. Non è la stessa anima individuale che si reincarna ma l’insieme delle pulsioni psichiche che cercano nuove soluzioni evolutive… – Continua con testo bilingue: https://bioregionalismo.blogspot.com/2017/11/from-illusion-to-self-realization.html?showComment=1574247881339#c5674828279572409173

Nota: “…si presume (come è nella visione buddista e taoista) che l’anima -meglio definita mente- non abbia esistenza propria ma sia un semplice aggregato di pensieri in cui la coscienza s’identifica, quindi la reincarnazione non appartiene all’anima individuale ma pertiene alle tendenze incompiute (desideri e repulsioni) che attirano la coscienza in nuove incarnazioni. Esistono miriadi di infinite forme autoprodotte ed intersecantesi nella coscienza…” – Continua in calce al link soprastante

Religioni: storia e fantastoria – Scrive Filippo Mariani: “Non intendo minimamente entrare nelle storie vere o false degli UFO, né di extraterrestri che decidono di crearci, tuttavia ho constatato, dopo aver per anni analizzato 68 culti religiosi planetari, dal Medioriente, all’India, dall’Oceania fino al continente americano, che tutti più o meno si rifanno alla presenza o all’arrivo di uno o più esseri evoluti che danno il via alle nostre civiltà e che spesso discendono dalle stelle. Mi chiedo a questo punto se questi miti rappresentino qualcosa di puramente fantasioso oppure…” – Continua: https://riciclaggiodellamemoria.blogspot.com/2019/11/le-religioni-vengono-dalle-stelle.html

Ciao, Paolo/Saul

……………………..

Pensiero poetico del dopo Giornaletto:

“Chi non cura e coltiva se stesso è destinato a mandare in rovina non solo se stesso, ma anche le relazioni nelle quali è coinvolto. Ammesso che sia mai riuscito a crearne qualcuna….” (Giovanni Lamagna)




permalink | inviato da retebioregionale il 21/11/2019 alle 6:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     ottobre        dicembre